giovedì 17 aprile 2008

"La Liturgia non è proprietà di nessuno"!...

Il Cardinale Medina Estevéz critica i Neocatecumenali: “Facciano Messe senza abusi: la liturgia non è proprietà di nessuno, tantomeno di Kiko Arguello”
di Bruno Volpe

CITTA’ DEL VATICANO - Come è noto, il nostro giornale sta conducendo da diversi giorno una campagna di sensibilizzazione per evidenziare ciò che non va nella dottrina del Cammino Neocatecumenale. In proposito, abbiamo riportato commenti e testimonianze personali di chi, negli ultimi anni, si è imbattuto nel movimento fondato dallo spagnolo Kiko Arguello e ancora in attesa di essere ufficialmente riconosciuto dal Vaticano. Chi conosce certamente bene come pochi i Neocatecumenali è il Cardinale cileno Jorge Arturo Medina Estevéz (nella foto), il porporato che dalla Loggia delle Benedizioni della Basilica di San Pietro diede l’annuncio, il 19 Aprile 2005, dell’elezione di Benedetto XVI e che per anni è stato Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. E neanche lui sembra troppo tenero nei confronti del Cammino.

Eminenza, cosa pensa dei Neocatecumenali?
"Devo dire che anche tra di loro vi è qualche cosa di buono, cioè il sincero amore verso Cristo, ma…".

Ma?
"Negli anni, come Prefetto del Dicastero vaticano competente in materia, ho purtroppo notato nelle loro liturgie autentiche stranezze e preopccupanti stravaganze. Da tempo la Santa Sede li ha invitati a mettersi al passo e ad obbedire; gli consiglio di farlo, perchè la liturgia non è proprietà di nessuno, tantomeno di Kiko Arguello".

Lei parla di stranezze e stravaganze. A cosa allude precisamente?
"Intanto alla Comunione fatta stando seduti e senza inginocchiarsi. Mi pare un’assoluta mancanza di rispetto verso Cristo. Poi veniano alle omelie. Mi consta che laici - ripeto, laici - facciano dei sermoni che seppure non chiamano esplicitamente omelie, lo sono nella sostanza. Ricordo a me stesso e a loro che secondo la Divina liturgia solo un Ministro consacrato, cioè un sacerdote o un diacono, può fare omelie. Si tratta di abusi pericolosi".

Parliamo ora di abusi liturgici in generale.
"Francamente, e ne sono lieto, oggi la situazione è migliorata, e di molto, grazie prima al Servo di Dio Giovanni Paolo II e poi al Papa Benedetto XVI".

Gli abusi liturgici sono iniziati dopo il Concilio Vaticano II…

"Sì, ma non a causa del Vaticano II. Effettivamente, dopo il Concilio si è creata molta confusione che ha a sua volta generato un clima da ricreazione. Erroneamente si è pensato che tutto fosse permesso e ammesso in nome della cosiddetta creatività liturgica che, in concreto, si è tragicamente tradotta in caos e anarchia".

Una parolina magica, la creatività liturgica…
"Io la ritengo solo sinonimo di disordine e disobbedienza. Ma il tempo della creatività, grazie a Dio, sembra finito. Certo, ogni tanto si notano preti che cambiano le letture, abusi in tema di assoluzioni generali e via discorrendo, ma la situazione non mi sembra drammatica come un tempo".

Eminenza, se dovesse spiegare cos’è la liturgia in poche parole, cosa direbbe?
"Direi che è l'aspetto pratico della Fede. Il centro della liturgia e della Santa Messa è Gesù Cristo, con buona pace di chi pretende di razionalizzare ogni cosa. La Messa è dono, sacrificio, ricerca del trascendente e mistero. Non è giusto nè tantomeno tollerabile che nessuno, dico nessuno, si impadronisca della liturgia con idee e bizzarrie personali".

Alcune volte si nota la tendenza a spettacolizzare la Messa.
"Vero. Ma chi lo fa, sbaglia. Il fulcro della Messa è il Signore e non il celebrante. La liturgia guarda a Cristo e non a chi celebra la Messa. Alcuni preti tendono a farne uno spettacolo, e sbagliano. La Messa non è uno spettacolo, non è un film. Certe Messe-show mi preoccupano davvero”.

In conclusione, cosa raccomanda?
"Che le Messe siano celebrate degnamente, con musiche appropriate, gesti corretti e nessuna stravaganza. E richiamo tutti, per il bene della Chiesa, all’obbedienza: lo ripeto, la liturgia non è proprieta' di nessuno".

200 commenti:

stephanos78 ha detto...

La Liturgia non è proprietà di nessuno. E questo dovremmo incidere a caratteri di fuoco nei nostri cuori, lasciando da parte i nostri "gusti personali" e le nostre consorterie...

Guardiamo all'Assoluto.

Ma questo Sacro Pastore, in poche righe, ha detto tutto ciò che c'è da dire...

Amici NC... Meditate.

Seby ha detto...

Steph, non importa per loro ti diranno uno contro 160 vescovi e 9 cardinali! Ma la verità è che se Kiko non dice di cambiare le cose, le cose non cambiano! E lui che guida il CNC e non gliene frega nulla ne del Cardinale Medina Estevéz, ne' del Card. Arinze nè del papa!

Anonimo ha detto...

seby scusa curiosità hai letto il mio psost

Seby ha detto...

Io dico che questo post non avrebbe bisogno di commenti! O lo dobbiamo fare interpretare a Gennarini?

stephanos78 ha detto...

Si Seby, sarebbe divertente

Seby ha detto...

Anonimo ha detto...

rimango allibita stupita , gherardo diceva di nervi saltati ..certo nn ai nc c'è un anonimo che si diverete a giocare, ma qui altri giocano pesantemente e di che tinta , usano e strumentlizzano parola per usarla pro loro, bannaano senza rispetto ma solo guardando acolui che posta è allucinate questa nn è cristianesimo, e nn gli assomiglia neanche un pò, mi auguro ralmente che new gold e mic nn siano sacerdoti ,sarebbe tutto ancora più aberrante Alessandra



Apriti un tuo blog se non ti vanno bene le nostre regole!

Anonimo ha detto...

seby la tua risposta denota una cosa che penalmnente sarebbe perseguibile cm abuso di potere il blog nasce cm libera espressione del pensiero umano ,in genere nei blog si elimina ciò che è volgare scurrile ed offensivo, nn ciò che è diverso per forma di pensiero, la tua risposta denota mancanza di rispetto verso chi ha voce diversa dalla tua, voi avete fatto di questo blog un minestrone di campane aberrani Alessandra

Anonimo ha detto...

state cercando il peggio dekl peggio per denigrare chi porta per il mondo l'amore di Dio Alessandra

stephanos78 ha detto...

: ECCO SVELATO L’ARCANO DI QUESTO ARTICOLO , ATTACCARE E DIFFAMARE IL CAMMINO NEOCATECUMENALE PER ATTACCARE IL PAPA ! E CON LUI TUTTA LA CHIESA CATTOLICA ! VEDI CHE A VOLTE BASTA UN DETTAGLIO PER SCOPRIRE COSA STA’ SOTTO A UN INSIEME DI PAROLE BUTTATE IN PASTO ALLA PUBBLICA OPINIONE SENZA UN RISCONTRO OGGETTIVO E DOCUMENTATO

..di questo articolo e di tutte le "difese d'ufficio" veementi che ci propini???

Il problema del CNC è che il il "risocntro oggettivo" lo fornisce esistendo! Basta andare a San Bartolo a Scandicci, guardarsi intorno, ascoltare un "presbitero" e un catechista... E di riscontri oggettivi se ne trovano a valanga!

"attaccare il cammino per ataccare il Papa"? Ve piacerebbe!

Ecco lo Spirito di Gennarini, l'Interprete che Interpreta...Che è tutto approvato: siete bravi, papisti, Tradizionali...EHHHHHHH!

Anonimo ha detto...

cari amici che impunemente sul Blog fate e disfate : i nostri libri sono, rispettando il Concilio di Trento, al vaglio della Chiesa. I vostri articoli e le vostre esegesi da chi sono vagliati secondo le leggi della Chiesa?

Ripassatevi Trento:

"
Inoltre, per reprimere gli ingegni troppo saccenti, dichiara che nessuno, basandosi sulla propria saggezza, negli argomenti di fede e di costumi, che riguardano la dottrina cristiana, piegando la sacra Scrittura secondo i propri modi di vedere, osi interpretarla contro il senso che ha (sempre) ritenuto e ritiene la santa madre chiesa, alla quale spetta di giudicare del vero senso e dell’interpretazione delle sacre scritture o anche contro l’unanime consenso dei padri, anche se queste interpretazioni non dovessero esser mai pubblicate. Chi contravvenisse sia denunciato dagli ordinari e punito secondo il diritto.
Ma, volendo anche com’è giusto, imporre un limite in questo campo agli editori, i quali, ormai, senza alcun criterio - credendo che sia loro lecito tutto quello che loro piace — stampano, senza il permesso dei superiori ecclesiastici, i libri della sacra scrittura con note e commenti di chiunque indifferentemente, spesso tacendo il nome dell’editore, spesso nascondendolo con uno pseudonimo, e - cosa ancor più grave, - senza il nome dell’autore, e pongono in vendita altrove, temerariamente, questi libri stampati, il concilio prescrive e stabilisce che, d’ora in poi la sacra scrittura - specialmente questa antica volgata edizione, sia stampata nel modo più corretto, e che nessuno possa stampare o far stampare libri di soggetto sacro senza il nome dell’autore né venderli in futuro o anche tenerli presso di sé, se prima non sono stati esaminati ed approvati dall’ordinario, sotto minaccia di scomunica e della multa stabilita dal canone dell’ultimo concilio Lateranense"

stephanos78 ha detto...

E’ IL CLASSICO METODO DEI COMUNISTI .

Ma fatela finita. Uno sciorinamento di luoghi comuni e di difese "battagliere"...

La campagna elettorale è finita e i democristiani hanno già avuto i vostri voti!

Ora basta! La politica va fuori di qui!

stephanos78 ha detto...

cari amici che impunemente sul Blog fate e disfate : i nostri libri sono, rispettando il Concilio di Trento, al vaglio della Chiesa. I vostri articoli e le vostre esegesi da chi sono vagliati secondo le leggi della Chiesa?

:-D

:-))))))))))))))

Questa è eccezionale!

Seby ha detto...

Anonimo ha detto...

seby la tua risposta denota una cosa che penalmnente sarebbe perseguibile cm abuso di potere il blog nasce cm libera espressione del pensiero umano ,in genere nei blog si elimina ciò che è volgare scurrile ed offensivo, nn ciò che è diverso per forma di pensiero, la tua risposta denota mancanza di rispetto verso chi ha voce diversa dalla tua, voi avete fatto di questo blog un minestrone di campane aberrani Alessandra



no prima pensavo che eri una brava ragazza ora ho capito che hai seri problemi! Nel nostro blog di informazione decidiamo noi chi e cosa bannare e se sei stata bannata è perchè dici sempre le stesse cose e non concludi mai! Apriti un tuo blog e scrivi tutte le fesserie che vuoi!

Anonimo ha detto...

cari amici che impunemente sul Blog fate e disfate : i nostri libri sono, rispettando il Concilio di Trento, al vaglio della Chiesa. I vostri articoli e le vostre esegesi da chi sono vagliati secondo le leggi della Chiesa?

:-D

:-))))))))))))))

Questa è eccezionale!

Caro razionalista : ragiona finalmente!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Seby ha detto...

seby la tua risposta denota una cosa che penalmnente sarebbe perseguibile cm abuso di potere il blog nasce cm libera espressione del pensiero umano ,in genere nei blog si elimina ciò che è volgare scurrile ed offensivo, nn ciò che è diverso per forma di pensiero, la tua risposta denota mancanza di rispetto verso chi ha voce diversa dalla tua, voi avete fatto di questo blog un minestrone di campane aberrani Alessandra


Steph, questa la mettiamo nel libro? Penalmente perseguibile un amministratore che cancella qualcosa nel suo blog? Ma, parlo col mio avvocato... Si, mi ha risposto hai ragione dice di farmi causa per abuso di potere mediatico...

Seby ha detto...

Anonimo delle 18:51 quello che tu hai scritto si adatta perfettamente al CNC che ha fatto quello che voleva prima che si sapessero delle catechiesi scritte....

Pipìta Del Monte ha detto...

Vedo,quando giunge quest'ora,un gran dimenare di code di quadrupedi neocatecumenali che si stanno ingozzando di biade e fieno.
E' d'uopo ch'io lasci tale presepe perchè fra poco all'ingurgitatione seguirà altrettanta emissione gassosa e l'aere diverrà irrespirabile.
Buona sera

mic ha detto...

"cari amici che impunemente sul Blog fate e disfate : i nostri libri sono, rispettando il Concilio di Trento, al vaglio della Chiesa. I vostri articoli e le vostre esegesi da chi sono vagliati secondo le leggi della Chiesa?"

se ci sono voluti 40 anni per riuscire a vagliare i vostri libri e ancora non se ne viene a capo una ragione ci sarà, chiunque li stia vagliando.

Quello che abbiamo visto e ascoltanto noi, mentre "si studia" ci è bastato e avanzato

Con Pio XII sarebbe bastata la pseudo-eucaristia, senza tanti approfondimenti teologico-dogmatici
a chiudere i giochi in partenza non in arrivo (ma dove?)

mic ha detto...

"rispettando il Concilio di Trento"

questa frase mi sa tanto di presa per i fondelli dal momento che la nuova chiesa per kiko incomincia dal Vaticano II e critica ferocemente il concilio di Trento, il medioevo, il monachesimo e chi più ne ha più ne metta di storia della Chiesa

mic ha detto...

Inoltre, per reprimere gli ingegni troppo saccenti, dichiara che nessuno, basandosi sulla propria saggezza, negli argomenti di fede e di costumi, che riguardano la dottrina cristiana, piegando la sacra Scrittura secondo i propri modi di vedere, osi interpretarla contro il senso che ha (sempre) ritenuto e ritiene la santa madre chiesa, alla quale spetta di giudicare del vero senso e dell’interpretazione delle sacre scritture o anche contro l’unanime consenso dei padri, anche se queste interpretazioni non dovessero esser mai pubblicate. Chi contravvenisse sia denunciato dagli ordinari e punito secondo il diritto.

E' esattamente il ritratto dei vostri iniziatori, non certo il nostro che non stiamo dando lezioni nè "iniziando" nessuno, ma difendiamo la Fede cattolica così come l'abbiamo ricevuta e come la viviamo nella Chiesa.

Certo usiamo le nostre parole, che se a volte sono 'perle' (parlo della liturgia e di quando ne parliamo) non è merito nostro, ma di Chi ce le ha insegnate e fatte assimilare... ma ci sono troppi porci in giro e troppi abili finti sapienti che si servono della loro cultura per tentare di confonderci.

Ma, non per nostro merito, per il Nome del Signore, non ci riuscirete!

E, se questo blog dovesse per caso chiudere, almeno ha fatto quello che doveva, perché adesso cominciano a parlare altri.
Come e perché non lo so, ma certo qualcosa sta cambiando, ringraziando il Signore

E per noi il blog è solo uno strumento, di cui potremo fare a meno in ogni momento, quando il Signore vorrà, non è il nostro idolo come il cammino per voi

Anonimo ha detto...

forse tutti coloro che vedono nel cammino una chiesa parallela nn capiscono che il cammino è uno strumento, è come un tavolo da disegno per l'architetto, cmoe lo stetoscopio per un medico, e come l'abbecedario per un maestro , , nn si può idolatrare uno strumento perchè la scrittura dice adorearai il tuo Dio e a lui solo rendi cultoi cristiani hanno solo Dio,nn diokiko,dio carmen dioio alessndra

Alberto ha detto...

Alessandra, voi non siete nè puri nè cristallini.
E per adescare adepti vi servite di un trucco di bassa lega che è una vera e propria truffa.
Infatti mettete avvisi davanti alle chiese con la scritta "catechesi per adulti" senza specificare che si tratta di catechesi a cura del cammino neocatecumenale e non del parroco o di un'altra associazione cattolica tradizionale.
Da qui comincia la vostra malafede e l'inganno nei confronti dei fedeli.
E non giustificarti dicendo che il cammino deve essere scoperto gradualmente, perchè è una scusa vecchia come il cucco...
In realtà voi non vi rivelate perchè temete che qualcuno che sia a conoscenza dei guasti del cammino possa sbugiardarvi ed informare i potenziali aderenti di cosa sia realmente il cammino.

Seby ha detto...

Mic ti ho mandato una mail

Anonimo ha detto...

io cm catechista nn mi sono mai nascosta anche se qui alberto vogliono che tu nn legga il post in fede alessandra perchè da loro d definito stucchevole

Anonimo ha detto...

ti avevo risposto e mi hanno bannato Alessandra

Anonimo ha detto...

Alberto dal momento che ti vedo così informato potresti dirmi cosa è il cammino ? per me catechista che ha finito il cammino è stato lo strumento per riincontrare Dio Padre e per riavvicinarmi alla madre Chiesa .Alessandra

Alberto ha detto...

Alessandra, io penso che tu non abbia incontrato Dio attraverso il cammino. L'avevi già incontrato con il battesimo e successivamente con la frequentazione dei sacramenti. Solo che hai finito per perderlo di vista, ti sei smarrita e lasciata andare a causa delle tue vicende di vita, nonostante Dio fosse ben presente nella Chiesa che frequentavi.
Quando infine hai incontrato il cammino, ti è stato fatto credere che era la chiave per ritrovare Dio. Così, mentre nella realtà tu hai incontrato Dio grazie alla sua misericordia e nella Sua Casa, ti sei convinta di averlo incontrato tramite il cammino.
Il seguito è venuto da sè, così hai continuato a credere di aver ritrovato Dio attraverso il cammino, fino a diventarne sacerdotessa laica (catechista).
Con un'aggravante molto subdola e blasfema: che senza il cammino non si possa incontrare Dio e che il capo del cammino sia ispirato direttamente da Dio attraverso lo Spirito Santo e la Madonna.
Fino ad arrivare, come capita a molti NC, ad identificare Dio con Kiko stesso, massimo dei sacrilegi.
Mi rendo conto che a te riesca difficile comprendere tutto questo, perchè non si è catechisti neocatecumenali per lungo tempo senza pagarne lo scotto in termini di perdita di identità e di coscienza critica.
Perciò, come scriveva qualcuno in altra pagina, fino a che queste contraddizioni non affioreranno risvegliandoti dall'ipnosi coscienziale che ti avvolge, tutte queste parole ti sembreranno prive di senso e l'unica realtà per te continuerà a restare quella fatta nel cammino.

sandro ha detto...

Come mai tu, Alessandra, dici di aver finito il cammino e qui in parrocchia, dopo 35 anni sono ancora a far celebrazioni e convivenze, in continuazione'
Partecipano alla messa domenicale una volta al mese e se ne strafottono di tutta al parrocchia . Solo la pastorale che appartiene (ho scritto bene, nessun errore, "appartiene") al loro cammino, in funzione del cammino e ai fini del cammino.

Siete kikiani e basta.

Anonimo ha detto...

questa notte così presto?
siete a corto di argomenti

Seby ha detto...

Anonimo ha detto...

forse tutti coloro che vedono nel cammino una chiesa parallela nn capiscono che il cammino è uno strumento, è come un tavolo da disegno per l'architetto, cmoe lo stetoscopio per un medico, e come l'abbecedario per un maestro , , nn si può idolatrare uno strumento perchè la scrittura dice adorearai il tuo Dio e a lui solo rendi cultoi cristiani hanno solo Dio,nn diokiko,dio carmen dioio alessndra


IL CNC dice di essere uno strumento al servizio dei vescovi! Questo, nella mi esperienza, e' totalmente falso! Infatti quando un vescovo fa critiche al CNC viene tutto messo a tacere e si prosegue come se nulla fosse accaduto! A Catania, quando Bommarito scrisse la lettera al CNC mettendo in discussione, liturgia, metodi e teologia, non fu detto nulla nelle comunita', nonostante la lettera fosse indirizzata alle comunita'. Ma un esempio chiaro e' quello che e' azvvenuto ed avvine con la lettera del Card. Arinze, lettera in cui il CArd. comunica le decisioni del pontefice. Questa lettera e' rimasta lettera morta in quasi tutti i suoi punti. Nel frattempo il CNC continua a fare proseliti e, ai nuovi mal capitati, non si dice nulla di questa lettera, nulla. Tutto continua ad essere presentato come prima, dicendo, falsamente, che i catechisti del CNC sono mandati dal vescovo. Ma quando mai?

Seby ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Seby ha detto...

Teologicamente, cosa giustifica la Comunione amministrata sulle mani?

“Il tema è talmente lungo e complesso che richiederebbe ore di trattazione. Vorrei invece soffermarmi sulla genesi di questa moda. Si tratta di un’importazione liturgica d’Oltrealpe e proveniente anche dagli Stati Uniti. Ricordo che lo stesso Papa Paolo VI era al riguardo molto scettico e non ne aveva fatto mistero alcuno. Si tratta, in sintesi, di una visione protestante, e sottolineo protestante, dell’Eucarestia, come del resto alcuni autorevoli studiosi hanno evidenziato e la cui idea condivido. Invece nella Chiesa orientale, che abbonda di misticismo e spiritualità, l’amministrazione dell’Eucaristia nelle mani non è neanche lontanamente immaginabile”.

Monsignor Nicola Bux, Consultore della Congregazione della Dottrina della Fede, teologo di chiara fama e liturgista, amico personale e stretto collaboratore del Cardinale Joseph Ratzinger da prima ancora che questi divenisse Papa Benedetto XVI.

E il CNC si vanta di essere l'avanguradia della Chiesa, che porta novita', sentito con le mie stesse orecchie e io stesso dicevo cosi'.
Ma che novita' sono? Novita' molto simili al protestantesimo?

katartiko ha detto...

Gli anonimi vi hanno rotto eh?
Un salutone a tutti :)

alemarco ha detto...

buongiorno e che la pace sia cn voi! beh tutti hanno un nome ,dal momento che dio ciconosceva prima che nascessimo Alemarco

mic ha detto...

"Gli anonimi vi hanno rotto eh?"

rotto non è la parola giusta

mic ha detto...

"buongiorno e che la pace sia cn voi! beh tutti hanno un nome ,dal momento che dio ciconosceva prima che nascessimo Alemarco"

Dio lo conosceva di sicuro. Quanto a noi, dobbiamo ricevere il nostro "nome nuovo", quello con cui siamo conosciuti da Lui ed è Lui solo nella Sua Chiesa che ce lo fa conoscere.
Un cammino massificante non porta a conoscere il proprio nome che scaturisce da un rapporto personale profondo col Signore, non mediato da strutture che si sostituiscono a Lui. Perché nella Sua chiesa è Presente e si fa Presente; altrove no o per lo meno sa solo Lui come

katartiko ha detto...

Un salutone a tutti :)

Gli anonimi vi rompono ma voi siete maleducati.
Si risponde al saluto; non è che aspettate un documento del consiglio pastorale del blog per essere autorizzati a salutare con cortesia?

Francesco ha detto...

Buongiorno.

Condivido la scelta di arginare le entrate selvagge in questo blog e le conseguenti diatribe inutili.

Seby ha detto...

se noi siamo maleducati voi NC siete, come minimo, un po' arrabiati! Ti va bene il binomio?
Comunque, qualcuno mi puo rispondere alle mie osservazioni di stamani, circa la vostra falsita' nel dire che il CNC e' uno strumento dei vescovi e che i catechisti (senza che il vescovo li conosca) sono mandati dal vescovo? In realta' e' la comunita' che li elegge catechisti.....

katartiko ha detto...

è meglio essere arrabbiati o maleducati?

katartiko ha detto...

Perchè il vescovo Bommarito nn ha chiuso il Cammino a Catania allora? Aveva il potere di farlo.
E poi su Bommarito avrei delle chicche da raccontarvi......

Il mio Vescovo mi conosce anche perchè partecipo ai corsi diocesani per catechisti.....

Sul fatto che il Cammino sia un mezzo per la Chiesa basta andarsi a leggere i discorsi dei Papi e soprattutto l'omelia tenuta a Colonia con i giovani.

alessandra ha detto...

il vescovo diocesano ci conosce , i vescovi della diocesi limitrofe ove cathecchizziamo,in questo caso 1,viterbo ci incontra frequentemente per cui quando la sottoscritta fa catechesi nelle sua diocesi o fuori lo fa sotto la bendizione dei vescovi Alessandra

Extra Ecclesiam Nulla Salus ha detto...

Vorrei ringraziare questo blog per la grandissima opera di bene che sicuramente sta facendo per quei disperati che si avvicinano al mondo neocatecumenale!!!
I neocatecumenali giocano, fanno leva sull'ignoranza e sulle sofferenze delle persone....
I neocatecumenali oltraggiano continuanamente il Santo Sacrificio...
I necatecumenali dimenticano che disobbedire alla Chiesa, al Romano Pontefice vuol dire disobbedire al Capo Invisibile Nostro Signore Gesù Cristo!!!
Tutto si sistemerà, le porte dell'inferno non prevarranno!!!
http://veritas-libera.blogspot.com/

alessandra ha detto...

vedi quando parlavo di mezzucci ieri ? avete tolto gli anonimi ,ma basta un click per nn esserlo più e per manifestare dissenso alle vostre prosopopee

katartiko ha detto...

Tutto si sistemerà, le porte dell'inferno non prevarranno!!!


appunto per questo ke siamo fiduciosi.
Spero che non sia tu ad essere extra.....

alessandra ha detto...

oltretutto il 20 aprile prossimo e il 16 maggio prossimi nc avremo occasione di essere vicini al nostro vescovo,prima l'incontro cn tuttle le famiglie cristiane nella festa per la famiglia poi lamessa che farà insieme atuttinc diocesani

katartiko ha detto...

extra, vedo cheil tuo blog filo-lefevriano è molto partecipato.
Mi ricorda uno che per poter parlare con qualcuno si metteva allo specchio......

alessandra ha detto...

quanto al concetto di massificazione,mic, se dici che cammino fenomeno di massa perchè ha numerosissime comunità in tutto il pianeta sono d'accordo cn te,ma il mio acume mi porta a credere che massificazione sia a dover dire che noi nc siamo popolo di automi ,aberrante menzogna , io ho la mia testa, jeff la sua ,katartiko la sua mio marito che sta incammino la sua quindi la tua è pura fantasia

alessandra ha detto...

sai invece, Katartiko ,chi mi ricordano codeste persone ?una favoletta latina reminiscenza delle mie scuole superiori "iuppiter posuit duas peras............. chissà come mai si vedeva sempre quella davanti e quella dietro mai

mic ha detto...

"Gli anonimi vi rompono ma voi siete maleducati.
Si risponde al saluto; non è che aspettate un documento del consiglio pastorale del blog per essere autorizzati a salutare con cortesia?"

siamo alle solite, ci viene a dare lezioni di educazione uno che ha infierito fino a poche ore fa e se non lo ha fatto direttamente gli stava bene così e non solo per arrabbiatura come riduttivamente dice Seby, ma con inqualificabile arroganza e invasività, come siete abituati a fare in tutte leparrocchi, con in più scurrilità senza escludere la blasfemia.
Questo per chiamare le cose con il loro nome.

Ma non siamo qui a discutere su chi è più maleducato, siamo a constatare come finalemnte anche un cardinale vi cita nel riconoscere i vostri abusi liturgici, che ci toccano perché pretendereste di estenderli a tutta la chiesa e con le vostre catechesi state stravolgendo i fondamenti della Fede cattolica.

Lo abbiamo dimostrato sul sito. E, se non fosse vero, i nostri pastori che ci seguono, ce lo avrebbero sicuramente fatto ritrattare

alessandra ha detto...

mic forse stai dimenticando che la chiesa che vi segue accoglie figliol prodigo

mic ha detto...

"quanto al concetto di massificazione,mic, se dici che cammino fenomeno di massa perchè ha numerosissime comunità in tutto il pianeta sono d'accordo cn te"

1. non è un fenomeno di massa, ma di élite manipolabili, perché c'è un altro fenomeno di massa, che tu non prendi nemmeno in considerazione, costituito dall'esercito di chi ne è venuto fuori... e non come dite voi, perché non era chiamato o predestinato, perché Dio non chiama solo alcuni, chiama tutti e poi ci sono alcuni che non rispondono perché Dio ci ha creati liberi... questo insegna la chiesa, mentre Kiko apertamente dice che c'è chi è chiamato e chi no... chi se ne va, vuol dire che non è chiamato... ma è un Padre Misericordioso un Dio, che si comporta così o un Demiurgo?

La "massificazione" non è nella quantità, nei numeri, è nella uniformità castrante con cui anziché venire formati venite de-formati e, se state dentro, siete invischiati e non ve ne accorgete.
Per cui per voi potremmo star qui a dire le stesse cose fino a dopodomani con tutti i documkenti di questo mondo, non vi scalfirebbero neppure.

Noi non stiamo parlando per voi che ormai siete kikiani credendo di essere cattolici, parliamo per quei cattolici che sarebbe bene approfondissero la loro fede nella Chiesa senza lasciarsi ammaliare da falsi profeti

mic ha detto...

"mic forse stai dimenticando che la chiesa che vi segue accoglie figliol prodigo"

lo accoglie quando "rientra in se stesso" e riconosce di avere sbagliato e torna alla Casa del Padre.. i vostri iniziatori (e voi acriticamente dietro di loro) non obbediscono e pretendono di spacciare la casa costruita da loro per quella del Padre

alessandra ha detto...

vedi io nn sono kikiana ,ma interista, ma ti dirò di più i nc che a voi piaccia o no sn cristiani cattolici apostolici romani,e quanto a chi ci crtica perchè ci ha mal conusciuto e mal interpretato ,noi prendiamo ciò che viene , e le crtitiche nn ci mortificano, a meno che nn siano menzogne, però se uno è tranquillo la menzogna nn lo scalfisce percui.... e quanto ai riconoscimenti nn ci insuperbiscono salutami seby

sikulo ha detto...

E, se non fosse vero, i nostri pastori che ci seguono, ce lo avrebbero sicuramente fatto ritrattare...

ciao da un nuovo blogger.



Quali pastori?
Vogliamo nomi e cognomi per minacciarli....

mic ha detto...

"extra, vedo cheil tuo blog filo-lefevriano è molto partecipato.
Mi ricorda uno che per poter parlare con qualcuno si metteva allo specchio......"

puoi fare tutta l'ironia che vuoi, che è il tuo modo per comunicare, non mi tocca.
Non mi/ci interessa né mi/ci riguarda la partecipazione, non ho mai cercato né i numeri né il consenso, ma solo di raggiungere persone di buona volontà capaci di ascoltare e liberamente decidere da che parte stare.
Sui due fronti non ci siamo noi-cammino
ma Chiesa=Verità e chiesa=inganno

alessandra ha detto...

mic questa frase era rivolta a voi e a chi segue.....

mic ha detto...

"i nc che a voi piaccia o no sn cristiani cattolici apostolici romani"

vedi, se lo fossero, avrebbero già i loro statuti approvati

katartiko ha detto...

puoi fare tutta l'ironia che vuoi, che è il tuo modo per comunicare, non mi tocca.



Sempre meglio di voi che usate l'offea personale bimbo..

alessandra ha detto...

caro katratiko leggendo questi commenti mi vengono da fare due considerazioni da revival scolastico.cm diceva la mia prof di latino:"ragazzi inutile che vi sforzate le rape nn sanguineranno mai" e il mio il signore l'abbia in pace prof di matematica napoletano verace dice Ué guajo chi nasce tono nn speri di morire quadro morale della favola queste persone ragionano a senso unico

Gert ha detto...

E, se non fosse vero, i nostri pastori che ci seguono, ce lo avrebbero sicuramente fatto ritrattare...

alessandra ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gert ha detto...

"quadro morale della favola queste persone ragionano a senso unico"

tutti ragioniamo a senso unico.si tratta di vedere qual è il senso giusto

alessandra ha detto...

oggi tutte acque chete ,si si crediamoci, lupi rapaci mascherati da agnelli

Gert ha detto...

alessandra,ti accorgi che quano i tuoi di compitini non fanno presa e non hai argomenti,provochi?

se c'è uno che non scrive compitini è proprio Steph

alessandra ha detto...

gert, forse tu e ituoi amici,io per quel poco di logica che ho, sn molto aperta al dialogo e al confronto,cosa che sinceramente nn vedo in mic,seby, stephanos te e gli altri, che quando nn sanno cm rispondere la buttano sull'offesa personale: cm quando ieri michela a me ha dgt:" chi se ne frega della tua vita dorata" senza avere la più pallida idea di chi sia e di come sia la mia vita

mic ha detto...

"oggi tutte acque chete ,si si crediamoci, lupi rapaci mascherati da agnelli"

stai guardando il ritratto dei tuoi iniziatori.

altro che lupi rapaci! Ti dico qual è la lampada che accompagna i miei passi e ovviamente quella dei miei compagni di cordata:

"... cognosco meas et cognoscunt me meae"

e le voci dei mercenari non le seguono perché nella loro non riconoscono la Sua voce

mic ha detto...

"senza avere la più pallida idea di chi sia e di come sia la mia vita"

non stiamo parlando delle nostre vita, stiamo parlando in Chi abbiamo fondato la nostra vita

dovresti smetterla di recriminare vediamo se riesci ad andare avanti senza ripetere e ripeterci queste querule querelle... ognuno di noi ha qualcosa da recriminare dell'altro e se stiamo qui a paralre di questo ci blocchamo sulle cretinate

Non ti lamentare se poi qualche volta vieni cancellata, come è normale in ogni blog

alessandra ha detto...

vedi mic io e te due idee divergenti sul figliol prodigo era riferito a voi, e i lupi sareste voi,intendi

alessandra ha detto...

miic sai bene quanto me ,che in un blog sn in vigore regolamenti legati alla correttezza di chi parla ,ovvero sia nn volgarità , e nn regolamento che è basato sulla condivisione o meno di idee,o sulla simpatia, o sul rapporto di amicizia che magari sussiste,vedi cm fa acqua la tua giustificazione.....

mic ha detto...

"e nn regolamento che è basato sulla condivisione o meno di idee,o sulla simpatia, o sul rapporto di amicizia che magari sussiste,vedi cm fa acqua la tua giustificazione....."

un blog è anche un luogo di informazione e di confronto e non è detto che si debba essere sempre d'accordo ed avere tutti le stesse idee.. di solito chi non è d'accordo gira al largo. Se cercavi un blog di NC potevi iscriverti ad Abbàpadre

Tu che dici di essere tanto corretta e di non provocare mai, cerca di notare che potevi limitarti ad esprimere la tua idea senza bisogno di sottolineare che la mia fa acqua da tutte le parti quando ti ho dimostrato che non è vero

mic ha detto...

"vedi mic io e te due idee divergenti sul figliol prodigo era riferito a voi, e i lupi sareste voi,intendi"

dalla mia risposta non si capiva che l'avevo capito?
Ci sei o ci fai? Questo non è un insulto è consequenziale acome ti esprimi e a quello che dici


Adesso forse capisci perché eri e probabilmente sarai bannata?
E' ragionevole secondo te perdere tempo a non discutere o a parlare di cavolate?

mic ha detto...

del figliol prodigo no, non avevo capito, ma io mi sento nella Casa del Padre, quindi non potevo pensarlo riferito a me e a noi...
quelli corretti e disobbedienti mi sembrate voi, o sbaglio?

alessandra ha detto...

vedi tu ti senti nella casa del padre cm mi ci sento io, e fino a prova contraria,ovvero quando che di dovere parlerà ,a dire che noi nc nn siamo nella chiesa siete voi,nn l'autorità competente,che noi ascoltiamo,sia che voi lo neghiate ,sia che ne dubitiate

stephanos78 ha detto...

Visto che ho letto la provocazione di Alessandra al sottoscritto, rispondo non a quella ma alle domande maliziose e impertinenti per farle finire... Anche se so che non finiranno.

Iniziamo col dire che questo della richiesta di iscrizione è solo un primo passo, di altri che verranno e di cui gli amministratori stanno discutendo. Non senza amarezza.

Faccio presente ad Alessandra e a tutti (molti) quelli che usano questo spazio non per dialogare ma per "difendere d'ufficio senza se e senza ma", per disturbare, provocare, ironizzare, insultare, calunniare, ecc, che la Moderazione della Agorà consta di vari punti essenziali. E che tali punti vengono rispettati ovunque, tranne qui! Dove ogni atto di moderazione viene rinfacciato e strumentalizzato per fare mera propaganda di quart'ordine!

Questo scenario inquietante e demoralizzante, quasi quasi non si vede nemmeno nelle Agorà politiche più estremiste! Dove la Moderazione è obbligatoria e fondamentale.

Ricordo ad Alessandra che la Moderazione può e deve essere applicata anche e soprattutto quando si devìa dal Tema della Pagina, si intasa il Blog, ci si dilunga senza dare facilità di lettura. Ma soprattutto si nega il dialogo. Quindi i Moderatori hanno tutto il diritto-dovere di arginare le autentiche angherie a cui non sottoponete solo noi (il che sarebbe anche sopportabile) ma tutti i lettori e frequentatori.

Questo principio di convinvenza, che esula dalla religione, tanto semplice e tanto disatteso, dovrebbe essere alla base del confronto.

Che però molti (troppi) di voi non hanno nessuna intenzione di intavolare. Prova è, fra le altre, l'inverosimile ripetizione (infinita) di concetti e di argomenti già trattati in abbondanza, presenti anche nei Link al sito e al blog.

Ripetizione non tanto dovuta a mancanza di informazioni (come ripeto esse sono presenti e reperibili in immediato), quanto dovuta alla saturazione del blog e delle nostre pazienze. In modo da ributtarci in faccia pure le nostre umane debolezze.

Questi mezzi di "difesa d'ufficio" mi stanno davvero stancando e mi fanno un disgusto sempre meno sopportabile.

L'Intento fondante il Blog, che è un "luogo" DI TUTTI, era ed è quello della diffusione della Fede (anche a mezzo Internet). Diffusione e Difesa. Senza preconcetti, senza "nemici da contrastare", o simili. Il fine era ed è: Informare e Rendere Libere le persone, nella Fede Professata dalla Chiesa.

Io credo che il volume di documenti e di Testimonianze, oltre che di esperienza Cattolica, abbia raggiunto lo scopo. Raggiunto NONSTANTE coloro per i quali INVECE siamo NEMICI E MALEDETTI. Constatiamo questo: la divisione provocata da dottrine perniciose nella Santa Chiesa e la loro veemenza nel cooptare Cuori.

Noi abbiamo deciso e abbiamo scelto di opporci alla divisione difofndendo la Santa Dottrina. Ovvero il "presidio" su cui si fonda l'Unità.

Ma abbiamo registrato anche il vero e proprio "bombardamento", la distruzione, la provocazione fini ad essi stessi. Tutto quanto poteva e può ostacolare il fecondo dialogo nella Verità. Per questo, vito che la Verità è il nostro fine, dovremo ripensare il modo per diffonderla anche qui. Ma soprattutto il metodo.

Vista la realtà registrata anche oggi, il Blog, così com'è, non va.

E visto che come dicemmo Internet e questi portali non sono il nostro Idolo ma un mezzo, se non soddisfano il nostro Fine, possono anche chiudersi.

mic ha detto...

Comunque Alessandra, una volta per tutte, quello che io mi sento, quello che tu ti senti contano poco... come non conta nulla che tu parli della tua vita e di quanto il cammino ti abbia fatto e ti faccia bene

1. perché non possiamo sapere su quale equilibrio è basato questo tuo "star bene"

2. a tutti noi e ad un esercito di altre persone il cammino ha fatto a chi più a chi meno (a seconda del coinvolgimento) molto male

3. quindi se basassimo solo su questi dati soggettivi la bontà o la negatività del cammino, non saremmo convincenti per chi ama documentarsi con dati di fatto più sostanziali e sostanziosi

4. Abbiamo DOCUMENTATO le ragioni per cui gli insegnamenti e le prassi NC sono difformi da quelle della chiesa, ma questo vi scivola addosso

5. c'è chi ben più competente di noi sta studiando questo approfonditamente

6. Ma noi, in quanto battezzati, credenti, cattolici, abbiamo tutto il diritto e tutto il dovere di dare un senso a quello che abbiamo vissuto e dire quello che non va, anche per mettere in guardia coloro tuttora garantiti da chi non si decide a parlare. E lo abbiamo sempre fatto mettendo a cofronto gli insegnamenti kikarmeniami con il Magistero

7. per voi questi argomenti non sono convincenti?
OK. padronissimi, ma questo non giustifica il vostro bombardamento fatto di tutto tranne che di argomenti di ragione e soggettivi

alessandra ha detto...

vedi steph voi argomentate le vostre teorie ,io mi limito acontrargomentarle per quanto la mia piccola esperienza mi da modo di farlo e mi sembra, a parte qualche battutina e frecciatina ,di averlo fatto sempre abbastanza correttamnete in fede. Se poi ti sei accorto io ho cancellato il post a te indirizzato

mic ha detto...

"vedi steph voi argomentate le vostre teorie ,io mi limito acontrargomentarle per quanto la mia piccola esperienza mi da modo di farlo e mi sembra, a parte qualche battutina e frecciatina"

intanto rispondo io perché ho appena letto, poi Steph, se vuole dirà la sua

Noi non argomentiamo teorie, ma portiamo FATTI, ti ho già detto a cosa serve in questo contesto la tua piccola esperienza (al pari della mia del resto), vedi di mettere in campo la tua intelligenza e cerca di capire in senso delle parole

Sorvoliamo sulle frecciatine e battutine perché, se ci fossimo cascati, vorremmo uscire dall'asilo infantile

alessandra ha detto...

mic anch'io riporto fatti concreti e reali ,molto reali ,molto concreti, perchè riguardano la vita di milioni di persone, per ora buon pranzo

Seby ha detto...

alessandra ha detto...

mic anch'io riporto fatti concreti e reali ,molto reali ,molto concreti, perchè riguardano la vita di milioni di persone, per ora buon pranzo


Tu riporti fatti che chiunque evangelico puo' riportare!
Io ti ho scritto e citato dei documenti dellla Santa Sede a cui tu e gli altri non avete mai risposto!
Siete bugiardi poiche' il vostro fondatore stesso e' bugiardo infatti prima diceva che non esistevano i mamometri. Falso!
Mente parlando dei numeri delle alzate; nosconde i numeri degli uscita dal CNC, che sono molto di piu' di quelli che rimangono (non si spiegherebbero le continue fusioni delle varie comunita'); mente sull'approvazione eucaristica, addirittura fa dire a Genarrini delle assurdita' e da delle false interpretazioni;ha mentito circa l'approvazione senza correzioni dei manometri (tuttora pieni di errori dottrinali); ha mentito piu' volte e continua a mentire circa l'approvazione definitiva dello statuto (addirittutra dicendo che non ci sono state modifiche).
E in continua disobbedienza circa le disposizioni impartitegli dal Santo Padre circa la liturgia.
Ma a voi, di tutto questo non ve ne frega nulla.

Vittorio ha detto...

"Sempre meglio di voi che usate l'offea personale bimbo.."

ci vuole una dose di faccia tosta fuori ogni limite per dire una cosa simile a Mic che ha ricevuto accuse e offese di ogni tipo e non ha mai offeso nessuno,a meno che non si vogliano chiamare offese gli argomenti proposti

Il fastidio per gli argomenti trattati è più che evidente

Se volete un parere sul tema proposto il cardinale è stato abbastanza soft ma esplicito

Vittorio ha detto...

nella mia diocesi hanno sparso la voce che gli statuti saranno approvati perchè il Papa a fine anno si ritira (???!!!)

Vittorio ha detto...

"mic anch'io riporto fatti concreti e reali ,molto reali ,molto concreti, perchè riguardano la vita di milioni di persone,"

e quella di altri milioni di persone, non conta?

Gert ha detto...

i fatti concreti sarebbero tutte le meraviglie della sua parrocchia?

alessandra ha detto...

nn porto solo lamia testimonianza ieri qui ce ne sono altre che valevano la pena di essere lette, e cmq noi siamo nella chiesa se poi a voi il cnc nessuno vi obbliga ad abbracciarlo, il cristiano è libero di scegliere

alessandra ha detto...

gert nn mi prendere per deficente.le meraviglie sn le famiglie che sn per il mondo ad evangelizzare i seminari , i sacerdoti le clarisse che sn entrate in clausura dopo aver incontrato il cammino alcune sono nel convento delle clarsiie di Srosa a vt

Aloysius ha detto...

"nessuno vi obbliga ad abbracciarlo, il cristiano è libero di scegliere"

le giovani generazioni non scelgono,assorbono quello che viene loro annunciato e
questo annuncio sempre più spesso è quello del CNC assorbito anche dai vescovi e dai preti modernisti

Aloysius ha detto...

"le clarisse che sn entrate in clausura"

io mio vescovo mi parlava
delle sei clarisse entrate a Viterbo
e cacciate per direttissima dalla madre superiora

alessandra ha detto...

vittorio,mi domando, cosa vi porta via il cammino dalla chiesa?se siamo ,cm ora siamo, parte della stessa chiesa , perchè guardarci in cagnesco, e additarci l'un l'altro?Nn ne vedo necessità,anzi penso che questo accanimento crei scandalo in chi ci guarda, in questo caso, i lontani, che forse, nn si avvicinano proprio perchè scandalizzati da chi dice di essere nella chiesa,ma che poi parla male e giudica ,coloro che sn ,fino a prova contraria ,nella chiesa cm loro

alessandra ha detto...

per quanto ne so io quelle delle quali io ho assistito all'ordinazione nel lontano 93 sn ancora lì erano due ragazze provenienti dal nord italia

alessandra ha detto...

aloysius io ritengo che l'uomo o i ragazzi scelgano ciò che vogliono essere,io ti posso dire che conosco ragazzi, che pur avendo genitori in cammino,loro frequentano altre realtà parrocchiali, e i genitori nn li obbligano a seguire cammino,

filus ha detto...

bravo seby,ottimo lavoro
,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
io mio vescovo mi parlava
delle sei clarisse entrate a Viterbo
e cacciate per direttissima dalla madre superiora
,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
bene Mic,vedo che ancora non avete perso il senso umoristico.
Chiediamo al vescovo,s'è vero,va bene aloyus

filus ha detto...

che fine ha fatto l'acangelo di fuoco?

alessandra ha detto...

Sai mi rimane molto difficile pensare che vescovi e cardinali nn abbiano il giusto discernimento, quindi, nn dovremmo essere noi, a giudicare quei prelati,che vedono nel cammino un buono strumento di evangelizzazione, e cmq in questo la storia docet, pensate a quanti cardinali nn videro di buon occhio l'elezione di quel Papa di cui ora si sta facedndo processo di beatificazione e canonizzazione L'indimneticabile Giovanni Paolo II

alessandra ha detto...

mi domando se questo silenzio è dovuto alla creazione di un nuovo....

Gert ha detto...

"Sai mi rimane molto difficile pensare che vescovi e cardinali nn abbiano il giusto discernimento"

a me riesce molot difficile pensare che abbiano giusto discernimento solo cardinali pensanti cm te

mic ha detto...

"bene Mic,vedo che ancora non avete perso il senso umoristico.
Chiediamo al vescovo,s'è vero,va bene aloyus"

mi riesce difficile tirar fuori senso umoristico di fronte all'inquinamento di tutti gli ordini religiosi.

Comunque se tu credi a Kiko, perché Aloisius non dovrebbe credere al suo vescovo?

mic ha detto...

"aloysius io ritengo che l'uomo o i ragazzi scelgano ciò che vogliono essere"

se l'uomo o i ragazzi scelgono quello che vogliono essere, che bisogno c'è di annunziare Cristo?

Il problema è quando si annuncia Cristo come fa il vostro iniziatore strumentalizzando tante sue parole, ma senza mai aver annunciato CHI è Cristo!
Pensateci bene!

alessandra ha detto...

mic io annuncio cristo nn kiko

mic ha detto...

"mic io annuncio cristo nn kiko"

io ho affermato che Kiko non dice mai CHI E' Cristo

alessandra ha detto...

come catechista mi sento in dovere di smentirti categoricamnete su questo punto.Cristo lo si annuncia si annuncia il suo amore alle nostre vite e la sua morte e la sua resurrezione sono il fulcro delle catechesi e del cammino

mic ha detto...

nn hai detto CHI E' Cristo

alessandra ha detto...

chiè Cristo ? Il Verbo che si è fatto carne Dio sceso in terra perchè gli uomini vedessero ccomprendessero e si convertissero è sato colui che giudei hanno appeso ad una croce ,ma che Dio ha risuscitato perchè fosse Kyrios,mic se dici di conoscere cammino dovresti conoscere catechesi sul kerigma

mic ha detto...

peccato che sui "mamotreti" non ci sia scritto da nessuna parte CHI E' Gesù Cristo, tanto meno nessuna delle cose che hai scritto sull'ultimo post Alessandra... si parla di Cristo ogni tanto, ma non si dice mai CHI E'
e se tu non sai CHI E' una persona, prima di sentir tutte le altre ridondanti parole, come puoi dire di conoscerla?
A parte il fatto che "conoscere" il Signore nasce da un "incontro" con chi a sua volta l'ha davvero "conosciuto" e questa "conoscenza" crea un rapporto vivo e vitalizzante per mezzo del quale essa non finisce mai!!!

mic ha detto...

mic ha detto...
"Il Verbo che si è fatto carne Dio sceso in terra perchè gli uomini vedessero ccomprendessero e si convertissero"

Gesù è Dio, che ama tanto l'uomo da INCARNARSI nel corpo di una donna e quindi e vero Dio e vero uomo, non perché vedessero credessero e si convertissero (e sei pure catechista?) ma per "prendere su di sé" (Agnus Dei qui "tollit" =prendere su di sé, non togliere) tutto il peccato del mondo, lavarlo nel Suo Sangue Prezioso sulla Croce e in questo modo Redimere l'uomo, attraverso la sua Morte e la sua Risurrezione... e poi ricondurlo nel seno del Padre, attraverso la sua Ascensione...

e così "a tutti quello che lo accolgono...ha dato il potere di diventare figli di Dio", ma non di "avere la natura divina" come dice Kiko (è panteismo, nella migliore delle ipotesi, altrimenti è superbia) ma di "partecipare alla natura divina", la Theosis e sì divinizzazione ma per partecipazione e la nostra natura non cambia ma è natura umana divinizzata, intessuta di Vita eterna... ed è un'adozione a figli nel Figlio,

non i "Figli di Dio che ricevono la sua stessa natura" come insegna Kiko riferendosi solo ha chi ha lo Spirito Santo, a chi ama il nemico, cioè i neocatecumenali!

E questo chi può dirtelo? Il tuo cuore che esplode di gioia e riesce a rispondere al Padre con una vita orientata a Lui e che in questo acquista il suo senso o te lo deve dire il catechista, il solo depositario delle chiavi del tuo cuore della tua anima e della tua mente?

alessandra ha detto...

ti sbagli c'una catechesi intera sul kerigma catechesi iniziali

mic ha detto...

Qui non c'è nessuna "radio antinc" Alessandra, come gentilmente dicevi in un post che non passerà alla storia, perché noi non siamo "anti" nessuno, nemmeno antikiko...

Noi siamo "per" la Verità e la Fede cattolica autentica

alessandra ha detto...

il depositario del mio cuore della mia bocca e della mia mente è Dio padre nn il catechista

mic ha detto...

"ti sbagli c'una catechesi intera sul kerigma catechesi iniziali"

certo si parla tanto di kerygma, ma sei proprio sicura che sia proprio quello che ho detto molto riduttivamente es brigativamente io?

Guarda che abbiamo gli originali dei mamotreti, per cui non ti consiglio di insistere

mic ha detto...

"il depositario del mio cuore della mia bocca e della mia mente è Dio padre nn il catechista"

basta che ne sei convinta tu!!!

è l'unica cosa che hai da dire e che hai notato in quello che ho detto?

alessandra ha detto...

io le sto portando avanti adesso le catechesi e il mamotetro lo ho davanti agli occhi

mic ha detto...

"il depositario del mio cuore della mia bocca e della mia mente è Dio padre nn il catechista"

hai scordato l'anima, Alessandra, e parlavo di chiavi, perché il depositario del cuore e di tutto il resto sei solo tu!!!

alessandra ha detto...

beh gesù fosse l'agnello di dio lo sapevo ma già da quando avevo 9 anni, e che sulla croce ci ha redenti lo sapevo per cui mi sembra che dici cose che noi diciamo

alessandra ha detto...

se con il tuocuore che crederai e cn la bocca professerai....dice san Paolo

mic ha detto...

allora perché non citi le testuali parole del mamotetro (bel lapsus calami!)

ma probabilmente, se te lo farano citare, non può trattarsi che del testo ritoccato dopo tanta fatica per la Santa Sede... la "catechesi orale" non è cambiata, Alessandra...

alessandra ha detto...

è quello che facciamo e il garante è il sacerdote

alessandra ha detto...

n ho dimistichezza co la tasteria

mic ha detto...

Seby,
scusami se ho cancellato la lettera di Ruini. Non credo che ad Alessandra né a nessuno altro possano far colpo le parole stampate e in qualche modo "burocratiche" del cardinale, se non riescono neanche a dirti CHI E' Cristo...

Se ti rileggi quello che ho scritto prima che è scritto con cuore, forse un barlume di Grazia lo cogli... Ale, senza sforzarti di citare S. Paolo

alessandra ha detto...

buonanotte mic eche il signore ti benedica ti protegga da ogni male e ti conduca alla vita eterna..domattina lasveglia suona presto e nn sarò cn voi

alessandra ha detto...

certo mic per sapere che Cristo è il kirios nn ho bisogno delle tue catechesi

mic ha detto...

"è quello che facciamo e il garante è il sacerdote"

certo se è un sacerdote R.M. non ne sa molto più di te su Cristo Signore, magari saprà tirar fuori tante citazioni ma non ti saprà trasmettere LUI

alessandra ha detto...

nn per presunzione ma perche sò chi è CRisto Signore

mic ha detto...

"certo mic per sapere che Cristo è il kirios nn ho bisogno delle tue catechesi"

mi dici che significa dire che Cristo è il Kyrios, se non sai neanche ripetere che per un AMORE IMMENSO è morto per i miei e i tuoi peccati, prima di Risorgere e portarci con Lui anche lì?

alessandra ha detto...

no è un monsignore che nnè del redemptoris mater ma del seminario diocesano

alessandra ha detto...

Signore colui che ha sconfitto la morte che ha inchiodato sulla croce tutti inostri peccati è allora? lui tornerà e ci porterà cn lui come il vangelo di oggi

alessandra ha detto...

nn ti preocc le so bene queste cose perchè cristo è cn me nella vita di ogni giorno ora vado sennò domattina nn sento sveglia

mic ha detto...

"tante citazioni ma non ti saprà trasmettere LUI"

riesci a intuire la differenza tra le citazioni e "trasmettere LUI"?
tra "sapere" e "conoscere"?
Conoscere in senso biblico indica il rapporto intimo coniugale (conoscenza che nasce da profonda intesa e comunione fisica e spirituale) i cristiani "conoscono" il loro Signore e possono parlare solo dalla pienezza del cuore e non dalle catechesi imparate a memoria e se dico imparate a memoria lo dico con cognizione di causa, perché SAPPIAMO e lo sai anche tu che è così

Paolo156 ha detto...

bsera, Mic
una domanda. (spero sia presa seriamente).
Il Cristianesimo è un'incontro col Risorto. Come giustamente hai sottolineato anche tu.
Potresti, Mic, dirmi se tu hai avuto questo incontro e come me lo puoi descrivere?

kirikiki' ha detto...

Paolo ma perche' tutta questa mania di raccontare personalmente se "hai incontrato..." ecc ecc. Mic ha fatto una precisazione e dalle sue parole trasparre che quelle parole le vive. non sono commenti da bar ma esposizioni di fede vissuta. Se non ne sei convinto ti basti sapere che il giro delle risonanze non lo facciamo da queste parti!

Francesco ha detto...

Sono in corso sicuramente grandi,grandissime manovre per accelerare l'iter di approvazione(o di rifacimento?) dello statuto neocat,ormai datato e verosimilmente privo di contenuti in relazione al Direttorio,decisamente rigettato dalle Congregazoni romane.

mic ha detto...

Buongiorno Paolo,

pensi che avrei avuto la sfacciataggine di dire quello che ho espresso sul Signore se non lo 'sentissi' e non lo vivessi davvero?

Non mi va di mettere in piazza momenti 'forti' della mia vita in cui ho avuto la Grazia infinita in "incontrare" il Signore in persone speciali che mi hanno fatto sentire accolto, amato, rispettato per quello che ero, mettendomi tuttavia di fronte alla mia verità, facendomela vedere con il giudizio che meritava, ma sotto lo sguardo del Signore, che in quel momento mi stava donando un giudizio per la mia salvezza, per farmi vedere da cosa, col suo aiuto dovevo "venir fuori", l'Egitto da lasciare o da cui essere liberato, se vuoi.

Comunque sono consapevole che per la prima volta il Signore l'ho incontrato nel mio Battesimo e da allora si è inscritta indelebilmente nel mio essere l'appartenenza a Lui e sono entrato nella Sua Chiesa.

Certo sono stati i momenti 'forti' della mia vita (comprese le sofferenze, oltre ai fatti e agli incontri significativi) a farmi riscoprire la grandezza e la ricchezza tutte da sviluppare (e sempre ulteriormente) di questo dono.

Non sono mancati 'segni' anche forti, che io non chiedo mai al Signore anche quando a volte vorrei farlo perché ne ho bisogno, perché mi sembrerebbe di tentarlo; ma quando li vedo ne gioisco e lo benedico e lo lodo e lo ringrazio per le meraviglie che ha fatto e fa nella mia vita e altro di questo non dico perché c'è anche una 'castità' spirituale e certe cose non possono "essere messe in piazza", fanno parte di un rapporto che è esclusivo, tra me e Lui e non è nemmeno molto traducibile in parole. Ma che sia un rapporto vero e non una mia illusione lo dimostra il fatto che mi spinge fuori da me stesso e mi dà la capacità di perdonare, di amare davvero (donativamente, non solo sentimentalmente), di offrire tutto quello che ho e che incontro e di lodare il Padre anche in situazioni di inferno, sapendo che sono tutto "materiale da costruzione per il Regno" e starci dentro con Lui significa redimerle nel modo che solo Lui conosce e che qualche volta mi dà anche la Grazia di vedere.

E, poi, ogni volta che cado ed emerge il mio limite, la mia debolezza, sentendomi guardato e amato e atteso da Lui proprio lì, mi rialzo e lo benedico e gli chiedo perdono e riprendo il cammino... e è stupendo davanti ad un suo sacerdote verificare, oltre alle cadute i moti dell'animo, le tendenze difficilmente governabili, gli atteggiamenti interiori che si traducono in comportamenti non sempre aderenti col Progetto del Padre... E te ne accorgi, eccome, se ti abitui ad un serio esame di coscienza, che - mi viene in mente - Carmen del tutto arbitrariamente consiglia non a fine ma inizio giornata e allora non è più un esame, tutt'al più può essere una serie di propositi; ma il consuntivo davanti al Signore dobbiamo pur farlo, se vogliamo e dobbiamo davvero crescere in Lui con Lui e per Lui per mezzo della Sua Grazia.
Ma sbaglio, o questa parola così particolare e così forte per un cristiano, non fa parte del gergo del cammino?

Ma vuoi sapere qual è il momento più forte e più bello in cui Lo incontro, il Signore, in maniera del tutto speciale e offro la mia vita e la mia storia e tutto quello che sono e posso nella Sua, e lodo e benedico il Padre perché mi ha fatto nascere, mi ha portato per mano, costituito e fatto arrivare fino al momento, proprio quello (questo) in cui lo sto lodando? E, come mi ha intessuto nel seno di mia madre, così intesse ora e sempre l'immagine del suo Figlio nel mio essere?
Ebbene, questo momento è l'Eucaristia che vivo con sempre maggiore intensità e partecipazione piena...
Come non benedire un Padre così Misericordioso, ma anche così Giusto che dandomi nel Suo Figlio Diletto la Sua misericordia mi mostra la Sua Giustizia, perché io ne possa fare tesoro e riuscire a viverla quanto e come posso? Perché, come ha detto Papa Benedetto - e così è - è dalla giustizia che nasce la Pace, la Pace vera, quella che ti inonda il cuore anche quando devi passare un pomeriggio a fare pulizia di insulti e di banalità che ti vengono rovesciate addosso perché qualcuno si infastidisce di quello che dici e allora lo fai come una penitenza, offrendolo a Padre per il bene di quel fratello 'disturbato' che sta magari soffrendo per quella verità che forse gli hai sbattuto in faccia non nella maniera giusta e non riesce ad accogliere.
E con questo non intendo dire che io sono giusto perche Giusto è solo il Signore, ma un barlume di giustizia e di quanto altro possa desiderare riesco ad accoglierlo e portarlo nella mia vita e in quella degli altri.
E davvero mi sento 'trapiantato' (tolto da un deserto di non cosapevolezza e di indifferenza e di incapacità d'amare) lungo corsi d'acqua che danno la vita perenne che fa fruttificare ad ogni stagione. Questo 'fiume' che dà la vita è la Vita di Grazia nella Chiesa attraverso i sacramenti e l'Eucarestia, e la preghiera personale e comunitaria e la frequentazione della Parola e i rapporti quotidiani con i vicini e i lontani e molto altro ancora...

scusa se nella foga dell'esprimere sono stato forse un po' troppo lungo. Mi sarebbe piaciuto raccontarti anche i fatti bellissimi concreti a cui mi riferisco quando parlo di momenti 'forti', ma queste sono cose che si possono dire guardando negli occhi un amico o parlando con una persona con la quale si crea il Kairòs, il "tempo favorevole" ma spero che quello che ho detto qualcosa possa farti intuire.

newgold69 ha detto...

nei neocat c'è la ricerca, quasi con la bava alla bocca di fatti ed eventi concreti, di momenti straordinari, di eventi "catastrofici" che manifestano, simil-via di damasco, l'intervento di Dio nella loro vita.

e se così non è anche per l'interlocutore, allora è un misero che non merita attenzione.

la toria della chiesa, la storia dei santi, eccenzion fatta per pochi, non è assolutamente fatta di grandi teofanie, ma di un continuo, nascosto, quotidiano assimilare il mistero di Dio nella parola e nei sacramenti, per conformarsi sempre di più a Lui.

cosa vuol dire:

Il Cristianesimo è un'incontro col Risorto. Come giustamente hai sottolineato anche tu.
Potresti, Mic, dirmi se tu hai avuto questo incontro e come me lo puoi descrivere?

18 aprile, 2008 23:02

ma finiamola con queste classifiche a chi è apparso meglio o di più o nel modo più originale o far la gara a chi si sente più maria maddalena per dimostrare che prima facevo schifo e ora sono l'eletto e l'illuminato...

ma finitela!!!

e poi, se uno incontra il cristo crocefisso, nel dolore, nella malattia sua o di un suo caro, nella morte di un parente o familiare, quasto non conta, secondo voi, perché bisogna per forza incontrare il cristo risorto?

le catechesidi kiko vi hanno traviato e fatto perdere di vista e dimenticare la vera essenza del cristianesimo, la sua formazione e catechesi.

cristo è ovunque, ma cristo si manifesta soprattutto nella celebrazione dei sacramenti, nella quotidianità e ferialità. la grazia della liturgia delle ore, la santa messa quotidiana, la ricchezza delle letture della messa che diventano un meraviglioso itinerario di crescita e ascolto e nutrimento quotidiano, la confessione sacramentale fatta il più spesso possibile, la direzione spirituale, la santa messa stessa... e tutto questo di Dio che ricevo in queste cose, trasformarlo nel quotidiano in volontà, impegno, testimonianza, ecc...

non esiste un momento o un evento in cui incontro cristo risorto... ma ogni istante, ogni momento, ogni giorno è un mio vivere con cristo!!!

al massimo, qualche evento spirituale più significativo, non è un fatto isolato, un fulmine a ciel sereno, ma il coronamento di un percorso di fede costante e quotidiano.

come il passo quando si va in montagna.

come per la vita fisica, così anche per quella spirituale: non posso mangiare e nutrirmi solo qualche volta, ad un pasto di nozze ogni tanto, ma ogni giorno, con regolarità, devo avere il giusto apporto di vitamine, proteine, carboidrati, grassi e zuccheri.

se faccio una dieta dove uno o più di questi elementi mancano o ne assumo solo uno anche per gli altri, dopo un po' parto per la tangente, come succede ea voi neocat!!!

bored2death ha detto...

Newgold-il-tetro mi fa passare la voglia di vivere...

Arridatece gli anonimi! Da quando sono stati purgati dal blog questo blog è diventato di una pallosità micidiale

Gert ha detto...

perché non fai un blog di Anonimi e visto che ti rompi le palle non giri al largo da questo blog?
Chi ti obbliga a frequentarlo?
Se è un dovere d'ufficio e ti senti più affine agli Anonimi,ricordando quello che dicono e come si comportano,beh, forse il cammino è proprio quello che ti meriti

alessandra ha detto...

Come si possono chiudere gli occhi, e parlo degli occhi del nostro cuore, di fronte all'amore di Cristo, si Gesù L'agnello in cui si parla nell'apocalisse, perchè cn il suo essere immolato ha salvato popoli di ogni lingua tribù e nazione , e ne ha fatto una stirpe regale.Lui vuole per noi questa regalità ora devo tornare a lavoro scusate se nn potrò rispondervi buona domenica

mic ha detto...

non esiste un momento o un evento in cui incontro cristo risorto... ma ogni istante, ogni momento, ogni giorno è un mio vivere con cristo!!!

è proprio così, perché Cristo è il Vivente, il Risorto che ormai è presente nella storia nella chiesa e nella mia vita.

Per questo dicevo che è importante che qualcuno annunci innanzitutto CHI E' Cristo. Il Figlio di Dio Nato Morto e Risorto per me per te per tutti: il Vivente che ci dona continuamente la Sua Vita se apriamo il cuore non solo nella preghiera e nei sacramenti ma anche quando, nell'incontrare gli altri, nel pensare, nel decidere, nell'agire, "facciamo" la volontà del Padre.

E CHI E' Cristo fa parte della Rivelazione e questo è il primo annuncio da fare a chi non è credente. E, se quando glielo dici il tuo cuore è acceso dalla Sua Presenza non puoi non mostrarlo; ma devono essere parole impregnate di quella Presenza che hai se davvero innanzitutto lo hai accolto perché sai CHI E' e cos'ha fatto e fa per te continuamente

E ribadisco che non c'è una catechesi di Kiko in cui si dice CHI E' Cristo, perché Kiko ha scartato la Rivelazione, che è la linfa della Fede Cattolica.
I suoi insegnamenti sono pieni di flash, di immagini altisonanti, di simbolismi coinvolgenti, ma "il cuore" della Fede Cattolica dov'è?

alessandra ha detto...

prima di uscire volevo fare una considerazione sull'eucarestia presa cn le mani o sulla bocca,le mani a segno di croce sono simbologia importante, e ricevere cristo significa dare signifiacato a tutto il mistero della fede crooce strumento di morte che Cristo ha vinto

bored2death ha detto...

"perché non fai un blog di Anonimi e visto che ti rompi le palle non giri al largo da questo blog?
Chi ti obbliga a frequentarlo?"

Un blog di anonimi... uhm... no, non credo che funzionerebbe: gli anonimi sono come i buffoni di corte... sono divertenti solo quando c'è un re e dei cortigiani che si prendono terribilmente sul serio.

Mic, Alessandra ecc senza gli anonimi sono come una tragedia shakesperiana senza comical relief: il Macbeth senza il portiere di notte, il Re Lear senza il suo matto, l'Amleto senza lo scavafosse...

Non disprezziamo gli anonimi: è anche per la nostra sanità mentale che gli anonimi sono qua: dieci giorni senza anonimi, e gli amministratori penseranno di essere la Santa Sede, e cominceranno a chiamarsi l'un l'altro "Eminenza" (se già non lo fanno in privato).

A parte questo, posso chiedere a cosa serve la "verifica parola" per postare i messaggi? Di solito i siti li mettono per evitare che i messaggi vengano mandati in automatico anziché da un essere umano, ma non mi risulta che tra le tante accuse che sono state rivolte agli anonimi qua (fanatici, caproni, plagiati, irrispettosi, ecc) non mi sembra nessuno sia mai stato accusato di essere un programma per computer.

Vittorio ha detto...

Alessandra, premesso che Cristo è presente nella tua vita e lui solo sa come ti lascerai condurre da lui, nelle tue citazioni che ripeti e ripeti in continuazione, non sento il calore di quella Presenza di cui parlava Mic

bored2death ha detto...

"Alessandra, premesso che Cristo è presente nella tua vita e lui solo sa come ti lascerai condurre da lui, nelle tue citazioni che ripeti e ripeti in continuazione, non sento il calore di quella Presenza di cui parlava Mic"

A me di calore in Alessandra sembra di sentirne fin troppo... a volte ti fa venir voglia di suggerirle una doccia fredda e un bicchierino di sherry, no?

mic ha detto...

"Non disprezziamo gli anonimi: è anche per la nostra sanità mentale che gli anonimi sono qua: dieci giorni senza anonimi, e gli amministratori penseranno di essere la Santa Sede, e cominceranno a chiamarsi l'un l'altro "Eminenza" (se già non lo fanno in privato"

nessuno disprezza gli anonimi ma ammetterai che se una battuta ironica azzeccata ogni tanto ti può dare il senso della misura ;)
una presenza 'distruttiva' come quella che conosce solo chi l'ha vissuta in diretta, induce quanto meno a compatirli...

perché, se il loro è un modo di divertisi, poveracci!
se è un modo di intralciare e disturbare, poveracci lo stesso!
se è un modo per sfogarsi, poveracci ancora di più!!!

Mic, Alessandra ecc senza gli anonimi sono come una tragedia shakesperiana senza comical relief: il Macbeth senza il portiere di notte, il Re Lear senza il suo matto, l'Amleto senza lo scavafosse...

qui non c'è nessuna rappresentazione teatrale, caro sapientone, colto e dall'aria di sufficienza, ci sono persone che credono in quello che fanno, come ci crede e molto da come è così costantemente presente la stessa Alessandra. E come persone e non come 'personaggi' credo che l'uno appaia come il prodotto della sua vita nella Chiesa, l'altra come quello del cammino. Quest'ultima cosa vale anche per te, che dimostri cultura e intelligenza, ma appari totalmente impermeabile a ciò che già non appartiene al tuo orizzonte

E più che il comical-relief io ci vedrei il tragical ;)

Tranquillizzati, non c'è bisogno che sguinzagli gli anonimi per difendere la nostra sanità mentale

e la tua ironia distruttiva sarebbe davvero tale se avesero un fondamento le cose pungenti in tutte le salse che butti lì apostrofando gli amministratori del blog, i cui fini sono fin troppo evidenti, la cui semplicità credo ormai provata, la cui testardaggine e caparbietà anche... è questa che a me dà un po' da pensare... ma forse anche noi ci teniamo davvero a quello che stiamo difendendo, non credi?

Gert ha detto...

"A me di calore in Alessandra sembra di sentirne fin troppo... a volte ti fa venir voglia di suggerirle una doccia fredda e un bicchierino di sherry, no?"

è questione di feeling...(come la canzone,peccato che qui non si possono mettere le note)

alessandra ha detto...

se nn sentissi il calore nn annuncerei ciò che ciò che annuncio e ciò che è divenuto la parte fondante della mia vita Cristo mi accompagna sempre

Vittorio ha detto...

"se nn sentissi il calore nn annuncerei ciò"

non ho detto che non lo senti tu ho detto che non lo sento io.non c'è bisogno che rispondi, te ne prego!

katartiko ha detto...

e poi, se uno incontra il cristo crocefisso, nel dolore, nella malattia sua o di un suo caro, nella morte di un parente o familiare, quasto non conta, secondo voi, perché bisogna per forza incontrare il cristo risorto?


Newgold, da questo scritto si capisce come di Gesù Cristo non hai capito nulla. Non c'è Gesù Cristo risorto senza quello crocifisso nè ha senso parlare di Gesù crocifisso senza la Pasqua.
"Se Cristo non fosse risuscitato dai morti, VANA sarebbe la nostra fede".
capito 'gnurant

katartiko ha detto...

Cari gestori, come mai avete rinunziato all'argomento nuovo che avevate postato? (scusate se la terminologia di internet non è esatta)

alessandra ha detto...

vittorio avvicinati alla chiesa parla cn un sacerdote nn ti dico che devi cercare cammino nc,ma il motivo perchè nn lo senti

alessandra ha detto...

mistero della fede annunciamo la tua morte Signore proclamiamo la tua resurrezione nell'attesa della tua venuta.Queste parole racchiudono il senso del nostro essere cattolici ed io in questo nn vedo più bel gesto di quello di prendere il corpo di Cristo nella mno posta a segno di croce :croce vuota simbolo di morte, croce col corpo di Cristo croce che diventa albero di dalvezza portatore di vita Cristo ha sconfitto la morte e nn ha più potere su di lui

Paolo156 ha detto...

Bgiorno, Mic.
Solo ora leggo il tuo post in risposta alla mia domanda.
cmq grazie della risposta, un pò lunga è vero. Me la stampo, la leggo eppoi risponderò.

gherardo ha detto...

Abusi liturgici, il Cardinale Cipriani Thorne invoca maggior rigore: “E anche i Neocatecumenali si adeguino alle direttive della Chiesa”

di Bruno Volpe

CITTA’ DEL VATICANO - Il Cardinale Juan Luis Cipriani Thorne (nella foto), Arcivescovo di Lima e Primate del Perù, autorevole esponente del Sacro Collegio e dell’Opus Dei, è uno dei massimi esperti della Chiesa cattolica in teologia morale e liturgia. E proprio sul tema della liturgia, tanto attuale in questo periodo, il porporato ha accettato volentieri di sottoporsi alle domande di ‘Petrus’.

Eminenza, cos’è la vera liturgia?

“Sarò sintetico: è il volto puro della Fede. Non si tratta di mera esteriorità o di rispetto di regole formali, ma nella liturgia si celebra con gioia il Mistero di Cristo morto e Risorto. Dunque, è importante celebrare degnamente e correttamente la Santa Messa, con una liturgia fedele ai canoni della Chiesa, anzitutto per rispetto verso Gesù. Apprezzo, in tal senso, i continui richiami del Santo Padre Benedetto XVI al rispetto del decoro della liturgia”.

Negli ultimi anni si è registrato un preoccupante crescendo degli abusi liturgici. Come si spiega questo trend negativo?

“Si è persa l’idea del peccato, cosicché anche il sacrificio della Santa Messa è stato maltrattato e vilipeso da correnti di pensiero, anche interne alla Chiesa, che tutto giustificavano e tolleravano creando una discutibile dimensione circolare e assembleare della cerimonia Eucaristica. Poi, e questo credo faccia parte delle colpe della Curia romana dopo il Vaticano II, vi è stata una rilassatezza, soprattutto interpretativa, del Concilio. A questa situazione bisogna urgentemente porre rimedio; credo che la dimensione verticale dell’Eucarestia sia assolutamente necessaria perchè il fedele possa comprendere il grande dono di Cristo. Di sicuro, i fedeli rischiano solo di scandalizzarsi e di allontanarsi con le cosiddette Messe-spettacolo nella quali si commette, in nome della libertà e della creatività, ogni sorta di nefandezza”.

Veniamo al modo di amministrare la Comunione…

“Anche in questo caso la ‘rilassatezza’ di molti sacerdoti ha ridicolizzato agli occhi dei cattolici il valore dell’Eucarestia. Personalmente, ritengo che il modo migliore di amministrare la Comunione sia sulla lingua, tant’è che nella mia Diocesi ho vietato la particola nelle mani. Nelle Messe con enorme affluenza, in passato abbiamo trovato persino particole gettate sul pavimento della Chiesa”.

‘Petrus’ si sta occupando dei Neocatecumenali: il Cammino suscita ammirazione ma anche preoccupazione e sospetti.

“Non ho dubbi che le intenzioni dei Neocatecumenali siano lodevoli e che essi realmente cerchino Dio con calore e gioia. E penso che vada instaurato con loro un dialogo sano e, al tempo stesso, fermo nella verità. Il Vaticano stesso sta cercando una soluzione per approvare gli Statuti. Tuttavia, nella celebrazione della Santa Messa da parte dei Neocatecumenali ci sono aspetti che assolutamente non condivido. Ricordo e ribadisco che la liturgia è unica e deve essere rispettata da tutti alla stessa maniera. Insomma, tolleranza sì verso i Neocatecumenali, ma è compito della Chiesa richiamarli al rispetto dell’Eucarestia”.

gherardo ha detto...

http://www.papanews.it/dettaglio_interviste.asp?IdNews=6985

alessandra ha detto...

gherardo nn è un mistero che l'opus dei contrasti il cammino , e credimi l'eucarestia presa cn la bocca indica amio avviso un distacco tra chiesa e fedeli tra noi e Cristo

gherardo ha detto...

Cara Alessandra
questa ultima tua affermazione
e' molto indicativa
visto che ricevere la comunione
in bocca e' stato ed e' ancora
il modo "corretto" di ricevere
la comunione.
Quello che mi e' stato insegnato
da bambino e che riflette solamente
il rispetto per il Corpo di Cristo
e non introduce nessun distacco come sostieni tu.

Come puo' esserci distacco
nel Signore che si fa cibo per noi?

Le tue parole riflettono l'interiorizzazione che ormai hai raggiunto
della dottrina kikiana e sono in netto
contrasto con l'indirizzo che il nostro
Pontefice sembra seguire in tutti i suoi atti compiuti finora.

Con le tue parole confermi tutti i motivati sospetti sulle reali intenzioni
del CN.

gherardo ha detto...

Cioe' trasformazione della Chiesa
in comunita' NC:
il progetto Catechumenium.

E anche l'Eucaristia piegata alle
esigenze della Comunita'.

Daltronde non si spiega altrimenti
il braccio di ferro col Pontefice
sulla lettera di Arinze.
Se non con il fatto che tale richiamo
va a contrastare un chiaro
progetto di riforma dall'interno
della Chiesa e della parrocchia
in senso NC.

alessandra ha detto...

guarda che il pontefice giovanni paolo II ha decretato che l'eucarestia si ricevesse in mano,nn mi sembra che sia peculiarità solo neocatecumenale,la prendevo sulle mani anche quando ero in Ac

Gert ha detto...

"Newgold, da questo scritto si capisce come di Gesù Cristo non hai capito nulla."

!!!!!!!!!!!!!!!!

alessandra ha detto...

io lo dico per come vivo io L'eucarestia e Kiko nn c'entra

alessandra ha detto...

la comunione in molti la prendono sulle mani senza essere in contrasto col pontefice ,dal momento che si fa in tutte parrocchie,perchè così voluto da Giovanni PaoloII e nn da Kiko

alessandra ha detto...

buon pranzo e buona domenica

gherardo ha detto...

Dalle tue parole Alessandraa si capisce
come tu abbia ormai rinnegato
totalmente la liturgia eucaristica
tradizionale che e' ancora quella
"corretta" mentre quella di ricevere
in mano e' "facoltativa".

Mi chiedo se si possa ancora credere
alle tue parole quando sostenevi che
in comunita' celebrate l'eucaristia
in processione verso l'altare consacrato.

mic ha detto...

"Newgold, da questo scritto si capisce come di Gesù Cristo non hai capito nulla. Non c'è Gesù Cristo risorto senza quello crocifisso nè ha senso parlare di Gesù crocifisso senza la Pasqua.
"Se Cristo non fosse risuscitato dai morti, VANA sarebbe la nostra fede".
capito 'gnurant"

invito chiunque a non parlare del Signore in questi termini.

Tu hai fatto un'affermazione, katartiko, non hai espresso un'esperienza o una riflessione personale.

E comunque è un'affermazione che non serviva perché nessuno di noi ha omesso di parlare di Resurrezione, né lo si potrebbe, se si è cristiani

E, sinceramente, lanciare epiteti parlando del Signore mi sembra a dir poco un controsenso

Se posso permettermi, ho l'impresione che tu non sia riuscito a cogliere il "succo" di quello che ha detto newgold!

stephanos78 ha detto...

gherardo nn è un mistero che l'opus dei contrasti il cammino , e credimi l'eucarestia presa cn la bocca indica amio avviso un distacco tra chiesa e fedeli tra noi e Cristo

......

stephanos78 ha detto...

Dice Gherardo:

mentre quella di ricevere
in mano e' "facoltativa".


Pensa Gherardo. Addirittura non è "facoltativa"...E' INDULTATA A MOTIVO DELLA CONSTATAZIONE DI FATTO DELL'ABUSO.

Per cui, ricevere Cristo in mano è un ABUSO indultato per cercare di "regolmentarlo" e arginarlo.

mic ha detto...

"cmq grazie della risposta, un pò lunga è vero. Me la stampo, la leggo eppoi risponderò."

cos'è una minaccia? :)

avrei preferito una risposta di getto, così come ho scritto io. Ma la accoglierò con interesse

mic ha detto...

"Per cui, ricevere Cristo in mano è un ABUSO indultato per cercare di "regolmentarlo" e arginarlo."

anche perché partiva dall'Olanda e da istanze moderniste dissacratorie forse senza volerlo, chissà? Che non potevano non essere recepite in un contesto come quello NC, di "rifondazione" della chiesa dal Vaticano II, che comunque non sancisce niente del genere.

Per non parlare di come viene interiorizzata anche da altri abusi, la banalizzazione dell'Eucaristia in ambito NC

Io smetterei di citare chi l'ha permesso e perchè, come continua a fare Alessandra, tanto non serve a convincere nessuno, perché secondo me è questione di sensibilità spirituale. Sta di fatto che è la stessa sensibilità del nostro Papa

stephanos78 ha detto...

Cari gestori, come mai avete rinunziato all'argomento nuovo che avevate postato? (scusate se la terminologia di internet non è esatta)


Caro Katartiko.

Noi abbiamo detto la nostra sia qui che ovunque.

Ebbene: la Liturgia non è Proprietà di NESSUNO. E per NESSUNO si intende: NEANCHE DEL PAPA, che invece ha il compito di preservare l'importante Dono che Gli è Stato Affidato da Gesù.

Realtà dei fatti: l'Associazione Laicale CNC, di cui è presidente Kiko Arguello, in 40 anni ha OBBLIGATO i Fedeli a vivere nella Schizofrenia acuta, nella confusione e nell'errore "studiato". In 40 anni, Catechesi e Liturgia sono state sostituite dalla Catechesi DEL CAMMINO (che è tuttora al Vaglio!!!) e Liturgia del Cammino (corretta in almeno 3 momenti!).

Altra realtà dei fatti: chi volesse VERIFICARE CON I PROPRI OCCHI la diversità basilare dal Cattolicesimo della Associazione CNC, può recarsi nelle Parrocchie più "famose" che l'Associazione Laicale in questione ha ERETTO a proprio presidio!

Ci si renderà conto che:

a) Nessuna Associazione o gruppo che si definisce Cattolico ha mai (in 2000 anni!) costruito "Chiese" con Propria "Estetica", propria Simbologia, Propria teologia.
b) Estetica, Simbologia e Teologia presenti nelle "chiese" erette dal CNC, NON SONO CATTOLICHE.
c) Gli elementi presenti in tali "chiese" hanno anche lati inquietanti, come il Conopeo Nero che copre il "tabernacolo", trasformato in "armadio della Parola"... La "mensa" della "festa", che sostituisce l'Altare. L'assenza inquitante di qualsiasi Immagine Sacra, del Santo Cricifisso (che non sta da nessuna parte! Figurarsi sull'Altare...Visto che l'Altare è pagano e non esiste!), dei Santi, della Beata Vergine Madre nostra. L'Assenza del Luogo del Sacramento della COnfessione così come chiesto e voluto dalle Norme della Chiesa. La presenza esclusiva di un ciclo "pittorico" a forma di "cerchio" chiamato "corona misterica" di kiko. L'assenza di Inginocchiatoi. La disposizione della "sala" a mo' di Arena, con l'inquietante posizione "sprofondata" della "Mensa"...

Può bastare?

stephanos78 ha detto...

...E la domanda che mi sono fatto subito dopo aver scoperto che la "liturgia" usata dal CNC non è stat indultata da nessuno e che tantomeno abbia una qualche attinenza con la tradizione cattolica è la seguente:

Il Concilio Vaticano II recita testualmente:

"L'ordinamento liturgico compete alla gerarchia 22.

1. Regolare la sacra liturgia compete unicamente all'autorità della Chiesa, la quale risiede nella Sede apostolica e, a norma del diritto, nel vescovo.

2. In base ai poteri concessi dal diritto, regolare la liturgia spetta, entro limiti determinati, anche alle competenti assemblee episcopali territoriali di vario genere legittimamente costituite.

3. Di conseguenza assolutamente nessun altro, anche se sacerdote, osi, di sua iniziativa, aggiungere, togliere o mutare alcunché in materia liturgica. "


Nella lettera di Arinze poi si Legge:

Nella celebrazione della Santa Messa, il Cammino Neocatecumenale accetterà e seguirà i libri liturgici approvati dalla Chiesa, senza omettere né aggiungere nulla

Con quale diritto, quindi, il Presidente di una Associazione Laicale che pretende di essere Cattolica, ha potuto sovvertire la Fede e la Liturgia della Chiesa di ROma?????

Ma soprattutto: chi può aver permesso una violazione così grave al COncilio Vaticano II, di cui tuttavia Kiko dice di "essere figlio"???

stephanos78 ha detto...

... E come si permettono non solo i NC ma anche gli altri che a tali sovversioni si "ispirano", chiamandole "carismi", a tacitare noi di "tradizionalismo", "preconciliarismo" (!!!), razzismo e chi più ne ha più ne metta, quando sono violatori eclatanti dei fondamenti del Concilio Vaticano II stesso????

stephanos78 ha detto...

Errata corrige al post del 19 aprile, 2008 13:53:

* Le uniche "immagini" della Vergine "consentite" sono quelle della "madonna di Kiko"... DI cui qui in altri momenti abbiamo avuto modo di discutere...

katartiko ha detto...

Se posso permettermi, ho l'impresione che tu non sia riuscito a cogliere il "succo" di quello che ha detto newgold!

L'unico succo era quello di un limone ammuffito.
Mi faceva pensare che una persona come voi, saccente di liturgia, teologia, filosofia e sacra scrittura, cadesse miseramente in un punto come quello del mistero di Cristo.
A studiare!

stephanos78 ha detto...

Katartiko mi rispondi per favore?

katartiko ha detto...

Ma soprattutto: chi può aver permesso una violazione così grave al COncilio Vaticano II, di cui tuttavia Kiko dice di "essere figlio"???

Infatti; vuol dire che non siamo eretici, ergo....
C'è bisogno di tanto dire, è così semplice....
Io vado a un funerale. Se volete un buon organista (e,inoltre, cultore di Canto gregoriano, al contrario di voi che parlate ma nn conoscete) per quello vostro, telefonatemi. Sono ben accetti trigesimi, anniversari, nozze, ricorrenze varie.

stephanos78 ha detto...

Infatti; vuol dire che non siamo eretici, ergo....

??????????????

Sarebbe a dire? Il CNC non sarebbe eretico perchè? Perchè nonostante la netta diversità di fede professata, non è stato dichiarato giuridicamente tale????

Ah certo! Ritorna il motivetto del "non si è eretici finchè non lo si dichiara"... !!!!!! In questo caso, ovviamente (e non in altri) allora la "giurisprudenza" ecclesiale è assolutamente SOSTENUTA (ideologicamente)! Invece riguardo le norme liturgiche e di fede... Noi che le invochiamo siamo farisei! COmplimenti!

Ah! Riguardo il funerale. Ti devo disilludere caro "fratello". Così come non siete padroni della Vita, non lo siete nemmeno della Morte....
E le vostre maledizione accrescono la nostra forza

Paolo156 ha detto...

No Mic, nessuna minaccia, ero appena rientrato in casa e non potevo stare al PC, così ho preferisto stampare il tuo post e leggerlo bevendo il caffè. Ma trovavo giusto dirtelo.
Quello che cerco è solo di capire, frequento il primo anno di scuola teologia e le esperienze altrui mi interessano.
Grazie del post, si vede che è sincero e scritto di getto.
Hai conosciuto persone speciali che ti hanno accolto e per questo benedici e gioisci e ringrazi, ma hai pudore nel "metterle in piazza" e giustamente dici che l'esperienza religiosa non è molto traducibile in parole. Verissimo, concordo.
Su Carmen non so che dirti.
Concordo anche che l'Eucarestia sia il momento di partecipazione più intensa e piena di questo incontro.
Ritengo tuttavia che ci debba essere un "dopo" proprio per effetto di ciò che l'Eucarestia ci dona, voglio dire che se il tutto si risolve in un "sentirmi bene", in una "riconoscenza al Signore", questo mi sembra poco o quantomeno limitato. Manca la re-azione.
Come ad esempio la pioggia, se non arriva a terra non può irrigare. Possiamo lo stesso dire che sta piovendo, si certo, ma se non arriva a terra non serve a nessuno.

Poi butto li un'affermazione in senso generale, cioè ritengo che sia necessario distinguere la Tradizione della Chiesa dalla “tradizioni ecclesiastiche” (teologiche disciplinari, liturgiche o devozionali) nate nel corso del tempo nella Chiese locali: queste possono essere modificate o addirittura abbandonate.
Quello che fa la differenza è la re-azione di cui parlavo prima.
La lettera di Giacomo ci dovrebbe aiutare in questo discernimento.

alessandra ha detto...

allora nella nostre parrocchie i parrocchiani prendono tutti la comunione sulle mani, in processione all'altare,ma sulle mani

alessandra ha detto...

unitalsi caritas coro parrocchiale suore ,che nn stanno in cammino, nn credo che siamo fuori dalla chiesa ,considerato che prendono comunione cm facciamo ormai quasi tutti ovvero sia in mano , e cmq io l'ho ricevuta così anche da vari vescovi, durante riti quali cresime e celebrazioni solenni in parrocchie dv nn sanno nemmeno cosa siano nc

mic ha detto...

Paolo,

le Opere a cui allude S. Giacomo sono le Opere della Fede, che ha un primato essenziale e imprescindibile poichè se non si aderisce a questa con amore e quindi non si accetta la Grazia Santificante del Signore nella Sua Unica Chiesa, non si potranno mai adempiere i suoi comandi.

Viceversa si tornerebbe alla giustificazione per mezzo delle opere, errore madornale del giudaismo e ahinoi del cammino.

Ma questo discorso è lungo e ci ritorneremo

mic ha detto...


Tradizione della Chiesa dalla “tradizioni ecclesiastiche” (teologiche disciplinari, liturgiche o devozionali) nate nel corso del tempo nella Chiese locali: queste possono essere modificate o addirittura abbandonate.


Chi stabilisce cosa si possa abbandonare e cosa si debba ritenere immutabile? Kiko?

mic ha detto...

Paolo156 dice:
Ritengo tuttavia che ci debba essere un "dopo" proprio per effetto di ciò che l'Eucarestia ci dona, voglio dire che se il tutto si risolve in un "sentirmi bene", in una "riconoscenza al Signore", questo mi sembra poco o quantomeno limitato. Manca la re-azione.

perché dalle mie parole non si capiva che C'E' un dopo e anche un dopo ancora? e non c'è solo la re-zione che è "risposta", che non può essere solo di un momento, ma è totale: se fede è non solo credere intellettualmente, ma anche aderire e affidarsi è anche e ulteriormente FEDELTA' che implica perseveranza. Altrimenti di che cosa stiamo parlando?
E se il Signore ti cattura il cuore (luogo del pensiero e delle decisioni ultime) e la Sua Grazia santificante ti trasforma, è un processo che dura la vita e anche oltre...

e quindi di certo c'è anche la re-lazione che è rapporto vitale con Dio e con le persone

mic ha detto...

Mi faceva pensare che una persona come voi, saccente di liturgia, teologia, filosofia e sacra scrittura, cadesse miseramente in un punto come quello del mistero di Cristo.
A studiare!


stile di catechista arrogante e ottuso che non recepisce la verità e non può che calpestarla, perché avvezzo alle biade kikiane...
ci accusa di teologia quanto si è parlato di "vita" o sono concreti solo i fatti tipo: "prima ero... adesso grazie al cammino sono...". gli unici fatti ritenuti degni di nota.
Vivete proprio in un universo parallelo!!!!

e in questa salsa arrogante si azzarda a parlare del mistero di Cristo. Ma lo vedi almeno il controsenso?

Gert ha detto...

"distinguere la Tradizione della Chiesa dalla “tradizioni ecclesiastiche” (teologiche disciplinari, liturgiche o devozionali) nate nel corso del tempo nella Chiese locali: queste possono essere modificate o addirittura abbandonate."

per caso definiresti tradizione liturgica o devozionale,il Sacrifcio di Cristo?

Leandro ha detto...

"proprio per effetto di ciò che l'Eucarestia ci dona, voglio dire che se il tutto si risolve in un "sentirmi bene", in una "riconoscenza al Signore""

Mic ha hià risposto, ma volevo chiederti se sei sicuro che questa è la risposta a Mic. Dove ha scritto le parole citate tra virgolette o i concetti relativi?

"tutto ciò che l'eucaristia di dona? come si può usare il termine "tutto ciò" riferito a Gesù Cristo?

Hai, penso, volutamente tentato di svalutare una testimonianza, con poche battute di pura falsificazione neoctecumenale

newgold69 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
newgold69 ha detto...

Poi butto li un'affermazione in senso generale, cioè ritengo che sia necessario distinguere la Tradizione della Chiesa dalla “tradizioni ecclesiastiche” (teologiche disciplinari, liturgiche o devozionali) nate nel corso del tempo nella Chiese locali: queste possono essere modificate o addirittura abbandonate.

19 aprile, 2008 15:05


fare un'affermazione come questa significa gettare le basi dell'eresia e dello scisma!

non si può fare differenza tra tradizioni ecclesiastiche e tradizione della chiesa perché semplicemente non esistono. non esistino diverse tradizioni nella chiesa... la chiesa è un unica tradizione!!!

cancellare o non riconoscere una parte della storia della chiesa significa non accettare tutta la chiesa e tutta la sua tradizione... ma si può accettare un discorso come questo solo da chi, come kiko vuole sostitutire l'unica e vera tradizione dell'unica e vera chiesa, con una eresia, quella che lui si è inventato!

Signor Veneranda ha detto...

Signor Newgold,
pensa che tra un po' di anni anche lei diventerà una tradizione ecclesiastica?
In questo caso chiederei un indulto
se non le dispiace.

Signor Veneranda ha detto...

Vivete proprio in un universo parallelo!!!!



Signor Mic,
ma se i nostri universi sono paralleli come mai la stringa cosmica della sua scarpa, l'ha dovuta necessariamente legare alla nostra?

Signor Veneranda ha detto...

Signor Stephanos,
mi faccia capire:
ma dopo che l'abuso è stato indultato si è abusato anche
dell'indulto?

kirikiki' ha detto...

Almeno lei sig. veneranda e' simpatico. Ragliante, ma simpatico. Mi piace considerarla la controparte della pulce, anche se lei per arrivare al livello della pulce deve lavorare di piu'! Per ora forse si sara' guadagnato l'indulto di non essere cancellato.
Fortunato!!

mic ha detto...

Buongiorno Sig. Veneranda, erede di Ermete Trismegisto

Mi allarma un po' questo "come mai la stringa cosmica della sua scarpa, l'ha dovuta necessariamente legare alla nostra?"

Intanto vorrei mi chiarisse a cosa specificamente si riferisce...
ma così a pelle, se fosse per ipotesi vero, ci terrei tanto a recuperare la mia stringa cosmica! ;)

stephanos78 ha detto...

Buona Domenica a tutti. Il Signore CI dia la SUa Pace.

Volevo condividere con voi e con i lettori una parte di una Splendiada Omelia, ascoltata nella Casa della Beata Vergine Maria, che è diventata il mio rifugio da quando sono in "diaspora".

L'ha pronunciata un Sacerdote di una "famiglia" dell'Ordine Francescano (Francescani delll'Immacolata) ben radicata nella Tradizione Viva della Chiesa... Verrebbe da ritenerla reale attuatrice del Carisma Fondazionale.

Ebbene, durante l'Esegesi del Santo Evangelo, il Sacerdote si sofferma sul versetto: "Io Sono la Via, la Verità e la Vita. Nessuno viene al Padre SE NON per Mezzo di Me".

A parte che in questo Versetto c'è il fondamento dell'Unicità e basilarità della Fede nel Cattolicesimo come Unica via Vera di Salvezza, ma poi mi ha colpito l'approfondimento delle Tre Parole prnunciate da Gesù:

Vado a memoria:
Egli dice: Io Sono la Via. Ovvero chiarisce che è la "strada" Eretta dal Padre, per Ri-Unire la Creatura al suo Creatore. Via Giusta e Misericordiosa, senza la quale NON C'E' ALTRA VIA. Poi dice: Io Sono la Verità (e qui mi sono commosso). Non si Può prescindere la CONOSCENZA CONCRETA DI GESU', che è adesione al Suo Insegnamento. Vale a dire: la Conoscenza (biblica) della Dottrina della Chiesa, della Verità Teologica, per potere adempiere ai comandi di Gesù! Il Sacerdote ha proseguito: NON C'E' NULLA DI PIù PERICOLOSO PER L'UNITA' DELLA CHIESA DI ROMA CHE UN CRISTIANO IGNORANTE DELLA SANTA DOTTRINA. QUESTA E' L'ANTICAMENRA DELLO SCISMA E DELL'ERESIA. Per cui è richiesta la Responsabilità e la COnoscenza che deriva dall'Incontro con Gesù: nessuno può AMARE chi NON CONOSCE BENE! Tale COnoscenza è, dopo che Dottrinaria, "esperienziale e operante". Ovvero, con l'aiuto della Grazia, si riscontra il Vero Amore nella Fedeltà alla Chiesa e nella Carità Cristiana.
Egli prosegue dicendo: Io Sono la Vita. Il "Datore di Vita", nostro Dio, lo ha fatto mediante la Croce e Risurrezione del Figlio Unigenito. Il Mistero della Vita è Ricapitolato in Gesù, nostro Signore mediante Il Quale, SOLO, si può godere della Vera Vita.

Questa la parte che mi ha colpito felicemente.

E questo conferma la mia "sanità mentale", sempre messa in dubbio neglia anni di CNC, poichè ho sempre ascoltato la NEGAZIONE della Realtà della Vita (non solo di Fede), attraverso la condanna esplicita e diretta della Intenzione di COnoscere Meglio il Signore nella sua Chiesa, accedere ai Padri, alla Teologia, alla Apologia, alla Vita dei Santi.

Sarà un caso che dopo aver acceduto a questo tesoro, ho iniziato a guardare in faccia l'inganno in cui mi trovavo?

stephanos78 ha detto...

Nella mia limitatezza e piccolezza esorto i fratelli NC e chi legge a Conoscere Comletamente e Biblicamente iL Signore nella Sua unica CHiesa.

Questa Conoscenza non ammette "parzialità"... Da questa Conoscenza nasce l'Amore all'Unico Dio, Santa Trinità, nella Chiesa ROmana. Da questa Conoscenza sboccia la Carità Perfetta.

Vi supplico, nel nome del Signore e della sua Beata Madre, oppositirce di tutte le Eresie, di staccarvi dall'affetto alle cose e alla vita quando questo è negatore della Vera Vita: Gesù.

Vi prego di relativizzare il resto, tranne la Santa DOttrina della Madre Chiesa, se volete aderire ad Essa...

Questo non sarà uno sforzo se pregheremo insieme...Perchè se nascerà l'Amore, sostenuto dallo Spirito, potremo essere finalmente Uniti nell'Unico Presidio, fondamento dell'Unità: la Verità.

PAPAFLOP.IT ha detto...

Una mia mail...cosi' per...comunione con i milioni di lettori di petrus....


Carissimo xxxxxx,
ho seguito recentemente le dettagliate ichieste di petrus sul cammino neocatecumenale.................quindi ti chiedo informazioni sull attendibilita' delle fonti da loro utilizzate e sulla serieta' dei giornalisti che vi lavorano....


RISPOSTA DI XXXXX

..........il sito negli ambienti del vaticano risulta fin'ora sconosciuto ed i giornalisti da te citati non ricevono frequentemente accreditamenti presso la Santa Sede.

Ti consiglierei di stare tranquillo in termini di diffusione,sappi che questi siti vengono supportati in genere da blog che, mossi a dovere, gonfiano le questioni per aumentare, mi correggo, tentare di aumentare i visitatori di siti stessi.
Personalmente, visti anche i nomi dei giornalisti, lo considererei poco piu' di un blog o sito personale, in quanto la parola "vaticanista" e' utilizzata da moltissimi giornalisti ultimamente per tentare quello che in gergo chiamiamo il "riciclaggio".....

PAPAFLOP.IT ha detto...

se pubblico il nome dell'autore della risposta chiudete sito e blog.....

mic ha detto...

se pubblico il nome dell'autore della risposta chiudete sito e blog.....

le affermazioni dell'autore della risposta, dimostrano solo che non ci conosce perché non fa parte dei pastori con cui siamo in dialogo e, evidentemente, è uno dei vostri tanti (purtroppo) protettori

Perché dovremmo chiudere, quando i nostri pastori (gerarchia vaticana) ci hanno esortati a continuare, su nostra richiesta? Se LORO ci dicessero di chiudere, pensate che continueremmo a parlare?

Quanto a Petrus, che se può essere quello che è ha sicuramente giornalisti accreditati in Vaticano, ha una sua identità che non è la nostra
e non è detto che non sia rispettabile perché non coincide con i vostri gusti e con quelli del vostro interlocutore, per quanto autorevole possa essere

mic ha detto...

e per amore di verità noi non facciamo "riciclaggio" di nessun genere, ma riflettiamo e documentiamo nella e con la nostra Chiesa cattolica, almeno quella parte che ancora può chiamarsi così

mic ha detto...

Ti consiglierei di stare tranquillo in termini di diffusione,sappi che questi siti vengono supportati in genere da blog che, mossi a dovere, gonfiano le questioni per aumentare, mi correggo, tentare di aumentare i visitatori di siti stessi.

per tua - e nostra - tranquillità il nostro blog non supporta nessuno.

In ogni caso le considerazioni fatte su Petrus, non hanno nulla a che vedere con il nostro sito e quello che muove noi non è certo il numero di visitatori. Semmai è la difesa della nostra Fede e della verità che conosciamo, ma questo fate finta di non capirlo

Vittorio ha detto...

per me gli articoli di Petrus hanno avuto valore perchè si è trattato di una fonte diversa e accreditata in Vaticano.

e' ovvio il vostro l'interesse a sminuirla in ogni modo.

Quello che mi è sembrato importante è che su Petrus non ha parlato solo un giornalista, ma anche un sacerdote che ha avuto anni di esperienza nel cammino e lo ha fatto con la sua "coscienza sacerdotale"

Vittorio ha detto...

mi chiedo se è normale che una persona che ha cuore il Cammino NC si rivolga a una persona autorevole per informarsi sull' "audience", cioè sul livello di diffusione delle notizie
e sull'autorevolezza di chi le diffonde,
ma non abbia speso neppure una parola sui contenuti,
che sono di una pesantezza e di una serietà unici,
si capisce che non sono il frutto di improvvisazione
e non vengono da fonti esterne
ma, se non vado errato, da esperienze personali

mic ha detto...

I NC non hanno argomenti per smentire quei contenuti, e allora gli unici dati di cui hanno bisogno riguardano chi li esprime per cogliere qualunque occasione per distruggerlo e,

quando non si inventano calunnie, con cui sommergere il malcapitato, se un piccolo neo c'è, fanno leva su quello e lo fanno diventare un macigno per schiacciare ed offuscare qualunque cosa, per quanto ragionevole sia...

ne era dimostrazione il post, cancellato qualche minuto fa, per rispetto ai responsabili di Petrus...

guastafeste ha detto...

Leggete qui!!!

http://www.segnideitempi.com/modules.php?name=News&file=article&sid=7787

Che ne dite?

...può “dare una risposta alla situazione drammatica della scristianizzazione dell’Europa”.

...hanno sottolineato la grave situazione della famiglia e della moralità in Europa.

...significa rinnovare la famiglia e quindi rinnovare l’Europa”.

C'è la scristianizzazione dell'Europa. C'è una grave situazione della famiglia e moralità in Europa. E voi cosa fate? Qui a fare guerra al Cammino Neocatecumenale! COMPLIMENTI!!!!!