mercoledì 20 aprile 2016

I fedeli trattati come uno sportello Bancomat - testimonianza dal Qatar

Traduciamo da Thoughtful Catholic un'altra testimonianza - un grido di allarme da un fedele cattolico - sui problemi del Qatar e sui pasticci del vescovo neocatecumenalizzato mons. Ballin.


1) Il vescovo Ballin è il diretto responsabile di ciò che sta accadendo nel Vicariato Apostolico dell'Arabia Settentrionale.

In un video afferma più volte la Chiesa non è autorizzata ad evangelizzare nelle zone islamiche. È estremamente pericoloso disubbidire alle direttive del governo, e se qualcuno professa la nostra religione al di fuori dell'area parrocchiale, ci potrebbero essere conseguenze non solo personali ma anche probabilmente per l'intera comunità cattolica. Così, lo stimolare i fedeli di qui ad evangelizzare gli islamici è quantomeno da pazzi!

2) La chiesa qui [a Doha, unica parrocchia cattolica nel Qatar, ndr] è un luogo di sollievo per molti, per le difficoltà di tanti di loro affrontate nella vita di tutti i giorni. Per questo abbiamo sante Messe in 13 lingue diverse, la gente è molto impegnata in tutte le attività della chiesa (letture, catechismo, servizi per i malati, chierichetti, diversi gruppi di preghiera e corali, gruppi giovanili, pastorale familiare, ecc.) e settimanalmente si susseguono molti eventi e ritiri spirituali.

Sono coinvolte tutte le fasce di età, sia individualmente che a livello di famiglie. In una realtà difficile come la nostra, queste persone riescono a perseverare perché sono devote a Gesù eucaristico e alla Vergine Maria, che sono la sorgente della loro forza e della loro speranza, e vivono umilmente le pratiche della vita cattolica.

3) Se l'evangelizzazione è illegale, e i cattolici che vengono in chiesa sono i veri fedeli che quotidianamente rischiano le loro vite per partecipare alle funzioni (c'è un grosso dispiegamento di sicurezza attorno all'area della chiesa, e se non ce ne fosse bisogno il governo non ce lo avrebbe mandato), che motivo c'è di avere qui il Cammino Neocatecumenale?

4) Da quando il Cammino si è installato qui, non c'è stata più né pace né unità tra i fedeli, a dispetto del multiculturalismo della comunità. Questo avviene a causa delle "politiche" del Cammino e della sua natura non-cattolica. Le loro tecniche principali sono: ingannare e tiranneggiare, distruggere l'unità, rifiutare Gesù, dissacrare la liturgia e gli spazi liturgici, confondere e tenere sotto controllo i fedeli, arraffare denaro, impedire ai propri seguaci di aver tempo per la famiglia e la vita sociale.

Fate largo! Arrivano i kikos
5) In questa stessa area della parrocchia ci sono chiese di altre denominazioni (copti, anglicani, ortodossi, ecc.): il Cammino Neocatecumenale, pur focalizzato sulla sola Chiesa cattolica, se osasse "evangelizzare" gli altri danneggerebbe e rovinerebbe il mutuo rispetto di tutte le altre denominazioni che coabitano in quest'area. Sono abbastanza certo che il governo non sarebbe affatto felice di veder gente creare caos in un complesso religioso.

6) Il portar qui don Luis Camacho è stato un gesto deliberato e cosciente. I parrocchiani e i sacerdoti avevano perfino avvisato il vescovo di quanto sarebbe stato pericoloso e che non si sarebbero sentiti a loro agio sapendo chi e perché si nasconde nella nostra parrocchia. Il vescovo non ha mostrato interesse a fare alcunché. Il problema è che il vescovo non capisce la gravità delle conseguenze, non solo per la Chiesa Cattolica Romana, ma anche per le altre chiese all'interno di questo complesso religioso. Sarà causa di un vero scandalo ecumenico se gli altri si rendessero conto di ciò che il nostro vescovo Ballin sta facendo nella parrocchia di Doha. Questo dimostra che al vescovo in verità non gliene importa niente di noi, né degli altri fedeli cristiani!

7) C'è una richiesta continua di donazioni economiche alla parrocchia, specialmente quando sono presenti il vescovo o sacerdoti ospiti. I parrocchiani, non importa quanto poco hanno, hanno sempre donato denaro per sostenere la cattedrale [kikiana,ndr] nel Bahrein o qualche orfanotrofio e progetti simili nei loro paesi d'origine, per lo più Filippine e India. Eppure, c'è la sensazione che il vescovo Ballin li stia trattando come una specie di bancomat, e non c'è alcun controllo sui soldi che riceve perché tutto passa di mano in mano, senza rendicontare nulla, e qui nel Qatar non ci sono tasse.

8) La gente qui non sa che la cattedrale in Bahrein è una specie di esperimento socioreligioso guidato dal vescovo Ballin e dal Cammino Neocatecumenale. Pensano che si tratti di una chiesa cattolica, non di una chiesa della "religione mondiale".

Tipica "Eucarestia in albergo"
in una convivenza neocatecumenale
9) Tutti i paesi del Vicariato sono molto ricchi e la gente musulmana qui è nota per la sua generosità. Perciò, col dire che si tratta di qualcosa per i cattolici quando in realtà la costruzione ha ben altro scopo, il vescovo e il Cammino Neocatecumenale stanno abusando della generosità e della fiducia non solo dei parrocchiani, ma anche dei governanti islamici e del pubblico in generale ("tutte le Maria e tutti i Mario", vedere il video citato sopra!). Di più: il vescovo e i neocatecumenali non pensano alle conseguenze che il loro operato potrebbe avere per i cattolici di tutto il Medio Oriente; tutto ciò che conta, per loro, è raggiungere i propri obiettivi personali di ricchezza e potere.

10) Com'è possibile che a dispetto della delicatissima situazione religiosa del Vicariato Apostolico dell'Arabia Settentrionale, non c'è stato alcun Nunzio Apostolico per quasi un anno? [nota: questa posizione è stata finalmente ricoperta, il 5 aprile 2016, da mons. Francisco Montecillo Padilla]. Il Vaticano ha per caso lasciato vacante la sede del Nunzio Apostolico per mantenere segreto il progetto della cattedrale di Kiko nel Bahrein il più a lungo possibile? In tal caso si direbbe proprio che il Vaticano è controllato da vescovi e cardinali neocatecumenali, e da Kiko, e che la Santa Sede non ha il controllo della Chiesa. Dovremmo forse concludere che il bianco è diventato nero e il nero è diventato bianco?

11) È chiaro che il Cammino Neocatecumenale è in realtà un'entità ben organizzata che sta tentando di prendere il controllo della vita religiosa nella Chiesa Cattolica. Si nascondono dietro la gerarchia cattolica, ma non sono cattolici. Per incistare la loro "fede" all'interno della Chiesa Cattolica, adoperano una strategia di outsourcing: noleggiano gli spazi nelle chiese, gli orari della Santa Messa, i fedeli e l'Eucarestia, in modo da raggiungere tre obiettivi principali:
  • a) predicare contro il Redentore Gesù Cristo e contro la Sua presenza reale nel Santissimo Sacramento;
  • b) dissacrare la nostra liturgia e i nostri spazi sacri;
  • c) confondere e manipolare i fedeli, in modo da trascinarli nella setta neocatecumenale.
12) Dal momento che i presbiteri neocatecumenali non credono nella presenza reale di Nostro Signore nell'Eucarestia, a loro non dovrebbe essere permesso di celebrare la liturgia cattolica romana. Gesù ci ha insegnato che non possiamo contemporaneamente servire Lui e il demonio. Perciò, né i sacerdoti né i fedeli possono partecipare contemporaneamente alle liturgie cattoliche e a quelle neocatecumenali, restando fedeli a Gesù allo stesso tempo.

Nella nostra parrocchia, che conta una sola chiesa, non viene pubblicato nessun programma settimanale che dica quali preti celebreranno la tale Messa. In questo modo i fedeli vanno in chiesa senza sapere cosa aspettarsi durante la Messa: fede o eresie. Ciò significa che per poter restare fedeli a Gesù-Eucaristia ed evitare il sacrilegio (che è un peccato contro lo Spirito Santo!) nella Chiesa, potremmo solamente smettere di recarci a Messa.

Sacerdote in ginocchio
si fa benedire da Kiko
13) A Doha, il Cammino Neocatecumenale e il Vescovo Ballin (che celebra egli stesso la liturgia neocatecumenale) sfruttano il Rito Romano per invitare i fedeli a diventare membri del Cammino e a partecipare alla loro liturgia ("la vera liturgia"). Il Vescovo mostra un completo disorientamento spirituale e si rende responsabile di decisioni estremamente pericolose per l'intera Chiesa Cattolica e in particolar modo per il Vicariato. Il fatto che egli conosca la lingua araba non è una buona ragione per continuare a tenerlo ancora nella sua posizione. Deve andarsene perché nessuno, a parte Kiko, ha più fiducia in lui.

14) Nostra Signora a Fatima e ad Akita ha avvisato il mondo riguardo ciò che accadrà alla Chiesa, ma molti ancora non ne sono a conoscenza. Nostra Signora d'Arabia ce lo sta mostrando. Svegliatevi Cattolici prima che sia troppo tardi! Dobbiamo pregare la nostra Madre Celeste per invocare la Sua protezione e intercessione e ripetere continuamente: "Mio Dio, REALMENTE PRESENTE nel Santissimo Sacramento, io credo, adoro, spero e Ti amo. Ti chiedo perdono per coloro che non credono, non adorano, non sperano, e non Ti amano."

39 commenti:

Anonimo ha detto...

si avvicina la data del Giubileo delle Associazioni e Movimenti che si terrà il prossimo 14 Maggio 2016, Vigilia di Pentecoste al duomo napoli, quindi la veglia si fa con tutti gli altri senza la convivenza

by Tripudio ha detto...

Come per tutte le altre testimonianze, non pretendiamo che abbia un autore famoso, un formato accademico e un contenuto enciclopedico. È un grido di allarme - non il primo, non l'ultimo - e conferma i tantissimi altri che abbiamo sempre registrato.

Intanto a Guam l'Appello Annuale Arcidiocesano è calato miseramente: pochi anni fa veleggiava sui 250mila dollari l'anno; nel 2015 è calato a circa 100mila, e quest'anno si è ridotto di un'ulteriore metà: solo 51mila dollari.

Indovinate cosa fa il vescovo neocatecumenale coi soldi dei fedeli? Esatto: li molla tutti alle attività del Cammino Neocatecumenale.

"Ufficialmente" la destinazione di quei soldi sarebbe dovuta alle intenzioni dei donatori. Se fosse vero, significa che sono tutti neocatecumenali e che tutta la diocesi ha preso le distanze dal vescovo neocat e dalla curia neocat (cioè dai "pagliacci della collina" dove c'è la sede della curia e dell'episcopio). Se invece è falso, allora è il solito atteggiamento neocatecumenale: sfruttare i fedeli come se fossero uno "sportello ATM bancomat".

sandavi ha detto...

La cosa sconcertante è che ovunque si muovano critiche al Cammino Neocatecumenale - e ormai abbiamo nella lista come minimo Giappone, Inghilterra, Ecuador, Filippine, Qatar, Guam, Spagna, Francia, Palestina, Iraq e la stessa Italia - le conclusioni a cui arrivano persone delle più diverse culture, formazione, ruolo sociale, età, sono sempre le stesse: il cammino neocat crea divisione, settarismo, devastazione liturgica e architettonica, disprezzo e devastazione delle stesse culture ospitanti, sotterfugi, menzogne e infine anche reati di varia gravità.

Mi è dura ammetterlo, più di quanto possa spiegare, ma non posso fare che ammettere che Tripudio, mic, Lino e altri hanno sempre avuto ragione a definire il cammino, nel suo complesso (non nelle singole persone), un tumore che affligge la Chiesa.

Lino ha detto...

A proposito di divisioni, io sono rimasto impressionato dall'articolo segnalato da Simonetta nel precedente post:
http://www.tempi.it/la-grazia-di-vivere-in-un-container-viaggio-tra-i-cristiani-iracheni-rifugiati-a-erbil#.Vxdh0PmLTrd
"Simili sono anche gli aspetti problematici, come le tensioni con una parte dei presbiteri, le accuse di deriva settaria e criptoprotestante, le incomprensioni coi cristiani comuni".
Sia pur con l'intento di esaltare il Cammino, persino un giornalista filoneocatecumenale e un diacono NC danno atto delle divisioni che il CNC genera, addirittura in una zona di guerra.

sandavi ha detto...

@Lino

...coi cristiani comuni

Ipsissima verba dei neocatecumenali, messe nero su bianco in una testata online importante come "Tempi". Capito li chiamano "cristiani comuni", quindi loro che sarebbero?
Non solo è disgustoso, ma fa soffrire. E questa definizione viene da iracheni stessi, convertiti al neocatecumenalismo, che parlano di loro conterranei e fratelli nella fede che allo stesso modo sono stati sfollati, hanno subito persecuzioni, sono andati incontro a sofferenze, soprusi e morte.

Quelli sono "cristiani comuni".

Lino ha detto...

@ sandavi
Il direttore di "Tempi" andrebbe sommerso di mail di protesta. La dizione "cristiani comuni" è vergognosa, considerato il contesto. Nel tardo pomeriggio la prima mail la manderò io. Non ho mai inviato una lettera di protesta a qualcuno, nemmeno alle paoline per la censura. Questa di "Tempi", però, è troppo.

LAPAZ ha detto...

Dear friends of Neocatecumenali, it's a long time since my last visit, I want you to know you're always in my mind. I am very bussy but I do not forget you.
Tripudio, Valentina and Sandavi, please look at your mail, I have sent you a message.
Kisses for everybody from Spain...for Lino, l'apostata, Phycho...for all!!

GOOGLE TRANSLATOR:
Cari amici di Neocatecumenali , si tratta di un lungo periodo di tempo dalla mia ultima visita , voglio che tu sappia che sei sempre nella mia mente . Sono molto Bussy , ma non dimentico di voi.
Tripudio , Valentina e Sandavi , Si prega di guardare la posta , vi ho inviato un messaggio .
Baci per tutti dalla Spagna ... per Lino, l' Apostata , Phycho ... per tutti !!

l'apostata ha detto...

@ LAPAZ

Un beso muy grande para ti tambien!!!!!!!

@ Lino
Quanto scritto da "Tempi" è proprio un segno dei tempi...

sandavi ha detto...

"Le loro tecniche principali sono: ingannare e tiranneggiare, distruggere l'unità, rifiutare Gesù, dissacrare la liturgia e gli spazi liturgici, confondere e tenere sotto controllo i fedeli, arraffare denaro, impedire ai propri seguaci di aver tempo per la famiglia e la vita sociale."

Questa sola osservazione vale tutto il post.
E' impressionante con che lucidità queste persone abbiano inquadrato il pericolo, ed è ancora più impressionante che lo facciano nonostante i rischi che corrono.

Carmine ha detto...

Vi segnalo questi video in cui avviene la formazione di una nuova comunità nc di Barletta, nel 2010.Interessante vedere il momento esatto in cui i nuovi adepti - un po interdetti - vengono accolti dallo schitarrare delirante dei loro "fratelli e sorelle". A seguire, àgape per tutti con relativo girotondo.....

https://www.facebook.com/damiano.raguseo/videos/172290346136733/

https://www.facebook.com/damiano.raguseo/videos/vb.100000673050092/172377316128036/?type=2&theater

Anonimo ha detto...

Bene, voglio dire una cosa a voi: Convertitevi adesso! Se non ti
converti adesso, sai che ti capiterà nel giorno di Jahve? Io, Jahve,
indurirò il tuo cuore; guarderai e non vedrai; ascolterai e non capirai,
perché io indurirò il tuo cuore. Io ti darò una Parola che indurirà il
tuo cuore, perché tu non ti converta e io non ti curi. Poiché ogni Parola
che sta scritta in questo libro, ogni Parola che esce dalla bocca di Dio
si compie fino all'ultimo iota. Così questa Parola si è compiuta. Dice:
Non potevamo comprendere perché Isaia aveva detto: ho accecato i loro
occhi, ho indurito il loro cuore perché non vedano con i loro occhi e non
comprendano con il loro cuore, perché non si convertano e Io li salvi.
www.geocities.com/Athens/Delphi/6919
13
Questo si è compiuto alla lettera nel giorno di Jahve. Arrivò Gesù
Cristo, arrivò il Messia e coloro che dicevano: "Il giorno di Jahve, il
giorno di Jahve", non lo riconobbero. Tu dici: Io mi convertirò prima di
morire; allora mi confesserò. Dio continuamente ti parla e ti chiama a
conversione perché ha molta pazienza con te. Però se tu continui vivendo
la tua vita e dici: Quando morirò mi confesserò e basta, sai che ti dice
questa Parola? Che in quel giorno, forse tu morirai all'improvviso e
neanche te ne renderai conto. Per questo Dio ti dice: Convertiti adesso!
Questo è in definitiva il significato di questa Parola8.
Allora applichiamo questa Parola a noi. Forse c'è qualche fratello
a cui Dio ha accecato gli occhi e che Dio forse non vuole che si
converta, perché Dio è stato molto paziente con lui, perché Dio lo ha
chiamato per molto tempo a conversione ed ormai è giunto il momento in
cui non si può più convertire e Dio lo aiuta lasciandolo nella sua
perversione come ultima "chance" (cf 1 Cor 5,5).
SO CHE NON C'ENTRA NULLA CON IL POST, MA DA EX CATECHISTA RILEGGERE QUESTA CATECHESI TRATTA DAL PRIMO SCRUTINIO MI HA LETTERALMENTE DISTRUTTO, COME HO POTUTO... :(

Anonimo ha detto...

Pensa te anonimo delle 10,44 che noi se la siamo "bevuta"! Anche a me sono venuti i brividi rileggendo questa catechesi ed era solo al primo scrutinio! Un ex

sandavi ha detto...

1 Si sente da per tutto parlare di immoralità tra voi, e di una immoralità tale che non si riscontra neanche tra i pagani, al punto che uno convive con la moglie di suo padre. E voi vi gonfiate di orgoglio, piuttosto che esserne afflitti, in modo che si tolga di mezzo a voi chi ha compiuto una tale azione! Orbene, io, assente col corpo ma presente con lo spirito, ho già giudicato come se fossi presente colui che ha compiuto tale azione: nel nome del Signore nostro Gesù, essendo radunati insieme voi e il mio spirito, con il potere del Signore nostro Gesù, questo individuo sia dato in balìa di satana per la rovina della sua carne, affinché il suo spirito possa ottenere la salvezza nel giorno del Signore.

C'entra eccome, invece, con il post. Perché l'uso strumentale delle Scritture per ammazzare l'anima della gente è uno dei motivi per cui il Cammino fa danni ovunque.
Applicare San Paolo che parla di incesto un peccato gravissimo, uno scandalo terribile, alle persone che siedono in una normalissima assemblea è una cosa veramente assurda, con lo scopo poi di mettere la gente in condizione di terrore di essere abbandonati da Dio se lasciano il cammino o lo scrutinio.

Quel "Forse c'è..." che i catechisti amano tanto usare nelle loro catechesi e scrutini, "Forse Dio...", "Forse tu..." è come un macigno lanciato addosso al poveraccio che ascolta, per metterlo in crisi, per agganciarlo al gruppo, per farlo sentire un miserabile.

Non ti crucciare, caro anonimo, riconoscere l'errore è lodevole.

Anonimo ha detto...

OT: ..intanto su CR hanno riaperto la discussione sul Cammino Neocatecumenale...ovviamente epurata di due anni di commenti "scomodi"..
BoB

Donna Carson ha detto...

Caro ex catechista, capisco benissimo come ti senti. Anche per me è un continuo ripensare a tante cose e chiedermi: Come è stato possibile? Come ho fatto? E sentire di essere stata, oltre che vittima, anche complice di tali storture che sembrano continuare impunite.
A noi non resta che la Verità, a cui attaccarci con tutte le forze, e a cui cercare di fare servizio in tutti i modi.
Questo stralcio della catechesi che hai pubblicato forse servirà a qualche giovane a non cadere nel tranello, a farsi domande molto serie sul senso di contenuti di questo genere e soprattutto riconoscere quantomeno che ci troviamo di fronte a qualcosa di profondamente diverso dalla Fede della Chiesa cattolica. Tra l’altro da notare il linguaggio assolutamente confuso e volutamente confondente, per cui dice tutto e il contrario di tutto. E al catechizzato (primo passaggio, uno o due anni di cammino, persone anche molto giovani di 14,15enni!) alla fine rimane solo una gran confusione in testa, utile a creare senso di dipendenza, paura, senso di separazione dagli altri non eletti che non sanno queste cose.
Ed è vero che dopo che ti rimpinzano la testa in questo modo, gli altri cristiani tu non puoi non vederli come qualcosa di profondamente diverso da te, distinto, e da allontanare come una tentazione che vuole distoglierti dalla “vera” verità, quella che ti stanno svelando i catechisti a poco a poco, con abilità da spettacolini di bassa lega, effetti speciali e trucchetti di comunicazione. Suspence, confusione e poco altro, andando a stringere.

Lino ha detto...

Bene, video per video, ieri in un gruppo FB è stato linkato questo da una utente che chiedeva cosa significasse:
https://www.facebook.com/angela.surace.56/videos/1849833208581653/
A mostrare la scena a un profano, potrebbe pensare a un popolo pagano che danza intorno alle "sacre pietre".

Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lino ha detto...

OT: BoB ha detto: ...intanto su CR hanno riaperto la discussione sul Cammino Neocatecumenale... ovviamente epurata di due anni di commenti "scomodi"

Ovviamente. Con Vox Populi che fa il Moderatore Globale, e Jeff M. che ringrazia, cosa c'era da aspettarsi? Grazie BoB, notizia divertente la riapertura. Durerà qualche mese.
Dovrebbero saperlo che mi sono interessato al Cammino - del quale ignoravo l'esistenza - dopo che mi incuriosirono per la censura di miei tre pacati commenti (di natura "tecnica") sulla croce capovolta di Kiko. Occorrerebbe che io ringraziassi CR per il mio saggio sul Cammino e per un po' di analisi di catechesi balorde e icone eretiche, riprese in varie lingue, dall'inglese allo spagnolo al croato :-)

Ruben ha detto...

@ Lino ha detto...
Bene, video per video, ieri in un gruppo FB è stato linkato questo da una utente che chiedeva cosa significasse:
https://www.facebook.com/angela.surace.56/videos/1849833208581653/
A mostrare la scena a un profano, potrebbe pensare a un popolo pagano che danza intorno alle "sacre pietre".
---
E' confortante comunque vedere, che durante la danza tribale, bambini "normali", continuavano a giocare a pallone ed andare in bicicletta, come se la cosa, non li riguardasse affatto...

sandavi ha detto...

Inutile partecipare a discussioni che sono solo marchette al cammino. Troppi moderatori sono filo nc

Lino ha detto...

@sandavi
Non troppi, sandavi: quasi tutti, Antonella B e il sommo Raffaele compreso (anche se quest'ultimo non lo dà a intendere, sommo com'è). Ho frequentato CR per anni, prima di cancellarmi. Non fui bannato, me ne andai per lo schifo delle censure sul CNC (a me ignoto, in quel tempo). Davo lezioni - mi si consenta l'affermazione - nella sezione Sacre Scritture, in materia di simbolismi. Mi seguivano in molti. Come toccai (inconsapevolmente, non li conoscevo né conoscevo il rischio) il simbolismo del fondatore della nuova estetica, i moderatori e i lettori NC sbavarono. Tutti eccetto un utente di nick Giò o qualcosa del genere. Considero il blog cattolici romani un facsimile virtuale di quello che vorrebbero fare della Chiesa tutta: un dominio NC.

psyco ha detto...

GENNARINI GO HOME!!

FOTO dall'aeroporto di guam dei kikos viaggianti mentra andavano a alloggiare in albergo a 5 stelle : pius SAMMUT supercatechista e presbiteri NC vari .... più la cavalleria di neocat " sconosciuti " ..... :

http://www.junglewatch.info/2016/04/go-home-gennarinis.html

psyco ha detto...

....A GUAM sono arrivati sia i coniugi GENNARINI sia il presbitero POCHETTI ..... cioè l' intero board dei PROPRIETARI del seminario R. M. ..... saranno andati a ispezionare la loro PROPRIETA ' ?????

GENNARINI GO HOME !!

sandavi ha detto...

Bisogna supportare Guam con la preghiera... Il coraggio di questa gente mi commuove. Io non sono capace di tanto. Il loro canto pacifico e la loro protesta ordinata è qualcosa di meraviglioso.

Anonimo ha detto...

ma come fate a dire "non cattolica" se sono sempre dal Papa e lui mi sembra sempre entusiasta....ve riscurreggia un'antra vorta o' cervello evvè?

sandavi ha detto...

Grazie caro anonimo per averci dimostrato ancora una volta i copiosi frutti del Cammino Neocatecumenale.

Ruben ha detto...

OT:

Trasmetto qui di seguito il "board of directors" aggiornato, del Cammino Neocatecumenale della Capitale:

http://www.vicariatusurbis.org/?page_id=188&ID=2193

Tutto nelle mani di Giampiero Donnini(il Gennarini della situazione), Segretario e Coordinatore Amministrativo.

Don Ezechiele PASOTTI , Società San Paolo
(Paolini) (S.S.P.),
Assistente Ecclesiastico Diocesano

Fine OT.


Valentina Giusti ha detto...

Un tavolo vale l'altro. L'importante è la comunione tra i fratelli. Balletto

Lino ha detto...

Don Pasotti? Nessuna meraviglia, catechizza con il mamotreto alla mano:
http://www.news.va/it/news/il-commento-di-don-ezechiele-pasotti-al-vangelo-45

Anonimo ha detto...

@ Lino

Don Ezechiele PASOTTI è un super-fedelissimo del Cammino ed è colui che ha avuto il compito di redigere la versione "modificata" dei MAMOTETRI del Cammino, quelli con le aggiunte ipocrite di qualche citazione del Catechismo della Chiesa Cattolica e che poi sono stati resi SEGRETI in modo che nessuno ne possa controllare e contestare il contenuto.
E' un neocatecumenale della primissima ora, e penso che ancora adesso risieda al Seminario "Redentoris Mater" di Roma (almeno così era un paio di anni fa). Kiko si fida molto di lui.

Annalisa

by Tripudio ha detto...

Senti chi parla di cervello: il commento delle 18:54.

Il Papa ha degnato di telefonate e di elogi perfino Pannella e la Bonino: allora pure questi sarebbero "cattolici"?

Magari l'avete temporaneamente scampata con la liturgia, ma gli scandali neocatecumenali continuano ad emergere. Magari il prossimo da spedire nel Qatar o in qualche altro posto neocatecumenalizzato che non preveda l'estradizione, sarà il vescovo neocatecumenale "fratello Tony" Apuron, che pure ha qualche scheletruccio nell'armadio...

Lino ha detto...

@ Annalisa
Grazie, sapevo che per vent'anni è stato prefetto agli studi al seminario Redemptoris Mater di Roma, che è un fedelissimo di Kiko, non che avesse redatto la versione "modificata" dei MAMOTETRI. Più che modificare, li ha imparati a memoria :-)

Uomo Libero ha detto...

@"ve riscureggia o' cervello?"
Si, sopratutto dopo l'attenta osservazione delle false icone del pittore - falsario kiko, da appendere sopra il wc.

Anonimo ha detto...

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1052083434865068&set=p.1052083434865068&type=3&theater guardate qui.......... LA BIBBIA FINE CAMMINO DOVE CI SONO I NOMI DI TUTTA La COMUNITA’E’PIENA DI ORO ARGENTO E PIETRE PREZIOSE INCASTONATE.......... PERCIO' FANNO SCRIVERE IL PROPRIO NOME AL SECONDO SCRUTINIO NEL LIBRO DELLA VITA...........ALLA FINE SI VEDRA' CHI è RIMASTO FINO ALLA FINE.....MAH!

sandavi ha detto...

Ovunque si impianta il Cammino dopo un po' l'organismo-Chiesa ha una crisi di rigetto. Ormai è sistematico. Chissà quanti altri casi simili ci sono nel mondo, ma senza voce.

Anonimo ha detto...

....e tu, camillo monsignor ballin... quante volte ti sei gia' INGINOCCHIATO DAVANTI A KIKO PER FARTI BENEDIRE DA LUI ?

Donna Carson ha detto...

@ anonimo delle 18.54

A parte la tua volgarità che non meriterebbe risposta, voglio provare a fare un ragionamento semplice con te, ammesso che sia possibile.
Chiunque può definirsi cattolico, ma essere cattolici ha, o dovrebbe avere, un significato ben preciso. Non posso definirmi cattolico se professo qualcosa di diverso da ciò che è stabilito nel magistero della Chiesa e nel catechismo della Chiesa cattolica. E non è che se mi faccio ricevere dal Papa, faccio dei magheggi per rimanere ambiguo su quello che professo, divento cattolico anche se la mia fede non è la stessa della Chiesa cattolica.
Ritieni che lo stralcio della catechesi riportata veicoli messaggi assolutamente in linea con la tradizione, il magistero e il catechismo della Chiesa cattolica? E ritieni che TUTTO quello che ti passa il cammino sia assolutamente fedele? Perchè è questo che significa essere cattolici. Non quante sceneggiate, ambiguità e loschi affari si riesca a metter su. Secondo te le catechesi approvate dalla Chiesa cattolica (quella vera) quanto si differenziano da quelle originali e tuttora in voga nel cammino? Perchè così come erano non potevano essere approvate? Perchè sono rimaste nascoste? Prova a rispondere nel merito, e non nasconderti dietro al Papa o a quello che ti ripetono come un mantra i catechisti e i fratelli. Ragiona con la tua testa, provaci, su...

Anonimo ha detto...

Sono subdoli, ingannevoli, falsi, frequentano solo loro stessi, egoisti, sono temendo adepti di una tremenda setta
Pier da piacenza

pier ha detto...

Terribili adepti di una terribile setta , adepti egoisti che frequentano solo loro stessi