mercoledì 11 giugno 2008

Sono arrivati, vediamo come!

POL 11/06/2008 17.26.23 Titoli Stampa
DOPO ‘MESSA IN LATINO’ ARRIVANO STATUTI NEOCATECUMENALI Approvati dal Papa, consegnati venerdì mattina al movimento Città del Vaticano, 11 giu. (Apcom) - Dopo il motu proprio dell’anno scorso che ha liberalizzato il messale preconciliare (la cosiddetta messa in latino), arrivano altre novità liturgiche in Vaticano. Il Papa, a quanto si apprende, ha approvato definitivamente gli statuti del Cammino Neocatecumenale e il relativo decreto verrà consegnato ai leader del movimento venerdì prossimo presso il Pontificio consiglio per i laici. Se con la ‘Summorum pontificum’ Benedetto XVI ha teso una mano ai tradizionalisti, non senza creare scontento nei settori più progressisti della Chiesa cattolica, il semaforo verde ai neocatecumenali sembra avallare, invece, gli usi liturgici (ma anche, più in generale, la spiritualità e l’ecclesiologia) di un movimento che ha dato più di un grattacapo ai custodi della prassi liturgica tradizionale. I quali, ad esempio, contestano l’uso di una mensa addobata al centro della chiesa invece del consueto altare in fondo alla navata. Aggiunte a perplessità di ordine pastorale - come la ’segretezza’ delle catechesi e il ruolo centrale del catechista nella vita delle comunità - queste divergenze hanno creato attorno ai neocatecumenali sospetti e diffidenze tanto nelle parrocchie che nella Curia romana. Sentimenti controbilanciati, però, dalla stima di altri settori della Chiesa cattolica, al punto che è arrivata, appunto, l’approvazione papale degli statuti. La notizia, non ufficiale, trova riscontro in Vaticano. Non sono, però, noti i contenuti dei documenti approvati da Ratzinger e di conseguenza non è possibile stabilire in anticipo quante e quali istanze neocatecumenali siano state recepite, né se tutti i documenti siano stati approvati definitivamente e non, in parte, ‘ad experimentum’. Di certo c’è solo che alle 11 di venerdì mattina, a quanto si apprende, il cardinal Stanislao Rylko, presidente del Pontificio consiglio per i laici, consegnerà il decreto di approvazione definitiva degli statuti, insieme con il testo finale degli stessi statuti, a Kiko Arguello e Carmen Hernandez, iniziatori del Cammino Neocatecumenale che, insieme con il padre Mario Pezzi, formano l’equipe internazionale responsabile dei neocatecumenali. La consegna si svolgerà nella sede dello stesso dicastero responsabile per i movimenti cattolici. Ska 11-GIU-08 17:20

Questa è la notizia, adesso ci sono da verificare le modalità.
Del tutto improprio e frutto di ignoranza paurosa o di crassa malafede che l’approvazione degli statuti venga fatta passare per una novità liturgica messa sullo stesso piano del Vetus Ordo!!!
Dovremo vedere cosa c’è scritto, ma chi alimenta le notizie in questi termini non parte bene

179 commenti:

  1. “Vidi una strana chiesa che veniva costruita contro ogni regola… Non c’erano angeli a vigilare sulle operazioni di costruzione. In quella chiesa non c’era niente che venisse dall’alto… C’erano solo divisioni e caos. Si tratta probabilmente di una chiesa di umana creazione, che segue l’ultima moda, così come la nuova chiesa eterodossa di Roma, che sembra dello stesso tipo…”.

    (Beata Caterina Emmerich il 12 settembre del 1820)

    RispondiElimina
  2. Ma l'articolo da dove viene?

    RispondiElimina
  3. Sottoscrivo Leandro.

    Come, di grazia(!) il Sacrosanto Rito Tridentino possa conciliarsi con i Banchetti Nc è UN MISTERO ASSOLUTO!

    Impossibile conciliare la Sacrosanta e Divina Liturgia con le "nozze" di KIKO!!!!! ASSURDO!

    Ma io ho già riflettuto su questi eventi. Mi aspettavo che chiedessero al Papa di PAGARE per le scelte in direzione della SANA Tradizione VIVA!

    Ma così si creerà davvero un vespaio senza fine!

    RispondiElimina
  4. Quanti "riti" sono possibili? Tanti quanti sono i cattolici?

    RispondiElimina
  5. Prima o poi si dovrà "scontentare" qualcuno (la sovversione) ! E accettarne le conseguenze! Anche gravi!

    RispondiElimina
  6. Se l'Agenzia e davvero l'Apcom, il sito non riporta la notizia

    RispondiElimina
  7. Anche la decisione Papale non va bene!

    Poi dite che non è vero che ragionate per partito preso!

    Andate al vaticano e chiedete di anticipare il conclave perchè volete candicarvi a Papa e perchè la Santa Sede, per come sta agendo è ormai incapace di gestire i problemi della Chiesa!

    Non sappiamo ancora cosa contengo questi nuovi statuti, un attimo di calma!

    RispondiElimina
  8. L' Apcom all'ora dell'Agenzia e al giorno contiene la seguente notizia:

    17:20 - 11 GIU 2008
    Cinema, Angelina Jolie torna a sparare nel thriller "Wanted"
    Roma, 11 giu. (Apcom) - Angelina Jolie torna a sparare. Nel suo nuovo film, "Wanted", nelle sale italiane dal 2 luglio, appare magrissima, tutta tatuata e molto cattiva. L'attrice, che abbiamo visto recentemente a Cannes con sguardo dolce e un grande pancione per presentare il film di Clint Eastwood, "The Exchange", torna a quei film d'azione che avevano fatto la sua fortuna, come Lara Croft e Mr. & Mrs. Smith. Ci si chiede, però, dove fosse finito il suo spirito pacifista e umanitario quando ha accettato di interpretare il personaggio di Fox in questo violentissimo thriller con punte horror firmato dal regista russo Timur Bekmambetov. Sono andato personalmente dalla Jolie ad offrirle la parte. - ha spiegato oggi a Roma il regista, definito dal connazionale Nikita Mikhalkov "il nostro Tarantino" - Ho trascorso una serata straordinaria con lei, a parlare della storia, dei miti ad essa legati, e mi ha dato la sua visione creativa del film. Lei ha preteso di non uccidere mai un innocente, anche se nella pellicola in fondo interpreta la parte di un soldato che esegue ordini". Protagonista del film è il venticinquenne Wes (James McAvoy), impiegato frustrato, con frequenti attacchi di panico. La sua vita cambia quando entra in scena la bellissima Fox, che lo arruola in una misteriosa "confraternita", guidata da un imperturbabile Morgan Freeman, per uccidere un uomo. Il padre di Wes apparteneva a questa setta composta da terribili assassini che hanno il compito di uccidere per portare a termine gli inesorabili ordini del fato scritti in un codice. Wes viene addestrato con metodi terribilmente cruenti e da lì parte il suo riscatto nei confronti del mondo. Questo film è rivolto a persone che passano la loro vita in un ufficio ma sognano una vita diversa. Dà modo al pubblico di scoprire una possibile altra faccia di sé", ha spiegato il regista a Roma. Sì, certo, l'importante è che piombi all'improvviso nella loro vita un'Angelina Jolie mozzafiato. Magari un po' meno violenta.

    http://www.apcom.net/news/primopiano/20080611_172002_5edd208_1644.shtml

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. http://notizie.alice.it/notizie/politica/2008/06_giugno/11/papa_dopo_messa_in_latino_arrivano_statuti_neocatecumenali,15096841.html

    Io l'ho trovata qua!!!!

    RispondiElimina
  11. http://notizie.alice.it/notizie/politica/2008/06_giugno
    /11/papa_dopo_me

    SCUSATE; MA SONO POCO PRATICO E SOPRA HO FATTO UN MACELL

    RispondiElimina
  12. Nella sezione "POL"(itica) a cui sembra rimandare l'articolo all'inizio NON C'E' NULLA!

    http://www.apcom.net/topnews24politica.shtml

    RispondiElimina
  13. Goku, in Alice (!) viene data come fonte l'agenzia APCOM sulla quale però NON C'E' NULLA!

    Non è strano?

    RispondiElimina
  14. Lo so, perciò avevo chiesto da dove veniva la notizia.
    Non so che dirti, non sono pratico di questi giornali on line, non so come funzionano!!!!
    Dimmi tu che ne pensi!

    RispondiElimina
  15. Penso che è strano che una notizia del genere, che si da su un portale come virgilio (!! Anomalo. Il lancio di notizie del genere dovrebbe avvenire almeno in agenzie cattoliche!), metta come fonte un agenzia come L'associeted press (!!) che manco riporta la notizia al suo interno!

    BUFALA?

    RispondiElimina
  16. Può essere! O siamo noi che diamo troppa rilevanza alla cosa, mentre l'agenzia non se ne frega più di tanto?

    Non so!!!

    Ma Virgilio è NC???

    SCHERZO!!!!!!!!!

    :-)

    RispondiElimina
  17. Ste ho notato una cosa:
    ho preso altra notizia di VIRGILIO NOTIZIE e andando su APcom non la trovo....non capisco!!!!

    RispondiElimina
  18. Forse le notizie "sotto embargo".
    Cosa ancora più assurda.

    PER QUALE MOTIVO SE SONO STATE RI-PUBBLICATE NON DOVREBBERO ESSERE PUBBLICHE? Misteri della rete?

    RispondiElimina
  19. Va beh!
    Io mi fermo un pò a studiare vedo un pò di partita...se ci sono novità le troveremo sicuramente qua!!!

    CIAO

    SHALOM

    RispondiElimina
  20. Possibile che neanche Qui c'è una parola?

    RispondiElimina
  21. Se c'é da dare credito a quanto dice il postatore sul blog tornielliano, é una notizia visibile solo agli abbonati, quale lui é:

    (Sig. Gianluca Barile)
    "L’Agenzia Apcom esiste eccome, solo che non è visualizzabile sul sito Internet ma nell’area abbonamento che, desumo, Lei non abbia."

    RispondiElimina
  22. A GRANDI PASSI VERSO IL NONO MUGGITO DI SHOFAR NEOCAT

    Fra poche ore,alla mezzanote e un minuto,come di consueto il tocco magico di manina di Dona Carmenita darà il via a quello che sarà il nono grande muggito di shofar neocat e che segnerà l'inizio della vigila dell'avvento della nuova grande era neocat.

    Grande concitazione in tutti i catacumbenia dell'Urbe: ai MC si è addirittura sfiorata la rissa tra i chitarristi che alla prossima mezzanotte vogliono intonare il Kiriekirikus e i chitarristi più propensi a intonare "La cavalcata delle Walchirie" in doveroso omaggio anche a Dona Carmenita.

    Quest'ultima ,da parte sua, con molta tranquillità stra organizzando il drappello di Camminanti che stanotte a grandissimi passi di cammello sfilerà tre volte sulla sacra piazza prima dell'inizio del muggito.

    Gran de concitazione e preparativi affannosi anche sulle sacre terrazze circostanti la sacra piazza dove gli alti pelati, i tacchini e i pavoni neocat bordati di rosso e di viola hanno dato ordine di allestire le loro umili cene fredde all'aperto onde dar loro modo di seguire lo svolgersi del grande muggito,ma in particolare l'emissione di fumo del grande pseudoshofar collocato sul cupolone. Sul colore di tale fumo infatti fervono già moltissime scommesse da parte loro.

    Dagli U.S.A. Je Narino ha fatto sapere che partirà domani con un cargo carico di prugne della California, mentgre gikunge all'ultimo momento dai catacumbenia del Brasile la notizia che sono in arrivo 300.000 pappagallini carioca che sranno distribuiti gratuitamente a tutti i neocat nei prossimi giorni e che sono tutti addestrati a intonare una splendida canzone neocat appena ascoltano una parola segreta che al momento conosce solo el senor Kirikus.

    RispondiElimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  24. Dal blog dell'ineffabile Blondet cito un passo che mi sembra adatto al momento:

    http://www.effedieffe.com/content/view/3522/175/

    "Ma ciò non diminuisce lo sgomento: un cardinale ateo. Uno sposato civilmente. Uno che è tornato all’ebraismo talmudico, e tutti restano nella Chiesa. E sullo sfondo, un pullulare di movimenti che saranno anche «carismi», ma che fra cinquant’anni - se resistono - faranno a pezzi la tunica inconsutile. Già ora i ciellini vanno alle messe cielline, i neocatecumenali alle messe neocat, i medjugorini aspettano l’avverarsi dei «segreti profetici», altri vanno alla messa in latino... fra pochi anni, saranno altrettante chiese. Perchè il pastore ha abbandonato il suo compito.

    L’unità della Chiesa è già un «pandemonium»? Me lo chiedo. Il peggio è che non se lo chiedono i Papi e i cardinali, che anzi per loro «tutto è normale». Business as usual."

    RispondiElimina
  25. Ormai ci siamo, il clamore
    suscitato dalla vicenda ha superato
    i confini dell'informazione religiosa, per cui la notizia diventa
    appetibile anche per le agenzie generaliste. Se il senso è quello di
    un bilanciamento del novus ordo, come
    ipotizzato dall'Apcom allora la situazione sarebbe ancora più strana,
    con una nuova "licenza" a celebrare in proprio. Il rischio è una frammentazione quasi tribale che incontra il gusto del gruppo di turno. In questo senso l'amara critica di Blondet (che non condivido circa Benedetto XVI)
    coglie abbastanza nel segno

    Povera Chiesa

    RispondiElimina
  26. Dato che l'argomento è trattato nel sito segnalo anche questo articolo
    di Magister.


    Anche la Chiesa ebbe il suo 1968, espresso ad esempio dal Catechismo
    olandese. La risposta di papa Montini fu il "Credo del popolo di Dio".
    Oggi si sa che a scriverlo fu il suo amico filosofo Jacques Maritain

    di Sandro Magister

    Il Credo di Paolo VI. Chi lo scrisse e perché


    "Mi sono preparato
    sul Catechismo Olandese perché.. perché, beh, perché sì"

    RispondiElimina
  27. Anche S.Antonio viene arruolato...

    "La data fissata (se confermata, ma non abbiamo motivo di dubitare data
    la conosciuta serietà e professionalità del giornalista) non è casuale.

    Si tratta infatti della Festa dedicata ad uno dei più grandi Santi
    della Chiesa cattolica, Sant'Antonio da Padova, il cui carisma
    essenziale fu quello della predicazione".

    Una data speciale per un evento speciale

    RispondiElimina
  28. Ringrazio Alesandro e Montmirail per le ultime riflessioni.
    Avremo modo di orientarci meglio, appena saranno noti i dettagli.
    Una cosa mi ha trovato d'accorod con Steph: il fatto che, mancando un comunicato ufficiale del Vaticano, la notizia bbia potuto diffondersi con sottolineature e considerazione improprie, inadeguate, pazzesche, che non fanno che aumentare la confusione già grande
    La Chiesa sta tacendo troppo secondo me. Almeno fino ad ora.... vedremo

    RispondiElimina
  29. ma poi alla fine le avete svelate le VERITA' sul Cammino Neocarecumenale?

    cioè capiamoci, dal titolo del vostro blog uno si apsetta che siate i portatori di chissà quale verità.....

    dai sù sà da bravi.......rispondete alla domanda "qual'è la Verità?"

    tu pulce finiscila con le tue cretinate infantili

    RispondiElimina
  30. Dice "esteban":

    "qual'è la Verità?"

    Dal Vangelo Secondo Giovanni

    Allora condussero Gesù dalla casa di Caifa nel pretorio. Era l'alba ed essi non vollero entrare nel pretorio per non contaminarsi e poter mangiare la Pasqua.

    [29] Uscì dunque Pilato verso di loro e domandò: "Che accusa portate contro quest'uomo?".

    [30] Gli risposero: "Se non fosse un malfattore, non te l'avremmo consegnato".

    [31] Allora Pilato disse loro: "Prendetelo voi e giudicatelo secondo la vostra legge!". Gli risposero i Giudei: "A noi non è consentito mettere a morte nessuno".

    [32] Così si adempivano le parole che Gesù aveva detto indicando di quale morte doveva morire.

    [33] Pilato allora rientrò nel pretorio, fece chiamare Gesù e gli disse: "Tu sei il re dei Giudei?".

    [34] Gesù rispose: "Dici questo da te oppure altri te l'hanno detto sul mio conto?".

    [35] Pilato rispose: "Sono io forse Giudeo? La tua gente e i sommi sacerdoti ti hanno consegnato a me; che cosa hai fatto?".

    [36] Rispose Gesù: "Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù".

    [37] Allora Pilato gli disse: "Dunque tu sei re?". Rispose Gesù: "Tu lo dici; io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per rendere testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce".

    [38] Gli dice Pilato: "Che cos'è la verità?". E detto questo uscì di nuovo verso i Giudei e disse loro: "Io non trovo in lui nessuna colpa.

    [39] Vi è tra voi l'usanza che io vi liberi uno per la Pasqua: volete dunque che io vi liberi il re dei Giudei?".
    [40] Allora essi gridarono di nuovo: "Non costui, ma Barabba!". Barabba era un brigante.

    RispondiElimina
  31. LA GRANDE VIGILIA

    L'alba della grande vigilia dell'avvento dell'era neocat per la Iglesia tutta è stata salutata alla mezzanotte e un minuto da un gioiosissimo e prolungatissimo muggito dei quattro grandi shofar neocat dalle loro postazioni intorno alla sacra piazza dell'Urbe.
    Suono inizialmente flebile e sottile, via via sempre più impetuoso e robusto, infine scoppiettante e maturo,confluente nell'argentina melodia del Kiriekirikus diffusa dalla grande bocca del grande instrumentum collocato sull'obelisco rivolta verso una delle finestre del sacro palazzo.

    Per tutta la durata del muggito gli alti pelati neocat dalle loro terrazze, dove avevano appena finito di consumare la loro umile e spartana cena fredda iniziata intorno alle ore 21,00, si sono fermati incantati,in piedi con le loro corti,la mano destra portata istintivamente alla fronte, i sigari in bocca appena spenti, i mazzi da briscola loro regalati dal senor Kirikus e da lui disegnati temporaneamente deposti sui tavoli.

    Tutti a inspirare a pieni polmoni gli effluvi del grande fumo proveniente dal quinto shofar neocat collocato sulla grande cupola,inizialmente tendenti al profumo di betulla e di incenso e via via degradanti verso i corposi odori della mostarda, del fieno umido,dello zolfo purificatore.

    Al termine dell'evento Dona Carmenita ha raccolto tutte le palle rilasciate ieri dal grande pallottoliere meccanico che dalla terrazza delle Sorelle Camminanti sta segnando ogni ora il conto alla rovescia, ne ha fatto 24 graziosi pacchi e ha disposto che stamani vengano recapitati alle più importanti redazioni giornalistiche captoliche insieme a una copia dell'ultima enciclica del senor Kirikus, la "Deus Aestetica est"

    RispondiElimina
  32. Esteban

    dai sù sà da bravi.......rispondete alla domanda "qual'è la Verità?"

    Credo quella che Copertino definisce
    «teologia delle salvezze parallele»,
    che non è propria solo dei NC ma alla
    quale il CNC si confà benissimo.

    Ovvero:

    "aver accettato una lettura della storia fondata sulla convinzione che
    l’Israele post-biblico sia rimasto, anche dopo il Sacrifico della Croce
    , un soggetto messianico con un suo ruolo unico nella storia
    consistente nel portare, in parallelo con la Chiesa, ma senza Cristo,
    il Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe ai popoli della terra".


    La misura con cui ciò avviene, l'ha
    indicata Gennarini in una frase che
    è stata lasciata cadere nel vuoto,
    ma che è emblematica

    "Ma soprattutto, in un’epoca di ‘pensiero debole’ e in un mondo che vede nell’omologazione o nell’assimilazione l’ideale supremo, i Lubavitcher sono testimoni viventi che la fede nel Messia – venuto o venturo – è il centro della fede giudeo-cristiana”.

    Aspetti i commenti che al solito
    non verranno, perchè ciò che conta è che il cammino "funzioni"

    RispondiElimina
  33. Revirement de LA PULCE,
    Dalle sue satire sono spariti Pylko e Funes.
    ... ravvedimento operoso?

    RispondiElimina
  34. In realtà questa è un cosa che ho sempre pensato anch'io:
    "israele come soggetto messianico":
    non ci vedo niente di sbagliato,
    in fondo è la ragione per cui il popolo di Israele non si è estinto e non si estinguerà mai: chi ha 'generato' il Messia non potrà mai estinguersi.
    'Tu sei un popolo diverso da tutte le nazioni', la benedizione di Dio non viene ritirata.

    Sono pensieri buttati così giusto per capire, e perchè vi considero amici.

    RispondiElimina
  35. dai sù sà da bravi.......rispondete alla domanda "qual'è la Verità?"

    le verità è che, se è vero che il Papa ha licenziato gli statuti perché in qualche modo la partita doveva ripartire da un punto fermo, non potendo rimanere sospesa in eterno, lo ha fatto non con un'approvazione piena - peraltro così ritardata nel tempo proprio perché densa di problemi - ma costellata di molte "chiose" di suo pugno, alle quali dovrete attenervi.

    E questo significa che le nostre verità - che sono poi quelle di p. Zoffoli, Don Gino Conti, Mons. Landucci et aliii - sono state prese in considerazione, che tu lo voglia credere o no, poco importa...

    RispondiElimina
  36. In realtà questa è un cosa che ho sempre pensato anch'io:
    "israele come soggetto messianico":
    non ci vedo niente di sbagliato,

    La promessa non verrà meno secondo
    quanto insegna S.Paolo ai Romani, ma
    la definitiva adesione avverrà alla
    fine dei tempi, quando riconosceranno
    la divinità di Cristo.

    Diverso è dire che esiste una via di salvezza specifica per Israele
    come popolo anche dopo Cristo.

    Copertino:
    Questa «teologia delle salvezze parallele» è nient’altro che la
    trasposizione in ambito cattolico dell’esegesi talmudica del Vecchio
    Testamento, per la quale Israele è il messia collettivo ed il suo
    ritorno nella Terra Santa segnerebbe, nella prospettiva di una
    presunta imminente era di pace globale, l’inizio dell’adempimento
    delle promesse messianiche fatte da Dio a questo popolo".

    Se si dice che insieme aspettiamo il messia venuto o venturo, il problema chiaramente non è per loro, ma per noi

    O per essere più chiari, qualcuno dovrebbe chiarire se siamo già
    nel paradigma tracciato dal gesuita De Gasperis

    Anzi, secondo la neo-teologia, il cristianesimo stesso altro non sarebbe che un sotto-prodotto del giudaismo, una «trascendente fioritura messianica dell’ebraismo del primo secolo»

    RispondiElimina
  37. sono testimoni viventi che la fede nel Messia – venuto o venturo

    il discrimine sta proprio in quel "venuto o venturo"
    gli ebrei non riconoscono Gesù che è il Messia VENUTO e Vivo in mezzo a noi, così come lo 'sentiamo' e conosciamo Vivo e Presente nella Santa Liturgia e nella nostra vita.

    E' tutta qui la differenza... noi conosciamo e portiamo nel mondo il Padre del Signore nostro Gesù Cristo e Padre nostro... questa è la nostra Fede e per questo siamo 'mandati', cioè apostoli...

    RispondiElimina
  38. E' questo il punto Mic , però è in atto una svolta. Se questa visione è già passata qualcuno deve dirlo. Se il pensiero non cattolico già intravisto da Paolo VI è oggi maggioranza, non ci si può accapigliare sui cavilli.
    Se leggo il libro di Ratzinger c'è
    scritto che Cristo ha superato l'ebraismo, ma quanti sono d'accordo
    con ciò?

    Leggo sul sito che ospita il blog:

    "Noi cristiani dobbiamo considerare non solo l’antico Israele, ma anche
    gli sviluppi dell’ebraismo post-biblico; il giudaismo rabbinico e la
    sua feconda tradizione etica e giuridica; la Qabbalah, mistica dell’
    unità, in cui confluiscono speculazione cosmologica, allegoria biblica
    e attesa messianica; il chassidismo, religiosità semplice, intensa e
    gioiosa; infine le correnti moderne, come l’ebraismo ortodosso e quello
    riformato. La diversità va presa sul serio e rispettata."
    (CdA, Cap.11,5).

    RispondiElimina
  39. Ho scritto questo ma non viene fatto passare sul blog di Tornielli, che ci sia un settaggio che evita le doppie citazioni di link?

    UN ULTERIORE AIUTO:

    qui scrive un discepolo, ultraottantenne ormai, del com pianto padre Zoffoli, e ne continua l'opera:

    http://www.geocities.com/Athens/Delphi/6919/

    e sono presenti tantissimi dei testi segreti.

    Qui poi si discute da tantissimo, e ci fu chi lo copio' per alterarlo con un indirizzo simile, in un blog sul fenomeno neocatecumenale:

    http://neocatecumenali.blogspot.com/

    Sant'Antonio da Padova, che tanto ti adoperasti contro l'eresia, intercedi presso il Signore per i nostri fratelli che si ingannano nella Fede.

    Antonio Casini

    RispondiElimina
  40. Fermi restando gli errori teologici e gli abusi liturgici del Cammino Neocatecumenale,

    aspettiamo di leggere il testo prima di commentare.


    Inoltre, ricordiamoci che i neocatecumenali cantano vittoria perché sognano che quel testo contenga una giustificazione ai loro errori passati, presenti e futuri.

    In realtà, sappiamo che non è così. Ed è proprio per questo motivo che loro sono costretti a mentire in maniera così ossessiva. Per coprire una menzogna, occorre una menzogna sempre più grande.

    RispondiElimina
  41. Se leggo il libro di Ratzinger c'è scritto che Cristo ha superato l'ebraismo, ma quanti sono d'accordo con ciò?

    il punto è questo e, con tutto il rispetto per l'ebraismo, non si può prescindere da questo... altrimenti rendiamo vano per noi e per i molti che possiamo raggiungere l'Incarnazione, il Sacrificio, la Resurrezione e gloriosa Ascensione al cielo di nostro Signore: perché questa e non altro e al di là di ogni altra cosa è la nostra Fede

    RispondiElimina
  42. "Noi cristiani dobbiamo
    considerare non solo l’antico Israele, ma anche gli sviluppi dell’ebraismo post-biblico; il giudaismo rabbinico e la sua feconda tradizione etica e giuridica; la Qabbalah, mistica dell’unità, in cui confluiscono speculazione cosmologica, allegoria biblica e attesa messianica; il chassidismo, religiosità semplice, intensa e gioiosa; infine le correnti moderne, come l’ebraismo ortodosso e quello riformato. La diversità va presa sul serio e rispettata." (CdA, Cap.11,5).


    cristiani che hanno bisogno (?) di considerare tutto questo, possono farlo da un punto di vista culturale, se ritengono, per capire meglio qualcosa; ma in realtà, per appronfondire la nostra Fede, c'è bisogno SOLTANTO di un Rapporto semplice autentico fedele con il Signore Presente nell'Eucaristia e nella Sua Chiesa... il resto sono 'speculazioni'

    Quello che può arricchire la nostra spiritualità va preso dai Padri della Chiesa e dal Suo Magistero, non certo dell'evoluzione dell'ebraismo...

    Perché, se anche il cristianesimo, come l'ebraismo, si è evoluto nel corso dei secoli, si tratta di due rami DIVERSI della stessa pianta, ma in uno di questi rami non scorre la linfa del Messia già venuto...

    RispondiElimina
  43. anche se è bene approfondire, dell'ebraismo, quello che può meglio aiutarci a 'entrare' nell'universo culturale e nella mentalità in cui si collocano i fatti e i detti del Signore...
    Però, dato che Lui è Vivo e Vero, al dilà di ogni altra considerazione, Egli ci dona qui e ora quello che E' e tutto quello di cui abbiamo bisogno concretamente OGGI e SEMPRE per il nostro spirito e la nostra vita

    RispondiElimina
  44. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  45. Sarà che mi sbaglio, ma ho il presentimento che la "consegna" degli statuti a Kiko che avverrà domani ha il sapore della consegna di un regolamento vincolante e restrittivo
    con precise condizioni da rispettare.

    Ne riparleremo domani,ma già da adesso teniamo in considerazione questa eventualità.

    RispondiElimina
  46. L' "ebraismo" (termine scorretto per definire l'Unica e Vera Religione che non è "scindibile"!) dei "tempi di Gesù" è SPARITO! Oggi non ne esiste traccia! Quell'Ebraismo "sano", "ebraismo Cristiano", è infatti sfociato nel Cristianesimo propriamente detto (e non poteva essere altrimenti).

    Molti studiosi chiamano queato che dice Steph la "Cabbala VERA", distinguendola dalla "Cabbala SPURIA O GNOSI"

    Ogni generazione ha sempre fatto e oggi lo sta facendo più drammaticamente i conti con questa realtà.

    Sta a noi riconoscere e accogliere la Verità Rivelata dai Maestri, veri Apostoli del Maestro e Signore, da quella costruita a propria immagine e somiglianza dai 'falsi profeti', che non sono mai mancati, ma che oggi sono penetrati nella Chiesa e l'hanno inquinata pesantemente (e non parlo solo dei neocatecumenali, che purtroppo non sono un pericolo da niente)

    RispondiElimina
  47. Concordo con te, Francesco, e non è un'impressione

    RispondiElimina
  48. ZI08061201 - 12/06/2008
    Permalink: http://www.zenit.org/article-14671?l=italian


    è arrivata anche su Zenti

    RispondiElimina
  49. OK, Responsabile.
    Adesso è necessario vedere i termini della questione

    RispondiElimina
  50. Ho fatto un pò di telefonate e nel confermare la consegna dei documenti da parte del P.C.L., non si sa ancora niente della conferenza stampa!

    Le persone che ho contattato non sono non hanno possibilità di controllare direttamente le notizie, anche per loro quello che sanno è frutto di voci e non di esperienza diretta!!!

    Di più nin zo!!!!

    RispondiElimina
  51. bè credo che Zenit è la fonte più attendibile.., hai ragione Mic dovremo aspettare di leggere i documenti, sono curioso di sapere se finalmente i direttori saranno pubblici... (spero che almeno su questo il Vaticano si sia imposto)

    RispondiElimina
  52. Bisogna anche vedere se oltre agli statuti sarà presentato anche questo famoso Direttorio Catechetico a cui i precedenti statuti facevano riferimento, ma che di fatto non è mai stato approvato.
    Se l'approvazione fosse definitiva non avrebbe senso che demandasse ad un testo non approvato.

    io incomincio a sospettare invece che a parte la modifica dell'Eucarstia ricevuta in piedi tutto sia rimasto paro paro a prima. E sarebbe cosa gravissima.

    Se poi il Direttorio catechetico non ci fosse mi viene da pensare che di fatto non uscirà più.....non sarà certo sollecitato dal movimento neocatecumenale che ha sempre combattuto per tenerlo segreto il più a lungo possibile.

    RispondiElimina
  53. Responsabile...comincio a pensare che di Direttorio non se ne parli e che ci sia soltanto lo statuto definitivo e anche poco modificato. Speriamo bene!

    RispondiElimina
  54. Il problema non e' tanto l'approvazione in se (ma poi che cambiamenti alla Liturgia ci si aspetta dopo la visita ad limina dei 160 tra vescovi e cardinali alla Domus!!!), ma il sancire ufficialmente che la Chiesa Cattolica si sta trasformando comunque in Chiesa ecumenica.

    Tante realtà ognuna alla ricerca della propria verità, del proprio percorso.

    Puo' anche star bene, ma deve essere chiaro, ed in questo e' stata la mancanza del Vaticano.
    Speriamo non lo sia in futuro, ma le possibilità, credo, son veramente poche.

    RispondiElimina
  55. Cito dall'articolo odierno da Zenith
    "...Il Cammino neocatecumenale è “al servizio dei Vescovi diocesani e dei parroci come una modalità di riscoperta del sacramento del Battesimo e di educazione permanente nella fede”.

    Attualmente è presente in oltre 900 diocesi del mondo, con circa 17.000 comunità in 6.000 parrocchie.
    ---------

    Numeri in fortissimo calo dunque.

    Pochi anni fa erano più di un milione i neocatecumenali nel mondo.Oggi,stando a una fonte attendibilissima,come Zenith, poco più di 600.000.

    Quale servizio ai vescovi dunque?

    RispondiElimina
  56. Uriel te lo quoto.
    A questo punto le grandi prove dell'ecumenimo e del dialogo intereligioso avvengono all'interno stesso della Chiesa.

    Ognuno può scegliere tra mille movimenti con proprie sfaccettature, peculiarità...si risponde ai bisogni di spiritualità più variegati.
    Certo che è una babele e un disastro.

    Tra l'altro poi i movimenti non dialogano nemmeno un po' tra di loro per cui il dialogo tra un neocatecumenale e un ciellino è più difficile rispetto al dialogo tra un ebreo e un musulmano. In realtà parlano due lingue diametralmente opposte. Tutti però dentro la Chiesa. E' impressionante....tra cinquant'anni sarà ingovernabile.

    RispondiElimina
  57. Frafra dice
    Tra l'altro poi i movimenti non dialogano nemmeno un po' tra di loro per cui il dialogo tra un neocatecumenale e un ciellino è più difficile rispetto al dialogo tra un ebreo e un musulmano. In realtà parlano due lingue diametralmente opposte. Tutti però dentro la Chiesa. E' impressionante....tra cinquant'anni sarà ingovernabile.


    Come al solito catastrofici!!!
    Nel tuo ragionamento c'è un errore di fondo: ebrei e musulmani appartengono a due religioni diverse e spesso contrapposte mentre NCN, ciellini, francesc.,etc etc appartengo allla Stessa, Unica, Chiesa Cattolica che da sempre presenta al suo interno diverse correnti di pensiero, che però non hanno portato a catastrofi immani come dite voi!

    RispondiElimina
  58. Goku,

    una cosa e' una corrente di pensiero, una cosa e' una Liturgia che significa qualcos'altro.....

    Ma, in fondo e' sempre la ricerca del particolarismo che domina. Ognuno di noi ha bisogno di personalizzare il proprio percorso di fede, secondo le propria natura, vera o imposta che sia.

    Sinceramente non so se sia un bene o un male.

    RispondiElimina
  59. Salve gente. C'è anche un articolo comparso sul blog della redazione di Korazym. Hanno il sito ancora bloccato, ma già a fine maggio avevano dato notizia dell'approvazione. La notizia è ufficiale e c'è un comunicato del pontificio consiglio per i laici...



    Cammino Neocatecumanale - Korazym.org

    Giovedì 12 giugno

    Cammino Neocatecumenale, è ufficiale: approvazione definitiva per gli Statuti


    Un comunicato emesso dal Pontificio Consiglio per i Laici annuncia il via libera definitivo: il decreto porta la data dell’11 maggio scorso e sarà consegnato domani agli iniziatori del Cammino

    ROMA – Approvazione definitiva. Quasi un anno dopo la scadenza del periodo di cinque anni di sperimentazione, è arrivato il via libera definitivo per lo Statuto del Cammino neocatecumenale: il relativo decreto del Pontificio Consiglio per i Laici – documento che porta la data dell’11 maggio scorso, solennità di Pentecoste – sarà consegnato domani, 13 giugno, ai membri dell’Équipe responsabile internazionale del Cammino Neocatecumenale. Alla consegna, che si svolgerà presso l’Aula magna del dicastero vaticano, prenderanno parte da un lato il cardinale Stanislaw Rylko, presidente del Pontificio consiglio per i laici, e dall’altro gli iniziatori Kiko Argüello e Carmen Hernández, insieme a don Mario Pezzi. Saranno presenti un gruppo dei primi catechisti itineranti del Cammino. Dopo la consegna, una volta reso noto il testo definitivo dello Statuto, sarà possibile valutarne i contenuti e le differenze rispetto alla precedente versione. Nel pomeriggio, a tal riguardo, è prevista una conferenza stampa di Kiko, Carmen e don Mario Pezzi.

    A dare la notizia ufficiale dell’approvazione è un comunicato diffuso dal Pontificio Consiglio per i Laici. “L’approvazione definitiva dello Statuto del Cammino Neocatecumenale – vi si legge - costituisce, senz’altro, un’importante tappa nella vita di questa realtà ecclesiale, sorta in Spagna nel 1964: questo atto ha richiesto varie consultazioni a diversi livelli”. “Durante il periodo di approvazione ad experimentum dello Statuto del Cammino – prosegue la nota - il Pontificio Consiglio per i Laici ha avuto modo di constatare i numerosi frutti che il Cammino Neocatecumenale, sin dalla sua nascita, apporta alla Chiesa in vista della nuova evangelizzazione, mediante una prassi catechetico-liturgica accolta e valorizzata – nei suoi ormai quarant’anni di vita – in molte Chiese particolari. Pertanto, in seguito a un’attenta revisione del testo statutario e all’inserimento di alcune modifiche che si sono ritenute necessarie, il Pontificio Consiglio per i Laici è giunto a concedere l’approvazione definitiva dello Statuto”.

    La nota del dicastero vaticano continua ricordando le tappe più recenti del percorso che ha portato all’approvazione: “Nell’udienza accordata ai membri del Cammino Neocatecumenale il 12 gennaio 2006, il Santo Padre Benedetto XVI ebbe a dire: «La vostra azione apostolica intende collocarsi nel cuore della Chiesa, in totale sintonia con le sue direttive e in comunione con le Chiese particolari in cui andrete ad operare, valorizzando appieno la ricchezza dei carismi che il Signore ha suscitato attraverso gli iniziatori del Cammino». Più recentemente, il 17 maggio scorso - continua il comunicato vaticano – durante l’udienza in occasione di un seminario di studio per vescovi, organizzato dal Pontificio Consiglio per i Laici, il Papa affermava che «i movimenti ecclesiali e le nuove comunità sono una delle novità più importanti suscitate dallo Spirito Santo nella Chiesa per l’attuazione del Concilio Vaticano II», e volle ricordare come i servi di Dio Paolo VI e Giovanni Paolo II «seppero accogliere e discernere, incoraggiare e promuovere l’imprevista irruzione delle nuove realtà laicali che, in forme varie e sorprendenti, ridonavano vitalità, fede e speranza a tutta la Chiesa». Riferendosi poi alle parole che rivolse ad un gruppo di vescovi tedeschi in visita ad limina, esortandoli: «Vi chiedo di andare incontro ai movimenti con molto amore» (18 novembre 2006), Benedetto XVI volle aggiungere, tra le altre considerazioni: «a noi Pastori è chiesto di accompagnare da vicino, con paterna sollecitudine, in modo cordiale e sapiente, i movimenti e le nuove comunità, perché possano generosamente mettere a servizio dell’utilità comune, in modo ordinato e fecondo, i tanti doni di cui sono portatori e che abbiamo imparato a conoscere e apprezzare: lo slancio missionario, gli efficaci itinerari di formazione cristiana, la testimonianza di fedeltà e obbedienza alla Chiesa, la sensibilità ai bisogni dei poveri, la ricchezza di vocazioni».

    “In questa prospettiva - è la chiusura del comunicato emesso dal Pontificio Consiglio per i Laici - è da auspicare che lo Statuto del Cammino Neocatecumenale, approvato adesso in forma definitiva, possa essere un valido strumento al servizio di questa realtà ecclesiale, affinché essa continui a contribuire al bene di tutta la Chiesa”.


    http://korazym-neocat.blogspot.com/

    RispondiElimina
  60. Uriel,

    Sul significato diverso della Liturgia credo si sarebbe intervenuto se veramente il suo significato fosse stato cambiato veramente. O no?

    Sulla diversificazione è vero, a volte può essere anche un male, ma non sempre credo!!!

    Ciao

    RispondiElimina
  61. Si goku io sono catastrofica perchè per me l'approvazione del cammino neocatecumenale significa una sola cosa: un po' più numeri e un po' meno dogmi di fede.


    E non accogliero certo con gioia la notizia a meno che non veda negli statuti nuovi SOSTANZIALI MODIFICHE....ma già la formula definitiva non è di per se compatibile con "sostanziali modifiche".

    Non credo che approvare il cammino così come è in questo momento sia un bene. I motivi sono infiniti, le perplessità anche. Senza considerare le esperienze terribili che hanno fatto certe persone (io in primis).

    RispondiElimina
  62. Ok frafra!

    A me sembra esagerato il tuo pensiero, ma non posso che notarlo, è tuo e lo rispetto!

    Ciao

    RispondiElimina
  63. Io vado, buon prosieguo a tutti!!!

    La pace sia con voi!!!

    RispondiElimina
  64. la nostra unica speranza (non nostra personale, ma per il bene della Chiesa) era ed è sulle "sostanziali modifiche".

    Se queste non ci sono, significa che è vero che la Chiesa è arrivata a vergognarsi di Cristo, come diceva anche Don Giussani e, su questo non traggo conclusioni, verrebbero da sé

    RispondiElimina
  65. eh si mic, ma devono essere proprio sostanziali queste modifiche. Altrimenti per tanti di noi che hanno vissuto certe cose è come dire in faccia vi siete inventati tutto, siete dei visionari.

    Difficile da digerire...davvero!

    E purtroppo sono veramente scoraggiata sulle "sostanziali modifiche"....da ciò che ho letto fin'ora non mi sembra che ci sia da stare allegri. Non parliamo poi del direttorio catechetico...quello non lo verà mai nessuno di noi. Questa è la mia sensazione.

    RispondiElimina
  66. a questo punto (inutile discutere sull'approvazione), perchè non pubblicare il direttorio nell'edizione "vecchia" venuta in mano a zoffoli? qualcuno dovrà pure averla e fino a prova contraria in Italia c'è ancora la libertà di pubblicare questo genere di cose. io lo farei subito, ma proprio subito.

    RispondiElimina
  67. Dice Nicola a questo punto (inutile discutere sull'approvazione), perchè non pubblicare il direttorio nell'edizione "vecchia" venuta in mano a zoffoli? qualcuno dovrà pure averla e fino a prova contraria in Italia c'è ancora la libertà di pubblicare questo genere di cose. io lo farei subito, ma proprio subito.

    ..i testi sono disponibili su internet. Potrebbe essere un buon sistema per chiedere a gran voce l'uscita del Direttorio Catechetico (che come ho detto altrimenti non uscirà mai). Io, come penso tutti coloro che hanno qualche ossicino rotto grazie al cammino, te la finanzierei subito.
    In fondo è pure giusto che il loro catechismo sia conosciuto da tutti. Non sono perfettamente in linea con la CHiesa? E allora non dovrebbero temere nulla. Tanto siamo noi che ci siamo inventati le eresie.

    RispondiElimina
  68. "a questo punto (inutile discutere sull'approvazione), perchè non pubblicare il direttorio nell'edizione "vecchia" venuta in mano a zoffoli? qualcuno dovrà pure averla e fino a prova contraria in Italia c'è ancora la libertà di pubblicare questo genere di cose. io lo farei subito, ma proprio subito."

    mi sembra che il vecchio direttorio abbia solo un interesse storico a questo punto, come molte delle controversie che hanno accompagnato l'approvazione del cammino.

    per gli altri, l'unica versione che conta ormai e' quella riveduta e corretta dalla congregazione per la dottrina della fede.

    RispondiElimina
  69. "In fondo è pure giusto che il loro catechismo sia conosciuto da tutti."

    quale catechismo? gli orientamenti non sono un catechismo, non ve l'ha spiegato il sig veneranda?

    RispondiElimina
  70. si vabbè avrà anche solo interesse storico, ma io scommetto che il direttorio non esce nè domani nè mai. E fino a prova contraria il vecchio testo di Padre Zoffoli è l'unico che abbiamo visto che quello corretto e riveduto dalla Congregazione per la dottrina della fede è sepolto sotto una montagna di carte. A quanto pare.

    RispondiElimina
  71. ....gli orientamenti all'equipe dei catechisti sono indicazioni sulla base delle quali i catechisti operano. Indicazioni che erano infarcite di errori teologici visibili anche agli occhi di un bambino. Non a caso ci stanno mettendo (volutamente?) anni prima della pubblicazione.
    Mi pare dunque siano rilevanti.
    Poi in cammino da sempre c'è questa tendenza a minimizzarli....il signor Kiko in fondo ha per anni negato la stessa loro esistenza.

    RispondiElimina
  72. per gli altri, l'unica versione che conta ormai e' quella riveduta e corretta dalla congregazione per la dottrina della fede.

    che nessuno conosce e nessuno applica, anche perché se venisse applicata il cammino non sarebbe più il cammino...

    RispondiElimina
  73. nunc dimitis scrive
    quale catechismo? gli orientamenti non sono un catechismo, non ve l'ha spiegato il sig veneranda?
    ---------------------------------

    Beh, bisognerebbe dare prima una definizione di catechismo....e poi possiamo parlare delle catechesi nc.....ma non sarebbe piu' semplice utilizzare il CCC!!

    Noooo, sarebbe troppo scontato!!

    RispondiElimina
  74. "in Italia c'è ancora la libertà di pubblicare questo genere di cose. io lo farei subito, ma proprio subito."

    a che pro?
    Il vaticano la conosceva, ma a quanto pare non è bastato...

    RispondiElimina
  75. restiamo in speranza e fiducia e
    in serena fedeltá verso il Santo Padre!! Sono convinto che gli statuti se davvero vengono fuori domani non saranno al piacere di Signor Arguello e compagni; Non ho né fonte vaticana e néanche informazioni speciali ma ho piena fiducia nel pontefice. Preghiamo ancor piú forte per lui e suo ministero!
    Dominus conservet eum et vivificet eum et beatum faciat eum in terra ET NON TRADAT EUM IN MANIBUS INIMICORUM EIUS!

    RispondiElimina
  76. pescato nel blog di Tornielli:
    è esattamente il mio stato d'animo

    ------------
    Dice Luisa: Fermo restando che dovrei aspettare domani per essere definitivamente e chiaramente informata, non posso, leggendo e rileggendo il comunicato del pontificio consiglio per i laici che ho messo in parte qui sotto, non dirmi che quel comunicato è un inno a lode e gloria del CNC….in realtà non dovrei stupirmi più di tanto quando si sa che, se non vado errata, il cardinal Rilko, grande amico del CNC, faceva parte dei cardinali che hanno celebrato la Santa Messa alla domus galileae del CNC attorno all`immensa tavola con una menorah sulla mensa….senza parlare di tutti gli altri simboli di cui abbiamo sovente discusso, come stupirci ?
    Non posso non sentire un profondo malessere quando leggo quel comunicato che loda la prassi catechetica e liturgica del CNC .

    Le modificazioni saranno senza dubbio l`opera di Benedetto XVI e solo in lui riposa la mia fiducia.

    RispondiElimina
  77. restiamo in speranza e fiducia e
    in serena fedeltá verso il Santo Padre!! Sono convinto che gli statuti se davvero vengono fuori domani non saranno al piacere di Signor Arguello e compagni;


    ammiro la tua fiducia, Georg
    quanto al se davvero credo che sia proprio pleonastico

    RispondiElimina
  78. Beh, bisognerebbe dare prima una definizione di catechismo....e poi possiamo parlare delle catechesi nc.....ma non sarebbe piu' semplice utilizzare il CCC!!

    Noooo, sarebbe troppo scontato!!


    Dal Catechismo Cattolico (esisterà ancora?):

    Questo catechismo è destinato principalmente ai responsabili della catechesi: in primo luogo ai vescovi, quali maestri della fede e pastori della Chiesa. Viene loro offerto come strumento nell'adempimento del loro compito di insegnare al Popolo di Dio. Attraverso i vescovi, si rivolge ai redattori dei catechismi, ai presbiteri e ai catechisti. Sarà di utile lettura anche per tutti gli altri fedeli cristiani.
    Il piano di questo catechismo si ispira alla grande tradizione dei catechismi che articolano la catechesi attorno a quattro “pilastri”: la professione della fede battesimale (il Simbolo), i sacramenti della fede, la vita di fede (i comandamenti), la preghiera del credente (il “Padre nostro”).
    ....
    Colui che insegna deve “farsi tutto a tutti” (⇒ 1Cor 9,22) per guadagnare tutti a Gesù Cristo ... In primo luogo non pensi che le anime a lui affidate abbiano tutte lo stesso livello. Non si può perciò con un metodo unico ed invariabile istruire e formare i fedeli alla vera devozione. Taluni sono come bambini appena nati, altri cominciano appena a crescere in Cristo, altri infine appaiono effettivamente già adulti.. Coloro che sono chiamati al ministero della predicazione devono, nel trasmettere l'insegnamento dei misteri della fede e delle norme dei costumi, adattare opportunamente la propria personale cultura all'intelligenza e alle facoltà degli ascoltatori [Catechismo Romano, Prefazione 11].
    ....
    Tutta la sostanza della dottrina e dell'insegnamento deve essere orientata alla carità che non avrà mai fine. Infatti sia che si espongano le verità della fede o i motivi della speranza o i doveri della attività morale, sempre e in tutto va dato rilievo all'amore di nostro Signore, così da far comprendere che ogni esercizio di perfetta virtù cristiana non può scaturire se non dall'amore, come nell'amore ha d'altronde il suo ultimo fine [Catechismo Romano, Prefazione 11].

    RispondiElimina
  79. Georg scrisse:
    "Sono convinto che gli statuti se davvero vengono fuori domani non saranno al piacere di Signor Arguello e compagni;"

    Ragazzi vi vedo un po' depressi e un po' contraddittori. Prima tessete gli elogi del Papa e della sua saggezza e poi non aspettate fiduciosi fino a venerdi (o dopo). Comunque potrebbe aver dagione georg. Se conosco un po' le cose all'interno delle comunità c'è una "quiete" un po' sospetta; l'esperienza mi dice che in passato qualunque notizi agiudicata anche solo vagamente positiva è sempre stata annunciata e data tra squilli di tromba. Ora invece silenzio completo.

    RispondiElimina
  80. E' un silenzio che stupisce anche me e lo stavo per scrivere, perché la notizia data, che è certa e ufficale, per com'è enfatizzata dal Pontificio Consiglio dei Laici su Korazym, è da trionfalismi del tipo di quelli che conosciamo...

    Quanto al "depressi e contradditori": depressi mai, perché siamo ancorati in Cristo e la nostra Fede resta intatta, la nostra vita non cambia per questo; contradditori nemmeno, perché stimiamo e seguiamo il Papa che ci ha nutriti e ci nutre con insegnamenti e gesti luminosi, profondi, bellissimi, da approfondire e gustare

    e ogni sua decisione è stata certamente presa al meglio delle sue conoscenze e intenzioni.

    RispondiElimina
  81. "E' un silenzio che stupisce anche me e lo stavo per scrivere, perché la notizia data, che è certa e ufficale, per com'è enfatizzata dal Pontificio Consiglio dei Laici su Korazym, è da trionfalismi del tipo di quelli che conosciamo..."

    non dovrebbe stupire... la maggior parte dei fratelli in nc danno giustamente per avvenuta l'approvazione dalla quaresima... ricorderete che come aveva detto kiko la decisione fondamentale e' stata presa allora, non credo che da allora ci sia stata altra che burocrazia e limatura dei dettagli...

    non c'e' piu' nulla di grosso da festeggiare quindi

    RispondiElimina
  82. ..............e ogni sua decisione è stata certamente presa al meglio delle sue conoscenze e intenzioni.
    -----------------------------------

    ..e sempre ripercussioni avrà sulla Chiesa.
    E' banale, ma e' la sorte di ogni decisione.
    Ed inoltre non credo che sia stata una decisione personale, ma collettiva!!

    RispondiElimina
  83. A "nunc dimittis", che a questo punto non vedo che raggione abbia di non andarsene davvero ;) non rispondo, vorrei lo facesse Giudamaccabeo, se vuole e per cortesia

    RispondiElimina
  84. mic ha detto...

    "la nostra unica speranza (non nostra personale, ma per il bene della Chiesa) era ed è sulle "sostanziali modifiche".

    Se queste non ci sono, significa che è vero che la Chiesa è arrivata a vergognarsi di Cristo, come diceva anche Don Giussani e, su questo non traggo conclusioni, verrebbero da sé"

    E non può semplicemente significare che......vi sbagliavate?

    RispondiElimina
  85. Io sono abbattuto e disorientato.

    Sono proprio le Parole del Magistero, DEI Papi, del Catechismo che mi disorientano.

    Mi disorientano perchè si consente che esista e prosperi l'OPPOSTO accreditato come "uguale"! E' CASINO!

    Anche "il Cammino Nc segua i Libri Liturgici senza aggiungere od omettere nulla" SONO PAROLE DEL PAPA! L'Ecclesia de Eucharistia sono parole del Papa. La Redemptionis Sacramentum è Magitero del Papa.

    Come DIAMINE queste parole si conciliano con ciò che viene anticipato dello statuto (in piedi/seduti)? Certo, aspettiamo e vediamo.

    Ma il fatto stesso dell'approvazione è ASSURDO dai presupposti fin qui analizzati. Assurdo se si cerca COERENZA.
    La coerenza non c'è!

    Dobbiamo rassegnarci all'ASSURDO?

    RispondiElimina
  86. Dobbiamo rassegnarci all'ASSURDO?
    ----------------------------------

    Aspetta di leggere gli Statuti.
    Finora sono solo supposizioni, piu' o meno fondate.

    Dopo averli letti saprai la strada che la Chiesa di Roma ha preso o vuole prendere!!

    RispondiElimina
  87. A Stefano


    Al bene non vuole Dio compellere/
    alcun perchè person libere brama/.
    Perciò la tentazion non è da svellere/
    ma utile risulta a chi Lui ama/.
    Nessuno infatti all'infuor di Dio/
    sa inver quel ch'Egli all'alma nostra diede/
    lo ignora perfino il nostro io/
    e con la tentazion questo si vede:/
    lei ci insegna a conoscer noi stessi/
    e, in tal modo, ai nostri occhi scoprire/
    questa miseria nostra ed indefessi/
    obbligarci docilmente a benedire/
    per quei beni
    che la tentazione/
    ci ha messo in grado di ricognizione./

    RispondiElimina
  88. mic scrisse:
    "a nunc dimittis.. non rispondo, vorrei lo facesse Giudamaccabeo, se vuole e per cortesia"

    Eccomi; in fondo: "inimicus" mic sed magis inimica reticentia ...

    nuncdimittis scrisse:

    "la maggior parte dei fratelli in nc danno giustamente per avvenuta l'approvazione dalla quaresima..."

    Mica tanto giustamente visto che anche il più sprovveduto o distratto si è reso conto che è da un anno che K. lo stava ripetendo e addirittura affermava che per Pasqua sarebbero state date copie degli statuti ai fratelli delle comunità.
    A questo punto la verità è che ogni fratello minimamente informato e/o pensante non ci stava capendo più niente.
    Altro che dare per avvenuta l'approvazione.
    Ma forse la comunità di nuncd. è particolare.

    "ricorderete che come aveva detto kiko la decisione fondamentale e' stata presa allora, non credo che da allora ci sia stata altra che burocrazia e limatura dei dettagli..."

    Veramente è dal 2007 che ci è stato continuamente ripetuto che "il Papa aveva firmato"; ma di fatto questo non era avvenuto. E poi, ce le dovremmo ricordare bene le fanfare all'annuncio di Quaresima (con l'affermazione che l'approvazione c'era stata) e l'imbarazzo all'annuncio di Pasqua (in cui si è dovuto ammettere che non era così, facendo per la prima volta una cronistoria un po' più dettaglita di come l'iter fosse stato lungo anni e molto travagliato).

    Altro che dare giustamente per approvati gli statuti. A meno che, ripeto, nuncd. non viva in una comunità molto speciale ...

    "non c'e' piu' nulla di grosso da festeggiare quindi"

    ROTFL

    Spera piuttosto che il (non)festeggiamento non sia il preludio alla constatazione che c'è poco da festeggiare.
    Comunque ripeto basta aspettare.

    RispondiElimina
  89. per Veneranda:

    se Dio compeller nessun brama
    perché di grazia ognor dobbiamo assistere,
    subendo l'onta senza mai resistere,
    a inquisitorie trame, bieche pressioni
    empie e dissacratorie confessioni
    con mezzi e con parole giammai visti
    ad opra di cazzuti catechisti?

    RispondiElimina

  90. 12/06/2008
    Il Cammino neocatecumenale riconosciuto ufficialmente come carisma della Chiesa cattolica
    Domani alle ore 11 la cerimonia del Decreto di approvazione pontificia presso il dicastero competente per i laici.


    Domani, Venerdì 13 Giugno 2008 nella memoria di Sant'Antonio da Padova, presso l'Aula Magna del Pontificio Consiglio per i Laici, il Card. Stanislaw Rylko consegnerà ai responsabili mondiali del Cammino neocatecumenale Kiko Arguello, Carmen Hernàndez e padre Mario Pezzi, il Decreto di Approvazione definitiva degli Statuti del Cammino insieme al Testo degli Statuti confermato dalla Santa Sede.

    Nel pomeriggio presso il Centro Diocesano neocatecumenale di Roma, l'equipe dei responsabili terrà una conferenza stampa per illustrare il decreto di Approvazione e il testo degli Statuti.

    "Roma locuta, causa finita" - "Roma ha parlato, la causa è chiusa"

    Laudamus Dominum!

    RispondiElimina
  91. perchi ne fosse ignorante come me e ne sia rimasto incuriosito:

    ho trovato adesso su vikipedia il significato di ROTFL
    Rolling on the floor laughing
    (mi sto rotolando sul pavimento per le risate) :))

    era riferito ai festeggiamenti, se non sbaglio.
    Se non fossi ormai così disincantato sul Cammino esprimerei il desiderio di poter festeggiare qualcosa insieme: magari una Eucaristia come Cristo comanda e il ballo finale in una sala a parte :)

    RispondiElimina
  92. goku non sei un po' in ritardo con le notizie?

    RispondiElimina
  93. "Roma locuta, causa finita" - "Roma ha parlato, la causa è chiusa"

    adesso resta da vedere COSA HA DETTO Roma!

    RispondiElimina
  94. Non ho tempo di leggere tutti gli interventi e non sapevo se la notizia di Cathecumenium l'aveste già letto!

    Scusate se vi ho tediato!!!

    RispondiElimina
  95. Proporrei, comunque, per domani (chi puo') di ritrovarci a San Gregorio ai Muratori alla Messa della 18,30.

    RispondiElimina
  96. In che città si trova questa chiesa???
    Scusate l'ignoranza!!!

    RispondiElimina
  97. Goku ha detto...
    In che città si trova questa chiesa???
    Scusate l'ignoranza!!!

    -----------------------------------

    A Roma, a Via Leccosa,una traversina di Via Ripetta.
    Su Google trovi l'indirizzo esatto.

    Perdonato!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  98. Condivido una delle tante 'perle' ricevute via mail:

    Mi spiace per voi,sò che non vi fermerete,ma intanto incassate il colpo,vi propongo di già cominciare a scrivere le vostre relazioni ,tanto le leggiamo e non ci fate male, anzi vi ignoriamo,fanno male solo a chi come voi non sà perdere,o riconoscere che avete e scrivete e consumate solo parte del vostro tempo per niente a scordavo il 13 giugno vi invito alla conferenza stampa con i giornalisti venite numerosi vi aspettiamo potete dire anche la vostra,sempre che le guardie svizzere o italiane non vi buttino fuori,ma fà parte del gioco che avete instaurato chi piange del proprio male pianga se stesso,e se perseverate vi faccio presente che ci rivolgeremo alla polizia postale per noi rimarrete ignoti ma per loro non credo,a scordavo caro don gino conti come si fà chiamare la tonaca dove la lasciata dato che non è un prete e sà benissimo chi è io personalmente lo sò,poteri di internet o polizia postale che ne pensa,mi saluti l'emilia romagna,

    RispondiElimina
  99. Grazie Uriel per avermi perdonato!

    :-) :-) :-)

    Cmq io domani sono a Roma per lavoro, se avrò tempo vengo pure io, però sono un NCN, mica devo camuffarmi!?!?!

    :-) :-)

    Ciao

    RispondiElimina
  100. Tanto, a statuti approvati, i giochi in un senso o nell'altro sono fatti!!

    Non credo abbia molto senso continuare, piu' o meno, a prenderci a paroline birichine, senza nemmeno conoscerci!!!, sia da una parte che dall'altra.

    Poi fate vobis!!

    RispondiElimina
  101. A Roma, a Via Leccosa,una traversina di Via Ripetta.

    Uriel, dobbiamo aggiornarci: ora la "parrocchia personale" retta da Padre Kramer è a Santa Trinità dei Pellegrini, viciono a Via Giulia. Dall''8 giugno

    RispondiElimina
  102. Cmq io domani sono a Roma per lavoro, se avrò tempo vengo pure io, però sono un NCN, mica devo camuffarmi!?!?!

    ..................................

    Dipende da quanto sei brutto!!!

    Scherzi a parte, e' pure vicino a Via del Mascherino, la sede diocesiana del CNC!!!

    RispondiElimina
  103. Cmq io domani sono a Roma per lavoro, se avrò tempo vengo pure io, però sono un NCN, mica devo camuffarmi!?!?!

    se Roma domani non fosse bloccata per via di Bush, sarei stato dei vostri

    RispondiElimina
  104. Cmq io se posso vengo!!!
    E' sempre un piacere conoscere nuova gente!!!

    Dite con predisione in quale parrocchia vi vedete!!!!!!

    :))

    RispondiElimina
  105. Vi avevo detto che non avrei più parlato fino all'ufficialità della notizia che ora c'è.
    ed ora parlo come so fare
    miei cari fratelli di lunghe chiacchierate spero che non abbaite deciso di fondare una chiesa a parte o di firmare una petizione contro Sua Santità, scherzi a parte.
    Approvazione sicura e a quanto dice il mio vaticanista di fiducia non ci sarebbero modifiche così restrittive, e io penso che kiko la sappia già dal momento che sta facendo organizzare bus pre brindisi da tutt'italia per la messa di domenica, non è molto casuale la cosa, devo essere sincera se la cosa di vedervi per un pò traballanti nelle vostre certezze è per me segno di uamnità indicibile, fino a qualche tempo fa pensavo fosse delle macchinette indottrinate, Fratelli vedete la conclusione è quella che io avevo detto per mesi Noi nc siamo fratelli nella fede a tutti i cattolici anche quelli,che come voi ci guardano con odio e disprezzo e soprattuto non siamo ereticognostici luterani nota bene altrimenti Papa sarebbe caduto nell'abisso

    RispondiElimina
  106. Dipende da quanto sei brutto!!!

    Scherzi a parte, e' pure vicino a Via del Mascherino, la sede diocesiana del CNC!!!

    ..................................
    Mi faccio bello, stai tranquil!!!
    :))
    Cmq credo di aver capito dov'è!!!!

    :)

    RispondiElimina
  107. mic ha detto...

    "se Roma domani non fosse bloccata per via di Bush, sarei stato dei vostri"


    Peccato, avrei colto volentieri l'occasione per conoscerti!

    Sarà per la prossima volta!

    RispondiElimina
  108. Mic. decidi Tu un giorno; anche della settimana prossima.. o fine giugno.. così ci sono anch io.. andiamo prima a messa e poi a cenare.. decidono i "romani" dove..
    io devo fare 400km.. ma li faccio volentieri.. Alessandra spero Tu sia dei nostri..soprattutto Jeff.

    RispondiElimina
  109. A dimenticavo invitiamo anche quello che ci vuole denunciare alla polizia postale..

    RispondiElimina
  110. Noi nc siamo fratelli nella fede a tutti i cattolici anche quelli,che come voi ci guardano con odio e disprezzo e soprattuto non siamo ereticognostici luterani nota bene altrimenti Papa sarebbe caduto nell'abisso

    sui fratelli nella fede sai (anzi scusi, sa) come la penso.
    Ancora dopo la milionesima volta non ha capito che non non odiamo e disprezziamo nessuno...

    anzi tolta qualche eccezione, credo almeno, tipo Jeff e Goku e qualche altro, siamo noi quelli oggetto di odio e disprezzo da parte vostra

    RispondiElimina
  111. Mic. decidi Tu un giorno; anche della settimana prossima.. o fine giugno.. così ci sono anch io.. andiamo prima a messa e poi a cenare.. decidono i "romani" dove..

    beh, un risultato tutta questa vicenda l'ha prodotto!
    Io non ho preclusioni. Lasciamo proporre anche a tutti gli altri che vogliono

    RispondiElimina
  112. Uriel, ma a Via Leccosa celebrano ancora?

    RispondiElimina
  113. Posso decide io che non sono auto munita..ahimè.. ho da consigliarvi bei localini quando si mangia non mi batte nessuno,e cmq io non odio nessuno e da parte vostra mi sono sentita molto giudicata,per quelli che voi chiamavate spot e che era ed è la mia esperienza reale

    RispondiElimina
  114. anzi tolta qualche eccezione, credo almeno, tipo Jeff e Goku e qualche altro, siamo noi quelli oggetto di odio e disprezzo da parte vostra

    Su questo concordo pienamente; ho notato anche io!!!

    Per la cena:
    organizzate e fatemi sapere; non vi prometto niente, in questo periodo, con l'inizio degli esami universitari, il mio lavoro si farà duretto e un viaggio di 300Km non sarà facile da affrontare...ma ciproverò!!!!

    Ciao!

    RispondiElimina
  115. uriel poi la strada la conosce bene sarebbe ottimo navigatore....

    RispondiElimina
  116. Ale non ricominciare.. decidi giorno (ma vieni con noi alla messo in latino prima.. sia chiaro) e locale.. ci fidiamo.. chiaramente vale anche per Seby.. che non sento da molto..

    RispondiElimina
  117. Gherardoooo!
    Newgooold!!!!

    RispondiElimina
  118. 12th, 2008 at 4:39 pm

    Stando a quanto dichiarato oggi dal PCL, gli statuti sono stati già resi definitivi a Pentecoste,ma solo dopo un mese saranno resi ufficiali,salva la semiufficialità delle copie di essi forniti ad alcuni giornalisti accreditati,ovviamente sotto embargo.

    Indipendentemente dal contenuto di essi, che analizzeremo con pazienza e oculatezze estreme, c’è,mi pare, da stigmatizzare l’operato del Pontificio consiglio per i Laici che demanda ai destinatari(cioè gli iniziatori del Cammino) il compito di ufficializzarli.

    Se ne arguisce che gli statuti neocatecumenali non sono un affare di Chiesa(cioè di tutto il popolo di Dio direttamente e soprattutto indirettamente interessato alla questione neocatecumenale), non sono un affare per i vescovi e per i sacerdoti, i quali, se lo vorranno, dovranno chiedere copia degli statuti ai neocatecummenali.

    Ancora una volta è deludente e mortificante questo modo di agire.

    Già nel dicembre 2005 quando venne resa nota la lettera del Cardinale Arinze, essa, appunto perchè ormai di dominio pubblico, andava indirizzata doverosamente ai pastori della chiesa e atutti i parroci. Un atto semplice, chiaro, utile a tutti,persino alla maggiornanza dei neocatecumenali che ne sono rimasti all’oscuro per oltre un anno e mezzo.

    Oggi si persiste ancora su questa strada dell’ambiguità, ripeto,senza entrare nel merito dei nuovi statuti,di cui avremo modo di discutere quanto prima, su una strada infida e scivolosa,fatta di sotterfugi, segreti,rinvii,paludamenti dell’ultim’ora che amnzichè fornire motivo di quiete e di fiducia al popolo di Dio, istillano sfiducia, abbattimento, sensazione di inutilità!

    Ma la Chiesa è fatta solo dal Pontificio Consiglio per i laici e dalla curia vaticana????

    RispondiElimina
  119. Mic io però spero di incontrare Gherardo in separata sede. Prima di voi (forse)

    Per un eventuale raduno per me è complicatissimo...sai già perchè.

    RispondiElimina
  120. ale non guida venire a roma sarebbe un ardua impresa e poi la messa in latino non la reggerei messa in italiano no è.....

    RispondiElimina
  121. Se venissero davvero tutte le celebrità del blog (mi preme incontrare su tutti: mic, responsabile e newgold...) farei davvero il possibile per venire, anche se in questi giorni è durissima.

    Mi rallegro comunque che la mia idea di un raduno sia stata infine tenuta in considerazione! :)

    Vorrei solo aggiungere che quella di responsabile mi sembra solamente una provocazione, sinceramente un po' inutile: se volete andiamo tutti insieme ad una bella Messa in italiano.
    Notate che non vi stiamo proponendo una Celebrazione con i NC, che pure appartiene al rito cattolico in via ufficiale ormai, ma una "semplice" Messa in italiano...

    RispondiElimina
  122. Fine giugno andrebbe meglio comunque...

    Per il ristorante/pizzeria mi adeguo anch'io facilmente...possiamo anche fidarci di alessandra, visto che è così sicura della sua gola! :D

    RispondiElimina
  123. IL CAPOLAVORO DELLA DUCHESSINA ALESSANDRA

    Andava la fanciulla pel cammino
    aberrando ogni sillaba in latino,
    rifiutava- diceva- anche la messa,
    se celebrata in tale lingua stessa.
    Ma un giorno poverina,piano piano
    dimenticò persino l'Italiano.

    RispondiElimina
  124. pipita se lei prode mi viene a prendere col suo cocchio alla messa in latino parteciperò in ginocchio
    porgo la mano
    duchessina alessandra

    RispondiElimina
  125. Oh duchessina,la sento molto fessa:
    è sicura di saper cos'è la messa?

    RispondiElimina
  126. é la celebrazione del nostro mistero della fede aspettiamo la tua morte signore proclamiamo la tua resurrezione nell'attesa della tua venuta e attendendo cotal avvenimento gustiamo il cibo che non perisce ...le gusta caro duca la mia disqusizione

    RispondiElimina
  127. sai jeff credo che la golAa sia la mia spina nel fianco ahimè

    RispondiElimina
  128. mic ha detto...
    Uriel, ma a Via Leccosa celebrano ancora?

    12 giugno, 2008 17:32

    ----------------------------------

    A Via Leccosa, per il momento si celebra soltanto alla mattina alle ore 7.00

    La messa serale e' alle 18.30 a Santissima Trinità dei Pellegrini ai Catinari,
    Piazza della Trinità dei Pellegrini numero 1
    (su via dei Pettinari),
    nel rione Regola.

    La domenica mattina alle ore 10,00.

    RispondiElimina
  129. O voi che su tal bel blog chiacchierate
    la smettete per un pò di litigare?
    Non s'addice a chi di sì alto argomento discute
    esser pronto a strapparsi pur la cute....

    scusate, ma io questo gioco dialettico non lo so fare bene!!

    Non ridete troppo di me!!!

    :))))

    RispondiElimina
  130. E' la celebrazione e il ripetersi sull'altare del Sacrificio di Cristo,cara duchessina.
    Visto che ancora non se n'era per niente accorta?

    RispondiElimina
  131. Chi vuole puo' venire comunque domani sera alla Santissima Trinità dei Pellegrini.
    -----------------------------------
    Per l'incontro seguito da pizza magari si puo' prevedere una data i primi di luglio (credo sarebbe meglio) o gia' la prox settimana, venerdi sera. (io dal 21 al 29 giugno sono in ferie)

    Farebbe piacere comunque conoscervi, indipendentemente dalla collocazione pro o contro nc.

    RispondiElimina
  132. uriel venite in tuscia sennò io nn posso venì a roma ...non a piedi

    RispondiElimina
  133. Farebbe piacere comunque conoscervi, indipendentemente dalla collocazione pro o contro nc.

    12 giugno, 2008 18:47

    troppo buono

    RispondiElimina
  134. alessandra ha detto...
    uriel venite in tuscia sennò io nn posso venì a roma ...non a piedi

    12 giugno, 2008 18:52

    ---------------------------------

    intanto pensiamo a roma, per la tuscia se ne puo' parlare a fine luglio.

    RispondiElimina
  135. Scrive Alessandra

    troppo buono
    ----------------------------------

    Vengo anche io dalla scuola nc.....!!!!!! (nota dolente)

    RispondiElimina
  136. Gert, ho appena letto e condivido.
    Mi dicono, e devo verificsre, che quello di Rylko è stato il suo colpo di coda, perché è stato rimosso dal Consiglio dei laici...

    RispondiElimina
  137. Lei non è pivellina, Alessandra.
    Solo velina.

    RispondiElimina
  138. E comunque ripeto, mi sembra importante partecipare ad una messa VO proprio il giorno della consegna degli Statuti!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  139. mic scrisse:
    "ho appena letto e condivido."

    Dove l'hai letto?

    "Mi dicono, e devo verificsre, che quello di Rylko è stato il suo colpo di coda, perché è stato rimosso dal Consiglio dei laici..."

    In che senso?

    RispondiElimina
  140. Alessandra dice

    é la celebrazione del nostro mistero della fede aspettiamo la tua morte signore proclamiamo la tua resurrezione nell'attesa della tua venuta e attendendo cotal avvenimento
    ------------------
    aspettiamo??????????????????

    RispondiElimina
  141. annunciamo la tua morte signore

    RispondiElimina
  142. @mic
    mi scrivi:
    ammiro la tua fiducia, Georg
    quanto al se davvero credo che sia proprio pleonastico

    Come mai "pleonastico"?
    Ti assicuro che sono anch'io totalmente convinto delle eresie del CN che hai docementato su questo blogo assai largamente ed a cui non ho niente sdi aggiungere.
    Quello che mi sta al cuore ( ed é forse perché sono austriaco e per questo ho un sangue un pó piú "freddo"._))) che restiamo tutti in piena pace che ci viene dalla promesso del Signore nostro Gesú: ""...non praevalebunt"
    La nostra adesione a Pietro, il doce Cristo sulla trerra dev'esssere ancor piú forte proprio in tali momenti e giorni.
    Come lo ha detto San Josemará escrivá: Omnes cum Petro per Mariam ad Jesum!
    Cióe néanche le eresie kikiane sono in grado di distruggere né la chiesa, né il Pontefice Romano e la sua autoritá apostolica che gli fu dato dallo stesso divino maestro.

    E poi altri lo hanno giá detto e tu stesso lo hai confermato : questo silenzio da patre del NC é giá un segno che certamente gli statuti ben conusiuti e neanche la pratica assai nota e deviata del NC saranno confermati domani i sarnna tanti cambiamenti fondamentali che nello stesso momento significheranno la fine di un disastro telogico e liturgico e pastorale nello stile kikeriano...ne sono convinto.

    RispondiElimina
  143. bene eccomi di ritorno "al tempo stabilito" per farvi gli ultimi auguri...

    accidenti alla fine fate una cena sociale e non invitate chi l'ha originalmente proposta cioe' il sottoscritto! e tutto questo solo perche' non mi faccio sentire da un mesetto... sic transit gloria mundi (se vera gloria fu, cosa di cui dubito).

    purtroppo devo declinare il non-invito a causa dai circa 1500 km di distanza che separano la metropoli in cui ho la sfortuna (cattolicamente parlando) di vivere (piena di vescovi che, detto tra noi, avversano il vetus ordo fino al punto di scrivere una lettera collettiva di protesta al papa per la sua re-introduzione... su questo devo dare ragione a voi).

    comunque bevete un goccetto alla mia salute e mi raccomando ricordatevi il mio piu' frequente invito... ora che i giochi sono fatti, cogliete questa occasione imperdibile e prendetevi una vacanza, trovatevi un hobby, fate un bel digiuno da blog, godetevi l'estate, in una parola (la mia preferita)...

    DEGOLLUMIZZATEVI!!!!!

    per il resto (e questo e' il mio congedo definitivo, dopo i miei congedi provvisori) ricordatevi che, comunque la possiate pensare sul cammino, kiko ecc, questo nuovo decreto della santa sede non obbliga nessuno a diventare neocat per restare nella chiesa: dice solo che i neocat *sono* nella chiesa!

    considerate questo un messaggio di pace... ah, un'altra cosa... degollumizzatevi! l'ho gia' detto?
    (vale anche per i nc)

    (ps continuero' comunque a leggervi ancora per qualche giorno, giusto per gustarmi gli ultimi siparietti di pipita del monte e le citazioni sacre e profane del sig veneranda e qualcuna delle apocalissi di newgold...)

    RispondiElimina
  144. A Pipita Del Monte


    Sei tu la pulce da Gert travestita
    in vaga nobildonna ormai sfiorita.
    Immagino dunque cosa alquanto ardita:
    di sfogliarti come margherita.
    Pipita senza il tè
    è Del Mon Pipita
    se poi le togli l'elle
    è De Mon Pipita
    se poi togli anche il ta
    è Pipì De Mon
    se butti la pipì
    resta De Mon
    se unisci al fine il tutto
    avrai un Demòn.

    RispondiElimina
  145. VERSO IL DECIMO,GRANDE MUGGITO NEOCAT

    L'alba radiosissima del giorno che segna l'avvento dell'era neocat per la Iglesia tutta sarà annunciato dal DECIMO GRANDUISSIMO MUGGITO DI SHOFAR che inizierà alla mezzanotte e un minuto precisi per mano e per bocca di Dona Carmenita.
    Ella infatti stanotte suonerà ,prima di pigiare la leva che dà il via al muggito, un preludio di oboe e nacchere per destare l'attenzione di tutti gli alti pelati neocat e dei tacchini e pavoni bordati di rosso che già si stanno sistemando sulle loro terrazze circostanti la sacra piazza.

    Il muggito di stanotte,opportunamente amplificato, s'udrà anche dalle estreme periferie dell'Urbe e avrà la durata di 45 minuti,compagnato dalle emissioni di fumo purificatore che proverranno dallo shofar sistemato sulla grande cupola.

    Al termine del muggito inizierà la veglia di preghiera che si protrarrà fino a domattina alle 8,00 e ciò spiega l'elevata quantità di vettovaglie e di sigari che si sta affannosamente trasportando sulle sacre terrazze.

    E' giunto intanto dalla Sicilia, con un manipolo di 300 cimici-arditi neocat il super catequista, cav. grand'uff.,avv. Giovanni Pipìa con stivaloni neri d'ordinanza e camicia d'orbace.

    A lui e ai suoi fidi il compito di presidiare il quartier generale di Via del Mascherone, dove stanotte,durante la veglia di preghiera, el senor Kirikus e Dona Carmenita si faranno recitare da Mister Presbyterus a voce bassissima tutti gli Orientamenti Kirikiani al fine di non dimenticarne domani nemmeno una virgola.

    Mister Pylko da parte sua non sta più nella pelle e per il muggito di stanotte ha deciso sua sponte un'accompagnamento di chitarra sulle note di "Vieni dal Libano...e fermati qui cone me".


    Le notizie tumultuose sui preparativi per domani saranno oggetto di apposita cronaca domattina...se il fumo si diraderà almeno un poco.

    RispondiElimina
  146. Pylko non è stato rimosso, ha solo aggiunto altri incarichi...

    RispondiElimina
  147. Gentile Alessandra, mi creda,senza astio,ma mi vergogno per lei che non sa nemmeno attribuire alla santa messa il suo giusto e più semplice significato.
    Venti anni di cammino neocatecumenale - come afferma lei - non sono serviti nemmeno a farle capire la più semplice e profonda verità che anche un bambino riesce a comprendere senzaa aver percorso nessuna delle vostre "tappe".

    Lei ha fatto un guaZzabuglio tale nel definire la santa messa,che se non le meritasse la nostra compassione(senza alterigia alcuna),le meriterebbe come minimo una sonora pedata.

    Mi perdoni(glielo dico col cuore),ma non leggerò mai più una virgola di quanto posterà lei.

    RispondiElimina
  148. Egregia pulce,
    almeno alla vigilia della vostra sconfitta, potresti evitare di dire cazzate? Visto che sai tutto, mi dici per cortesia dove si trovano Kiko, Carmen e Mr Presbyterus (ahahahahahahahah) in questo momento?
    Grazie

    RispondiElimina
  149. Stanno festeggiando al Diva Futura... beati loro

    RispondiElimina
  150. Caro Felipe,
    non so dove si trovino in questo momento i tuoi compari.Non sono informato come Pulce.
    So però che questa vigilia è veramente importante.
    Per tutti!

    RispondiElimina
  151. la loro gioia e il loro vanto (come per tutti noi dovrebbe essere) è nel Signore, altro che Diva Futura...

    RispondiElimina
  152. Sono d'accordo con Uriel. Assolutamente.

    Io potrei liberarmi in mezzo alla mattinata. Ma l'unica Chiesa che officia il Sacrosanto Rito di Sempre è S. Antonio a Via Merulana. Ore 10.

    L'Unico Sacerdote che si prodiga era in ferie e venerdì dovrebbe essereci di nuovo.

    Mic, non potrebbe venire anche quella persona che sai?

    RispondiElimina
  153. Mic, non potrebbe venire anche quella persona che sai?

    penso che potrebbe, ma ha rinviato: non è più qui oggi e domani, ma la settimana prossima

    RispondiElimina
  154. 2) della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti gli Eminentissimi Signori Cardinali: Agustín García-Gasco Vicente, Arcivescovo di Valencia; Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova; Théodore-Adrien Sarr, Arcivescovo di Dakar; John Patrick Foley, Gran Maestro dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme;

    l'Arcivescovo di Valencia presiedette in cattedrale il solenne Te Deum per la consegna degli statuti precdenti

    RispondiElimina
  155. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  156. Forse i toni non sono appropriati.

    Ma E' VERO che in tutto questo non è stato considerata, o meglio è stata ignorata da parte di un parte della curia romana, la sofferenza, le Testimonianze e la Vita PROVATA E DOCUMENTATA di TANTI, TROPPI cattolici!

    Nel far pagare con gli interessi le scelte di Sana e Viva Tradizione ed Ortodossia al Papa, è stato applicato anche questo criterio.

    Gli "Scrutini Nc" sono un abominio di fronte a Dio e agli Uomini. Gli Orientamenti diffondono la teologia di Kiko e non della Chiesa di Roma, che come hai visto ha rinnovato il Catechismo (prima che uscisse era ancora in vigore quello di San Pio X! Perchè non usarlo?) PRPRIO PER DARLO COME STRUMENTO DELLA PASTORALE E DEI CATECHISTI! Il Catechismo E' l' "Orientamento" stabile dei Catechisti Cattolici! Gli "Orientamenti" NON HANNO RAGIONE DI ESISTERE!

    Non è stato tenuto conto, o meglio è stato violentemente MESSO DA PARTE il bagaglio di esperienze e di RISCONTRATI E RISCONTRABILI fatti inerenti alla problematicità del CNC CHE COSI' LUNGI DALL'ESSERE RISOLTA! ANCHE SE SUGLI STATUTI VI CHIEDERANNO DI PARTECIPARE IN CATTEDRALE UNA VOLTA AL MESE AL VETUS ORDO!

    Permanendo la "privatezza" delle "celebrazioni" la situazione NON CAMBIERA' di una virgola, come non è cambiata di una virgola con il precedente statuto che il sottoscritto lesse con passione (quando ero NC) e che con altrettanta "passione" (da parte dei catechisti) fu ritenuto un bel quadretto (cfr. gli sviluppi succssivi e la lettera del Papa!)!

    Questa devastante volontà di arrivare a continui compromessi non porterà del bene alla Santa Chiesa di Roma! Certifica soltanto che la violenza e i ricatti in curia arrivano ad una forza indicibile! Se una realtà come quella del CNC provoca così tanti e ACCLARATI problemi e la "risoluzione" è uno Statuto "foglio-di-via" forse manco ad esperimento, allora vuol dire che la schizofrenia è giunta al culmine e che i Fedeli Cattolici hanno DIRITTO INALIENABILE di conoscere la reale posizione della Chiesa tutta!
    I Fedeli hanno DIRITTO di essere tutelati ed ...amati! Ma questo diritto tanti se lo stanno mettendo sotto le scarpe!!!!!!

    Abbiamo forse solo il Santo Padre attento ai nostri lamenti.
    Troppi invece se ne strafregano della realtà dei fatti per piantare il proprio "orticello" in mezzo ai piedi di tutti e farne una bandiera di guerra!

    De Hoc satis!

    RispondiElimina
  157. Giova però pregare e fare penitenza soprattutto in questo momento.

    Pregare per la Chiesa Romana, Unica Chiesa di Cristo. Pregare per il Santo Padre e le sue intenzioni. Pregare affinchè il Signore ce lo Conservi alla guida della Chiesa a lungo e lo difenda dai suoi nemici. Che Dia a Lui fortezza!

    Dobbiamo stringerci intorno a Pietro e "comprendere" le sue scelte.

    Ma per amore di Pietro e della Chiesa non taceremo.

    Nessuno ha mai detto che siamo in errore. Pietro non ha mai stabilito che siamo in errore (anzi con la sua lettera l'esatto opposto).
    Questo significa che sta lottando amaramente.

    Dobbiamo stringerci intorno a Pietro.

    Oremus pro Pontifice nostro Benedicto Dominus conservet eum et vivificet eum et beatum faciat eum in terra et non tradat eum in animam inimicorum eius

    RispondiElimina
  158. Pipìta Del Monte ha detto...
    E' la celebrazione e il ripetersi sull'altare del Sacrificio di Cristo,



    ahiai, male..male.
    Ripetersi? A studiare Pipito!

    RispondiElimina
  159. stephanos catanesello, quando ti vengo a trovare?

    RispondiElimina
  160. http://www.oecumene.radiovaticana.org/it1/Articolo.asp?c=211806

    RispondiElimina
  161. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  162. L'ALBA DELLA NUOVA ERA E DELLA NUOVA IGLESIA NEOCAT

    L'ultimo muggito notturno che ha annunciato l'odierna storica giornata ha riempito i cuori di quanti stanotte hanno assistito con tutto il loro essere al grande muggito che per tre quarti d'ora ha str...inondato l'Urbe di suoni e di effluvi caleidoscopici.

    Per non parlare della successiva veglia di preghiera continuata fino alle prime luci dell'alba che ha visto tutti gli alti pelati neocat sulle loro terrazze piegati dal sacrificio di scrutare le carte disegnate dal senor Kirikus disposte sui panni verdi dei loro umili tavoli.

    Stamane splende radioso il sole anche se la caligine nera prodotta dall'emissione di fumo del grande shofar neocat sito sulla grande cupola sta leggermente sbavando dai cornicioni della grande basilica.

    Alle ore 11,00 precise di oggi il grande evento scandito dai seguenti segni dei tempi:

    - le lancette dell'orologio del Valadier si fermeranno di colpo;

    -Al campanone sottostante verrà simbolicamente tolto il batacchio;

    -inizieranno contemporaneamente i rulli di tamburo in tutti i catacumbenia del mondo e sulla sacra piazza;

    -Dona Carmenita farà il suo ingresso sulla stessa piazza a bordo del cocchio aureo predisposto,indossando un pivialino rosso sulla testa;

    -El senor Kirikus,ancora incerto se indossare mitria aurea o triregno,scorato dai 200 arditi neocat al comando del cav. Giovanni Pipìa siculo, con passo marziale si dirigerà verso il sacro palazzo;

    - Mister Presbyterus attenderà in preghiera l'arrivo del senor Kirikus e di Dona Carmenita declamando salmi kirikiani ad altissima voce;

    - al momento preciso della consegna dello statuto neocat,a un cenno di Mister Pylko ,che introdurrà indice e medio nella sua augusta bocca e soffierà forte, suoneranno tutti gli shofar neocat del mondo e in tutti i catacumbenia, alzando un ritratto del senor Kirikus montato su lungo bastone, tutti grideranno "W EL SANTO PADRE";

    - Le Sorelle Camminanti di Dona Carmenita inizieranno a caracolare sulla Sacra Piazza continuando fino alle ore 12,00;

    -Alla Domus Aurea in quel preciso momento la grande statua del senor Kirikus inizierà a trasudare un olio profumato che verfrà religiosamente raccolto in grandi damigiane che saranno spedite in tutto il mondo;

    -El senor Kirikus,che assumerà un secondo nome, dopo aver indossato gli indumenti già preparati, si affaccerà da un alto balcone e darà la benedizione a tutto l mondo neocat, dichiarando formalmente la nascita della nuova Iglesia.

    RispondiElimina
  163. Jeff. non era una provocazione.. volevo scherzare con Alessandra.. ma ritengo sia utile davvero fare la nostra conoscenza con una Eucarestia.. ma per me va bene dovunque..Italiano o Latino (anche se devo ammettere la Messa VO mi davvero lasciato un segno indelebile).. confermo tutto il mio piacere e desiderio di conoscerTi.. (spero ci sia anche Goku)..
    (fine giugno è perfetto)..
    Mic. comunque ieri incontro pre-estivo con i catechisti... hanno fatto un cenno all'approvazione.. non ti dico le "fregnacce" (si dice così a Roma?) che hanno tirato fuori, pur non conoscendo i contenuti hanno dato per certo che non ci sono modifiche.. tutto ok.. tutto accettato.. ho paura che qualunque siano le modifiche, la prassi sarà sempre la stessa..

    RispondiElimina
  164. Rinnovo l'invito per stasera a
    PARROCCHIA SANTISSIMA TRINITÀ DEI PELLEGRINI
    (339)(633/08)
    Via dei Pettinari 36/A - 00186 ROMA
    tel. e fax 06-68.19.22.86 - cell. 348-93.53.936
    alla Santa Messa delle 18.30.

    RispondiElimina
  165. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  166. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  167. Nessuno ha mai detto che siamo in errore. Pietro non ha mai stabilito che siamo in errore (anzi con la sua lettera l'esatto opposto).
    Questo significa che sta lottando amaramente.


    L'approvazione vi smaschera, non servono proclami...

    RispondiElimina
  168. Qualche breve nota.

    Un precedente interessante. Non molto tempo fa una certa congregazione ha avuto approvazione pontificia e ripetuti elogi vaticani. Pochi anni dopo, tale congregazione è stata sciolta d'autorità poiché la fondatrice aveva cominciato ad asserire di essere una reincarnazione della Beata Vergine, e gli adepti avevano continuato a seguirla.

    Il male minore. Quando nei sacri palazzi sembra passare qualcosa di strano, è solo indice che in quel momento era stato identificato come il minore dei mali. Per esempio, la Ostpolitik vaticana di non troppi anni fa.

    Stare in guardia dalle interpretazioni. Una delle migliori armi del demonio è la confusione tra realtà ed interpretazione. Cerchiamo perciò di non soccombere agli slogan neocatecumenali, che sono purtroppo maestri dell'arte del confondere.

    Ma attenzione ai contenuti. Tolte tutte le frasi di circostanza, cosa rimane? Quanto avevamo già anticipato di quel che è stato detto? Questa non è la lotta tra tifoserie opposte, ma tra la verità e gli slogan.

    I ministri di satana sono sempre più zelanti di quelli del Signore. Chi ama la Chiesa, prova dolore nel constatarvi una crepa in più. Dolore anche per i propri peccati, misteriosamente legati alla malasorte della barca di Pietro (che però, come ci è stato autorevolmente garantito, non affonderà).

    Gli Statuti non parlano a noi ma a loro. Sono i neocatecumenali a doversi "difendere", non noi. Tolte le frasi di circostanza, gli Statuti non zittiscono noi, ma loro (dando loro dei limiti e delle direttive).

    Siamo stati e continuiamo ad essere fedeli alla Chiesa. Fedeltà alla Chiesa non implica condivisione cieca di ogni decisione presa nei sacri palazzi. E comunque, a chi sbandiera Statuti, occorre ricordare le sue passate, presenti, e certamente future disobbedienze.

    La giustizia non è di questo mondo. Anche se corrompessero lo stesso Papa, Nostro Signore sa cosa abbiamo in cuore noi e sa cosa hanno in cuore loro. E comunque nessuno può prevedere quando, dove e come soffierà lo Spirito.

    RispondiElimina
  169. Caro Felipe,
    la verità resta la verità

    non abbiamo vescovi e cardinali che ci appoggiano in pubblico
    non abbiamo residence in terra santa
    non abbiamo una rete che trasmette informazioni in maniera capillare come quella del cammino neocat

    però la sofferenza di tante persone resta, e nessun statuto la cancella

    e poi c'è un fatto che spesso sottovalutate:
    con la scusa delle persecuzioni o degli attacchi demoniaci, Kiko non ha mai risposto alle accuse, perchè erano vere.

    Adesso che ci sono gli statuti, se non vi atterrete ad essi alla lettera, vi scomunicano.
    Quindi, passato il momento di euforia, le feste, le celebrazioni in cattedrale,
    non potrete più continuare a mentire, finireste sui giornali e il papa ne sarebbe avvertito.

    RispondiElimina
  170. per signor Veneranda

    Facciamo "ZAMMATO'!!!!

    RispondiElimina
  171. MIC E STEFANO......A CASAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    STEFANO E MIC...NON ERAVATE VOI QUELLI A DIRE CHE IL PAPA NON AVREBBE MAI APPROVATO IL CAMMINO................


    INVECE....CONCESSIONI SUPERIORI ALLE NOSTRE ASPETTATIVE......COME SI DICE DALLE MIE PARTI....

    LA LEPUZZ DE LU LATRON SE NAGNETA ASSOL......

    HEHEHEEEEEEEEE

    RispondiElimina
  172. Per Signor Veneranda:

    il confin che tu varchi sovente,
    ricordandolo ad altri con gran lena,
    non ti autorizza e farti detrattore
    di chi violato è stato nel suo cuore
    e parla dalla sua cocente pena.
    Visto che parli di preci e chiedi
    a Chi, ricordi a noi, confini ha messo,
    ti invito ad ascoltar l'altrui dolore:
    se capir possiamo il tuo magone
    dato che ognun difende il suo tesoro,
    non comprediamo inver l'ostinazione
    che confondere ti fa latta con oro

    RispondiElimina
  173. MIC....ABBI ALMENO IL CORAGGIO DI AMMETTERE IL TUO ERRORE E CHIUDERE QUESTO BLOG...

    RispondiElimina
  174. E POI...NON SOLO L' APPROVAZIONE...MA TI STA PER ARRIVARE UNA BOTTA SUI DENTI (leggi gli statuti e te ne accorgi...) CHE NEMMENO TE LO IMMAGINI.........

    HA HA HAAAAAAAAAA

    OGGI E' IL GRANDE GIORNO....PER GIOIRE ALLA FACCIACCIA TUA E DI STEFANO.......

    RispondiElimina
  175. Disse:
    Rinnovo l'invito per stasera a
    PARROCCHIA SANTISSIMA TRINITÀ DEI PELLEGRINI
    (339)(633/08)
    Via dei Pettinari 36/A - 00186 ROMA
    tel. e fax 06-68.19.22.86 - cell. 348-93.53.936
    alla Santa Messa delle 18.30.


    Io sto a Roma, sono arrivato alle 11!
    L'incontro non dovrebbe andare oltre le 17, ed ho pure trovato chi mi fa da guida per raggiungervi; naturalmente niente è sicuro, se mai si andasse oltre e non potessi venire vi aufuro una buona Santa Messa e vi do appuntamento al prima possibile, magari il mese prossimo!!!

    CIAO

    RispondiElimina
  176. MIC....ABBI ALMENO IL CORAGGIO DI AMMETTERE IL TUO ERRORE E CHIUDERE QUESTO BLOG...

    non prendo ordini da te.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.