martedì 15 aprile 2008

Finalmente se ne parla apertamente

A seguito dei recenti articoli apparsi su Petrus, sottolineiamo con prudente soddisfazione, perché conosciamo il dispiegamento di mezzi di ogni genere di cui sono capaci i nostri "interlocutori", il fatto significativo che si sia usciti dalle catacombe e che del cammino neocatecummenale si riesca a parlare apertamente come di qualunque altro problema senza passare per "cospiratori", ma con tutto il diritto di cittadinanza che credenti consapevoli e responsabili meritano nella loro chiesa.

Insomma finalmente si è rotto un tabù che ci risultava molto pesante e ci faceva sentire come coloro che stavano gridando nel deserto, anzi qualche volta ci sembrava di gridare nel vuoto spinto... Ebbene, finalmente nella Chiesa hanno una voce anche le persone che non vedono tutto oro nella imaginifica 'costruzione' che coinvolge tante vite, tanti interessi, ma soprattutto tante anime e quindi tante persone, a cui va il nostro pensiero e per le quali si innalza la nostra preghiera, qualunque conclusione sarà data a questa brutta storia.

Piuttosto che continuare a nascondere la polvere sotto il tappeto o continuare a tacere intimiditi o bloccati dall'arroganza e dalle minacce, quando non c'è connivenza, è bene prendere atto dei problemi e avvertire la necessità di risolverli. Come non sta a noi, ma almeno continuiamo a parlarne.

243 commenti:

  1. BUONGIORNO mic, tu continui a vedere questa diatriba, modello spy stories,minacce soprusi, ma chi le ha fatte ? dove stanno questi fatti concreti? A me in quanto catechista ninguno jamàs me ha denunciado, perchè nn credo sia possibile denunciare chi annuncia l'amore di Cristo , e chi porta una notizia di speranza a persone che nn conoscono Dio e magari si sentono finiti cm uomini e per orgoglio nn riescono ad entrare in chiesa ,solo per mantenere indenne la loro coerenza, di super uomini (apparentemente) Alessandra

    RispondiElimina
  2. modello spy stories,minacce soprusi, ma chi le ha fatte ?

    forse tu no. Ma tu non esaurisci la realtà del cammino. Sei solo una piccola rotella di un ingranaggio più grande di te.

    RispondiElimina
  3. "Mi stavo chiedendo come, i NC se ne freghino delle correzioni e dell'obbedienza al papa e di tette le critiche negative di molti vescovi ed intere conferenze episcopali: Stiamo raccogliendo i documenti di sacerdoti e vescovi critici nei confronti del Cammino neocatecumenale."

    Non è che ce ne freghiamo, ma per una ventina di vescovi che non vedono di buon occhio il cammino ce ne sono 160 che invece credono che sia un frutto dello Spirito Santo. Per non parlare dei 9 cardinali.

    Quindi: cosa fare? Aspettare pacatamente un pronunciamento ufficiale del Papa che ponga termine a questa questione.

    RispondiElimina
  4. Alessandra il tuo amopre al nemico e' una falsita' colossale! Sei falsa, vigliacca, bugiarda e come tutti i NC o quasi, chiusa di cervello, non pensi con la tua testa! Se tu sei un suo frutto, povera Chiesa! Davvero sei ridicola...

    RispondiElimina
  5. Seby ha detto...

    "Alessandra il tuo amopre al nemico e' una falsita' colossale! Sei falsa, vigliacca, bugiarda e come tutti i NC o quasi, chiusa di cervello, non pensi con la tua testa! Se tu sei un suo frutto, povera Chiesa! Davvero sei ridicola..."


    Ohhh....già....da queste parti non si giudicano i NC ma si critica SOLO ed ESCLUSIVAMENTE il Cammino...ehhh già.....

    Belle parole...complimenti seby ;)

    RispondiElimina
  6. lascia stare la notizia di speranza... più che altro la notizia di Salvezza portata col Vangelo non penserai ancora sia prerogativa del cammino, che all'inizio ti attrae con i suoi annunci esistenziali e con l'atmosfera festante e poi ti dà un nutrimento spirituale assolutamente non genuino e sviante e ti cattura con la dipendenza che crea in molti modi.

    Tu non lo ammetterai mai. Ma così è. Chi ha ancora un po' di cervello non completamente all'ammasso, se legge i documenti può rendersene conto

    RispondiElimina
  7. Belle parole...complimenti seby ;)

    perché non fai i complimenti ad Alessandra per le sue 'ironie' altrettanto 'belle'?

    RispondiElimina
  8. Seby ha detto...

    "Alessandra il tuo amopre al nemico e' una falsita' colossale! Sei falsa, vigliacca, bugiarda e come tutti i NC o quasi, chiusa di cervello, non pensi con la tua testa! Se tu sei un suo frutto, povera Chiesa! Davvero sei ridicola..."


    Qui conto la bellezza di 6 insulti rivolti ad una persona che non mi risulta si sia mai azzardata ad offendere qualcuno di voi. Non male, davvero

    RispondiElimina
  9. I complimenti falli a Kiko e ai suoi frutti! Tu giudiche e come e senza motivo mi ha giudicato mafioso solo perche' sono sicilano... sei davvero ridicola, oltre che ignorante!

    RispondiElimina
  10. In ogni caso questo parlarne apertamente mi conforta e mi dà speranza

    RispondiElimina
  11. mic ha detto...

    "lascia stare la notizia di speranza... più che altro la notizia di Salvezza portata col Vangelo non penserai ancora sia prerogativa del cammino,"

    Ariaje cò sta storia della prerogativa...ma lo volete capire o no che lo sappiamo benissimo che l'annuncio di Salvezza NON è prerogativa del Cammino?

    RispondiElimina
  12. Seby ha detto...

    "I complimenti falli a Kiko e ai suoi frutti! Tu giudiche e come e senza motivo mi ha giudicato mafioso solo perche' sono sicilano... sei davvero ridicola, oltre che ignorante!"


    Guarda che era alessandra a "farti i complimenti" ma il sottoscritto.

    RispondiElimina
  13. beh mi spaice il paragone ,ma loro fanno quello che tu hai fatto cn me riduci ,al silenzio chi la pensa diversamente da te,no ^? Alessandra

    RispondiElimina
  14. CORREZIONE


    Seby ha detto...

    "I complimenti falli a Kiko e ai suoi frutti! Tu giudiche e come e senza motivo mi ha giudicato mafioso solo perche' sono sicilano... sei davvero ridicola, oltre che ignorante!"


    Guarda che NON era alessandra a "farti i complimenti" ma il sottoscritto.

    RispondiElimina
  15. E allora informati visto che alessandra aveva detto che, visto che cancello i suoi commenti-insulti, ero mafioso! Ma renditi conto cosa si e' messa dentro la sua casa la Chiesa...

    RispondiElimina
  16. vedi seby io ho fatto un semplice paragone tu hai offeso,ma io nn pretendo nè voglio le tue scuse, ti prendo per ciò che dai Alessandra

    RispondiElimina
  17. Alessandra, la pianti con le sue cacatine per favore

    RispondiElimina
  18. Santo Padre corregga questa setta, lo faccia per i piccoli che vi sono al suo interno e per la Chiesa tutta! Abbiamo fiducia in lei, Santitta'!

    RispondiElimina
  19. Qui conto la bellezza di 6 insulti rivolti ad una persona che non mi risulta si sia mai azzardata ad offendere qualcuno di voi. Non male, davvero

    sono stati cancellati kilometri di insulti caro mio e l'altra pagina si chiude con ironia abbastanza pesante.

    Due pesi e due misure come al solito, no? I frutti del cammino sono sempre buoni anche quando si rivestono di villania e quando qui qualcuno umanamente reagisce dalli al 'non eletto' che non può amare il nemico.
    Ma ci facci il piacere!!!!

    E piantiamola con le solite polemiche cretine!

    Si stava parlando del fatto che nella Chiesa cominciate ad essere più conosciuti nella verità e non solo nell'immagine sapientemente architettata ma che vi sta rivelando un gigante dai piedi di argilla!

    RispondiElimina
  20. Mic, continuiamo la discussione! Scusa lo sfogo, lo fanno di proposito per farci cambiare argomente, visto che non sanno argomentare....

    RispondiElimina
  21. "Si stava parlando del fatto che nella Chiesa cominciate ad essere più conosciuti nella verità e non solo nell'immagine sapientemente architettata ma che vi sta rivelando un gigante dai piedi di argilla!"

    Un gigante dai piedi d'argilla godrebbe dell'appoggio di 160 vescovi e 9 cardinali?

    RispondiElimina
  22. mic come sto dicendo ormai da giorni aspettiamo, che a dire che il cammino sia un gigante dai piedi d'argilla ,sia la chiesa,ma nn iveste dei piccoli presbiteri contrari,ma in veste del suo capo spirituale il successore di Pietro e intanto inviterei alla prudenza perchè ognuno di noi,sarà chiamato prima o poi a rispondere del suo operato,e aprendersi quindi le responzsabilità di parole e atti concreti, mi auguro che questo mio dire nn lo prendiate cm una minaccia ,ma com e invito ad essere prudenti Alessandra

    RispondiElimina
  23. Non è che ce ne freghiamo, ma per una ventina di vescovi che non vedono di buon occhio il cammino ce ne sono 160 che invece credono che sia un frutto dello Spirito Santo. Per non parlare dei 9 cardinali.

    se è per questo ce ne saranno anche di più, ma non sono tutta la Chiesa e per Grazie di Dio il Santo Padre vi conosce meglio di loro, la cui imprudenza, se non discomunione è ormai evidente!

    RispondiElimina
  24. Evvai, Alessandra! Ma non dicevi di essere umile? Infatti, mi insospettiva che uno umile si vantasse di essere umile, forse perche' la tua e' una falsa umilta'. come quella di Kiko che si rifiuta di sottommettersi alla Chiesa, visto che per lui la Chiesa e' il CNC stesso!

    RispondiElimina
  25. mic ha detto...

    se è per questo ce ne saranno anche di più, ma non sono tutta la Chiesa e per Grazie di Dio il Santo Padre vi conosce meglio di loro, la cui imprudenza, se non discomunione è ormai evidente!


    infatti sono d'accordo, aspettiamo in pace la decisione definitiva del Santo Padre al riguardo. Sembra che alla fine siamo arrivati ad un punto in comune, no?

    RispondiElimina
  26. AIUTOOOO!!!! Da catechumenium:


    Conferenza di Kiko Arguello sul tema 'La comunità familiare al servizio della evangelizzazione'
    Il prossimo 24 Aprile presso la Pontificia Università Lateranense su iniziativa dell'Istituto Giovanni Paolo II.




    INVITO ALLA CONFERENZA


    “Movimenti e nuove Comunità, espressioni provvidenziali della nuova primavera suscitata dallo Spirito con il Concilio Vaticano II, costituiscono un annunzio della potenza dell'amore di Dio che, superando divisioni e barriere di ogni genere, rinnova la faccia della terra, per costruirvi la civiltà dell'amore".
    (Giovanni Paolo II, omelia alla Messa di Pentecoste 31 maggio 2000)


    Il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II è lieto di invitarLa alla Conferenza
    del SIG. KIKO ARGÜELLO
    Iniziatore del Cammino Neocatecumenale
    che interverrà sul tema
    “La comunità familiare al servizio dell’evangelizzazione”
    Giovedì 24 aprile 2008 – ore 19.00 Aula Magna “Benedetto XVI” della Pontificia Università Lateranense P.zza S. Giovanni in Laterano, 4

    RispondiElimina
  27. MIC:
    il fatto significativo che si sia usciti dalle catacombe e che del cammino neocatecummenale si riesca a parlare apertamente come di qualunque altro problema senza passare per "cospiratori", ma con tutto il diritto di cittadinanza che credenti consapevoli e responsabili meritano nella loro chiesa.

    Io penso che da sempre siano state apertamente divulgate critiche al cnc e non sia così una novità di Petrus, piuttosto a me sembra che risulti più facile parlare dietro un nickname
    Serafino

    RispondiElimina
  28. mi auguro che questo mio dire nn lo prendiate cm una minaccia ,ma com e invito ad essere prudenti

    perché dovremmo prendere questo tuo dire come una mincaccia, Non è che vediamo minacce dappertutto! Le vediamo tali quando minacce sono...

    Comunque non ti accorgi che questa cosa l'hai ripetuta un sacco di volte e noi un sacco di volte ti abbiamo risposto che abbiamo tutto il diritto e il dovere di parlare come credenti e come cattolici, in attesa che chi deve risolvere finalmente si decida a farlo

    RispondiElimina
  29. Io penso che da sempre siano state apertamente divulgate critiche al cnc e non sia così una novità di Petrus, piuttosto a me sembra che risulti più facile parlare dietro un nickname
    Serafino


    vedi, Serafino, non è che sia più facile... diciamo che è più igienico e più prudente se si vuole avere l'opportunità di poter continuare a parlare...

    RispondiElimina
  30. Singora,appia che le cacatine (non solo le sue) si cerca di eliminarle per non cadere nella stucchevolezza e per seguire il filo della discussione

    RispondiElimina
  31. vedi mic tu sei di roma vero?conosci la parrocchia dei martiri canadesi?lì arrivò kiko e iniziò sue catechesi a Roma beh io conosco uno dei responsabili che tra l'altro è un noto pittore a livello internazionale e ti posso assicurare che lui nn oserebbe e mai ha osato minacciare nessuno,i miei catechisti altresi vvengono da Tor sapienza e nn credo che padre R. presbitero di forte temperamento permetterebbe certi abusi alessandra

    RispondiElimina
  32. Certo che il cammino si è sempre criticato, Serafino, ma chiunque ci provasse era sempre messo a tacere. Vedi se riesci più a trovare nelle librerie un testo di p. Zoffoli o se qualche editore è disposto a ripubblicarlo o pubblicare testi critici...
    non ci prendiamo in giro, per favore.

    RispondiElimina
  33. vedi, Serafino, non è che sia più facile... diciamo che è più igienico e più prudente se si vuole avere l'opportunità di poter continuare a parlare...

    Non mi sembra che a Petrus sia stata tolta "l'opportunità di continuare a parlare"...
    Non voglio che pensiate che io ritenga che dovete fare i vostri nomi, assolutamente no, ma neanche che continuiate a parlare di minacce..
    Serafini

    RispondiElimina
  34. Non mi sembra che a Petrus sia stata tolta "l'opportunità di continuare a parlare"...

    grazie al cavolo! ci mancherebbe dato anche il 'luogo' da cui parla!

    Non voglio che pensiate che io ritenga che dovete fare i vostri nomi, assolutamente no, ma neanche che continuiate a parlare di minacce..
    Serafini


    non ti preoccupare che non li faremo almeno fin quando non sarà necessario e ti ricordo che di minacce ultimamente non abbiamo parlato noi ma Stanzione nel suo articolo

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  36. vedi mic tu sei di roma vero?conosci la parrocchia dei martiri canadesi?

    conosco molti parrocchiani dei martiri canadesi e di altre parrocchie nei cui occhi c'è quella sofferenza di cui qualcuno ti parlava ripetutamente senza effetto ieri sera, sofferenze che tu non vedi (ti prego non farci la stucchevole di nuovo con i genitori... etc etc.)

    RispondiElimina
  37. A con questo a più tardi

    RispondiElimina
  38. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  39. Alessandra, uno dei figli di F.V. ha scritto a lungo su queste pagine sotto il nickname M.
    Alla fine anche lui ha capito che, più che le parole che tanto si spendono su questo sito, contano i fatti e la testimonianza nella vita reale.

    RispondiElimina
  40. mic io posso ripeterti quello che vivo nella mia realtà altri esempi nn ne ho, da noi la tristezza ce l'ha chi nn si accosta a Dio nn chi vede le parrocchie ,seppure grazie ai nc rifiorire ed aderire a tutte le manifestazioeni diocesane e a tutte le campagne di portata nazionale, vedi forum famiglie questo noi viviamo questo noi possiamo dire e cn noi intendo tutti i cattolici del mio paese Alessandra

    RispondiElimina
  41. sai jeff io conobbi pv e credimi la sua testimonianza ha lasciato segno indelebile però forse sento anche mio dovere difendere i fratelli aspramente attaccatidi dv sei dv fai cammino alessandra

    RispondiElimina
  42. io ho visto matrimoni distrutti per nn essersi voluti avvicinare ala chiesa ,ho visto vite spezzate perchè dicevano che l'amore di Dio nn era la panacea dei mali sociali, questo i miei occhi hanno visto, di questo ha pianto la mia anima Alessandra

    RispondiElimina
  43. mic perchè hai canellato post che parlava di f.v. nn mi sembra fosse fuori tema cn kl'argomento trattato neè che fosse offensivo o per dirla alla gert una"cacatina"Alessnadra

    RispondiElimina
  44. alessandra sono della Santa Francesca Cabrini, a Roma.
    Non conoscevo F.V. se non di fama. Conosco invece il figlio, P.V.

    RispondiElimina
  45. "Alessandra, uno dei figli di F.V. ha scritto a lungo su queste pagine sotto il nickname M.
    Alla fine anche lui ha capito che, più che le parole che tanto si spendono su questo sito, contano i fatti e la testimonianza nella vita reale"

    una nostra amica ci ha detto che è diventato uno dei collaboratori di Crismon.Quindi altra affermazione ad esclusivo uso dei babbani

    RispondiElimina
  46. "Non conoscevo F.V. se non di fama. Conosco invece il figlio, P.V."

    qualcuno ha fornito i documenti dell'affinamento delle tecniche di manipolazione mentale proprio attraverso l'intermediazione di F.V. di venerata memoria, che ha presentato al vostro duce che vi conduce uno psicologo di fama: A.C.

    Vedi, nella vita, le diverse facce delle medaglie: quella alla luce del sole e il 'retro' nascosto agli occhi dei più

    RispondiElimina
  47. "ho visto vite spezzate perchè dicevano che l'amore di Dio nn era la panacea dei mali sociali"

    cose che ogni uomo vede ogni giorno e che non aspettano il cammino per essere risolte, dal momento che il rimedio sarebbe peggiore del male

    RispondiElimina
  48. anch'io conosco dpv l'ho conosciuto a gerusalemme, quando abbiamo fatto pellegrinaggio fine elezione Alessandra i miei catechisti sono di tor sapienza per jeff

    RispondiElimina
  49. Gert ha detto...

    "una nostra amica ci ha detto che è diventato uno dei collaboratori di Crismon.Quindi altra affermazione ad esclusivo uso dei babbani"

    A parte che dubito enormemente che un NC possa arrivare a collaborare con un sito di forte ispirazione anti-NC, ad ogni modo se anche fosse quale sarebbe il problema?

    RispondiElimina
  50. "una nostra amica ci ha detto che è diventato uno dei collaboratori di Crismon"

    ora mi spiego perchè su Crismon l'argomento CNC è OT

    RispondiElimina
  51. "A parte che dubito enormemente che un NC possa arrivare a collaborare con un sito di forte ispirazione anti-NC, ad ogni modo se anche fosse quale sarebbe il problema?"

    non ho detto che è un problema. era evidente che il fatto smentisce la tua affermazione sulla "testimonianza nella vita reale"

    RispondiElimina
  52. stat veritas ha detto...

    "qualcuno ha fornito i documenti dell'affinamento delle tecniche di manipolazione mentale proprio attraverso l'intermediazione di F.V. di venerata memoria, che ha presentato al vostro duce che vi conduce uno psicologo di fama: A.C."

    Non conosco tale A.C.
    Conosco solo un certo T.C., psichiatra di fama e persona squisita che NULLA ha a che fare con tecniche di manipolazione e roba varia. Stiamo parlando della stessa persona?

    RispondiElimina
  53. Per le sentinelle Jeff ed Alessandra.

    http://it.youtube.com/watch?v=9bSnEZD6cMk&feature=related

    RispondiElimina
  54. "mic perchè hai canellato post che parlava di f.v. nn mi sembra fosse fuori tema cn kl'argomento trattato neè che fosse offensivo o per dirla alla gert una"cacatina"Alessnadra"

    che caspita dici?quale post ha cancellato mic se ne state parlando?

    RispondiElimina
  55. manca un post specifico su f.v da me inviato gert

    RispondiElimina
  56. "Conosco solo un certo T.C.,"

    T.C. non è diminutivo di A.C.

    perciò confermi

    RispondiElimina
  57. Uriel ha detto...

    "Per le sentinelle Jeff ed Alessandra."


    No dai, guccini tiettelo per te che non lo sopporto proprio.

    Ad ogni modo, sentinella sì. Sentinella del mattino, come ci chiamò Giovanni Paolo II. :)

    RispondiElimina
  58. Stat veritas ha detto...

    "Conosco solo un certo T.C.,"

    T.C. non è diminutivo di A.C.

    perciò confermi"


    confermo cosa?

    RispondiElimina
  59. uriel io nn mi sento sentinella di nessuno voi portate le vostre innumerevoli esperienze io porto la mia e delle comunità che conosco,e cmq cosadovrei cercre su you tube che nn me lo apre Alessandra

    RispondiElimina
  60. cosadovrei cercre su you tube che nn me lo apre Alessandra

    La dedica del giorno,in apprezzamento alle vostre scorribande, proclami etc.

    Come e' il tempo in Tuscia?

    RispondiElimina
  61. Jeff
    Ad ogni modo, sentinella sì. Sentinella del mattino, come ci chiamò Giovanni Paolo II. :)
    ----------------------------------

    Che hai il copyrigth?

    RispondiElimina
  62. nn buono piove spero solo in due buone notizie pomeriggiotu sei valentano vero? conosci certo d .F nativo di v alessandra

    RispondiElimina
  63. la trovo sotto la voce...

    RispondiElimina
  64. Si sono nato a Valentano, ma poi ci trasferimmo ad Acquapendente quando facevo l'asilo. E poi da Acquesio a Roma.

    MI dispiace non conosco il presbitero di cui parli.

    RispondiElimina
  65. Uriel ha detto...

    Jeff
    Ad ogni modo, sentinella sì. Sentinella del mattino, come ci chiamò Giovanni Paolo II. :)
    ----------------------------------

    Che hai il copyrigth?




    Assolutamente no, ci mancherebbe pure :)
    Ho usato il plurale: "come CI chiamò..."

    RispondiElimina
  66. "Assolutamente no, ci mancherebbe pure :)
    Ho usato il plurale: "come CI chiamò..."

    siate delle vere sentinelle e non scagnozzi kikiani

    RispondiElimina
  67. guccini magari cn Dio èmorto, francamente nn rientra nei miei gradimenti musicali ne politici, anche perchè nn stiamo certo dalla stessa parte ,io sn cattolica impegnata perchè credo in Dio, e sn dell'idea ,che i valori del cattolicesimo debbano arrivare anche nei palazzi del potere.Alessandra

    RispondiElimina
  68. "confermo cosa?"

    i vostri rapporti con lo psichiatra di grido che ha affinato le vostre tecniche di manipolazione mentale.
    Ma se pensi di essere una sentinella del Papa queste cose non le sai, le subisci e basta

    RispondiElimina
  69. gert ,io nn ns mod bravo ,no macchina fiat, ma quelli di manzoniana memoria,ma una cattolica che nei nc nn vede il marcio che voi dite , siamo in democrazia , vero ? basti vedere gli ultimi esiti,.... ,per cui credo che la libertà di parola sia per tutti diritto inviolabile Alessandra

    RispondiElimina
  70. per cui credo che la libertà di parola sia per tutti diritto inviolabile Alessandra

    La libertà di parola non e' un diritto acquisito....

    RispondiElimina
  71. "guccini magari cn Dio èmorto, francamente nn rientra nei miei gradimenti musicali ne politici"

    ma era solo una canzone e avrebbe potuto interessarti per le parole in ebraico da voi tanto amte usate e abusate
    cos'è tutto questo irrigidimento? Nel nostro orizzonte possono entrare anche cose che esploriamo per conoscerle e scartiamo se non ci piacciono, ma no in partenza solo perchè appartengono ad uno schieramento politico diverso o perchè dicono cose che non approviamo. Non ce le dobbiamo mica sposare come avete 'sposato' voi indelebilmante il cammino!

    RispondiElimina
  72. "per cui credo che la libertà di parola sia per tutti diritto inviolabile Alessandra"

    su questo blog lo è,rispettando la netiquette com'è giusto che sia,ma non ci dire che nel cammino c'è libertà di parola... per i catechisti, forse,nella misura in cui ripetono le cose del guru

    RispondiElimina
  73. per Stat Veritas a me guccini nn piace preferisco i genesis david bowie sting e spandau e duranduran quanto all'italia venditti baglioni pooh. I nostri antenati dicevano de gustibus nn disputnadum esse, poi quanto ai suoi ideali nn li condivido, sn più centrista anche se riformista è un reato ?so che nn c'entra molto col discorso ma spero ammetterete un diritto di replica alessandra

    RispondiElimina
  74. stat veritas ha detto...

    "confermo cosa?"

    "i vostri rapporti con lo psichiatra di grido che ha affinato le vostre tecniche di manipolazione mentale.
    Ma se pensi di essere una sentinella del Papa queste cose non le sai, le subisci e basta"


    Sai che mica riesco a seguirti...cerca di esprimerti più chiaramente.
    Dunque, abbiamo detto che A.C. e T.C. sono due persone diverse e che la prima non credo di conoscerla. Dunque come faccio a "confermare i miei rapporti con lo psichiatra di grido" se NON lo conosco?
    Che poi, anche se lo conoscessi, cosa cambierebbe? Dimostrerei di conoscere uno psichiatra di grido, embè?

    Ad ogni modo: io non faccio certo uso di alcuna tecnica di manipolazione mentale, te lo posso assicurare, per il semplice fatto che non sono nessuno.
    Sono un semplice ragazzo, figlio di NC.
    Al limite potrai darmi del plagiato o del manipolato, come fate in continuazione da queste parti...che dirvi...se partite da questi presupposti siete voi che chiudete ogni possibilità di dialogo...ad ogni nostra risposta ribattete che "tanto siete plagiati"...

    RispondiElimina
  75. gert io sono catechista e credimi per difendere ciò in cui credo, in ogni ambito,sono abituata a nn farmi ne manipolare nè manovrare da niente e nessuno a volte chi mi conosce dice che vado avanti a testa bassa,cm un caterpillar Alessandra

    RispondiElimina
  76. "Dunque, abbiamo detto che A.C. e T.C. sono due persone diverse e che la prima non credo di conoscerla."

    no, io intendevo dire che sono la stessa persona perchè Antonio C. è l'iniziale indicata di me e Tonino (diminutivo) C. era quella indicata da te

    RispondiElimina
  77. Ed in aggiunta a quello che ha detto Stat Veritas, la realtà bisigna imparare a vederla a 360 gradi. E bisogna compenetrarla; non e' sufficente rispondere con frasi fatte e con i soliti slogan oramai conosciuti anche dalle pietre.

    Il Cn, secondo me, non aiuta in questo, anzi aiuta a cristallizzarsi fornendo in genere comportamenti standard di fronte ai fatti della vita.
    Poi che nel Cn ci siano persone esattamente all'opposto ( e ne ho conosciute diverse) non si puo' negare, ma di solito vince la componente "cristallizzante".

    La canzone di Guccini "Shomer.." e' inoltre un esempio di come un ateo interpreta un brano biblico, togliendoli la speranza, ma calandolo nell'unica verità che Guccini conosce e se volete e' un brano alla fine di infinita tristezza... la stessa purtroppo che provo leggendo alcuni post nc.

    Scusate la franchezza.

    RispondiElimina
  78. stat veritas ha detto...

    "ma era solo una canzone e avrebbe potuto interessarti per le parole in ebraico da voi tanto amte usate e abusate
    cos'è tutto questo irrigidimento?"

    L'irrigidimento è il vostro, in stereotipi ormai abusati. (passione per termini ebraici?? :D)

    Per quanto mi riguarda, al di là della politica, guccini non rientra nelle mie preferenze anche se ammetto che c'è di peggio nel panorama musicale italiano.
    Ma certo non credo di trovare cultori dei Massimo Volume da queste parti, quindi riportiamo la discussione su binari più consoni.

    RispondiElimina
  79. "Al limite potrai darmi del plagiato o del manipolato, come fate in continuazione da queste parti...che dirvi...se partite da questi presupposti siete voi che chiudete ogni possibilità di dialogo...ad ogni nostra risposta ribattete che "tanto siete plagiati"..."

    non conoscendoti bene non ho nessun elemento per dirlo. ho solo detto che nel vostro ambito si usano tecniche di manipolazione mentale, non so se i figli dei catechisti ne sono immuni

    RispondiElimina
  80. "Per quanto mi riguarda, al di là della politica, guccini non rientra nelle mie preferenze anche se ammetto che c'è di peggio nel panorama musicale italiano."

    Guccini non piace neanche a me. ma vuoi negare che nelle vostre canzoni e negli insegnamenti che ricevete non ci sia un uso massiccio di termini ebraici?

    RispondiElimina
  81. stat veritas ha detto...

    "no, io intendevo dire che sono la stessa persona perchè Antonio C. è l'iniziale indicata di me e Tonino (diminutivo) C. era quella indicata da te"


    Ahh, ecco, dunque parliamo della stessa persona. Che sì, conosco bene ed è una persona davvero magnifica.
    Allora posso parlare con cognizione di causa:
    1- non è assolutamente ai vertici del cammino come pensate
    2- non ha nulla a che fare con tecniche di manipolazione mentale (anzi, essendo una persona estremamente onesta, funge da "assicurazione" in questo senso...se lui fa il cammino come tutti ed è uno psichiatra famoso, evidentemente si accorge che non ci sono manipolazioni al suo interno...)
    3- ha scritto diverse cose interessanti sulla dipendenza da internet. alcune persone qui dovrebbero leggerle...

    RispondiElimina
  82. Jeff m. figlio di catechisti.

    E' un particolare rilevante per te o e' piu' importante che siano semplicemente tuo papa e tua mamma e tu sia loro figlio?

    RispondiElimina
  83. vedi uriel ognuno di noi ha visioni diametralmente opposte, io nei nc vedo la gioia dell'amore che hanno ricevuto , e che riescono a trasmettere agli altri qunato ai post beffeggianti che voi vedete qui, come si può pretendere che di fronte ad alcne provocazioni dalle tinte molto forti ,noi nc ,ma soparttutto uomini e donne fallibili possiamo rimanere in silenzio,anche se realmente fosse la scelta più prudente ed idonea ? Alessandra

    RispondiElimina
  84. stat veritas ha detto...

    "Guccini non piace neanche a me. ma vuoi negare che nelle vostre canzoni e negli insegnamenti che ricevete non ci sia un uso massiccio di termini ebraici?"

    Non lo nego affatto. Ma questo non fa di noi dei cultori o degli amanti della lingua ebraica.


    stat veritas ha detto...

    "non conoscendoti bene non ho nessun elemento per dirlo. ho solo detto che nel vostro ambito si usano tecniche di manipolazione mentale, non so se i figli dei catechisti ne sono immuni"

    Almeno, a differenza di altra gente qui, mi concedi il beneficio del dubbio. Ti ringrazio.
    Io continuo a dire che non si usano tecniche di manipolazione, e la presenza di quello psichiatra famoso tra le nostre fila (dal lato del catechizzato e non del catechista ovviamente!) funge anche da garanzia in questo senso...

    RispondiElimina
  85. Alessandra i post devono essere post non slogan. Ad uno slogan e' lecito rispondere anche con tinte forti.

    Anche il tuo ultimo e' lo slogan dell'umiltà " noi nc ,ma soparttutto uomini e donne fallibili possiamo rimanere in silenzio....."

    Buon pranzo!

    RispondiElimina
  86. Uriel ha detto...

    "Jeff m. figlio di catechisti.

    E' un particolare rilevante per te o e' piu' importante che siano semplicemente tuo papa e tua mamma e tu sia loro figlio?"


    Talmente poco rilevante che non l'ho nemmeno menzionato, pensa te. Ho rincotrollato: avevo scritto che sono figlio di NC (che sono per prima cosa persone meravigliose che mi hanno dato un amore incredibile), non di catechisti NC.
    Forse è un dato rilevante per voi.

    RispondiElimina
  87. L'aveva scritto Stat Veritas, ma anche se cambi "figlio di catechisti" con "figlio di NC" la mia osservazione rimane valida.

    RispondiElimina
  88. Uriel ha detto...

    "L'aveva scritto Stat Veritas, ma anche se cambi "figlio di catechisti" con "figlio di NC" la mia osservazione rimane valida."

    E la mia risposta ugualmente.
    Spero ti abbia soddisfatto.
    (qualora non sia chiaro, sì, sono figlio di catechisti)

    Ad ogni modo ho l'idea che con uriel e stat veritas si riesca a dialogare meglio che con i vari mic&company. Spero di non dovermi ricredere.

    RispondiElimina
  89. uriel uffi nn rispondi più alla tua coonterranea ? alessandra

    RispondiElimina
  90. uriel nn è uno spot è ciò che penso e poi ho detto dovremmo cercare di nn risp Alessandra

    RispondiElimina
  91. si jeff hai fatto mia stessa considerazione ma io da domani potrò essere quioccasionalmente si torna alavoro

    RispondiElimina
  92. Ad ogni modo ho l'idea che con uriel e stat veritas si riesca a dialogare meglio che con i vari mic&company. Spero di non dovermi ricredere.

    Dipende su cosa e come si dialoga.
    Si puo' stare su posizioni divergenti, ma l'importante e' sempre il rispetto dell'altro.
    La critica non deve mai essere annientamento, proponimento, spunto per riflettere.

    Buon pranzo

    RispondiElimina
  93. Errata corrige

    ci manca un "ma" dopo annientamento

    La critica non deve mai essere annientamento, ma proponimento, spunto per riflettere.

    RispondiElimina
  94. Pipìta Del Monte15 aprile 2008 13:17

    EST MODUS...IN ORATIONIBUS

    Il conte Kikus De Arquelis( Degli orgogliosi,nel di lui idioma) è aduso pregare nel segreto della sala grande della Domus, al cospetto di alquante persone,con due flabellieri al fianco e microfono in mano, onde la sua preghiera è detta microfonocentrica.

    Mister Repe invece nel momento dell’orazione si fa issare su alto terspolo di acciaio rinforzato, dotato di supporto a due piazze sul quale egli depone le sue auguste terga e ,dopo aver consumato uno spartone boccone di mozzarella di bufala, inizia la sua prece.

    La marchesa Carmencita Y Ernan,al contrario,prediligendo la semplicità, ama pregare accovacciata nel suo personale pollaio dei MC nell'Urbe ed eleva la sua vibrante orazione mentre depone il suo prezioso uovo quotidiano.

    RispondiElimina
  95. Uriel ha detto...

    "La critica non deve mai essere annientamento, ma proponimento, spunto per riflettere."

    E' quello che penso anch'io. Non condanna definitiva ma riflessione congiunta. Queste sì che sono ottime basi per un dialogo costruttivo.

    RispondiElimina
  96. vedi uriel ognuno di noi ha visioni diametralmente opposte, io nei nc vedo la gioia dell'amore che hanno ricevuto , e che riescono a trasmettere agli altri qunato ai post beffeggianti che voi vedete qui, come si può pretendere che di fronte ad alcne provocazioni dalle tinte molto forti ,noi nc ,ma soparttutto uomini e donne fallibili possiamo rimanere in silenzio,anche se realmente fosse la scelta più prudente ed idonea ? Alessandra

    Lo vedresti anche nei cristiani evangelici... Perche' non andate li?

    RispondiElimina
  97. Seby ha detto...

    "Lo vedresti anche nei cristiani evangelici... Perche' non andate li?"


    Perchè il loro credo non corrisponde al nostro. Perchè loro non conoscono la Chiesa (una, santa, cattolica, apostolica) che sia per loro una Madre.

    RispondiElimina
  98. Credo la Chiesa una santa cattolica
    e apostolica......e catecumenica

    Chiesa=catechumenium

    RispondiElimina
  99. per alessandra15 aprile 2008 13:56

    curioso il fatto che tu ieri non abbia risposto. ti rifaccio la domanda in un modo diverso:

    nella tua parrochhia il cammino ha provocato sofferenze a qualcuno? ti è mai capitato di prendere l'iniziativa e parlare con queste persone pacatamente, magari davanti a un caffè?

    grazie

    nicola

    RispondiElimina
  100. "Non lo nego affatto. Ma questo non fa di noi dei cultori o degli amanti della lingua ebraica."

    vedi, Jeff, nessuno ha mai sostenuto che siete "cultori" della lingua ebraica, ma che nella vostra spiritualità il vostro iniziatore ha introdotto molti insegnamenti tratti dall'ebraismo che a dir poco offuscano, se non neutralizzano la Grazia santificante di Gesù Cristo da Lui operata nella Sua Chiesa cattolica attraverso i Sacramenti con un particolarissimo radicamento nel Sacrificio Eucaristico della S.Messa, che prima amcora di essere - come è - lode e ringraziamento, è offerta e 'ripresentazione' del Sacrificio della Croce.. vedi questa è l'identità cattolica che non coincide con quella neocatecumenale che attesta la celebrazione dell'Assemblea: "non c'è Eucaristia senza Assemnblea"

    L'Eucaristia cattolica ha un solo celebrante: il Signore Gesù nella persona del Suo Ministro Ordinato e i fedeli partecipano e si nutrono, certamente, a tutto quelo che accade (che un mistero più grande di noi, che purtroppo nel cammino viene e di molto banalizzato) ma solo in virtù del sacerdozio regale ricevuto dal battesimo e non in virtù di assemblea formata ad immagine di kiko & C.

    E offrono in Cristo le loro vite (e imparano che l'offerta non è solo qualcosa di pagano, come dice Carmen) e in virtù di questo possono diventare Eucaristia vivente, realtà spirituale di segno molto Paolino, ma soprattutto cristiano e cattolico ereditato dalla fede trasmessa dagli apostoli che non nasce dal Vaticano II ma moloto, molto prima

    (prego Mic di voler cortesemente cancellare il mio post precedente, incompleto)

    RispondiElimina
  101. Sottoscrivo ogni virgola di Stat veritas

    RispondiElimina
  102. "Perchè il loro credo non corrisponde al nostro. Perchè loro non conoscono la Chiesa (una, santa, cattolica, apostolica) che sia per loro una Madre."

    se la Chiesa cattolica fosse davvero per voi e realmente la vostra Madre, obbedireste al Papa e non vivreste tutte le storture dottrinali e pragmatiche imposte da kiko.
    Alla fine come si fa a dire che il cammino è "figlio" della Chiesa come sosteneva un vostro catechista o responsabile, non so, quando appare in tutto e per tutto una 'creatura' partorita dalla spiritualità e dalla predicazione di Kiko e Carmen e ha tante ma tante cose che si discostano dalla cattolicità che voi non conoscete perché siete figli di catechisti e cresciuti solo con la formazione kikiana??
    Questo è il grande dramma della Chiesa, oggi.

    RispondiElimina
  103. Ma tu Jeff, come tutti i 'piccoli' che sono con te, sei una creatura amata dal Signore e troverà Lui il modo di farsi conoscere davvero se davvero desiderate accogliere Lui e non suoi surrogati

    RispondiElimina
  104. e noi, Sua Chiesa, Sua sposa, soffriamo e preghiamo per questo

    RispondiElimina
  105. per stat veritas:
    un appunto:tu dici (contraddicimi se sbaglio)che nel cnc non c'è la riproposizone del sacrificio e della croce di gesù?
    ora io da quando sono entrato in comunità,ogni volta che c'è una catechesi,ma anche una celebrazione eucarestica,mi viene ricordato come gesù si sia donato e offerto a noi come l'agnello che viene condotto al macello,per l'espiazione dei nostri peccati.
    quindi per questo ti chiedo di spiegare meglio quello che volevi dire.può essere che abbia frainteso io.
    se parliamo poi della comunione,credo che essendosi espresso il Papa, su qesto punto non ci sia nulla da aggiungere,nel senso che come sempre dico su quel punto la lettera di arinze è lettera morta.
    Fabio
    p.s.:ma davvero m. era figlio di F.V.?..non lo sapevo...

    RispondiElimina
  106. La cosa difficile Jeff e' quella di iniziare a vedere cosa c'e' fuori dal cn, in senso spirituale.

    Ora, se tutto cio' che scrive Stat Veritas tu lo custodisci nel cuore dovresti anche custodirlo (vederlo custodito) nella Liturgia, con quella stessa cura minuziosa con cui si prepara una sala per la festa!!!

    RispondiElimina
  107. Stat veritas ha detto... che prima amcora di essere - come è - lode e ringraziamento, è offerta e 'ripresentazione' del Sacrificio della Croce.


    Io non sono d'accordo perchè con questo dici qualcosa di vagamente pagano. Se l'eucarestia è offerta lo è dopo la lode e non prima.I pagani offrono sacrifici a Dio. I Cristiani ringraziano Dio per averci dato nella nostra storia Gesù salvatore.
    Nell'eucarestia, mi hanno insegnato, che c'è relazione tra Dio e la comunità ma anche azione Di Dio e della Chiesa.


    Un passo del n. 7 di Sacrosanctum Concilium riporta: *"Ogni celebrazione liturgica, in quanto opera di Cristo sacerdote e del suo corpo, che è la Chiesa, è azione sacra per eccellenza, e nessun'altra azione della chiesa, allo stesso titolo e allo stesso grado, ne eguaglia l'efficacia"*


    Quindi noi possiamo offrire quello che vogliamo ma l'azione di Dio rimane quella che Dio ha stabilito.

    RispondiElimina
  108. Stat veritas ha detto...

    "vedi, Jeff, nessuno ha mai sostenuto che siete "cultori" della lingua ebraica, ma che nella vostra spiritualità il vostro iniziatore ha introdotto molti insegnamenti tratti dall'ebraismo che a dir poco offuscano, se non neutralizzano la Grazia santificante di Gesù Cristo da Lui operata nella Sua Chiesa cattolica attraverso i Sacramenti con un particolarissimo radicamento nel Sacrificio"

    Ci sono elementi tratti dall'ebraismo perchè, com'è stato detto e ripetuto, gli ebrei sono i nostri fratelli maggiori nella fede. Ma la cosa importante è che questi elementi non offuscano assolutamente la Grazia del Sacrificio, come tu dici.
    Magari ecco, a voi sembra così. Ci posso stare. Ma un conto è dire che "secondo me all'interno del Cammino il carattere Sacrificale dell'eucarestia è totalmente svilito" ed un conto è spacciarlo come verità assodata.
    Io sto aspettando pazientemente che si esprimano le alte sfere vaticane, interpretando nel frattempo i segni che vedo. Questo blog e l'articolo di Petrus sono un segno. I 160 vescovi sono un altro segno. Confronto le cose, medito, e arrivo sempre alla conclusione che le cose al momento vanno bene così. Ci sarà certo un cambiamento - ovviamente - e credo che avverrà a breve.
    Ma finchè non ci sono ulteriori pronunciamenti aspetto con fede, senza pensare di sostituirmi al Papa o a chi per lui.


    Stat veritas ha detto...

    "e noi, Sua Chiesa, Sua sposa, soffriamo e preghiamo per questo"

    però ecco che ti poni come giudice per discernere cosa sia cattolico (tu e gli altri di questo blog) e cosa non lo sia (i NC), togliendo questo compito a chi di dovere. E' questo atteggiamento che io personalmente critico con fermezza.

    RispondiElimina
  109. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  110. "Io non sono d'accordo perchè con questo dici qualcosa di vagamente pagano. Se l'eucarestia è offerta lo è dopo la lode e non prima.I pagani offrono sacrifici a Dio."

    posso solo dirti che hai letto le mie parole con una lente deformante. Non vorrai sostenere che il Sacrificio di Cristo equivalga a un sacrificio pagano?

    Tu potresti lodare il Padre, se Cristo non si fosse sacrificato per te e se tu non ti offrissi in Lui con Lui e per Lui?

    Pensare che l'offerta avvenga dopo la lode equivale a dire che chi loda (nel tuo caso l'Assemblea opera il sacrificio) ma l'Assemblea, fatta di credenti e non di DEI, partecipa del Sacrificio del Redentore e può lodare perché Redenta. non è che è la sua lode che genera l'offerta, l'offerta di Sé l'ha già fatta una volta per tutte Cristo ed è FATE QURESTO IN MEMORIA DI ME che i cattolici vivono in Cristo (non celebrano soltanto, perché il vero celebrante è Lui!)

    Questo è quello che insegna la Chiesa cattolica: se non sei d'accordo, o non sei cattolico o non so cos'altro pensare

    RispondiElimina
  111. allora nicola io avevo ben capito la domanda e la risposta è no sai io conosco molte persone che si sono allontanate dal cammino,ma che cmq mi sono vicine per i più diversi motivi, e queste stesse persone sono sempre cn noi nelle celebrazioni più importanti del tempo liturgico, ti basti sapere che il giorno del mio matrimonio , celebrato in cattdrale cn celebrazione neoc alla messa del sabato delle18 il domo era stracolmo enn c'erano solo nc , ma tutti coloro che mi volevano essere vicini Alessandra

    RispondiElimina
  112. seby forse nn hai ben chiaro che coloro che u citi nn riconoscono autorità papale noi si Alessandra

    RispondiElimina
  113. "viene fatto il nome di seby..che è presente anche su questo blog"
    caro Fabio,a quanto mi risulta Seby è un tecnico di Crismon che non ha niente a che vedere con il nostro Seby.

    RispondiElimina
  114. Uriel ha detto...

    "La cosa difficile Jeff e' quella di iniziare a vedere cosa c'e' fuori dal cn, in senso spirituale.

    Ora, se tutto cio' che scrive Stat Veritas tu lo custodisci nel cuore dovresti anche custodirlo (vederlo custodito) nella Liturgia, con quella stessa cura minuziosa con cui si prepara una sala per la festa!!!"

    E infatti io lo custodisco nel cuore e nella Liturgia. Non è che prendendo la comunione da seduti non si riconosca il significato Sacrificale dell'eucarestia. A questo proposito scriveva benissimo un utente anonimo tempo fa, che diceva di aver riconosciuto l'Adorazione Eucaristica proprio tenendo in mano il Corpo di Cristo durante una celebrazione NC.

    RispondiElimina
  115. Per Anonimo

    ...il concilio di Trento ha definito la messa come un "sacrificio veramente propiziatorio" (27) e ha scagliato questo anàtema:
    "Se qualcuno afferma che il sacrificio della messa è solamente di lode e di rendimento di grazie, o una semplice commemorazione del sacrificio consumato sulla croce, ma non è propiziatorio […], sia anàtema" (28).

    http://www.unavox.it/doc85b.htm

    Puoi anche leggere il piccolo studio linkato. So che il sito unavox non vi piace, ma e' interessante.

    RispondiElimina
  116. "seby forse nn hai ben chiaro che coloro che u citi nn riconoscono autorità papale noi si Alessandra"

    scusa ma sei de coccio!Hai almeno letto cosa ha scritto Stat Veritas?Ti pare il momento di venir fuori con queste cacatine?

    RispondiElimina
  117. Uriel ,ma mi sbaglio o dopo Concilio di trento strada se ne è fatta o no?

    RispondiElimina
  118. "che diceva di aver riconosciuto l'Adorazione Eucaristica proprio tenendo in mano il Corpo di Cristo durante una celebrazione NC."

    caro Jeff, l'Adorazione Eucaristica non ha nulla a che vedere con quello che dicevo della Messa del Sacrificio di Cristo e dell'Eucaristia come ripresentazione del Sacrificio. Semmai viene dopo...
    Nota cosa mi obietta l'Anonimo di poco fa.

    RispondiElimina
  119. Anonimo ha detto...
    Uriel ,ma mi sbaglio o dopo Concilio di trento strada se ne è fatta o no?

    15 aprile, 2008 14:35

    Il Concilio di Trento e' dogmatico e non mi risulta che nessun altro Concilio abbia dichiarato non piu' valide per i tempi moderni le sue conclusioni.

    Fammi sapere.

    RispondiElimina
  120. "Uriel ,ma mi sbaglio o dopo Concilio di trento strada se ne è fatta o no?"

    secondo te il Vaticano II ha abolito il concilio di Trento?
    A me risulta che Kiko e qualcun altro ci abbiano provato, ma la Scrosanctum Concilium nè nessun altro documento, per quanto ambigui, lo dicono

    RispondiElimina
  121. Stat Veritas ha detto...

    "caro Jeff, l'Adorazione Eucaristica non ha nulla a che vedere con quello che dicevo della Messa del Sacrificio di Cristo e dell'Eucaristia come ripresentazione del Sacrificio."

    Invece è strettamente collegata. Senza Sacrificio di Cristo nell'Eucarestia non può esistere Adorazione Eucaristica, no?

    RispondiElimina
  122. Comunque al di la delle polemiche, il piccolo studio su Unavox e', secondo me, valido. Leggetelo, se ci trovate errori o assonanze con la Liturgia nc ben vengano!

    Ma basterebbe anche che leggiate la Dominicae Cenae di GPII!!

    RispondiElimina
  123. concoro pieneamnente cn quanto affermato da jeff in risposta a stat veritas bisogna aspettare che a parlare sia chi ne ha autorità più di noi per pronunciamenti sull'illeceità dei nc o sulla loro liceità nell'ambito della chiesa , noi possiamo accusare ,giudicare ,difendere,ma ,sono parole dovute alla nostra libertà, nn legate a dati di fatti per il momento reali, per cui parole , che ambivalentemente sono confutabili
    Alessandra

    RispondiElimina
  124. "E infatti io lo custodisco nel cuore e nella Liturgia."
    se è così, e ti sento sincero, Jeff, puoi dirmi sempre in tutta sincerità che ogni volta che partecipi alla celebrazione neocatecumenale 'ripresenti' al Padre il Sacrificio di Cristo sull'Altare, oppure, seduto a Mensa, aspetti che Lui "venga a servriti" e a "darti l'allegria" come dice Kiko?

    RispondiElimina
  125. "concoro pieneamnente cn quanto affermato da jeff in risposta a stat veritas bisogna aspettare che a parlare sia chi ne ha autorità più di noi per pronunciamenti sull'illeceità dei nc o sulla loro liceità nell'ambito della chiesa"

    Alessandra, io non sto parlando della liceità o della non liceità dei neocatecumenali, sto parlando di come i cattolici vivono la Messa. Per i cattolici non c'è niente da aspettare, la vivono come gliel'ha 'consegnata' il Signore...
    tu aspetta quello che ti pare, se c'è qualcosa che devi aspettare

    RispondiElimina
  126. "Invece è strettamente collegata. Senza Sacrificio di Cristo nell'Eucarestia non può esistere Adorazione Eucaristica, no?"

    questo è vero. Ma io parlavo del vivere il Sacrificio nella Messa e tu a questo non hai risposto

    RispondiElimina
  127. "Se qualcuno afferma che il sacrificio della messa è solamente di lode e di rendimento di grazie, o una semplice commemorazione del sacrificio consumato sulla croce, ma non è propiziatorio […], sia anàtema" (28).


    Attenzione a maneggiare gli anatemi! Ad esempio questo anatema non dice che chi afferma che il sacrificio della messa è un sacrificio di lode sia anatema. tanto è vero che in uno dei canoni si usa proprio questa locuzione "sacrificio di lode".
    E' anatema chi dice che sia SOLTANTO sacrificio di lode ! La differenza non è sottile.
    Ora mai è stato negato dal CN che la Messa sia la ripresentazione incruenta del sacrificio della croce. La catechesi sull'Eucarestia non dice questo.
    Dice, invece, che non dobbiamo associare all'idea del sacrificio di Cristo, che è offerta al Padre per noi ( quindi atto di amore gratuito santissimo), l'idea pagana di sacrificio che è offerta per ottenere in cambio qualcosa.

    RispondiElimina
  128. e noi quanto alla celebrazione eucaristica rispettiamo quei canoni Alessandra

    RispondiElimina
  129. C'è la croce, nella Messa, e ci sono i frutti della croce. Che è albero di vita eterna. E tra questi frutti c'è l'amore tra i fratelli e la gioia.

    RispondiElimina
  130. E' ironico che stiate mettendo zizzania tra i fratelli all'ombra della croce che è stato l'altare dove Cristo si è offerto perchè noi
    tutti potessimo essere suoi fratelli.

    RispondiElimina
  131. Dice Fabio:

    quindi per questo ti chiedo di spiegare meglio quello che volevi dire.può essere che abbia frainteso io.

    Carissimo Fabio. La Fede nel Sacrificio Perenne di Gesù, "Finchè Egli Venga", non appartiene al mondo delle "Interpretazioni" o delle "Opinioni". Ma alla Realtà Vera e concreta di fatto!

    Ebbene. Non è sufficiente "parlare" del Sacrificio di Gesù che si E' DONATO. Gesù si è Donato una volta E PER SEMPRE. Il chè per la Santa Chiesa Significa: si è Donato sul Golgota e continua a Donarsi nel tempo sul Golgota-Altare. Attuando l'Opera della nostra Redenzione.
    Perchè noi siamo Lavati dal Sangue della Vittima Immacolata e Perfetta e la Comunione al Sangue di Questa Vittima Perfetta ci dà Vita! Noi ci Comunichiamo al Sacrificio di Gesù. Questo è il Pegno per la Vita Eterna; è Pegno per la Gloria Futura e prefigura il "Banchetto di Nozze" finale, al quale SAREMO ammessi non qui ed ora in Pienezza (come dice Kiko), ma solo quando "Egli Verrà".

    Il Sacrificio di Gesù non poteva essere circoscritto ad un Tempo "X", per poi rendere inutile la sua perpetuazione. Questo è professato dai Protestanti. Noi crediamo che per Dio un giorno sono come mille anni (il Giorno del Mistero di Morte e Resurrezione di esù!) e 1000 anni come un giorno!

    Per cui il Golgota e i suoi Frutti sono ancora QUI E ORA! Ogni volta che il Sacerdote Consacra ed Offre la Vittima Perfetta! Unica e insostituibile! L'Unica grazie alla quale noi siamo Salvi!
    Ed per la Grazia di Gesù noi possiamo essere Eucaristia Vivente. E SOLO Grazie a questo, possiamo Evangelizzare gil altri!

    Il Sacrificio di Gesù è perpetuato nei Secoli ma è sempre l'Unico Sacrificio del Golgota! E' quel SOLO Sacrificio che si "espande" fino alla fine dei tempi, e che attua il Mistero di Cristo: della sua Morte e Risurrezione! Perchè Dio ha Creato l'uomo "senza di Lui"; ma Dio ha Redento l'uomo VOLENDO corrispendenza per il suo Amore!
    Quindi è impossibile, secondo noi Cattolici, che il Sacrificio di Gesù sia un Evento Storico che non ha bisogno di essere Perpetuato! ..Che ha reso "automatica" la Redenzione di tutti, solo col Battesimo.

    Questa concezione renderebbe inutile anche il Battesimo come Sacramento Cattolicamente concepito. Se il Battesimo è un "lasciapassare", se è un "marchio di fabbrica" che rende inutile e superfluo l'Uomo per l'Opera della Redenzione. Mentre l'Uomo ha una parte: data dalla sua Libertà. Dio non Redime L'Uomo senza l'Uomo! Mentre non ha bisogno dell'Uomo (e dell'Assemblea) per attuare l'Opera della Redenzione da cui l'Uomo ha Beneficio.

    Il Sacramento (del Battesimo e qualsiasi altro) ha Valore in sè, certo. Ma non è un Arbitrio sull'Uomo! Non rende SUPERFLUO l'Uomo!

    Il Sacrifico di Gesù, quindi, non va "ricordato". Non è "una parte" dell'Eucaristia Cattolica. E' il fondamento. Ed esso ha una forma "sensibile", "esterna", che ha una parte essenziale nel Culto perchè ORIENTA IL CUORE ALL'ACCOGLIENZA DEL SIGNORE, al Suo Mistero di MOrte e Riseurrezione.

    Per cui, finchè iL CNC non Parteciperà alla Messa DOmenicale, Festiva IN PARROCCHIA, abbandonando i SUOI Riti, il problema non sarà solo la Santa Comunione.

    RispondiElimina
  132. Il Concilio VaticannoII nacque per superare le anacronisticità di un conciilio tenuto circa 500 anni prima, ma molti prelati lo osteggiarono perchè conservatori, ma Lo Spirito aagisce diversamnete da quanto una mente umana possa percepire,infatti passò il testimone ad un cardinale mlt vicino all'idee di rinnovamento di Giovanni XXIII,colui che tutti conosciamo cm PaoloVI tutti i movimenti nati carismatici rinnovemnto dello spirito cursillos e nc sn i frutti del concilio Alessandra

    RispondiElimina
  133. "Attenzione a maneggiare gli anatemi! Ad esempio questo anatema non dice che chi afferma che il sacrificio della messa è un sacrificio di lode sia anatema. tanto è vero che in uno dei canoni si usa proprio questa locuzione "sacrificio di lode"."

    non mi pare che qualcuno qui abbia mai lanciato anatemi, sei tu che ce lo stai citando

    "Dice, invece, che non dobbiamo associare all'idea del sacrificio di Cristo, che è offerta al Padre per noi ( quindi atto di amore gratuito santissimo), l'idea pagana di sacrificio che è offerta per ottenere in cambio qualcosa."

    Carmen dice che l'offertorio della Messa cattolica è un residuato dei sacrifici pagani e Kiko afferma che il peccato non offende Dio e perciò non c’è bisogno di
    riparazione: il sacrificio è solo un residuo di culti pagani. Non c’è bisogno di offerta e quindi neppure del sacerdozio ministeriale.

    RispondiElimina
  134. Prima ti fa una bella catechesi, poi la conclusione è che dobbiamo abbandonare i nostri riti.
    Come se i nostri riti non fossero la stessa messa che lui celebra.
    Ma oramai è entrato nel tunnel.

    RispondiElimina
  135. "E' ironico che stiate mettendo zizzania tra i fratelli all'ombra della croce che è stato l'altare dove Cristo si è offerto perchè noi
    tutti potessimo essere suoi fratelli."

    io lo definirei drammatico, infatti non stiamo mettendo zizzania, stiamo difendendo verità della fede e l'identità cattolica che non è una identità ideologica, ma spirituale!

    RispondiElimina
  136. Nacque perchè all'allora ponetfice la chiesa sembrava lontana e staccata dall'uomo ,infatti dalla biografia del papa buono si legge che le sue visite tra la gente nn erano gradite a prelati alti a lui vicini ,eppure lui fu in grado di superare queste barriere per far sentire la chiesa vicina ai problemi umani,infatti se consideriamo gli atti del concilio mirarono tutti a fare una chiesa più vicina e più fruibile per l'uomo Alessandra

    RispondiElimina
  137. Nacque perchè all'allora ponetfice la chiesa sembrava lontana e staccata dall'uomo ,infatti dalla biografia del papa buono si legge che le sue visite tra la gente nn erano gradite a prelati alti a lui vicini ,eppure lui fu in grado di superare queste barriere per far sentire la chiesa vicina ai problemi umani,infatti se consideriamo gli atti del concilio mirarono tutti a fare una chiesa più vicina e più fruibile per l'uomo Alessandra

    RispondiElimina
  138. Anonimo ha detto...

    seby forse nn hai ben chiaro che coloro che u citi nn riconoscono autorità papale noi si Alessandra


    Cosa riconoscete voi??????????
    E allora perche' non gli obbedite? Cose dell'altro mondo davvero, siete sfacciati anche ne mentire... Ti devo ricordare, pero' che la menzogna non viene da Dio, ma dal suo avversario....


    Anonimo ha detto...

    Uriel ,ma mi sbaglio o dopo Concilio di trento strada se ne è fatta o no?


    Si, se n'e' fatta, ma non e' mai stato rinnegato cosa ha sancito quel Concilio, mai!

    RispondiElimina
  139. "Il Concilio VaticannoII nacque per superare le anacronisticità di un conciilio tenuto circa 500 anni prima, ma molti prelati lo osteggiarono perchè conservatori, ma Lo Spirito aagisce diversamnete da quanto una mente umana possa percepire"

    questo è quello che dicono i tuoi catechisti che è quello che ritiene Kiko. Per quale motivo credi che il Papa ci tenga tanto a ritrovare la "continuità" del Vaticano II con la Tradizione e a 'riparare' la "discontinuita" operata non solo dal cammino ma anche da altre realtà come i modernisti?

    RispondiElimina
  140. "Nacque perchè all'allora ponetfice la chiesa sembrava lontana e staccata dall'uomo ,infatti dalla biografia del papa buono si legge che le sue visite tra la gente nn erano gradite a prelati alti a lui vicini"

    lascia stare i discorsi di comodo e gli alti prelati conservatori e cerca di rimanere in tema con quello che si dice qui invece di presentarci i tuoi compitini con i quali procedi imperterrita per la tua strada che è solo difesa del cammino e non ricerca della Verità

    RispondiElimina
  141. Mi pare che stavamo parlando di come i cattolici vino il Sacrificio della Messa, che il Vaticano II non ha abolito, e non poteva perchè la Chiesa non può contraddire il Suo Signore!

    RispondiElimina
  142. io nn mento e se tu sei sicuro che io mento, tu stai giudicando, questi sn i tuoi insegnamenti? beh se dovssi prenderli di da te cm esmpio per riavvicinarmi alla chiesa fuggirei lontanoda te e dalla tua chiesa perche nn mi sembra che predichi amore ma giudizi offese Alessandra

    RispondiElimina
  143. Infatti nn mi sembra che il papa abbia abolito le nostre celebrazioni eucaristiche ,messe a tutti gli effetti Alessandra

    RispondiElimina
  144. "mirarono tutti a fare una chiesa più vicina e più fruibile per l'uomo"

    la Chiesa non la 'fanno' i cardinali e i vescovi e nemmeno il papa tanto meno un laico Alessandra!
    La Chiesa, e tutti noi in essa, è generata dal Padre nel Figlio per Opera dello Spirito Santo e il 'luogo' principale in cui questo si vive e si assimila e ci fa radicare è la S. Messa, che non è solo Sacrificio di Lode
    (è anche questo) ma è innanzitutto ri-presentazione incruenta al Padre del Sacrificio cruento del Figlio. Da questo ha origine ogni lode a il mondo della Risurrezione in cui il Signore ci introduce con Sé, senza l'intermediazione di nessun Cammino opera di uomo

    RispondiElimina
  145. "Infatti nn mi sembra che il papa abbia abolito le nostre celebrazioni eucaristiche ,messe a tutti gli effetti Alessandra"

    a me sembra che il Papa abbia cercato di riformarle per CORREGGERE la teologia che c'è sotto quella vostra 'forma', ma mi sambra anche che voi obbediate a kiko anzichè al Papa

    RispondiElimina
  146. "io nn mento e se tu sei sicuro che io mento, tu stai giudicando, questi sn i tuoi insegnamenti? beh se dovssi prenderli di da te cm esmpio per riavvicinarmi alla chiesa fuggirei lontanoda te e dalla tua chiesa perche nn mi sembra che predichi amore ma giudizi offese Alessandra"

    Qui c'è un grosso equivoco. io NON ho formmulato giudizi e offese. Ho solo 'mostrato' come i cattolici vivono la Messa.. se questo ti fa fuggire lontana e lo prendi come un giudizio significa che non sei cattolica, ma almeno siine consapevole!
    Quello che insegna kiko non è cattolicesimo è kikianesimo!
    E ci siamo solo soffermati sulla Messa

    RispondiElimina
  147. Anonimo ha detto...

    Infatti nn mi sembra che il papa abbia abolito le nostre celebrazioni eucaristiche ,messe a tutti gli effetti Alessandra


    alessandra io non giudico, vedo la realta dei fatti! Il papa vi ha detto tramite il Card. Arinze che la vostra celebrazione non va bene! Stop!
    Tu puoi dire quel che vuoi, ma Kiko mente sapendo di mentire e tu, ripetendo le sue stesse cpse menti, consapevole o no, menti! Non c'e' giudizio mia cara solo verita'!R
    Adeguatevi a quanto vi ha imposto il Nostro Amatissimo Santo Padre!

    RispondiElimina
  148. Stat Veritas ha detto...
    posso solo dirti che hai letto le mie parole con una lente deformante. Non vorrai sostenere che il Sacrificio di Cristo equivalga a un sacrificio pagano?
    *********************

    Forse non ci siamo capiti.
    Ma vedo che la discussione va avanti.
    Io ho imparato che è anche un sacrificio di lode in rendimento di grazie per l'opera della creazione.

    RispondiElimina
  149. "Il Concilio VaticannoII nacque per superare le anacronisticità di un conciilio tenuto circa 500 anni prima, ma molti prelati lo osteggiarono perchè conservatori, ma Lo Spirito aagisce diversamnete da quanto una mente umana possa percepire"

    500 anni prima????? Scusate, forse mi sono perso qualcosa. Ma prima del Vaticano II non c'era il Vaticano I?

    COnferma inconsapevole che si crede che il Vaticano II debba rivedere la nostra Fede ribadita a Trento?

    RispondiElimina
  150. Beati voi che avete una fede così antica a me basterebbe averla per oggi!!!

    RispondiElimina
  151. Forse non ci siamo capiti.
    Ma vedo che la discussione va avanti.
    Io ho imparato che è anche un sacrificio di lode in rendimento di grazie per l'opera della creazione.


    Nel Sacrificio Eucaristico il "Rendimento di Grazie" è per l'Opera di Gesù, per il Suo Mistero, per la Sua Morte Redentirce, la sua Discesa agli Inferi, la sua RIsurrezione che sconfigge la Morte.

    Solo in modo secondario, la Santa Messa contempla il "sacrificio di Lode" per le "meraviglie del Signore". La Creazione ma SOPRATTUTTO la Redenzione. La NUOVA CREAZIONE.

    RispondiElimina
  152. ''"e noi, Sua Chiesa, Sua sposa, soffriamo e preghiamo per questo"

    però ecco che ti poni come giudice per discernere cosa sia cattolico (tu e gli altri di questo blog) e cosa non lo sia (i NC), togliendo questo compito a chi di dovere. E' questo atteggiamento che io personalmente critico con fermezza.''

    Tu puoi criticare quello che ti pare, ma io non sto dicendo cose che mi sono inventato io ma cose spirituali ricevute e vissute nella Chiesa Cattolica, se tu non sei in grado di riconoscerle vere non so cosa dirti

    RispondiElimina
  153. andando avanti con la discussione
    diciamo anche che nell'eucarestia vi è questo di singolare: che gli altri sacramenti hanno il potere di santificare solo quando uno li riceve, mentre nell’eucarestia vi è l’autore della santità già prima dell’uso.

    RispondiElimina
  154. Prima ti fa una bella catechesi, poi la conclusione è che dobbiamo abbandonare i nostri riti.
    Come se i nostri riti non fossero la stessa messa che lui celebra.
    Ma oramai è entrato nel tunnel.


    La "bella Catechesi" la fa la Chiesa, di cui io solo RIPETO le cose che mi insegna.

    Abbandonare i VOSTRI Riti è una condizione Necessaria affinchè possiate professare la nostra stessa Fede

    RispondiElimina
  155. "Beati voi che avete una fede così antica a me basterebbe averla per oggi!!!"

    in queste frazi si rivela la vostra verità!

    La nostra è una FEDE ANTICA MA SEMPRE NUOVA E VIVA, non è nata col Concilio o con Kiko, ma è nata con la Creazione del Mondo e col Signore Gesù che ha portato a compimento la Storia di Salvezza e ha sancito l'Alleanza Nuova nel Suo Sangue Prezioso
    e non è solo di oggi ma di ieri di oggi di domani di sempre perchè il nostro Signore è Colui che ERA che E' e che VIENE sempre, ogni giorno fino alla fine dei tempi sui suoi Altari per ogni Cristiano

    RispondiElimina
  156. mic e seby io nn mento ne consapevolmente ,nè inconsapevolmente, a dimostrazione del fatto che noi siamo cn il papa vi posso suggerire di andravi a rivedere l'angelus di domenic 9 marzo ultimo scorso, dv sua santità ha salutato una cnc che conosco molto bene che si trovava a fare la sua professione di fede sulla tomba di pietro , per quanto mi concerne e per quanto concerne le comnuità che mi competono noi riguardo la lettera di Mons Arinze ci atteniamo alle regole che il nostro vescovo ci ha impartito a proposito e stiamo aspettando che il nuovo vescovo venga a trovarci e ci dia nuove direttive ,nell'attesa seguiamo i dictat dell vescovo in quiescenza Alessandra

    RispondiElimina
  157. andando avanti con la discussione
    diciamo anche che nell'eucarestia vi è questo di singolare: che gli altri sacramenti hanno il potere di santificare solo quando uno li riceve, mentre nell’eucarestia vi è l’autore della santità già prima dell’uso.

    RispondiElimina
  158. "mic e seby io nn mento ne consapevolmente ,nè inconsapevolmente"

    Alessandra, cosa aggiunge l'Angelus del Papa o se il Papa ha salutato una NC a quello che stiamo dicendo?

    Ma che significa: il Papa incontra un NC e non lo saluta? Il papa ha ricevuto anche Arafat se non sbaglio, ma questo cosa c'entra con quello che stiamo dicendo sulla Messa Cattolica.
    Se hai orecchi scavati (spero che tu riconosca il riferimento biblico) da un'altra diversa iniziazione non posso farci niente.
    Ti è stato già detto, aspetta quello che ti pare, ma lasciaci continuare a confrontarci sul merito perchè alla fine è quello di cui ci nutriamo spiritualmente!

    RispondiElimina
  159. Prima ti fa una bella catechesi, poi la conclusione è che dobbiamo abbandonare i nostri riti.
    Come se i nostri riti non fossero la stessa messa che lui celebra.
    Ma oramai è entrato nel tunnel.

    La "bella Catechesi" la fa la Chiesa, di cui io solo RIPETO le cose che mi insegna.

    Abbandonare i VOSTRI Riti è una condizione Necessaria affinchè possiate professare la nostra stessa Fede
    steph ritengo questa tua affermazione aberrante ,ma che autorità hai per proferire parole così dure ? Mi auguro che altri vedano questa tua affermazione perchè sn basita Alesaandra

    RispondiElimina
  160. Stat Veritas ha detto...

    "mic e seby io nn mento ne consapevolmente ,nè inconsapevolmente"

    Alessandra, cosa aggiunge l'Angelus del Papa o se il Papa ha salutato una NC a quello che stiamo dicendo?

    Ma che significa: il Papa incontra un NC e non lo saluta? Il papa ha ricevuto anche Arafat se non sbaglio, ma questo cosa c'entra con quello che stiamo dicendo sulla Messa Cattolica.
    Se hai orecchi scavati (spero che tu riconosca il riferimento biblico) da un'altra diversa iniziazione non posso farci niente.
    Ti è stato già detto, aspetta quello che ti pare, ma lasciaci continuare a confrontarci sul merito perchè alla fine è quello di cui ci nutriamo spiritualmente!


    Caro star veritas,
    vedi che cosa combina Kiko? Crea ambiguita'! Questo sono i suoi frutti, NC cosi' presi dalla setta che neppure si accorgono di disobbedire al papa!

    RispondiElimina
  161. Mic....Abbandonare i VOSTRI Riti è una condizione Necessaria affinchè possiate professare la nostra stessa Fede.

    ************************
    Questi riti hanno dato a molte persone il desiderio di riavvicinarsi alla Chiesa.
    Se questi riti sono sbagliati ce lo dirà, in modo ufficiale però e non privato, il Papa.

    RispondiElimina
  162. ciao steph
    dunque io penso fermamente in quello che tu dici,e cioè che Dio ha donato il suo unico Figlio a noi per la remissione dei peccati,una ed una sola volta sul golgota ed è lì che c'è stato il vero sacrificio che noi ogni sabato o domenica (e in ogni celebrazione eucaristica)facciamo memoriale di questo sacrifico.su questo punto direi che siamo tutti d'accordo.e sul fatto che l'uomo sia libero di agire come vuole,anche su questo siamo d'accordo.nel senso che io come persona,avendo il libero aribitrio,posso fare qualunque cosa...(non tutto ovviamente).resta il fatto che l'azione di grazia di nostro Signore può essere portata nei nostri cuori verso la conversione solo se noi lo vogliamo,solo se noi ci mettiamo in spirito adatto a ricevere questa azione salvifica.anche su questo punto non ci sta niente da dire.cioè credo in questo,ossia che l'uomo non ha assolutamente un ruolo secondario,ma anzi spetta a lui chiedere al Signore di aiutarlo nella conversione del cuore(penso che su questo ci troviamo d'accordo).così come ci troviamo in sintonia sul fatto che è il Signore che indipendentemente con la sua grazia può operare su di noi,donandoci un cuore nuovo.
    anche perchè se così non fosse allora esisterebbe la predestinazione alla quale credono i protestanti (correggetemi se sbaglio).
    ora in comunità da me non ho mai sentito dire queste cose dai catechisti,ma anzi far sì che il corpo di Cristo che entra in noi quando prendiamo la comunione possa davvero cambiarci come persona.ma questo cambiamento non può non essere attuato se uno non si mette nella propensione di animo di volerlo,cioè di volersi convertire.(scusa la frase un po contorta...spero di essermi spiegato comunque).
    Fabio

    RispondiElimina
  163. c'entra perchè se il papa nn riconoscesse in noi gruppo in seno alla chiesa ,nn ci permetterebbe di agire cm agiamo, e cmq vorrei ricordarvi che alla liturgia eucaristica alla domus c'erano numerose papline porporate ,cm documentato dal vostro fido giornalista Barile, pensate che se loro disconoscessero quel rito vi avrebbero partecipato ? o saimo forse agli abori di un nuovo scisma? Alessandra

    RispondiElimina
  164. La
    A. AMEN, AMEN, AMEN!
    Fad-
    AMEN, AMEN, AMEN!
    Mi La
    AMEN, AMEN, AMEN!

    BENEDIZIONE E GLORIA
    Mi
    OGNI SAPIENZA,

    AZIONE DI GRAZIE
    La
    RENDIAMO A DIO!
    La
    AMEN, AMEN, AMEN!...

    RispondiElimina
  165. messaggio di newgold69

    le affermazioni di alessandra e compagni neocat trasudano dell'essenza stessa dell'ignoranza, della superficailità, dell'idiozia e si addentrano sempre più nel fango dell'eresia e quindi dello scisma!

    perché riportare per verità storiche e motivazioni fondanti le eresie che avete sentito dai catechisti e che si tramandano di bocca in bocca nel contesto del cammino eretico neocatecumenale e che hanno in kiko l'inizio di questa onda anomala?

    per dirla più semplicemente:

    1. chiudete il computer

    2. andate in una libreria cattolica, non nelle rivendite neocat

    3. compratevi qualche libro di storia della chiesa, di storia del concilio e di approfondimento dei testi conciliari

    4. cominciate a leggere questi testi

    5. andate a confessarvi

    6. lasciate il cammino e convertitevi


    Infine vorrei ricordare il nome del concilio che ha in se il senso di essere (è una pista per riflettere e studiarlo per bene):

    Concilio ECUMENICO Vaticano II !!!

    RispondiElimina
  166. "Questi riti hanno dato a molte persone il desiderio di riavvicinarsi alla Chiesa.
    Se questi riti sono sbagliati ce lo dirà, in modo ufficiale però e non privato, il Papa."

    nessuno di noi ha detto che sono sbagliati.
    Abbiamo 'mostrato' brevemente e senza 'narrarne' le ricchezze e le meraviglie, cos'è la Messa cattolica. E' evidente che non coincide con il vostro rito che il Papa ha già CORRETTO.
    Altro non c'è proprio da dire, c'è solo da prenderne atto per chi vuole, per chi no, lo affidiamo al Signore, solo Lui sa...

    Tu dici che quei riti hanno dato il desiderio di riavvicinarsi alla Chiesa. Io ti chiedo: quale Chiesa?
    Quella di Cristo o quella di Kiko?

    RispondiElimina
  167. Newgold69 anche tu che pesante che sei: mi spieghi perchè non vanno bene i fiori sulla mensa?

    RispondiElimina
  168. ? o saimo forse agli abori di un nuovo scisma? Alessandra


    A te non pare? A me si! Spero solo che il papa riesca a riprendervi e se ancora non vi ha buttato fuori dalla Chiesa e proprio perche' vuole evitare uno scisma e salvare il salvabile....

    RispondiElimina
  169. un piccolo appunto a newgold:
    io esprimo le mie idee e come tali vorrei che siano rispettate.puoi non condividerle e posso anche sbagliarmi ma sono pur sempre le mie idee e le mie opinioni e sentirmi dire che sono idiozie che rasentano la blasfemia e l'eresia..bè scusa ma non ci sto..almeno per quanto mi riguarda.
    scusa se mi risento ma è da quando ho iniziato a intervenire su questo blog che pretendo il rispetto delle idee di tutti (anche se sbagliate,come più volte ammesso da me su alcuni interventi di fratelli neocat)per un dialogo costruttivo.
    scusate lo sfogo,ma mi sono sentito tirato in ballo
    Fabio

    RispondiElimina
  170. io penso una cosa che voi siete aberranti: newgold che ha la presunzione di dare lezioni, seby che vede scisma alle porte e si augura la fine del cammino , mic che viola la libertà di parola altrui se contraria alla sua, steph da perito informatico si trasforma in una sorta di savonarola anti nc , per poi nn dire di pipita sacrilego ma voi siete cattolici sicuro ? nutro forti dubbi nn vedo le basi del cristianesimo in voi ,ma giudizio , maldicenze e malaugurii cose molto lontane dall'amore misericordioso di Dio Alessandra

    RispondiElimina
  171. messaggio di newgold69

    questo l'ho visto oggi su petrus... non so se era già stato segnalato. se così fosse cancellatelo.



    Neocatecumenali: il sottile confine tra catechesi e plagio
    di Felice Scaringella*
    Nelle convivenze d’inizio corso, ai nuovi aderenti al Cammino Neocatecumenale viene svelato il vero scopo alle quali erano rivolte quelle catechesi parrocchiali per adulti tanto promosse dal parroco e da quelle persone che “tanto si vogliono bene”. I neofiti vengono iniziati ai primi riti, all’Eucarestia (secondo Kiko), istruiti sul bisogno di dare e ricevere amore (ai/dai fratelli delle comunità, ovviamente), a come difendersi dagli attacchi provenienti dall’esterno delle comunità. C’è un aspetto, tuttavia, di questo indottrinamento che mi ha suscitato parecchia curiosità: viene rivendicato dai catechisti il diritto all’obbedienza. Già Kiko Arguello nel suo direttorio catechetico riporta: “Ubbidite ai vostri catechisti”, “Chi dice di no ad un catechista, dice di no a Dio”. Sebbene nelle varie realtà settarie le dottrine sono sempre più variopinte, il diritto all’obbedienza a guru e santoni, è comune a tutte. I Testimoni di Geova, per esempio, vincolano all’obbedienza agli anziani, al Corpo Direttivo (il cosiddetto Schiavo); Scientology al cappellano di comunità, alla Sea Org; le varie psicosette pseudoreligiose ai loro leader e incaricati. Ciò che accomuna tutte queste personalità carismatiche è il sentirsi investiti (molto spesso è autoinvestitura) di un incarico divino. Lo Schiavo è il canale di Geova sulla Terra, Ron Hubbard è riuscito a scoprire di avere eccezionali poteri esercitando il libero controllo sul suo spirito, Kiko Arguello ha ricevuto un incarico addirittura dalla Madonna (che giusto per ringraziarla chiama semplicemente Maria), di conseguenza tutti i suoi catechisti sono angeli del Signore e ispirati dallo Spirito Santo, dotati quindi del dogma dell’infallibilità. Di conseguenza, questi ultimi possono pretendere assoluta obbedienza dai loro rispettivi sottoposti. Fondamentalmente, il richiamo all’obbedienza non è controproducente per l’individuo, anzi, siamo soliti vedere i figli che ubbidiscono ai genitori per imparare l’educazione, l’alunno che ubbidisce all’insegnante per imparare e rendere un buon profitto scolastico, l’impiegato che ubbidisce al suo capo ufficio per far si che l’azienda sia sempre al passo con i ritmi di lavoro e, perchè no, anche il bambino che ubbidisce al proprio catechista per comprendere meglio la fede. Ma il problema fondamentale non è tanto l’obbedienza, ma quanto si possa abusare della propria autorità violando il foro interno della persona. Apriamo dunque una parentesi scientifica sull’argomento analizzando quelli che sono gli aspetti della cosiddetta obbedienza distruttiva. Le ricerche di Milgram sull’argomento dimostrano come “uomini, collocati a livelli superiori di una organizzazione gerarchica o della scala sociale o che possiedono un prestigio o un potere anche solo presunto, possono indurre con facilità gli altri individui ad atteggiamenti di acquiescenza acritica, di deresponsabilizzazione anche di fronte a comportamenti gravemente lesivi dell’integrità psichica e fisica degli altri esseri umani”. Ciò è dimostrato da un esperimento effettuato dallo stesso Milgram su alcuni soggetti consapevoli che lo scopo della ricerca era quello di dimostrare l’effetto della punizione sull’apprendimento. Il compito da svolgere era “inviare scariche elettriche di un intensità crescente (mediante una serie d’interruttori posti su un pannello) ad una persona tutte le volte che falliva nel suo compito”. Le scosse variavano da un minimo di 15 volts ad un massimo di 450 volts. Ovviamente il soggetto sottoposto all’esperimento era un complice dello sperimentatore che sbagliava il compito di proposito, ad apparecchio disattivato, simulando situazioni di urla e pianto fino ad implorare l’interruzione del test. Il compito dello sperimentatore era quello di farsi ubbidire, in questo caso, a far continuare l’esperimento anche se il soggetto mostrava disagio manifestando il desiderio di interromperlo. Il risultato finale fu questo: la maggior parte dei soggetti hanno portato a termine il compito pur provando una forte sensazione di disagio e angoscia. “Il desiderio di ribellarsi non ha la forza di concretizzarsi in un netto rifiuto”. I soggetti invece che hanno interrotto l’esperimento hanno manifestato la loro reazione vincendo la timidezza esternando dubbi e paure. Utilizzando le parole di Milgram, “per passare dal dubbio interiore alla esteriorizzazione del dubbio sino al dissenso, alla minaccia, alla aperta ribellione c’è un lungo e difficile cammino che solo una minoranza di soggetti è in grado di compiere fino in fondo”. Passiamo quindi all’atto pratico confrontando le considerazioni teoriche appena fatte e applicandole all’argomento oggetto della nostra discussione. Partiamo dalla definizione sopracitata: chi sarebbero queste personalità carismatiche nel Cammino Neocatecumenale che si sentono investite di un presunto potere tale da poter esercitare comando sui semplici frequentatori di questo movimento pseudocattolico? Se consideriamo la struttura gerarchica del Cammino, al vertice troviamo il suo fondatore: Kiko Arguello. Ma per comprendere meglio, è giusto soffermarci su un modello più elementare che sono le singole comunità: chi si occupa d’impartire le catechesi oralmente trasmesse dal “leader maximo”? I catechisti. Chi conferisce a codesti individui questa speciale investitura che permette di poter far fare loro “il bello e il cattivo tempo” sui semplici adepti i quali subiscono in modo acquiescente e acritico nel nome di un ideale che può essere comunque raggiunto senza usare tanta aggressività? Kiko dice che i suoi catechisti hanno lo Spirito e parlano a nome di Dio, e come tali vanno ubbiditi, ma in nome di quale particolare sacramento? Da uomo di fede, ma soprattutto razionalista, non sono a conoscenza di nessun rito particolare nella Chiesa che conferisca a semplici laici autorità sugli altri fedeli. Possiamo forse appigliarci al sacramento della Confermazione (la Cresima), ma lo abbiamo più o meno tutti noi cristiani adulti e non ci dà nessuna autorizzazione a pretendere obbedienza da coloro che non lo hanno ricevuto o ne sanno meno di noi sulla fede. Degno di nota anche il sacramento dell’Ordine Sacro, ma i catechisti non sono sacerdoti. Da quel che mi risulta, comunque, un ministro della Chiesa Cattolica non è autorizzato a pretendere obbedienza dal fedele ma al massimo può invitarlo a seguire quanto più possibile le direttive da essa emanate. A cosa serve dunque l’obbedienza indotta e pretesa tramite l’esercizio del controllo mentale? Generalmente serve ad assoggettare l’adepto al volere della comunità (per modo di dire) al fine di raggiungere determinati scopi soprattutto a livello economico. Ci si fa scudo del Testo Sacro per estorcere denaro in cambio di un “tesoro in cielo”, come disse Gesù. In realtà i ricavi delle collette e della tanto pretesa decima, servono non tanto ad aiutare i poveri ma a sostenere le cause del movimento: le convivenze, i raduni, l’evangelizzazione itinerante (neocatecumenale), le famiglie numerose legate alle comunità soprattutto per essere sfamate (generalmente sono famiglie di catechisti). L’obbedienza pretesa dai catechisti serve anche a condizionare le scelte di vita soprattutto dei giovani. A circa 25 anni devi fare delle scelte che loro t’impongono: il matrimonio (possibilmete endogamico) o la vita religiosa, perchè rimanere single nel Cammino Neocatecumenale è sintomo di disordine sessuale. L’adepto vincolato all’obbedienza tende ad assumere lo stesso comportamento anche nei confronti del prossimo che manifesta dubbi e incertezze sui metodi utilizzati. Si viene invitati a non pensare con la propria testa, a fidarsi del Cammino e a ubbidire al catechista anche quando sembra essere incoerente nel modo di agire. L’esperimento di Milgram ci ha dimostrato come solo una minoranza riesce a vincere la propria timidezza e a ribellarsi. L’aver disubbidito al catechista comporta generalmente una situazione di sensi di colpa che in pochi casi sfociano in vera e propria ribellione. Molti sono convinti di mettere in gioco la propria salvezza e di essere stati spinti a disubbidire da chissà quale influenza demoniaca. “Il diavolo ti sta tentando, vuole allontanarti dal Cammino”, è la frase ricorrente. Molti altri, invece, manifestano dubbi e incertezze ma non riescono ad esternarli. Prendo la mia esperienza come esempio: qualche giorno prima della celebrazione penitenziale, ci fu detto dai catechisti che il venerdì successivo ci sarebbe stata una celebrazione con relativa confessione collettiva. Ho subito pensato ad una confessione pubblica, anche se non è stato così (ma sarebbe successo di lì a poco sicuramente). Sebbene la situazione mi abbia provocato un certo disagio, non sono stato capace di oppormi al volere dei catechisti. Successivamente, ho avuto però la forza di ribellarmi e manifestare le mie perplessità. Bisogna tener conto che quello che è successo a me, è avvenuto in un’arco di tempo molto breve. Milgram si è riferito anche a soggetti che hanno manifestato il sentimento di ribellione persino a distanza di anni. Quante persone nel Cammino Neocatecumenale hanno disertato dopo ben 20 anni? Cosa ha spinto queste persone ad abbandonare questa esperienza giudicata bellissima dagli stessi neocatecumenali e dai profani che osservano dall’esterno delle comunità? Altri esempi di situazioni di disagio si possono riscontrare nel momento in cui si è invitati a fare la preghiera spontanea davanti agli altri compagni di Cammino. Molte persone sembrano infastidite dalle pretese dei catechisti ma subiscono in silenzio. Si fa complice poi la psicologia profana che si basa sul consenso degli altri: “Se lo ha fatto lui, perchè non dovrei farlo io?”. La realtà è che come in tutte le realtà settarie, c’è sempre una catena di Sant’Antonio che porta al leader, nel nostro caso a Kiko. Le parole di Kiko hanno una valenza superiore a quelle del Papa, anche se si dimostra palesemente ignorante in materia teologica. Egli chiama a raccolta il popolo in Cammino, le sue direttive vengono osservate senza discutere. Possiamo dunque affermare che anche gli stessi catechisti sono delle pedine che ubbidiscono incondizionatamente al loro capo supremo? Io direi proprio di sì. In conclusione: abbiamo analizzato e dimostrato come una persona, nonostante i propri disagi, possa continuare ad ubbidire a direttive distorte pur essendo consapevole di tale distorsione. Questo scritto non vuole solo essere uno dei tanti strumenti informativi, ma anche un appello alle persone competenti affinchè ascoltino il grido di giustizia di tanti individui profondamente segnati nell’anima dall’esperienza distruttiva nel Cammino Neocatecumenale.

    *Socio collaboratore del Centro Studi Abusi Psicologici

    RispondiElimina
  172. Anonimo ha detto...

    io penso una cosa che voi siete aberranti: newgold che ha la presunzione di dare lezioni, seby che vede scisma alle porte e si augura la fine del cammino , mic che viola la libertà di parola altrui se contraria alla sua, steph da perito informatico si trasforma in una sorta di savonarola anti nc , per poi nn dire di pipita sacrilego ma voi siete cattolici sicuro ? nutro forti dubbi nn vedo le basi del cristianesimo in voi ,ma giudizio , maldicenze e malaugurii cose molto lontane dall'amore misericordioso di Dio Alessandra


    Ma non vi insegnano a non giudicare! Altra falsita! Appena vi pestano i piedi esce la vostra vera indole! Io (LEGGI BENE) ti ho detto che non mi augoro lo scisma perche' il Signore Gesu', nell'Ultima Cena in cui istitui il Sacrificio Eucaristico, prego' per l'Unita' dei Cristiani (voi che vi fate la vostra celebrazione eucaristica a parte non potete capire cosi sia l'unita' nella chiesa) quindi... Io mi augoro che il papa vi corregga definitvamente e che Kiko si comporti da mansueto e ascolti la voce di Pietro, visto che parla tanto di obbedienza (ma solo ai catechisti) e di umilta' (non ne ho vista )!

    RispondiElimina
  173. messaggio di newgold69

    non ho seguito la discussione sui fiori che precede il mio intervento. comunque basta leggersi i prenotanda del messale romano e li si trovano anche delle indicazioni sull'addobbo dell'altare. in ogni caso, come li mettete voi i fiori e la loro successiva ruberia dopo il ballo... non va affatto bene. l'altare va decorato sempre, anche quando non si celebra.

    se poi uno che dice la verità e richiama lerrore e l'eresia è letto come limitazione alal propria libertà, allora caro fabietto, fatti una cura, ma di quelle forti.

    se ti senti offeso significa che sai di non essere nella verità.

    la tua libertà non deve incatenare il mio dovere di prete di dirti che sei fuori!!!

    se ti va bene, altrimenti va bene lo stesso!

    RispondiElimina
  174. messaggio di newgold69

    visto che vuoi fare il furbetto... mettici il cuore e chiedi a Dio la sua conversione!

    sarebbe un bel fiore!

    RispondiElimina
  175. Dice Fabio

    ciao steph
    dunque io penso fermamente in quello che tu dici,e cioè che Dio ha donato il suo unico Figlio a noi per la remissione dei peccati,una ed una sola volta sul golgota ed è lì che c'è stato il vero sacrificio che noi ogni sabato o domenica (e in ogni celebrazione eucaristica)facciamo memoriale di questo sacrifico.


    Carissimo. Ogni DOMENICA il Sacerdote, per il BENE di TUTTI QUELLI CHE PARTECIPANO IN QUEL MOMENTO, QUELLI CHE NON PARTECIPANO E DI TUTTA LA CHIESA, Offre la Vittima Immacolata. Cristo stesso Offre Se Stesso, per le mani del Sacerdote che è Mezzo. Il Sacerdote è MEZZO. Necessario, perchè nella persona di Cristo Pronuncia le Parole Sante sulle Sacre Specie, e fa avvenire la TRansustanziazione. Senza La Quale il Sacrificio di Gesù non avviene. Non avviene l'opera della Nostra Redenzione. Capisci perchè questa che Kiko chiama "parolina filosofica", è così importante? Capisci perchè questo Mistero Immenso che è la "Trasformazione" della Sostanza del Pane nella Sostanza del Corpo di Gesù e del Vino nella Sostanza del Sangue di Gesù, sia stato "sintetizzato" nel termine che Kiko definisce "parolina filosofica"?

    Insomma: nella Santa Messa Cattolica il Celebrante è Gesù Stesso e i nostri Cuori "Sono Rivolti al Signore"! E' un caso che il Canone contempli queste parole? O significano qualcosa di profondo?

    Per questo la Forma del Culto RIMANDA AD UNA SOSTANZA. Per questo la "celebrazione" NC, non è Cattolica. Il Crocifisso su un Altare in Pietra, Simnoleggia (nel senso più puro del termine di cui ti consiglio di leggere l'etimologia) il Cristo Che si Offre al Padre in Espiazione dei Peccati.
    Quello che avviene ogni Messa. La Parola MEMORIALE è troppo generica e può dire tutto e il suo contrario. Memoriale per i Cattolici significa RI-PRESENTAZIONE. Per i protestanti no. La Messa è Memoriale della Morte e Resurrezione di Gesù? Sì. Ma nel senso Cattolico. Ovvero: RI-PRESENTA il Golgota. MA REALMENTE E VERAMENTE. Non ri-presente il SIGNIFICATO del Golgota. Non RICORDA il Sacrificio di Gesù. Non è "Lode". O meglio: è Lode in misura secondaria. Ed è Lode per l'Opera della Redenzione che si attua in quel momento!

    La Domenica, per la messa Festiva (quindi di Precetto), è importante perchè concretizza la Attualizzazione del Mistero di Cristo, nel Culto, nel giorno in cui Vince la Morte. La Messa si conclude e noi USCIAMO dalla CHiesa (dopo aver partecipato del Sangue della VIttima, dopo che la Vittima si è Donata per la nostra Vita), DA CHI HA IL PEGNO DELLA RISURREZIONE. Da coloro che Grazie a Quel Sangue attendono la Resurrezione e già la vivono anche se non in pienezza. La DOmenica è anche Simbolo dell'Attesa del Cristo che Torna. Insieme all'Orientamento nella Messa, fondamentale per "realizzare" l'Attesa "escatologica" di Gesù.

    ).resta il fatto che l'azione di grazia di nostro Signore può essere portata nei nostri cuori verso la conversione solo se noi lo vogliamo,solo se noi ci mettiamo in spirito adatto a ricevere questa azione salvifica.

    Quello che chiama in causa NOI e la nostra Libertà non è iL Sacramento e l'AZIONE del Signore. E' IL FRUTTO del Sacramento. Che si GODE O MENO dipendentemente dalla nostra Libertà!
    Per cui il Signore non COSTRINGE. il Signore AMA.

    Nella tua OTTIMA FEDE e nel tuo CUORE SINCERO, mostri comunque l'insegnamento dei tuoi Catechisti, non accorgendoti di quanto sottile ed ambiguo sia l'errore. Ma anche pericoloso.

    Kiko crede che l'Eucaristia non ESISTA senza Assemblea. Che Cristo "passa". Lo ha ribadito anche al Papa nella sua risposta! Cristo "passa" (E NON RESTA?!?!?!), per portare "dalla morte alla vita, dalla tristezza all'allegria", ecc, ecc...

    L'Azione di Gesù nella Messa, invece, ESISTE INDIPENDENTEMENTE DALLE ASSEMBLEE! Ed essa è piena di Frutti di Bene!

    La Prima Santa Messa della Storia, da cui sgorgano tutte le altre, ovvero il Golgota, ha avuto bisogno di ASSEMBLEE????
    L'unica Assemblea presente eravamo noi peccatori che sputavamo in faccia a Cristo!

    Se si vuole capire cosa sia la Messa, si guardi al Golgota! All'Icona della Crocifissione! C'è Gesù, nell'atto supremo del Suo Sacrificio Redentore, LA BEATA VERGINE MARIA, e il Ministro Ordinato SAN GIOVANNI! Che rappresenta iL Sacerdote e la Chiesa tutta!

    Kiko lo sa?

    RispondiElimina
  176. scusa newgold ora non ho tempo per risponderti,ma lo farò stasera (devo infatti studiare che ho degli esami).ti dico però che non ci sono alcune cose su quello ke hai detto che non mi sono andate a genio.
    comunque a dopo
    Fabio

    RispondiElimina
  177. Comunicato stampa del Camino Neocat



    Avendo Dona Carmenita deposto oggi due uova anzichè uno,con alte strida, tutte le signore catequiste sono pregate di deporne due anzichè uno in assoluto silenzio!

    RispondiElimina
  178. A stephanos... veramente lo dice la liturgia cattolica:


    Mirabile è l’opera da lui compiuta
    nel mistero pasquale:
    egli ci ha fatti passare
    dalla schiavitù del peccato e della morte
    alla gloria di proclamarci stirpe eletta, regale sacerdozio,
    gente santa, popolo di sua conquista,
    per annunziare al mondo la tua potenza, o Padre,
    che dalle tenebre ci hai chiamati
    allo splendore della tua luce.

    RispondiElimina
  179. Per concludere il discorso interrotto su un dono GRANDE come la S.Messa cattolica, interrompendo la solita gazzarra sciocca e vuota con cui avete inondato la pagina, vi dico che mentre per la Chiesa il rito è un segno efficace, cioè produttore, di Grazia santificante, per voi seguaci della dottrina di Lutero, se anche non lo sapete, sono mezzi per eccitare la fede fiduciale e cementare la comunità, unica cosa ritenuta necessaria per ottenere la salvezza.
    Per la Chiesa cattolica la salvezza è Cristo Vivo e vero Realmente Presente nell'Eucaristia, morto per noi, prima di essere risuscitato dal Padre.
    Per cui voi, che dite di condividere i riti della Chiesa, che invece sono un'"altra" cosa, avete svuotato la S. Messa del suo VERO significato. La conclusione non devo neppure trarla, viene fuori da sé...

    RispondiElimina
  180. Parla per te stat veritas.
    Per noi nell'eucarestia vi � questo di singolare: che gli altri sacramenti hanno il potere di santificare solo quando uno li riceve, mentre nell�eucarestia vi � l�autore della santit� gi� prima dell�uso.

    RispondiElimina
  181. Per la Chiesa cattolica la salvezza è Cristo Vivo e vero Realmente Presente nell'Eucaristia, morto per noi, prima di essere risuscitato dal Padre

    noi questo celebriamo nell'eucarestia del sabato sera, nella cinquantina e ogni qualvolta ci rechiamo a messa in parrocchia Alessandra

    RispondiElimina
  182. Brava Alessandra!

    RispondiElimina
  183. Questi signor Veneranda sanno solo dire: "Voi non,voi non..." e andarsene scuotendo la testa.

    RispondiElimina
  184. nn era per sentirmi dire brava ,ma per metter fine ad un mare di fandonie , come l'essere etichettati cm luterani Alessandra

    RispondiElimina
  185. Anonimo ha detto...

    Per la Chiesa cattolica la salvezza è Cristo Vivo e vero Realmente Presente nell'Eucaristia, morto per noi, prima di essere risuscitato dal Padre

    noi questo celebriamo nell'eucarestia del sabato sera, nella cinquantina e ogni qualvolta ci rechiamo a messa in parrocchia Alessandra

    Una volta un sacerdote molto saggio con cui inizia il CNC ma che teneva il CNC sotto controllo mi disse:"Sai da cosa si vede che la Chiesa Cattolica è separata da quella Ortodossa? Dal Fatto che non celebiamo assieme l'eucarestia che è sacramento di comunione!" Lo disse in riferimento al fatto che noi celebravamo il sabato sera staccati da tutte le realtà ecclesiali presenti in parrocchia!

    RispondiElimina
  186. Mirabile è l’opera da lui compiuta
    nel mistero pasquale:
    egli ci ha fatti passare
    dalla schiavitù del peccato e della morte
    alla gloria di proclamarci stirpe eletta, regale sacerdozio,
    gente santa, popolo di sua conquista,
    per annunziare al mondo la tua potenza, o Padre,
    che dalle tenebre ci hai chiamati
    allo splendore della tua luce.


    Scusa Alessandra. In che modo avresti "smascherato" il nostro "inganno" di chiamarvi "luterani" (ma non siete voi ad esserlo ma i fondatori della vostra Associazione)? Inserendo questa Brano?

    E che c'entra, scusa?

    RispondiElimina
  187. A farvi essere(e non solo apparire) luterani è la vostra idea dell'Eucarestisa intesa come convivio e non come Sacrificio.

    RispondiElimina
  188. Alessandra, gurda un po qui...
    Centro Neocatecumenale Internazionale Orafac
    63017 Porto San Giorgio (AP) - 10, VIA SANT'ANGELO
    tel: *****

    Categoria » Chiesa protestante - culti vari

    e preso dalle pagine gialle on line! Sei mesi fa chiamai il Centro Neocatecumenale per comunicargli l'errore ma non è stato mai cambiato!
    Se non mi credi vai qui:
    http://www.paginegialle.it/naviga/007387100-7/chiesa-protestante-culti-vari.html

    RispondiElimina
  189. Vi definite voi spessi protestanti....

    RispondiElimina
  190. forse iltuo presbitero nn aveva ben compreso che le celebrazioni eucaristiche seperate servivano a far vivere più raccoltamente la messa a coloro i quali vivevano questa ,come novità assoluta, e per quanto rigurda i riti noi cm nc incensiamo cm fanno gli ortodossi,ma come fa lo stesso pontefice nelle celebrazioni solenni Alessandra

    RispondiElimina
  191. Seby leggi un pò:

    DELL’ORDINE CONVENIENTE DA OSSERVARSI NEL CULTO.

    Dell’Eucaristia, § 5.

    XXXI. La proposizione del Sinodo la quale dice essere conveniente, secondo l’ordine dei divini uffici e secondo l’antica consuetudine, che in ciascun tempio vi sia un solo altare; perciò gradirebbe che si ristabilisse tale uso;

    TEMERARIA, INGIURIOSA AL COSTUME MOLTO ANTICO, PIO, VIGENTE DA MOLTI SECOLI PARTICOLARMENTE NELLA CHIESA LATINA, ED APPROVATO.

    RispondiElimina
  192. Stefano non sono una associazione, sono un movimento! L'associazione opera in tutto per tutto con gli eventi della parrocchia e della diocesi, loro se c'è un evento diocesano e una convivenza o un passaggio preferiscono la seconda!

    RispondiElimina
  193. Anonimo ha detto...

    forse iltuo presbitero nn aveva ben compreso che le celebrazioni eucaristiche seperate servivano a far vivere più raccoltamente la messa a coloro i quali vivevano questa ,come novità assoluta, e per quanto rigurda i riti noi cm nc incensiamo cm fanno gli ortodossi,ma come fa lo stesso pontefice nelle celebrazioni solenni Alessandra

    Se se e intanto continuate e perseverate nella disobbedienza totale!

    RispondiElimina
  194. Anonimo ha detto...

    forse iltuo presbitero nn aveva ben compreso che le celebrazioni eucaristiche seperate servivano a far vivere più raccoltamente la messa a coloro i quali vivevano questa ,come novità assoluta, e per quanto rigurda i riti noi cm nc incensiamo cm fanno gli ortodossi,ma come fa lo stesso pontefice nelle celebrazioni solenni Alessandra

    L'importante che l'hai compreso tu, Kiko e tutti i vostri kikiani! Ma fammi il piacere.....

    RispondiElimina
  195. seby io penso che tu sei sordo o nn sai leggere noi almeno per quanto concerne le comunità che conosco e sn molte e dico molte nn disubbidiamo a nessuno anzi ti dirò che un personaggio noto nel panorama del cammino per ubbidire a sua eccelleenza rev.ma mons R. dovette presentarsi cm candidato alle elezioni per il parlamento europeo cn il partitto dell'allora segretario Buttiglione Alessandra,

    RispondiElimina
  196. per portare "dalla morte alla vita, dalla tristezza all'allegria", ecc, ecc...

    Mirabile è l’opera da lui compiuta
    nel mistero pasquale:
    egli ci ha fatti passare
    dalla schiavitù del peccato e della morte
    alla gloria


    Siete pure di coccio

    RispondiElimina
  197. Fondazione Famiglia Nazareth Evangelizzazione Itinerante
    00193 Roma (RM) - 47, VIA DEL MASCHERINO
    tel: ********

    Categoria » Chiesa protestante - culti vari

    Anche qui:
    http://www.paginegialle.it/pg/cgi/pgbrowse.cgi?lv=4&l=1&cb=0&ts=4&be=40&fz=0&vcc=007387100

    RispondiElimina
  198. Seby leggi un pò:

    DELL’ORDINE CONVENIENTE DA OSSERVARSI NEL CULTO.

    Dell’Eucaristia, § 5.

    XXXI. La proposizione del Sinodo la quale dice essere conveniente, secondo l’ordine dei divini uffici e secondo l’antica consuetudine, che in ciascun tempio vi sia un solo altare; perciò gradirebbe che si ristabilisse tale uso;

    TEMERARIA, INGIURIOSA AL COSTUME MOLTO ANTICO, PIO, VIGENTE DA MOLTI SECOLI PARTICOLARMENTE NELLA CHIESA LATINA, ED APPROVATO.

    meditate gente meditate

    RispondiElimina
  199. Anonimo ha detto...

    seby io penso che tu sei sordo o nn sai leggere noi almeno per quanto concerne le comunità che conosco e sn molte e dico molte nn disubbidiamo a nessuno anzi ti dirò che un personaggio noto nel panorama del cammino per ubbidire a sua eccelleenza rev.ma mons R. dovette presentarsi cm candidato alle elezioni per il parlamento europeo cn il partitto dell'allora segretario Buttiglione Alessandra,ù



    Parole, soltanto parole! Rispondimi come mai vi siete inseriti nella voce chiese protestanti e culti vari?
    Come mai????

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.