domenica 13 aprile 2008

Un campione di contestazioni

Oggetto: Oltre che ignoranti anche antisemiti
Di sciocchezze nel vostro sito ve ne sono molte. Ma quella più grossa riguarda l'uso della menorah nelle celebrazioni del Cammino. Anzitutto vi informo che nella mia parrocchia è stato usato alla veglia parrocchiale. Secondo voi l'uso di simboli ebraici sarebbe improrio? Non sarete mica razzisti o antisemiti? Ma se non sbaglio Gesù e gli apostoli erano ebrei? Ma avete mai letto la "Nostra Aetate"? Siete ignoranti, razzisti e nazisti. Non avete mai letto cio che dice questo documento: "La Chiesa crede, infatti, che Cristo, nostra pace, ha riconciliato gli ebrei e i gentili per mezzo della sua croce e dei due ha fatto una cosa sola in se stesso". Da dove credete abbia tratto Gesù i segni dell'Eucarestia se non dalla liturgia pasquale ebraica. Il pane azzimo, anche se in forma di ostia, è un segno che Gesù ha tratto dalla liturgia ebraica, anche il calice del vino è un retaggio della liturgia ebraica. Ignoranti allora anche questi segni sarebbero, secondo il vostro stupido ragionamento, impropri. Che dire poi del fatto che nell'attuale prefazio si conserva una parte del rituale ebraico. Anche questo sarebbe improprio?Non sapete ciò che Giovanni Paolo II°ha detto degli ebrei?
Ma mi chiedo che genere di persone siete. VERGOGNATEVI
Pasquale Troisi

200 commenti:

mic ha detto...

La contestazione, come di consueto è pungente e accusatoria, ma dimostra l'ingoranza di chi scrive:

1. è vero che Gesù era ebreo e i segni dell'Eucaristia li ha tratti dalla liturgia pasquale ebraica (ma c'netra anche il Sacrificio Todah)

2. da dove nasce l'antisemitismo se si constata l'"uso improprio" di simboli ebraici: è forse un uso "proprio" quello della channunkkià o quello della menorah, al posto della Croce? e tutti gli altri giudaismi appiccicati in ritualità e in insegnamenti vari, quando abbiamo il Vangelo (che non è il "libro di Elia") e il Magistero e non i midrashim?

3. in tutta la messa e non solo nel prefazio si conserva la liturgia sinagogale

4. sappiamo che giovanni paolo II ha detto agli ebrei che sono i nostri fratelli maggiori... Ebbene, ricordate il fratello maggiore che ha perso il "diritto di primogenitura", che noi "fratelli minori" abbiamo ereditato in Cristo? Ma lo abbiamo ereditato in Cristo Gesù, nella Sua morte e Risurrezione nella Sua Grazia santificante, nei Suoi insegnamenti e non nelle paccottiglie giudaizzanti insegnate nel cammino

5. è logico essere considerati antisemiti se denunciamo un uso improprio di simboli ai quali, fuori dal contesto originario, viene dato un significato diverso ispirato dalla visione della sua 'costruzione' per nulla cattolica da parte dell'iniziatore?

4. resta oscuro il perché dovremmo vergognarci. Perché OSIAMO criticare il cammino?

stephanos78 ha detto...

Sì. Il più grande anatema scagliato contro gente come noi è proprio ed esclusivamente questo: dubitare del Cammino! Guardarlo nel suo vero volto!

Questo scatena a raffica tutto il resto! Si parte da qui e si arriva alle accuse di nazismo!

Questo perchè l'associazione CNC ha saputo muoversi bene anche "politicamente", facendo leva sulle più trite frasi fatte e suoi più retorici luoghi comuni buonisti e piagnoni inerenti al Popolo Ebreo.

Io considero gli Ebrei MIEI PARI. Ed io mi considero al pari loro.

Questo è il più grande "peccato" dei Cattolici che OSANO ancora Pregare per loro e per la loro Conversione (per la loro salvezza!), durante il Sacro Triduo. Chiamando le cose con il loro nome e non coprendole di ipocrisia buonista e politicante.

I "fratelli maggiori", come attentamente spiega Mic, hanno bisogno di Gesù, Nostro Signore, nè più e nè meno di me!

E siccome il Signore Nostro Dio non è un Dio PARZIALE (MENO MALE), non è un Dio DISCRIMINATORE, abbiamo in Cristo la certezza che non occorre ESSERE EBREI per essere Salvi. E soprattutto gli Ebrei NON SONO IN POSSESSO della Redenzione, che solo dal Costato trafitto di Gesù viene elargita a CHIUNQUE!

Gli Ebrei non devono "camminare sempre meglio nel rispetto dell'Alleanza". Questa è una pura e semplice impostura! A danno loro e a danno dei Fedeli continuamente irretiti e confusi dal buonismo politicante! Gli ebrei, SE VOGLIONO, devono riconoscere il Mistero di Cristo Signore, Ricevere i Santi Sacramenti ed accedere alla Città Santa.


Le Channukkià, le Menorah, i Talled Qatan, in allestimento nelle "sale" NC, NON SOLO NON HANNO ALCUN SENSO MA ODORANO DI BLASFEMIA!

Mancano di rispetto anche agli Ebrei (se fossi ebreo mi darebbe non poco fastidio che un tizio spagnolo mi scimmiotta!), ma soprattutto ELIMINANO DALLA SANTA MESSA IL CENTRO E IL CULMINE DEL NOSTRO CULTO E DELLA NOSTRA FORZA: IL SACRIFICIO EUCARISTICO DELLA CROCE DI GESU'!

Questo lo dico con piena consapevolezza ed assumendomene tutte le responsabilità, perchè non parlo per sentito dire o da solo ma RIPORTO LA PAROLA DELLA CHIESA MILLENARIA!

Quindi non è solo sconveniente ma anche BLASFEMO che si ELIMINI dal Culto Colui al quale il Culto è diretto: Gesù Cristo, nostro Signore Dio!

E' ora di finirla con questi messaggi squallidi, vergognosi, che invece di argomentare un pensiero si sprecano in luoghi comuni e accuse disgustose che hanno l'unico scopo di calunniare, calunniare, calunniare!

VERGOGNA!

stephanos78 ha detto...

INCIDIAMO QUESTE PAROLE A CARATTERI DI FUOCO NEI NOSTRI CUORI:

"Non ci resta che pregare e confidare in un intervento energico del Papa. Lui - solo Lui - è Pietro, ed è su di Lui che Gesù ha edificato la sua Chiesa che, lo ricordiamo, è ‘una, Santa, cattolica e apostolica’. Dunque, il Papa è uno e la Chiesa è una: lo ha stabilito Cristo consegnando le chiavi a Pietro. E’ proprio il caso che chi intende contrastare la Dottrina della Chiesa dall’interno, si metta l’anima in pace. ‘Non praevalebunt’, l’ha promesso Gesù. A buon intenditor, poche parole. "

AMEN!

Anonimo ha detto...

Se l'uso di simboli ebraici che si fa nel cammino è così blasfemo, perchè la Chiesa non si è mai espressa in proposito? Mentre per la liturgia qualcosa è stato detto, perchè i simboli ebraici non sono mai stati menzionati? Forse sono tutte ossessioni vostre?

Io qui continuo a sentire puzza di antisemitismo latente.

Ah, Stephanos, toglimi una curiosità: non sarai mica lo stesso Stefano Fiorito autore del libro "L'Identita' Fascista - Progetto Politico E Dottrina del Fascismo"?

gherardo ha detto...

Beh direi che
l'accusa di antisemitismo
dimostra davvero
l'esaurimento totale di argomenti.

Erasmus ha detto...

"Se l'uso di simboli ebraici che si fa nel cammino è così blasfemo, perchè la Chiesa non si è mai espressa in proposito?"

per lo stesso motivo per cui non si è ancora pronunciata sulle altre vostre eresie e la cosa comincia a puzzare parecchio di cancrena

michela ha detto...

Di nuovo un commento che mette in evidenza che in alcuni neocatecumenali si blocca il pensiero logico, a causa del pesante condizionamento che hanno dovuto subire.

Il pane azzimo e il vino sono stati trasformati da Gesù, non sono più gli stessi 'segni' di prima.
la menorah, e la channukiah, invece mantengono il loro sognificato tutto ebraico, e in ambiente cattolico, possono essere decorativi, ma non 'significano' nulla, non sono 'segni' il cui senso è condiviso e compreso da chi partecipa alla liturgia.

Non c'è nesso logico tra il non utilizzare la menorah e l'antisemitismo, anche perchè noi sull'altare abbiamo le candele, il cui numero è stabilito dalle norme liturgiche.

Ultimamente i nc si sono prodotti sempre di più
in volgarità e in pensieri privi di razionalità.
E' anche questo un segno dei tempi. Le bugie di Kiko e la sua disobbedienza stanno producendo questi frutti nei neocatecumenali: sta venendo fuori quello che è stato seminato nell'ombra.

Credo che sempre di più assisteremo a questi attacchi sguaiati. Solo che prima o poi cominceranno a farlo anche nella vita reale, nelle parrocchie, e sarà sempre più difficile per loro continuare a mascherarsi da agnellini.

Nicola V. ha detto...

@ Signor TROISI

vedo che già alcune persone hanno risposto consapevolmente alle sue constatazioni erronee sull'ammissibilità dell'uso di simbologie ebraiche durante la messa in sostituzione di quelle squisitamente cattoliche(per eccellenza, la Croce).

Se lei è davvero convinto che ci possa essere identità tra i due usi,nessuno intende contrastarla o contestarla.

Ho già detto,mi pare, che chiunque è nella libertà di abbracciare un Credo,qualunque esso sia.

L'importante è capire che il credo neocatecumenale ANCHE con l'uso di simbologie ebraiche e protestanti in sostituzione di quelle cattolice NON è un credo cattolico!

Compreso e chiarito questo,non occorre poi mettersi a litigare per il resto.

Anonimo ha detto...

DALL' ANGELUS DI OGGI.....

gli sposi, infatti, sono chiamati a vivere il Vangelo nelle famiglie, negli ambienti di lavoro, nelle comunità parrocchiali e civili. In certi casi, inoltre, offrono la loro preziosa collaborazione nella MISSIONE AD GENTES.

TREMA MIC....TREMA CHE GLI STATUTI ARRIVANO...

HEHEHE

Lanfranco ha detto...

Il vescovo di Orvieto,dichiarando quanto ha recepito da Kiko nella convocazione in Galilea, ha implicitamente dichi8arato di non riconoscere nel sinodo dei vescovi e nel Papa i suoi diretti superiori cui deve obbedienza, e ciò indipendentemente dai contenuti del suo discorso.
E' da supporre che quanto prima egli,al pari dei suoi 159 amici vescovi che hanno partecipato a questa sedizione sull'Aventino di Galilea, lascerà la Chiesa Cattolica per abbracciare apertamente la Nuova Chiesa Neocatecumenale.
Prosit!!!!!

Nicola V. ha detto...

@ Lanfranco

Concordo con quanto esprimi,sebbene sia convinto che nè il vescovo di Orvieto nè altri siano consapevoli pienamente di essere virtualmente usciti dalla comunione col Papa solo recandosi al raduno di Arguello in Terra Santa.

Di fatto però si trovano in questa situazione,perchè la convocazione è stata fatta da un laico che propugna una chiesa diversa per mille aspetti da quella realmente Cattolica.

Ciò non deve comunque creare scontri e discussioni inutili tra i credenti:occorre solo prendere atto che una frangia di pastori sta preferendo un nuovo modello di Chiesa e non quella- sempre uguale a se stessa perchè fondata da Cristo - che unica e a pieno titolo può dirsi cattolica,apostolica e romana.

Gert ha detto...

Più tempo passa e più la situazione diventa spinosa...

Anonimo ha detto...

"Vi sono diversità di carismi, ma uno solo è lo Spirito; vi sono diversità di ministeri,ma uno solo è il Signore ,vi sono diversità di operazioni, ma uno solo é Dio, che opera tutto in tutti.E a ciascuno è data una manifestazione particolre dello Spirito per l'utilità comune" Prima lettera San Paolo ai corinzi,12,4-7 credo che tali parole nn abbiano bisogno di commento, se non di un arboreo meditate gente meditate Alessandra

gherardo ha detto...

Cara Alessandra
dovresti dire piuttosto
"meditiamo gente. meditiamo"

Sicura di aver gia' fatto
bene il tuo compito?

michela ha detto...

Alessandra,
non puoi prendere un passo della scrittura e pensare che esso ti autorizzi a continuare a costruire una chiesa diversa.

C'è un motivo per cui nella chiesa cattolica non è ammessa l'interpretazione privata delle scritture.
Ognuno potrebbe far dire alla Parola quello che vuole lui.
Per esempio, adesso non c'entra nulla la diversità dei carismi con l'uso di oggetti ebraici sull'altare.

Di qualsiai argomento si tratti, i neocatecumenali svicolano, aggirano l'argomento, magari citando la Bibbia e documenti vari.
Così fanno i vostri catechisti quando qualcuno fa domande precise, e così fate voi quando non avete argomenti per difendere una prassi che è indifendibile.

Dan ha detto...

"meditate gente meditate Alessandra"

gentile Signora,

lei ancora una volta, invece dei suoi pensieri, ci sbatte in faccia la Parola di Dio, per dimostrare quello che lei intende dimostrare e poi conclude con lo scicco slogan: "meditate, gente meditate"
scusi, ma lei, non ha bisgono di meditare quella stessa Parola?
Ed è proprio sicura che quella Parola così ricca e densa e saporosa, possa esaurire tutti i suoi significati con le interpretazioni strumentali dei suoi catechisti e sue?

Anonimo ha detto...

infatti gherardo medito soprattutto prima di parlare e prima di agire buona domenica ,menù:antipastone vario affettati formaggi bruschette ai porcini, peperoncini calabri ripieni tonno, cipolline agrodolce, fettuccine ai funghj porcini fragole al limone e dolce della casa, oltre a meditare agisco anche Buona domenica Alessandra

mic ha detto...

gli sposi, infatti, sono chiamati a vivere il Vangelo nelle famiglie, negli ambienti di lavoro, nelle comunità parrocchiali e civili. In certi casi, inoltre, offrono la loro preziosa collaborazione nella MISSIONE AD GENTES.

caro ignoranate a arrogante urlatore,

sei proprio convinto che la MISSIO AD GENTES riguardi i 'lontani' e non tutti i cristiani in un mondo ormai secolarizzato e che coinvolga solo i neocatecumenali?
E credi che l'evangelizzazione significhi andare davanti a una persona dicendo "Cristo è risorto e ti ama" e "Vedi, a me mi ama perché prima ero così... e adesso sono colà..."? Intanto mi dici chi ti dà la certezza di quello che sei? Il catechista? Ma riesci a vedere quello che sei da come ticomporti su questo blog? Non credo...
Se evangelizzare si trattasse solo usare quelle quattro parole che rifilate a tutti in ogni dove e in ogni situazione basterebbe poco per convertire tutto il mondo...

Dan ha detto...

infatti gherardo medito soprattutto prima di parlare e prima di agire buona "domenica ,menù:antipastone vario affettati formaggi bruschette ai porcini, peperoncini calabri ripieni tonno, cipolline agrodolce, fettuccine ai funghj porcini fragole al limone e dolce della casa, oltre a meditare agisco anche Buona domenica Alessandra"

cara signora Perfettini,

lo prendiamo come un congedo e confidiamo nella Provvidenza

Anonimo ha detto...

quattro parole che rifilate a tutti in ogni dove e in ogni situazione basterebbe poco per convertire tutto il mondo...

meno male che il mondo ha ancora stronzi come te......

Anonimo ha detto...

continua col tuo latino coglione....

Anonimo ha detto...

sei proprio convinto che la MISSIO AD GENTES riguardi i 'lontani' e non tutti i cristiani in un mondo ormai secolarizzato e che coinvolga solo i neocatecumenali?

io sarei l'ignorante????
manco te rispondo.....
per fortuna te castri da solo.......

Anonimo ha detto...

t'ha fatto tanto male il Papa vero???


heheheeeeeeeeeeeee

Anonimo ha detto...

discomunione col Papa dei vescovi??????

ecco la risposta del Papa...

ZITTO E PORTA A CASA MIC..!!!!!

mic ha detto...

meno male che il mondo ha ancora stronzi come te......

perché invece di confutare quello che ho detto mi insulti?
Dicci cos'è la VERA evangelizzazione che parte da noi stessi, singolarmente e non è fatta di cose prefabbricate ma di parole e comportamenti vitali e vitalizzanti perché nascono da un cuore Redento da Cristo!

E' perché non hai argomenti e riesci a parlare solo a slogan

Anonimo ha detto...

PERCHE' SEI UN DEFICIENTE.....

Anonimo ha detto...

ASCOLTA IL PAPA...NON ME....CI DIFENDE LUI.....
PER QUESTO NOI NON ABBIAMO BISOGNO DI SITI DOVE QUAQQUERARE COME TE....COGLIONE

mic ha detto...

ecco la risposta del Papa...

gradirei conoscere la risposta AUTENTICA del Papa

Anonimo ha detto...

secondo te la divulga ai 4 venti come fai tu?????

cretino....

mic ha detto...

continuano a piovere insulti e non argomenti, tanto meno la risposta del Papa riferita con certezza assoluta ai NC e non a tutti i cristiani

Anonimo ha detto...

in realta' molte cose per le quali sei in terrificante attesa forse sono gia' accadute......ma a te non ti chiama nessuno????

lo vedi che sei una caccola????

mic ha detto...

io sarò cretino, ma tu forse non sai che il Papa parla alla Chiesa Universale e non in separata sede ad una conventicola come il CNC
e se qualcuno te lo fa credere forse ti sta prendendo pe ril c***

Anonimo ha detto...

e' vero te le cerchi...ammetti almeno la tua discomunione con la chiesa mic...

Anonimo ha detto...

purtroppo Dio ha scelto un laico...non un testone teologo come te....

mi dispiace...prova con i buddisti...li forse qualcuno ti ascolta....

mic ha detto...

in realta' molte cose per le quali sei in terrificante attesa forse sono gia' accadute......ma a te non ti chiama nessuno????

sono mesi che dite che sono accadute, ma a noi risulta il contrario e PARLO CON COGNIZIONE DI CAUSA.
non mi aspetto che mi convochi qualcuno, ma spero che convochino presto kiko per dirgli quello che si merita e dargli un calcio dove merita lui e tutta la sua chiesa che non è cattolica

mic ha detto...

purtroppo Dio ha scelto un laico...non un testone teologo come te....

oh, ma siete tostiiii!
Ma chi vi assicura che lo ha scelto Dio? Lui stesso o i catechisti imbeccati da lui?????

mic ha detto...

"lo vedi che sei una caccola????"

io sarò una caccola per te, ma come creatura di Dio, per lui preziosa anche come caccola, ti sarei grado se la smetterssi di dirlo ogni minuto, perché credo che lo abbiamo ormai capito tutti :)

mic ha detto...

e' vero te le cerchi...ammetti almeno la tua discomunione con la chiesa mic...

ebbene sì, lo ammetto: con la chiesa neocatecumenale sono in TOTALE discomunione!

mic ha detto...

e adesso basta con le solite diatribe sterili. Chiudo

mic ha detto...

Complimenti a tutti i super-cateschisti per i prodotti della loro super-evangelizzazione :))

gherardo ha detto...

Caro Mic
non ci cascare piu'
il soggetto mi sembra
irrecuperabile.
Io comincerei
a censurare chi usa il turpiloquio
in modo cosi' insistito.
Di domenica poi
si sopporta anche meno.

Anonimo ha detto...

DICI CHE I VESXCOVI SONO DEFICIENTI, CHE IL PAPA NON CAPISCE UN TUBO

veramente credevo fossero i NC che lo dicessero, che usassero soprannomi tipo:

il Tappo

L'intellettuale

e frasi come:

Quello stronzo di prete

quel prete non si parla con i suoi confratelli lo sai?

E dulcis in fundo, giusto per la cronaca il presbitero NC della mia parrocchia ha dato il numero di un avvocatessa alla mia amica per farla separare da suo marito

gherardo ha detto...

Cara Alessandra
mi inviti a pranzo
qualche volta?

Le mangiate NC
quelle devo dire mi
mancano

:)

fabio ha detto...

ma io dico:anche la domenica, giorno del Signore, si deve litigare con insulti gratuiti?ma come cavolo si fa?e parlo ai fratelli neocat che sono anonimi..come sempre.firmatevi almeno.
comunque una cosa la vorrei dire sull'evangelizzazione,in risposta a quello che ha detto mic.io penso che sia una gran cosa quella dell'andare in giro per le strade a portare la notizia della morte e risurrezione di Gesù Cristo per i nostri peccati.è vero,probabilmente non è questa la vera evangelizzazione come la si può intendere nel senso più pieno del termine.penso però che anche dare una testimonianza in questo modo,sia comunque un passo importante:è cioè il piantare il seme in una persona sconosciuta.poi starà al Signore fare miracoli di conversione con quella persona.
e sono d'accordo anche con te che l'evangelizzazione in senso più pieno, dipende anche da come ci si comporta,con fatti reali nella vita di tutti i giorni.
e se devo dirti la verità,il Signore attraverso il cammino,mi ha aiutato enormemente a convertire per prima cosa il mio cuore e poi forse ad essere strumento di evangelizzazione per gli altri.
Fabio

mic ha detto...

Fabio ho un grande rispetto per persone come te e spero ardentemente che il Papa - non per mettergli fretta o suggerirgli quello che deve fare - ma per come stiamo vivendo tutto questo nella chiesa, si decida presto a dire una parola definitiva

fabio ha detto...

ti ringrazio,e spero che i toni si possano placare perchè ciò non fa bene a noi nc nè a voi che avete delle critiche e delle domande giuste che pretendono una risposta.anche in passato ho provato a rispondere a stephanos che mi aveva fatto delle domande,ma devo dire che su certi punti mi sono fermato perchè ignorante in materia.
continuo a dire che secondo me il cammino fa parte della Chiesa,anche se ci sono alcuni aspetti (e questo è innegabile)che devono essere cambiati.ma credo anche che alcuni di questi cambiamenti non siano così rapidi come uno spera ma lenti.
Fabio

mic ha detto...

Caro Mic
non ci cascare piu'
il soggetto mi sembra
irrecuperabile.


caro Gherardo, condivido perfettamente, ma, vedi, non è che ci casco è che davvero mi hanno detto di non cancellare perché anche quel tipo di 'disturbi' e di intemperanze, alla fine sono testimonianza di quello che davvero sono... tuttavia non è tollerabile rimangano sic et simpliciter con tutta la loro carica anche menzognera.

Ma anche in questo occorrerà applicare una ragionevole discrezionalità...
Grazie per tutto!

mic ha detto...

continuo a dire che secondo me il cammino fa parte della Chiesa,anche se ci sono alcuni aspetti (e questo è innegabile)che devono essere cambiati.ma credo anche che alcuni di questi cambiamenti non siano così rapidi come uno spera ma lenti.

caro Fabio, te lo dico con dolorosa consapevolezza, ma sono proprio quei cambiamenti che tu definisci lenti e noi riteniamo impossibili, avendo la visione globale e non parziale della realtà del cammino, che fanno tanto male alla Chiesa e rischiamo di stravolgerne l'identità autentica...

Anonimo ha detto...

michela penso che l'angelus di Benedetto XVI di oggi nn abbia bisogno di essere commentato, la missio ad gentes chi la sta portando avanti ? Buona domenica Alessandra

mic ha detto...

michela penso che l'angelus di Benedetto XVI di oggi nn abbia bisogno di essere commentato, la missio ad gentes chi la sta portando avanti ? Buona domenica Alessandra

oh per bacco! ha una fantesca che le lava i piatti o ha messo il grembiulino a suo marito?

anche lei tosta come l'arrogante appena licenziato che la MISSIO AD GENTES sia prerogativa NC, e allora:

1. i tanti missionari di tanti ordini religiosi in tutto l'orbe terracqueo che stanno facendo, si grattano?
2. mi vengono in mente quelli del giappone che per grazia di Dio sono riusciti a far chiudere un seminirario eversivo
3. ogni volta che il Papa parla di evangelizzazione pensa ai NC? Qualcuno ha già detto che il Papa non parla a una conventicola ma a tutta la cristianità!
4. quella sorta di missio ad gentes che sta portando avanti il cammino non è che la neocatecumenizzazione (non evangelizzazione) delle realtà nella quali si infiltra, che vedranno formarsi nuove cellule del cammino e non la Chiesa cattolica apostolica romana

mic ha detto...

Ma porca miseria leggo adesso il testo del Regina Coeli del Papa, QUESTO non l'hanno proprio recepito?????
Mi sembra cha ci siano seri problemi di percezione da parte dei nostri frequentatori neocat che hanno una griglia di lettura non solo iedologica ma anche castrante!!!!

"Questo servizio missionario svolgono, in primo luogo, i sacerdoti, dispensando la Parola di Dio e i Sacramenti, e manifestando con la loro carità pastorale a tutti, soprattutto ai malati, ai piccoli, ai poveri, la presenza risanatrice di Gesù Cristo. Rendiamo grazie a Dio per questi nostri fratelli che si spendono senza riserve nel ministero pastorale, suggellando talora la fedeltà a Cristo con il sacrificio della vita, come è avvenuto anche ieri per i due religiosi uccisi in Guinea e Kenya. A loro va la nostra grata ammirazione insieme con la preghiera di suffragio. Preghiamo pure perché sia sempre più nutrita la schiera di quanti decidono di vivere radicalmente il Vangelo mediante i voti di castità, povertà e obbedienza: sono uomini e donne che hanno un ruolo primario nell’evangelizzazione. Di essi, alcuni si dedicano alla contemplazione e alla preghiera, altri ad una multiforme azione educativa e caritativa, tutti però sono accomunati da un medesimo scopo: quello di testimoniare il primato di Dio su tutto e diffondere il suo Regno in ogni ambito della società"

Anonimo ha detto...

vedendo lo zelo che mettete nel vostro blog mi sovviene una parola "Non giudicate ,per nn essere giudicati; perchè col giudizo con cui giudicate sareti giudicati,e con la misura con la quale misurate sarete misurati.Perchè osservi la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello,mentre non ti accorgi del trave che è nel tuo occhio?O come potrai dire al tuo fratello :permittimi di togliere la pagliuzza dal tuo occhio,mentre nel tuo occhio c'è la trave .... Devo continuare ? Penso di no tutti sapete come continua vero? A buon intenditor pocas palabras Alessandra

mic ha detto...

ma certamente si riferiscono a questo:

"Non va infine dimenticato che anche quella al matrimonio cristiano è una vocazione missionaria: gli sposi, infatti, sono chiamati a vivere il Vangelo nelle famiglie, negli ambienti di lavoro, nelle comunità parrocchiali e civili. In certi casi, inoltre, offrono la loro preziosa collaborazione nella missione ad gentes."

Ebbene credete che nella missio ad egentes siano impegnati solo i vostri itineranti???
e le altre famiglie che fanno, anche loro come gli altri missionari di ordini religiosi, si grattano?

Comunque come già detto i vostri itineranti diffondono le comunità neocatecumenali e non la chiesa

mic ha detto...

"vedendo lo zelo che mettete nel vostro blog mi sovviene una parola "Non giudicate ,per nn essere giudicati;"

Potremmo dire la stessa cosa di lei, caro signora!

mic ha detto...

la solita equazione: mancanza di argomenti -> paf! Parola di Dio strumentalizzata a proprio uso e consumo. mai argomenti di ragione

Ma ci faccino il piacere!!!

Anonimo ha detto...

vedi mic erri io nn mi pongo cn giudizio nei vostri confronti ;nn ne avrei motivo nn vi conosco... ma dalla lettura dei vostri post emerge chiaro il vostro giudizio esta es pura lògica Alessandra

mic ha detto...

cara Signora, non ho alcuna voglia a passare altro tempo a diatribare con lei ma la invito a porre maggiore attenzione a quello che fa e a quello che dice perché certamente di tutto non è ben consapevole.
Mi chiedo, se alcuni suoi nei nostri confronti non sono giudizi, cosa caspita sono????

montmirail ha detto...

Devo continuare ? Penso di no tutti sapete come continua vero? A buon intenditor pocas palabras Alessandra

Il buon pastore Dom. 13 Aprile 2008

"Io sono la porta"

"chi entra nel recinto delle pecore da un’altra parte, è un ladro o un brigante." (Gv.10,1 )

Che bisogno c'è di tante invenzioni, tappe , salti acrobatici , iniziazioni ecc. ecc.

Anonimo ha detto...

io le chiamo analisi oggettive dei vostri scritti mic

mic ha detto...

io le chiamo analisi oggettive dei vostri scritti mic

oh, per bacco! non me n'ero accorto! ;)

mic ha detto...

"Io sono la porta"

il Signore che diventa un illustre sconosciuto in un mondo immaginifico giudaizzante con sottofondi di canti gitani

montmirail ha detto...

Per rispondere alla contestazione di
Pasquale

La fede in Abramo e la «Nostra Aetate»

Anonimo ha detto...

Mic dalla pagina precedente:

"corporale o non corporale (data anche la presenza dei vescovi) nulla toglie all'esattezza della affermazioni di Barile sulla celebrazione, che è e resta sconcertantem dal momento che i vescovi si stanno muovendo non in sintonia col Papa"

Eh no caro Mic. In primo luogo la presenza dei vescovi non ha cambiato niente perchè, come certo saprai SE hai partecipato a liturgie NC, il corporale c'è *sempre*. Questo il giornalista evidentemente non lo sapeva e ha costrutito un castello pseudo-teologico sul nulla.
In secondo luogo resta inalterato il vostro silenzio su questo grossoloano errore in un articolo che avete ampiamente lodato.

Anonimo ha detto...

Mic scrive......Se evangelizzare si trattasse solo usare quelle quattro parole che rifilate a tutti in ogni dove e in ogni situazione basterebbe poco per convertire tutto il mondo...
*************************
Siccome è tanto facile, meglio stare al PC ad inventare preoccupazioni e seminar zizzania.
Ma alza il culo dalla sedia e scendi in Piazza a fare il tuo dovere di Cristiano.
Dai vediamo quanto ci metti a prendere un pugno sul naso. Quello si che è facile prendere.
Tu che sei tanto bravo, fallo tu, il Papa e la chiesa ha bisogno di gente coraggiosa che annunci Gesù Risorto, non sa che farsene di coglioni come te cha stanno tutto il giorno davanti al PC a spettegolare di aria fritta.

mic ha detto...

Questo il giornalista evidentemente non lo sapeva e ha costrutito un castello pseudo-teologico sul nulla.

adesso basta, Alessansra è all'angolo (per il momento) e ti sbuca l'Anonimo con l'errore della pagina precedente...

corporale o non corporale Barile non ha costruito un castello teologico, si èlimitato a descrivere dei fatti e a trarre conseguenze... il discorso del corporale - vero o non vero - è solo un dettaglio che non incide sullasostanza dell'intero discorso incentrato sull'evento e sul comportamento di un laico nei confronti di vescovi e di vescovi nei confronti di un laico su cui il Papa non si è ancora proncunciato il resto sono argomenti pretestuosi per eludere questo dato che sancisce una reale spaccatura, consapevole o inconsapevole non le so, nella Vhiesa cattolica...

.., e lei insiste con il Corporale? Ne avrete duecentomila bellissimi disegnati da Kiko. E allora? cosa cambia nella vostra celebrazione non cattolica?

mic ha detto...

Siccome è tanto facile, meglio stare al PC ad inventare preoccupazioni e seminar zizzania.
Ma alza il culo dalla sedia e scendi in Piazza a fare il tuo dovere di Cristiano.


quando io alzo il culo dalla sedia, e accade abbastanza spesso, mi occupo di tante cose di cui è piena la mia vita, secondo la trama intessuta insieme al Signore.
Ma questo non la riguarda

Mi accusa si spargere zizzania?
Perché si riferisce solo a me e prende me come bersaglio?
Gli altri che scrivono in questo blog sono impegnati come me e per gli stessi motivi, molto seri, in un momento in cui la Chiesa sta vivendo una delle peggiori crisi della sua storia, in gran parte anche per causa vostra.

E, mi creda, sarei felicissimo, se davvero qualcuno mi dimostrasse che io (e tanti altri come me) ci siamo inventati tutto!

montmirail ha detto...

Dai vediamo quanto ci metti a prendere un pugno sul naso. Quello si che è facile prendere.

Egregio, non penserai sul serio
che solo la galassia nc veda certe
cose e si batta per esse. Lo sappiamo tutti che la tolleranza giacobina
ammette una sola eccezione. Certe
battaglie si fanno comunque , perchè
in definitiva sono laiche, vedi family day ecc. Altra cosa è assistere e appoggiare strani concetti che mediante un mix
di psicologismo ed interpretazioni
sui generis dovrebbero costituire
la salvezza del cristianesimo
Buona Domenica

mic ha detto...

Caro Monmirail,

non riconosci nella nostra Chiesa di oggi tanti (troppi "neoteroi" nel senso che dava al termine Romano Amerio, riferendosi agli innovatori che hanno causato l'ambiguità conciliare dalla quale sono venuti fuori frutti così copiosi?

Mi riferisco sia al cammino che a tutte le "nuove teologie" che stanno trasformando la Chiesa cattolica in una della tante confessioni protestanti o, forse, peggio ancora, in un "monstrum" a causa di un giudaismo di ritorno male assimilato, da cui i primi critiani avevano già preso le dovute distanze!!!

montmirail ha detto...

Ciao Mic
So che non ne hai bisogno, ma non mollare di fronte a certe insinuazioni. Non ho alcuna simpatia
"sedevacantista" come penso nessuno di
quanti partecipano al blog

Anonimo ha detto...

Caro Mic a questa domanda
..."E, mi creda, sarei felicissimo, se davvero qualcuno mi dimostrasse che io (e tanti altri come me) ci siamo inventati tutto! "
ricevrà certamente una risposta, nel frattempo cerchi di non inventarsi storie degne di novella 8000.

mic ha detto...

ricevrà certamente una risposta, nel frattempo cerchi di non inventarsi storie degne di novella 8000.

insistente nell'insulto ma poco convincnete
:((((

Anonimo ha detto...

Voi, staff del blog, non seguite il Cristianesimo perchè avete fatto esperienza del Risorto, ma perchè vi garantisce la pappa e vi sazia.

Marco ha detto...

NO, il corporale non è affatto usato nelle celebrazioni neocatecumenali(si noti che vengono chiamate soltanto "celebrazioni" e non messe oppure "celebrazioni eucaristiche".
Sono assolutamente strapieno delle frottole che ci raccontano e se finora ho discusso educatamente con i catechisti, d'ora in poi manifestero apertamente tutti i miei dubbi nei loro confronti.
venendo in questo blog e leggendo quello che scrivono qui con arroganza mi pare di respirare l'aria irrespirabile della comunità.
Grazie a chi ha creato questo blog perchè pensavo di essere il solo ad avere il sospetto che tante cose non funzionano in comunità.

mic ha detto...

Non ho alcuna simpatia
"sedevacantista" come penso nessuno di
quanti partecipano al blog


ciao Montmirail,

certamente nemmeno io, ma l'argomento richiederebbe un maggiore approfondimento senza alcuna suggestione sedevacantista (è l'ultima cosa di cui avremmo bisogno!)

Marco ha detto...

sono arrivato allo Shemà ma penso che non durerò a lungo in comunità.

mic ha detto...

Voi, staff del blog, non seguite il Cristianesimo perchè avete fatto esperienza del Risorto, ma perchè vi garantisce la pappa e vi sazia.

menti sapendo di mentire perché qui nessuno di noi è sipendiato da nessuno.
Non è che ti stai specchiando perché sei uno di quelli mantenuti dal cammino? Comunque sono affari tuoi, se fosse per il bene nessuno avrebbe niente da contestarti per questo.

mic ha detto...

sono arrivato allo Shemà ma penso che non durerò a lungo in comunità.

Marco,
grazie pe rla tua testimonianza che ha atuttito un attacco piuttosto forte come hai potuto notare.
Più di una persona non ha retto il ritmo incalzante e gli attacchi che arrivano su questo blog perché gli ricordava l'atmosfera violenta della comunità e non era in grado di riviverla...

Che il Signore benedica e custodisca ogni tua scelta e tutta la tua vita e la tua storia

Anonimo ha detto...

Marco ha detto...

"NO, il corporale non è affatto usato nelle celebrazioni neocatecumenali"

Forse non è usato nella tua comunità ma è un caso più unico che raro, te lo garantisco.
Nella mia parrocchia e in tutte le numerose parrocchie che ho avuto modo di visitare viene usato eccome, come da norme liturgiche.

mic ha detto...

il provocatore di cui ho appena cancellato il messagio vada a cercarsi la risposta che dice di non aver avuto... la prima sua domanda era una evidente domanda retorica che non richiedeva nessuna risposta

mic ha detto...

Forse non è usato nella tua comunità ma è un caso più unico che raro, te lo garantisco

è un deja vu

Marco ha detto...

Frequento una delle comunità della Parrocchia di S.Domenico Savio a Roma.
E tu?

Anonimo ha detto...

Mic: "adesso basta, Alessansra è all'angolo (per il momento) e ti sbuca l'Anonimo con l'errore della pagina precedente..."

Ma come Mic? Ti ho fatto notare un errore grossolano che può far venire dei dubbi seri sull'accuratezza dell'articole e tu te la cavi così? Ma vediamo cosa dici.

"corporale o non corporale Barile non ha costruito un castello teologico, si èlimitato a descrivere dei fatti e a trarre conseguenze... il discorso del corporale - vero o non vero - è solo un dettaglio che non incide sullasostanza dell'intero discorso"

Alla faccia del particolare! Ripeto quello che dice Barile:

"poi manca il ‘corporale’, dal momento che la visione teologica che l'iniziatore trasmette dell'Eucaristia riguarda la Presenza del Signore intesa luteranamente come ‘transignificazione’ (testuali parole di Kiko Arguello) e non ‘transustanziazione"

Parte da un fatto (inesistente) per lanciarsi in una (errata) valutazione teologica. Ottimo risultato davvero.

mic ha detto...

"poi manca il ‘corporale’, dal momento che la visione teologica che l'iniziatore trasmette dell'Eucaristia riguarda la Presenza del Signore intesa luteranamente come ‘transignificazione’ (testuali parole di Kiko Arguello) e non ‘transustanziazione"

ultima risposta. Dopodiché mi rifiuto di aprire un 3d sul corporale

se io prendo, a prescindere dal corporale,

da qui

"la visione teologica che l'iniziatore trasmette dell'Eucaristia riguarda la Presenza del Signore intesa luteranamente come ‘transignificazione’ (testuali parole di Kiko Arguello) e non ‘transustanziazione"

a qui

le parole di Barile non fanno una piega sono pura sacrosanta documentata comprovata verità

Anonimo ha detto...

marco scrisee: "NO, il corporale non è affatto usato nelle celebrazioni neocatecumenali"

Usatissimo. In 25 anni di cammino è SEMPRE stato usato.

e

"sono arrivato allo Shemà ma penso che non durerò a lungo in comunità."

Per lasciarti il beneficio del dubbio i casi sono due: o durante l'eucarestia ti distrai o sei in una comunità "strana" che non usa il corporale.

Marco ha detto...

Io non m'intendo di queste cose ma il corporale sono sicuro che non si usa.
Di quali comunità siete voi?

michela ha detto...

Anche io non ho mai visto usare il corporale.

Forse si confonde il corporale con il purificatoio che viene passato sul calice dopo che vi ha bevuto il fedele.

Anonimo ha detto...

Marco ma sai almeno che cos'è il corporale?

mic ha detto...

Anonimo spiegalo tu, che sicurammente nel frattempo ti sei informato

Anonimo ha detto...

Se cercate su Wikipedia la parola corporale, c'è proprio una foto del suo uso in una eucarestia neocatecumenale.

mic ha detto...

Io non m'intendo di queste cose ma il corporale sono sicuro che non si usa.
Di quali comunità siete voi?


noi non siamo più neocatecumenali, Marco... lo sono Alessandra e i vari Anonimi con cui stiamo discutendo...

mic ha detto...

Se cercate su Wikipedia la parola corporale, c'è proprio una foto del suo uso in una eucarestia neocatecumenale.

visto, ma non toglie e non aggiunge niente alla teologia eucaristica di Arguello

Anonimo ha detto...

caro mic mi rivolgevo ai neocatecumenali che non sanno neanche che in comunità si usa sempre il corporale.
Forse perché non sanno neanche di cosa si parla.

Marco ha detto...

Scusate,mi son dovuto assentare.
Il corporale è un pezzo di lino quadrato che si mette durante la messa sotto il calice.Sono sicurissimo che in comunità non si usa.
Alessandra di che comunità sei?

Anonimo ha detto...

sono in una delle tante del lazio e sono catechista di 3 comunità in cui ci sono molti giovani una è alla traditio l'altra fatto IIpassaggio euna deve fare il I Alessandra

fabio ha detto...

avevo postato un mio intervento sull'evangelizzazione ma o non è arrivato oppure è stato cancellato.penso che non sia arrivato visto che era innocuo.
comunque nella mia comunità il corporale si utilizza così come nelle comunità della mia parrocchia.
avevo poi posto molto tempo fa un'osservazione riguardo il fatto che probabilmente alcuni dei pregiudizi e critiche mosse contro il cammino sono datate,nel senso che riguardano ciò che succedeva in comunità fino a qualche anno fa.per quanto mi riguarda mi riferisco al secondo scrutinio che da me è stato molto soft e che in realtà in passato pare fosse terribile.
non so è una mia impressione che le cose stiano cambiando.ì da questo punto di vista.
Fabio

Anonimo ha detto...

ti sbagli marco si usa il corporale

Anonimo ha detto...

marco non fare l'ignorante!!!
Il corporale è obbligatorio.

Marco ha detto...

Grazie Alessandra
comunque non so come fosse prima.
Adesso ci sono delle cose che secondo me non vanno ma nobn voglio dirle qui preferisco parlarne prima con i catechisti.Peccato che si facciano vedere di rado e il presbitero dice di aspettare quando vengono loro per discutere qualche problema.

Marco ha detto...

Non faccio l'ignorante. Chiedi a chi vuoi.

Gert ha detto...

stavolta diatribano tra di loro
hi hi hi

Anonimo ha detto...

marco ti posso dare un consiglio? prega per te stesso per nn cadere in giudizi e poi cmq si parla cn i tuoi catechisti loro sapranno cma aiutarti pregherò per te e che il Signore sia sempre luce ai tuoi passi Alessandra

Marco ha detto...

Non è una diatriba a me il cammino piace molto solo che devo chiarire alcune cose che non vanno.

michela ha detto...

La foto su Wikipedia è del 2005, forse le cose nel cammino stanno cambiando, oppure dipende dal sacerdote che celebra.

Marco ha detto...

Io Alessandra non giudico nessuno come vedi ma questo non significa che ho dei dubbi e voglio chiarirli.Per esempio come fa ad andare a Sidney uno che ci vuole andare e non ha i soldi e nemmeno la comunità ha i soldi per mandarlo?

Anonimo ha detto...

sai marco nelle nostre comunità c'è chi si occupa cn dedizione e cura di tutte le cose che servono per le celebrazioni eucaristiche calice piatto, corporale purificatoi tovaglia ampollina ecc, ma vedendo anche nelle varie convivenze questa cosa è la normalità Alessandra

Marco ha detto...

Anche io per un poco di tempo qualche anno fa aiutavo l'ostiaria della comunità.

attention ha detto...

Marco,
hai notato che tu con semplicità hai detto di che comunità sei, ma Alessandra non ti ha detto la sua?

michela ha detto...

Marco,
non aspettare di parlare con i catechisti.
Parlane anche con un sacerdote non nc e poi avrai più elementi per scegliere.
Molto spesso i catechisti mettono paura, cercano di vincolare le persone sottilmente, individuando i nostri punti deboli.
E' sempre meglio sentire più campane.

attention ha detto...

e non ti risponde sulla tua precisa domanda perché NON ne ha mandato?
Questi sono gli aspetti del cammino che a molti qui hanno fatto firare i cosiddetti

Marco ha detto...

comunque penso di non andare alla GMG non mi va sempre quando dicono di mettermi nella verità e poi so di alcuni che riescono sempre ad andare fuori a spese degli altri.

Marco ha detto...

Non mi importa che Alessandra non dica la sua comunità.Avrà i suoi motivi.
Ora devo andare.
Tamnti saluti a tutti.

attention ha detto...

Marcp,
non pensi che sia perchè sei uno che cerca di pensare con la sua testa e si pone delle domande ed esprime dei dubbi?

Marco ha detto...

Ora devo andare perchè lavoro in un bar.Ciao.

attention ha detto...

Alesssandra, il tuo post è stato cancellato perché è una menzogna tendente a trerre in inganno Marco. Non più tardi di ieri dicevi che avevano pagato i tuoi e persino la cifra e quanto ti eri portata dietro !!!!

attention ha detto...

menzogne e inganni... e reticenza e timore PERCHE'?

Anonimo ha detto...

kirikiki'
Povero marco! Si e' esposto tanto! Si vede che non sa ancora il vero volto dei catechisti. Diceva che non li vedeva quasi mai i catechisti. Oggi lo aspetteranno fuori quando uscira' dal lavoro! Gli daranno adosso e se non "si converte" gli renderanno la vita inpossibile.
Cara alessandra non si offenda, but you guys are butchers of the worse species!

gherardo ha detto...

Una curiosita'
fra lo scherzoso e l'inquietante
avete notato che
su wikipedia per molti termini cattolici
(tipo eucaristia, corporale)
le foto associate sono
prese da celebrazioni neocatecumenali?


Sembra davvero che ci sia una schiera
di cyber-NC pronti a lavorare a tutti
i livelli sulla rete, anche su wiki
(un NC qui ci ha confidato di lavorare
su wiki)
per realizzare questo processo
di sostituzione stile "ultracorpi".


In effetti questo e' stato un po' lo stile NC finora, lenta, subdola e inarrestabile sostituzione della dottrina, iconografia
e anche "scenografia" cattolica.

Seby ha detto...

Ultimissime e fresche notizie:
Pare che l'iter di approvazione del CNC sia ancora (uso le parole che mi ssono state dette da un mio amico NC) "in mezzo ad una strada" termine usato dalle mie parti per dire che è tutto fermo!
Ma non erano stati già firmati a settembre?

gherardo ha detto...

Che dici Seby
A Giugno ;)

Anonimo ha detto...

magari, your guys, sarebbe meglio che lo studiassi un pò meglio l'inglese,e poi sai dalle mie parti si suole dire che, per conoscere una buona pezza ci vuole un buon mercante Do you understand kikiriki? Alessandra

insaecula ha detto...

Kiriki said:

"butchers of the worse species!"

volevi dire "of the worst species"
forse

caro Kiriki attento a fare il professore
lascialo fare (male, diciamolo pure)
ad alessandra

meglio badare al sodo

gherardo ha detto...

Alessandra ti avevo chiesto
se mi invitavi a pranzo.

Potevi preparmi i cannoli
che fai per l'agape acchiappa-novizi
No?

Guarda comunque, messe pure da parte le acidita'
di stomaco post-pranzo domenicale,
non e' che stiamo a fare Roma-Lazio qua.

QUi bisogna capire cosa sta succedendo
ed e' chiaro che la disobbedienza
di Kiko (e vostra di riflesso)
ha causato questo stallo.

Prima lo capirete meglio sara' per tutti.....

gherardo ha detto...

E poi francamente
sulla storie delle approvazione
ripetutamente annunciata
con seguito di effluvi di post urlanti
su questo blog APPROVATI

un po', ma dico solo unpo',
di sbeffeggiamenti

ve li siete cercati

Anonimo ha detto...

la mia porta cm dissi a Uriel è sempre aperta,....io nn ho paura di dire i frutti del cammino perchè ne ho visti emolti Alessandra

Anonimo ha detto...

insaecula se dovessi essere attenta ai vostri macroscopici errori mi ci vorrebbe na vita per prima correggerli e poi rispondervi, ........per cui se conosci l'inglese buon per te .....
Alessandra

Seby ha detto...

Anonimo ha detto...

seby gherardo ,dice il saggio :"ride ben ,chi ride ultimo"vi consiglierei di mangiarvi un bel cannolo siciliano alemno cn la bocca piena nn beffeggiate gli altri ! Alessandra


Alessandra, io non me la ride io, a differnza tua tremo e sono dispiaciuto nel vedere la divioone che il CNC ha creato nella Chiesa! Ma si sa a voi interessa solo il CNC, che però non è la Chiesa! Almeno ti potresti interrogare e chiederti come mai i vostri dirigenti (vedesi iniziatori) vi hanno sempre mentito sulla data di approvazione. Mi sembri come i testimoni di Geova: ogni volta prevedevano la data della fine del mondo e nonostante non si avverasse mai ed era chiaro che i loro capi mentivano, i testimoni di Geova sono rimasti li. senza mai avere dubbi del perché di queste bugie. Si, sa, sono gli effetti collaterali di chi vive nelle sette!

Seby ha detto...

Anonimo ha detto...

la mia porta cm dissi a Uriel è sempre aperta,....io nn ho paura di dire i frutti del cammino perchè ne ho visti emolti Alessandra


anche gli evangelici pentecostali hanno visto gli stessi frutti, ma non si dicono cattolici ne si vogliono intrufolare dentro la Chiesa Cattolica..........

Anonimo ha detto...

per quanto mi riguarda nn tifo nè Roma nè Lazio,bensì Inter Alessandra

insaecula ha detto...

comunque giusto per amor di corretteza

"of the worst kind"

era ancora piu' corretto

gherardo ha detto...

E non lo dovevi dire
Alessandra!

Potevi dire la comunita' di appartenenza
i segreti degli arcani

ma che sei interista
non lo DOVEVI DIRE!!!!!!!!!

gherardo ha detto...

;)

Anonimo ha detto...

gherardo la comunità di appartnenza l'ho detta

Anonimo ha detto...

kirikiki'

Caspita, insaecula, mi e sfuggito uno sbaliuccio. Si volevo dire "worst".
Non e' che faccio il professore,ma l'inglese lo parlo tutti i giorni. Comunque la prossima volta correggiero' prima di inviare :)

Anonimo ha detto...

più corretto mio caro inglesista sarebbe stato the worst kind of..... in inglese l'aggettivo si mette prima,.... caro professore Alessandra

donato ha detto...

Le celebrazioni nc pubblicate con foto sono quelle che coinvolgono a più alto livello e ,molto probabilmente con celebrante invitato occasionalmente. E quindi si spiega l'uso del corporale.
Comunque all'Eucarestia i nc fanno molto di peggio, come l'abominio di non curarsi delle briciole che cadono.

Hanno una mancanza di rispetto per il sacro che puzza di zolfo.
L'acqua benedetta della veglia di Pasqua nella mia parrocchhia alla fine di tutto, quando la maggior parte era andata via è stata buttata per strada dove si servono i cani per i loro bisogni.


Satana invita a dissacrare, la bestia immonda sguazza bene in certi ambienti

Anonimo ha detto...

kirikiki'

beh caro inesecula si usa "species" oppure "kind" a seconda di come si considerano i catechisti NC. Io preferisco "species". Non so se mi spiego! Qui' non e' questione di grammatica, e' piuttosto questione di considerazione :)

Anonimo ha detto...

questa di donato e' la piu' bella che ho mai sentito...complimenti....

poi??? nient'altro?????


che ridicoli...

Anonimo ha detto...

corporale evidente in un ingrandimento dell'immagine apparsa su petrus

http://img444.imageshack.us/img444/2019/ilcorporalec2ku6.jpg

Anonimo ha detto...

kirikiki'
Allora il mio unico sbaglio e' stato "worse" al posto di "worst". Precisando ulteriormente, "worse" vuol die Peggio "worst" vuol dire Peggiore. Tradotta in italiano il concetto e': Macellai della PEGGIORE razza.

Anonimo ha detto...

Donato ti consiglierei di nn dire falsità si controlla accuratamente il corporale e se vi sono residui si prendono, e il ministro straordinario, che si occupa dimettere corporale calice e piatto e poi ritoglierli, li mangia e lo stesso fa con le briciole rimaste sul piatto Alessandra

gherardo ha detto...

Cara Alessandra
il Cammino e' nella Chiesa
ma si annuncia come la "vera" Chiesa
predicando la "serie B" dei cristiani
della domenica che si stringono la mano
viscida.

E' evidente che questo modo
di porsi
fin dall'inizio non puo'
che essere conflittuale
ed ha portato
all'attuale situazione di disobbedienza
al Papa con conseguente stallo degli Statuti......

Anonimo ha detto...

alessandra...lasciali perdere segui il mio consiglio...esci immediatamente da questo blog....io sono mesi che li seguo e, a parte che sono in 4...ma veramente 4..., sono tarati sul classico antineocatecumenale,ed anche quando ascolteranno che gli statuti sono stati approvati non cambieranno idea.....quindi ti consiglio di lasciarli galleggiare nel loro ambiente fatto di citazioni copiate dal CCC, teologia da 4 soldi ed offese a persone citate fatte, ovviamente, in anonimato.
La chiesa, te lo dico avendolo constatato, persone come queste nemmeno le prende in considerazione, quindi non alimentare il loro odio.....e' e rimarra' un problema solo ed esclusivamente loro.
Capito??
Pace e buona Missione.
PS sentito il Papa citare la Missione ad Gentes??? io sono contentissimo....questo ci basti!

donato ha detto...

E le briciole che cadono nella distribuzione e che si vedono alla fine della celebrazione ? Queste non le hai mai notate?

Satana ha trovato l'ambiesnte per dissacrare l'Eucarestia

gherardo ha detto...

Comunque caro Mic

come era la storia
della preghiera-rito di "detransustanziazione"
(perdonatemi il neologismo)
delle briciole,
a cui io stesso ho assistito
fra le stranezze vari NC?

Ne avevamo gia' discusso
riscontrandone la pratica in molte
comunita'.

Non mi ricordo pero' cosa avevamo concluso circa questa pratica.
Se fosse lecita o cosa altro.

Scusami ma fra le tante cose discusse
qualcuna comincio a dimenticarla
ma ora col discorso del corporale
m'e' tornata in mente.

Anonimo ha detto...

ora vado a fare, per la vostra gioia, il mio dovere da cittadina .Mi raccomando nn vi divertite troppo in mia assenza, y sobre todo nn hablais, malo de mi.Alessandra

Anonimo ha detto...

nn ne cadono noi stiamo molto ma molto attenti csì cm tutti miei fratelli

Anonimo ha detto...

PS saluti a Giovanni Panunzio.....

il terribile sardo...hehehe....che ci fa il solletico....

gherardo ha detto...

No te preoccupe
alessandra
solo en tu presencia......

Anonimo ha detto...

tranquillo anonimo e la pace sia cn te e tutti tuoi fratelli nella fede del mondo grazie prega per noi ne abbiamo bisogno...Alessandra

Anonimo ha detto...

preoccupes

Anonimo ha detto...

alessandra, non scherzo.......questi ti plagiano stai attenta

sir ha detto...

Ma quali sono i frutti del CN? Quelli indotti dall'indottrinamento nc?
Per carità! Tutti posticci. E poi servono solo da pubblicità e non portano a nessuna evangelizzazione.

gherardo ha detto...

alessandra, non scherzo.......questi ti plagiano stai attenta

bella questa, allora il plagio esiste?
Pero' se lo fanno i NC e' un plagio buono.


PS
Anonimo
se e' per questo
e' "no te preocupes" con una sola c
ma se ci attacchiamo ai typos
siamo alla frutta proprio

gherardo ha detto...

Qualcuno mi puo' rinfrescare su quella
cosa che ho chiesto due post fa?

Anonimo ha detto...

kirikiki'

Beh se donato parla vuol dire che qualcosa avra' visto. Non succedera' dapertutto di buttare l'acqua santa per strada ma sapendo come siete voi NC un fatto del genere non stupisce affatto. Se Carmen dice che conservare le Ostie consacrate nel tabernacolo andrebbero male, che vuoi che sia buttare per stada un secchio di acqua (seppur santa)!
Il punto cara Alessandra e' che dovreste iniziare ad ammettere i vostri sbagli. Dirlo apertamente magari con una speciale convivenza di riporto. Dire esplicitamnte che: "io kiko, carmen e don mario in questi 40 e piu', abbiamo fatto degli sbagli clamorosi e ce ne assumiamo tutte le resposabilita'! Da ora in poi dovremmo fare di tutto per correggerci ed entrare in linea con gli insegnamenti della Chiesa!"
Questo dovreste fare voi altri invece di andare in giro battendovi il petto e facendo le vittime. Contestare apertamente gli inviti del Card Arinze con delle lettere come quella del sito spagnolo e' infantile, immaturo, pieno di cattivo gusto e per lo piu' non vi fa giustizia. Uno che e' nella chiesa scriverebbe tale lettera? Quella lettera e' stata un autogol e Kiko chiama i vescovi alla Domus per rattoppare!
Sarebbe meglio che tagliaste la testa al toro una volta per tutte invece di continuare a tirarlo per le corna!

gherardo ha detto...

Caro Anonimo

il tuo sarcasmo e' fuori
luogo perche' non capisci
che le conclusioni
che traiamo qui si basano
sulla dottrina e liturgia cattolica.

Ammettendo la mia ignoranza
avendo assistito a quella
preghiera-rito
cui ho accennato
personalmente
chiesi ad altri su questo
blog come andava
intesa
perche' mi sembrava
una pratica
strana.

Tutto qui.

Spero che qualcuno mi rinfreschi la memoria
in proposito.

Anonimo ha detto...

kirikiki'

no anonimo chiamiamo Sua eminenza per chiedergli che cosa sia questa "de-transustanziazione" che i NC possono fare? E perche' buttano l'acqua santa per strada? Sai, robe cosi'. Che ne dici? Ci stai?

gherardo ha detto...

il termine
"de-transustanziazione"
e' un mio neologismo
comunque,
usato
per capirci
ma non proprio ortodosso
non so se sia il caso
di propagarlo cosi',
(non vorrei suonasse blasfemo)

Anonimo ha detto...

il termine
""de-transustanziazione"
e' un mio neologismo
comunque,
usato
per capirci
ma non proprio ortodosso
non so se sia il caso
di propagarlo cosi',
(non vorrei suonasse blasfemo)"

Giusto Gherardo, la prudenza non è mai troppa. Quando chiami Arinze (o lo fai chiamare dalla redazione di Petrus) non dare per scontato che il Cardinale sappia cosa significhi - spiegalo piuttosto con parole tue.

Anonimo ha detto...

"non so se sia il caso
di propagarlo cosi"

comunque per ora non mi preoccuperei troppo della possibilità che questo termine, de-transustanziazione, prenda piede velocemente al di fuori di questo sito.

gherardo ha detto...

Caro anonimo
ti e' gia' stato risposto
ampiamente.
Non cercare di sviare
la discussione
ora.
L'accusa di antisemitismo
e' solo una provocazione,
e' come se io accusassi
di essere antiislamica
una donna europea che non porta il velo.
Se la simbologia ebraica
come introdotta dal CN
non fa parte della liturgia cattolica
non ne fa parte punto e basta.
Ma questi sono argomenti
senza senso volti
solo a coprire
discussioni su argomenti
piu' scottanti.

Spero sempre che qualcuno mi
risponda e mi rinfreschi la memoria su quel rito-preghiera sulle briciole rimaste alla fine della celebrazione, visto
in Comunita'....

Nicola V. ha detto...

E' un dibattito ormai superfluo.
Torno a dire,se ce ne fosse ancora bisogno,che ormai Kiko Arguello e i 160 vescovi da lui convocati nel momento stesso in cui hanno firmato quel documento sulla "nuova" evangelizzazione d'Europa hanno dichiarato al mondo(e al Papa) la loro volontà di costituire gruppo a sè in assoluta disobbedienza al Magistero della Chiesa e al Codeice di Diritto Canonico che vieta ai pastori della Chiesa di farsi convocare e governare da un laico.
La cosa non è affatto inquietante,ma significativa.
Lo statuto neocatecumenale non esiste più.
Ormai la Chiesa,anche se non formalmente ha preso le distanze da questo movimento che si è radicalmente trasformato in silenzio in una nuova confessione religiosa.

gherardo ha detto...

Beh visto che ci sono
ammiratori
come te
sempre a leggere il blog
cosi'desiderosi di sapere i nostri nomi per rintracciarci
e' meglio essere cauti caro anonimo....

se mi dai un indirizzo
ti mando il mio autografo
via email
caro ammiratore

Anonimo ha detto...

"Spero sempre che qualcuno mi
risponda e mi rinfreschi la memoria su quel rito-preghiera sulle briciole rimaste alla fine della celebrazione, visto
in Comunita'...."

mai vista una cosa del genere, da noi le briciole le raccogliamo che è più semplice. certo che ne avete viste di stranezze nella vostra esperienza di neocatecumeni, eh?

Anonimo ha detto...

nicola v., quello che dici è molto interessante, ma tu come le sai queste cose? hai avuto una visione o ti hanno chiamato dalla curia?

Nicola V. ha detto...

La simbologia ebraica o comunque non prevista dal messale romano,usata dai neocatecumenali si spiega benissimo ormai, ma non costituisce più motivo di preoccupazione. Ogni confessione religiosa è libera di darsi nuove regole.
Per tutti è importante che i neocatecumenali rimangano nell'alveo cristiano,ferma restando la loro distanza o autonomia dalla Chiesa di Roma.
Mi pare assai ibarazzante continuare a recriminare contro di loro.

gherardo ha detto...

La questione dell'uso della
simbologia ebraica
e' solo marginale
e funzionale a un discorso
piu' ampio che riguarda
il tipo di predicazione
e di dottrina portato
avanti nel CN.

L'uso della
simbologia ebraica
non e' un fatto determinante in se', ecco
perche' non c'e' stato nessun intervento (mentre
c'e' stato sulla liturgia eucaristica!!!)

E' importante solo se contestualizzato
con il resto della predicazione NC
come e' stato fatto
ampiamente sul sito.

Quindi ora basta,
inviterei anche gli altri
a non rispondere piu'
su questo e a non perderci
altro tempo.

Anonimo ha detto...

no, davvero, nicola, te lo chiedo perché mi sembra che tu con questa spiegazione sia finalmente riuscito a trovare una pace interiore che molti in questo sito sono ancora lontani dal realizzare.

forse può aiutare anche gli altri -- ai nc, che adesso grazie a te sanno di essere protestanti e possono cominciare le pratiche per entrare nell'unione evangelica (o come si chiama), e per gli anti-nc che possono dedicarsi a cercare altre mele marce dentro la chiesa cattolica.

come hai saputo tutto questo?

Nicola V. ha detto...

A breve, da quanto mi è dato conoscere, Kiko Arguello convocherà una convivenza straordinaria di tutti i catechisti principali per spiegare loro il nuovo organigramma di Chiesa Neocatecumenale, peraltro già presente negli Orientamenti disapprovati dalla Chiesa Romana.
Si tratterà di una chiesa ovviamente acattolica,transcattolica o postcattolica(il senso non cambia molto),tuttavia ben inseribile nell'alveo delle Chiese Cristiane.

Nicola V. ha detto...

Su quest'equilibrio faticosamente raggiunto dalla diplomazia romana e dagli iniziatori non c'0è molto da discutere. E' senz'altro la soluzione migliore per tutti.

gherardo ha detto...

Riprendendo il discorso
che abilmente si vuole sviare
gradirei ritornare
sulla questione che proponevo sulle briciole...

gherardo ha detto...

caro anonimo
hai un tono strano
credo che tu non stia troppo bene.

Riposati.

Nicola V. ha detto...

Caro Gherardo,forse è meglio evitare di ritornare su discorsi già fatti.....

Nicola V. ha detto...

...attendiamo con fiducia lo svolgersi degli avvenimenti!

Nicola V. ha detto...

Ormai è tempo di scelte...

Anonimo ha detto...

secondo me non sta preparando una mazza, secondo me si sta strafogando, non dobbiamo mai dimenticare che anche mic è un essere umano, come alessandra

Erasmus ha detto...

"Se l'uso di simboli ebraici che si fa nel cammino è così blasfemo, perchè la Chiesa non si è mai espressa in proposito? Mentre per la liturgia qualcosa è stato detto, perchè i simboli ebraici non sono mai stati menzionati? Forse sono tutte ossessioni vostre?

Io qui continuo a sentire puzza di antisemitismo latente"

invece di tuonare a vanvera leggi il mio messaggio delle 11:59

Don Bruno ha detto...

"E allora continuo a parlarne: siete VOI che decidete se simboli come quelli usati in celebrazioni NC sono conformi alla liturgia cattolica o meno?? No, non direi. Questo è un compito che spetta alla Chiesa."

la chiesa sui libri liturgici prevede le celebrazioni su un altare consacrato con la croce nomn con candelabri ebraici e i cattolici ne tengono conto, specialmente se sono sacerdoti

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
gherardo ha detto...

Il deliro continua.....
Domanda tecnica (per interromper tale effluvio)

come si fa a fare una ricerca
su tutto il contenuto di questo blog?

Ho visto che blogger
ha un tool: search box
ma mi pare che non sia installato.

Chi mi sa dire qualcosa?

(Vorrei evitarmi di fare una ricerca
mese per mese)

Anonimo ha detto...

buonanotte a tutti.....

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

quella che posto qui di seguito è una chicca meravigliosa: è una serie di interventi presi dal solito sito di abba padre neocatecumenali on-line.

l'argomento è una lista di persone neocat che si sono candidate nelle liste di roma. la lista manca perché l'autore del messaggio si sarà pentito di averlo scritto e quindi lo ha cancellato, come altri interventi, ma il discorso si capisce benissimo.

quello che vi invito a notare è come nel corso dei messaggi emerge ciò che avevo fatto notare altre volte, e cioè iol fatto che il volere dei catechisti è la manifestazione del volere del vescovo e della chiesa e quindi vanno seguiti e gli si deve obbedienza cieca!!!

leggete e innoridite:



queste sono,persone,veramente serie.

Messaggio 1 di 11 nella discussione

(Messaggio originale)
Inviato: 07/04/2008 13.34
Questo messaggio è stato eliminato dall'autore.

Messaggio 2 di 11 nella discussione

Da: siflava
Inviato: 08/04/2008 14.31
Concordo.. è tutta gente del cammino che ha avuto il permesso di scendere in campo da Kiko... purtroppo riguarda solo chi sta nel Comune di Roma, perchè così si è deciso, cioè di adoperarsi per il momento solo in ambito locale... e la ritengo una scelta giusta!
Dateci un occhiata al sito.
La Pace
simone

Messaggio 3 di 11 nella discussione

Da: Mariliz78
Inviato: 09/04/2008 15.07
ha avuto il permesso di scendere in campo da Kiko...

stiamo scherzando?
Mi ricordo che finché ero in casa e finché ero minorenne chiedevo ai miei il permesso di uscire... ma quei tempi sono passati da un bel po'.
Messaggio 4 di 11 nella discussione

Inviato: 09/04/2008 18.52
Questo messaggio è stato eliminato dall'autore.

Messaggio 5 di 11 nella discussione

Da: Gio_16
Inviato: 11/04/2008 15.32
in effetti sentire che le persone per candidarsi devono avere il permesso da kiko o la sua approvazione è un pò assurdo........speriamo che non sia vero altrimenti tra qualche anno il cammino avrà le sue liste in politica e ciò mi sembra una assurdità e un controsenso tremendo.

Messaggio 6 di 11 nella discussione

Da: RoshaShannà
Inviato: 12/04/2008 0.27
Non vedo il controsenso che la Chiesa tramite i catechisti dica che uno che va a fare politica è stato da loro vagliato e che lo può fare...
E questo vorrà dire che non lo fa per cercare se stesso o altro, ma come uno spirito cristiano, un dare la vita per l'altro, per il nemico...
Boh, a volte il moralismo è proprio cieco eh!
A voi piacerebbe che tutto quanto il Signore va facendo di buono tramite il cammino venga seriamente smer...ato da un neocatecumeno, che tutti conoscono come tale, magari che neanche ha fatto il 2° scrutinio e che quindi non conosce nemmeno se stesso, che senza nessuna autorizzazione vada a farsi i suoi porci comodi in politica come e peggio degli altri e in più dicendosi cristiano quando in realtà di lui manco i catechisti sanno ancora nulla?
No? Bene, nulla dentro la Chiesa ha resistito agli attacchi del demonio senza la difesa di un "ordine gerarchico". Imparate dalla storia e dalla storia della Chiesa.
Dunque: Chiesa>gerarchia e gerarchia>garanzia di appartenenza.
Dunque: Cammino>gerarchia e gerarchia>garanzia di appartenenza (al Magistero della Chiesa e in questo caso garanzia di appartenenza alla Dottrina Sociale della Chiesa e al perseguimento di questi fini e non altri)...
MA ASSURDO CHE?

Messaggio 7 di 11 nella discussione

Da: Gio_16
Inviato: 12/04/2008 11.43
assurdo che per qualsiasi cosa si debba fare a questo punto bisogna che ci sia l'approvazione dei catechisti. E poi non trovo giusto che i catecumeni ora si dedichino attivamente alla politica "mandati" da kiko. La trovo come una cosa avvilente che ora ci mettiamo ad andare in politica in questo schifo di politica a svalutare i nostri valori e ad equipararli a quelli dei pensionati che vogliono più pensioni, agli imprenditori che vogliono meno tasse sulle rendite etc...Quello in cui crediamo è qualcosa di più alto di superiore, andare in politica significa degradarlo

Messaggio 8 di 11 nella discussione

Da: kairos-user
Inviato: 12/04/2008 12.54


"Boh, a volte il moralismo è proprio cieco eh!"

Quello di Gio non è affatto "moralismo cieco" (e forse sarebbe ora di evitare la classica risposta in "neocatecumenese"); è una constatazione perfettamente legittima.

"A voi piacerebbe che tutto quanto il Signore va facendo di buono tramite il cammino venga seriamente smer...ato da un neocatecumeno, che tutti conoscono come tale, magari che neanche ha fatto il 2° scrutinio e che quindi non conosce "nemmeno se stesso, che senza nessuna autorizzazione vada a farsi i suoi porci comodi in politica come e peggio degli altri e in più dicendosi cristiano quando in realtà di lui manco i catechisti sanno ancora nulla?"

Senti, il tuo ragionamento sarebbe valido se il discernimento di K. sulla attitudine delle persone (in politica e altro) fosse infallibile o quantomeno quasi infallibile. Peccato che non sia così. Se permetti l'invio delle famiglie in missione è affare molto più delicato e importante della discesa in politica di Pinco Pallino; e allora come si spiega che le percentuali di fallimenti (leggi ritorno a casa entro pochi mesi) siano molto alte? Ci sono la libertà e la debolezza personali, certo, ma proprio per questo il discernimento deve essere enorme. E sorvolo sulle tue deduzioni logiche successive.

"MA ASSURDO CHE?"

Proprio assurdo, a meno che non ritieni che Kiko debba controllare qualsiasi atto della vita personale di una persona.

Messaggio 9 di 11 nella discussione

Da: gian-jo002
Inviato: 12/04/2008 20.10
se ha detto Kiko "...certuni arrivano all'elezione e ancora non si sono convertiti" converrete con me pericolosissimo che un candidato politico sia etichettato con troppa precisione "neocatecumeno". Vedete quante ne dicono su CL e l' Opus Dei...In ambianti "informati" veniamo già paragonati alla massoneria e alla "massoneria bianca". Va evitato assolutamente che siamo trascinati nel fango. Già tanto ce n'è in giro. Quindi in politica: cristiani si, neocat. NO.
Se Kiko ha fatto una cernita ha fatto bene. Ho visto diversi "adulti e vaccinati" che non lo erano affatto. Per me tutti i cristiani che entrano in politica dovrebbero avere qualche nulla osta dall'alto. Certi esempi sono molto più negativi se in mezzo c'entra gente che si fregia del nome di cristiano...

Messaggio 10 di 11 nella discussione

Da: RoshaShannà
Inviato: 13/04/2008 0.29
Voglio dire che uno deve prima di tutto obbedienza al Vescovo.
E siccome i catechisti sono i suoi inviati per la chiesa particolare che è la comunità, obbedire a loro è obbedire al Vescovo, persona alla quale ci si appella se si crede il contrario su un fatto... Ad es. il non essere autorizzati a fare politica...
Il problema non è la debolezza di una persona o la sua possibilità di sbagliare, anche di grosso. Nella Chiesa primitiva i peccati di debolezza nemmeno venivano considerati peccati, per così dire. Tant'è vero che non esisteva nemmeno la confessione. Il problema è un altro.
Vi faccio un esempio senza dire dove, nè chi, ne altro:

una sorella che voleva scendere in politica è stata sconsigliata (nel senso che i katek gli hanno detto: "noi ti diciamo così, poi tu sei libera di fare come vuoi, ma noi lo diciamo pechè crediamo che questo sia utile per te"), e questa è uscita dal cammino ed è entrata in politica...

Cosa è bene? Cosa è male?

Un catechista non può sentirsi di avere la bocca "chiusa" su nessun argomento, se in ciò vede di poter illuminare o essere di aiuto per il cammino cristiano di una persona.

Il vostro discorso vuol dire che un catechista non può mettere bocca su certi argomenti, lo capite?

Come il fatto di andare in tv di un altro, ad esempio...

Vi faccio un altro esempio (sempre metto la storia di una persona dietro, perchè il centro di quello che vede il catechista è quello, mica altro):

Un catecumeno, essendo stato -che so- handicappato ha sempre, tutta la vita. cercato di cancellare questa debolezza, questo handicap, inseguendo un immagine forte di uomo che non era mai stato. E parla bene, si fa ascoltare. E quando parla, parla contro gli anziani (beh sai i genitori lo hanno avuto da anziani e poi è nato handiccappato...), parla contro i deboli, contro gli stranieri, contro gli omosessuali...
Ecco: si vuole candidare in politica... a destra...
voi siete i catechisti... che fate?

Altro esempio:
Un catecumeno viene da una situazione giovanile di piccolo-criminalità. Lui è stato il figlio di una poveretta che è stata messa incinta ed abbandonata dal ragazzo. I suoi l'hanno mandata via di casa, perchè erano bigotti, erano profondamente amareggiati - siamo negli anni '50 - e quel bambino lì era lui. Ha vissuto in una situazione misera, quella che la madre gli poteva permettere, sempre sentendosi un fregato tutta la vita. Tutta la vita ha cercato di rimediare, di fare il giustiziere. Da giovane (con l'impulsività dell'età) ha rubacchiato, ha avuto casi violenti. Ma da adulto è divenuto operaio e a 40 anni è diventato un volontario. Ha aperto un grande 118 (non so se si chiamano così dappertutto), un soccorso di ambulanze fatto da volontari, con grandi sacrifici iniziali... Ma lui aveva UN FUOCO dentro, ed ha convinto molti ad aiutarlo... Ora il suo 118 conta 5 ambulanze e più di 150 volontari, è una ONLUS e lui è un uomo importante e di fama... Ora ha 58 anni, ha da poco iniziato il cammino. Lo invitano a candidarsi in politica.... Centro-sinistra... I suoi amici del sindacato...
Voi siete i catechisti... che fate?

I casi li ho inventati io, sia chiaro eh.
Non mi cerchi nessuno perchè ho inventato tutto...


Da quello che voi dite mettete luce o no nella sua vita.
Lo aiutate o no ad essere cristiano.
Siete per lui una madre (la Chiesa) e l'immagine della volontà del padre.
Chi gli dirà che quel padre che non ha mai avuto lui lo ha in cielo, e che sempre si è curato di lui?
Chi gli dirà che quel suo fare giustizia anche nel bene, nel volontariato è solo un suo giustizialismo? Un affermare ogni giorno:
"nel mondo non c'è giustizia! Facciamo qualcosa".

Ah no, è vero, il catechista deve solo dire:
"Prega un po' di più, scruta un po' di più, confessati più spesso"...

Voi siete figli di una schizofrenia che dilaga dentro la Chiesa e che separa la vita concreta dell'uomo dalla sua anima, come se ci fossero cose sante e cose profane, dove "la Chiesa non può intervenire", non può fare "ingerenze", e dove uno crede di poter camminare da solo.

Ma l'uomo anche quando va al bagno compie un atto morale, lo sapete questo si o no?

I nostri fratelli maggiori (che noi abbiamo superato) quando escono dal cesso dicono:
Baruk attà Ad-naj Elo-enu...
Benedetto tu o Signore Dio nostro perchè fai liberare le viscere.
Loro sanno che ogni cosa capiti all'uomo è una parola di Dio per lui, una possibilità per l'uomo di unirsi al divino. Sanno che ogni cosa che accade, accade perchè sta davanti ad una shekinà, una presenza del Signore che, SOLO, UNICO fra tutti, può dare senso a quel fatto.
Per questo hanno una beracha per ogni cosa.

Il cristiano di più ancora!

Bah, mi piace di più gio_16 quando dice che sarebbe meglio evitare di mettere ai voti i nostri valori in questo schifo di politica... Questo sì, è un argomento più valido del primo.
Anche se è un po' egoistico e poco aperto al bene comune, mi avvicina di più. Non tanto perchè credo che non si debba e non si possa fare qualcosa come cristiani impegnati, ma perchè c'è il rischio di rendere il cammino "inquadrato", e ciò chiude le porte a tanta gente.
In più basta che un solo neocatecumeno finisca in una "vicendaccia" di quelle che sappiamo della politica, che si mette a rischio tutto, tutto.
E non ne va di mezzo lui, ne va di mezzo l'evangelizzazione!
Ne va di mezzo l'annuncio del Kerygma!

Ecco, io non sono mica d'accordo ai neocatecumeni in politica. Per me il rischio è troppo grosso. Per me sarebbe aut aut... Si manda uno a CL e finisce tutto lì. Gli si dice: il Signore ti ha chiamato a questo? Bene vai lì e dedicatici, ma noi siamo chiamati ad altro.

Dopotutto noi abbiamo in mano l'evangelizzazione, la Chiesa del futuro. Non si può compromettere il futuro della Chiesa così...

Queste le ho scritte così, di getto, a mo' di riflessione personale... Tutto quanto detto sopra fa parte di un percorso del mio pensiero, un vaglio critico delle vostre risposte... Non ci metterei la mano sul fuoco, ma insomma, voleva aprire la visuale...
Messaggio 11 di 11 nella discussione

Da: kairos-user
Inviato: 13/04/2008 15.23
"Voglio dire che uno deve prima di tutto obbedienza al Vescovo. E siccome i catechisti sono i suoi inviati per la chiesa particolare che è la comunità, obbedire a loro è obbedire al Vescovo, persona alla quale ci si appella se si crede il contrario su un fatto... Ad es. il non essere autorizzati a fare politica..."

Sorvoliamo sulla parificazione tra l'obbedienza ai catechisti e al vescovo (a proposito, una domanda spontanea a tanti propugnatori di obbedienze: siamo sempre obbedienti al vescovo locale e, ancora di più al capo della Chiesa che è il Papa? lo siamo anche quando ci dice di celebrare in un certo modo invece che in un altro?).
Comunque, non mi risulta che un vescovo "dia il permesso" ad un cristiano di scendere in politica o, ancor di più, gli dice da che parte candidarsi. Al massimo può dare indicazioni e bnessuno viene scomunicato se non le segue.

"Il problema non è la debolezza di una persona o la sua possibilità di sbagliare, anche di grosso. Nella Chiesa primitiva i peccati di debolezza nemmeno venivano considerati peccati, per così dire."

Ho l'impressione che tu abbia le idee un po' confuse. Sorvolando sull'esattezza storica della cosa, qui la confessione non c'entra niente. Sono le conseguenze della debolezza a creare il problema. Un politico cristiano che non si comporti bene lo crea, ma lo creano anche (a livello personale e nei fratelli dei paesi di missione) tante missioni famigliari fallite per un entusiasmo sincero che però non ha retto a pochi mesi di missione.

"una sorella che voleva scendere in politica è stata sconsigliata (nel senso che i katek gli hanno detto: "noi ti diciamo così, poi tu sei libera di fare come vuoi, ma noi lo diciamo pechè crediamo che questo sia utile per te"), e questa è uscita dal cammino ed è entrata in politica..."

Ma evidentemente il "consiglio" in questione era di "quelli che non si possono rifiutare". O no?

"Il vostro discorso vuol dire che un catechista non può mettere bocca su certi argomenti, lo capite?
Come il fatto di andare in tv di un altro, ad esempio..."

Appunto, l'andare in TV. Se ricordo bene (posso sbagliarmi) 10figli disse che non era stato proprio un "consiglio"; perchè alla successiva "disobbedienza" sarebbe stato fuori. E questo sarebbe stato un "consiglio"?.

"Ah no, è vero, il catechista deve solo dire:
"Prega un po' di più, scruta un po' di più, confessati più spesso"..."

Mai dett questo ma il discernimento è una cosa seria da trattare con molto rispetto e senza presunzione di poter dire sempre la parola definitiva sulla vita dei fratelli.

"Voi siete figli di una schizofrenia che dilaga dentro la Chiesa e che separa la vita concreta dell'uomo dalla sua anima, come se ci fossero cose sante e cose profane, dove "la Chiesa non può intervenire", non può fare "ingerenze", e dove uno crede di poter camminare da solo."

Spero che tu stia scherzando; altrimenti dovresti essere tu a preoccuparti.

"I nostri fratelli maggiori (che noi abbiamo superato) quando escono dal cesso dicono: Baruk attà Ad-naj Elo-enu...
Benedetto tu o Signore Dio nostro perchè fai liberare le viscere."

Questa non lo sapevo. Ma se abbiamo superato i nostri fratelli maggiore è proprio perchè noi queste c. non le diciamo :-)

"In più basta che un solo neocatecumeno finisca in una "vicendaccia" di quelle che sappiamo della politica, che si mette a rischio tutto, tutto.
E non ne va di mezzo lui, ne va di mezzo l'evangelizzazione!
Ne va di mezzo l'annuncio del Kerygma!"

Questo è un discorso alquanto manicheo e ben poco cristiano. Invece la realtà della Chiesa, "sancta et meretrix", è quella che tu temi tanto, e da 2000 anni.

"Dopotutto noi abbiamo in mano l'evangelizzazione, la Chiesa del futuro. Non si può compromettere il futuro della Chiesa così..."

Senti, io ho il massimo rispetto per l'esperienza del cammino, altrimenti non ci sarei da 25 anni e non avrei fatto certe scelte, ma non mi sognerei mai di dire questo. Altrimenti se fosse così, povera Chiesa.

gherardo ha detto...

Grazie newsgold
davvero una chiccca.

Affermazioni deliranti fra le quali
balugina ogni tanto un lampo di ragionevolezza subito oscurato
da altri deliri
(l'obbedienza ai catechisti spacciata
come obbedienza alle gerarchie????)

una confusione totale
ancora di piu' accentuata
dall'uso di un linguaggio (questo e' moralismo, voi siete figli di una schizofrenia etc.-->vedi Kiko-orient.)
che da' solamente l'illusione di sapere
cio' che si sta dicendo.

Avvertenza
si consiglia la lettura
a un pubblico adulto

gherardo ha detto...

Solo un piccolo estratto:

"Dopotutto noi abbiamo in mano l'evangelizzazione, la Chiesa del futuro. Non si può compromettere il futuro della Chiesa così..."

Poi ci dicono che inventiamo le cose
prendendole da Don Browm........
eccole li' nero su bianco

Gert ha detto...

Perchè questo?

"Se permetti l'invio delle famiglie in missione è affare molto più delicato e importante della discesa in politica di Pinco Pallino; e allora come si spiega che le percentuali di fallimenti (leggi ritorno a casa entro pochi mesi) siano molto alte? Ci sono la libertà e la debolezza personali, certo, ma proprio per questo il discernimento deve essere enorme. E sorvolo sulle tue deduzioni logiche successive."

felice ha detto...

"E siccome i catechisti sono i suoi inviati per la chiesa particolare che è la comunità, obbedire a loro è obbedire al Vescovo, persona alla quale ci si appella se si crede il contrario su un fatto"

Poi dicono che io sono uno squallido bugiardo...

gherardo ha detto...

Altro estratto
Con buona pace del forum interno:

"Un catechista non può sentirsi di avere la bocca "chiusa" su nessun argomento, se in ciò vede di poter illuminare o essere di aiuto per il cammino cristiano di una persona."


Non c'e' bisogno nemmeno di estrarre
e' tutto li'.

Piu' riassuntivo di tutti i discorsi
fatti qui finora.

Gert ha detto...

Notato come Anonimo ha subito zittito e messo in grardia Alessandra che diceva come si comportano con le briciole?

E il giovane Marco,che ha dubbi, chiede al presbitero,che lo rimanda ai catechisti?

gherardo ha detto...

Ho dovuto usare google
per la ricerca ma ci sono riuscito.
E la discussione su quella pratica-rito
sulle briciole e frammenti a fine celebrazione era rimasta appesa.

Alcuni avevano condiviso la mia
stessa testimonianza
e si rammentava che Padre Zoffoli stesso avesse gia' denunciato la pratica.
Che probabilmente
anche per questo
e' stata abbandonata o e' meno comune
(?).

fabio ha detto...

vorrei far notare però che nel messagio postato da newgold, c'era una sola persona che stava un po dando di matto con tutte quelle cose che anche voi avete riportato.
quindi come vedete gli esaltati ci sono dappertutto e credo che si debba prendere le distanze sempre.ma mi pare pure che davvero voi cercate ogni minimo pretesto per andare contro il cammino.
ora ripeto(e lo faccio fino alla nausea)che ci sono cose che non vanno,ma da qui ad attaccarsi anche a quei discorsi presi da un forum di neocat dove uno solo pareva fosse realmente invasato...bè ce ne passa un po.
converrete con me spero.
Fabio

Sandra ha detto...

"Che probabilmente
anche per questo
e' stata abbandonata o e' meno comune"

a Roma nella Parrocchia di Decima le briciole vengono buttate nel bagno dalla donna delle pulizie.l'ha ordinato il parroco

Maranatha ha detto...

qui non è questione di invasati più o meno, Fabio, il problema è lo sfacelo del cattolicesimo a causa della trasformazione delle verità di fede operata dal cammino CNC. Chi non ha già una formazione cattolica non è in grado di riconsocerlo

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

io non sono un indovino, ma ho la sensazione che nei giorni in cui il papa sarà in america, la santa sede emanerà qualche indicazione-editto verso i neocat, in modo che essi (o i prelati che li proteggono) non abbiamo modo di interferire nelle decisioni del santo padre!

Francesco ha detto...

Leggo su Petrus stamattina ubn editoriale di Don Marcello Stanzione sul Cammino Neocatecumenale,che è veramente un segno di Grazia per tutti.
Vi invito a leggerlo.

gherardo ha detto...

Beh che devo
dire il buongiorno si vede dal mattino!!


Ragazzi davvero
non siamo soli!

Credo che si possa iniziare
un nuovo thread!

gherardo ha detto...

http://www.papanews.it/dettaglio_approfondimenti.asp?IdNews=6959

gherardo ha detto...

.....che proprio io, che allora ero il responsabile diocesano del GRIS (Gruppo Ricerca e Informazioni Sette) e che combattevo in modo particolare i Testimoni di Geova, avevo installato una vera e propria setta nella mia Chiesa accogliendo
il Cammino.

Da allora, ho sempre affermato che il Cammino Neocatecumenale è stato una delle più grandi fregature della mia vita!

Pasquale Troisi ha detto...

Caro sedicente "MIC"è evidente che la tua “somma cultura” ti ha annebbiato le mente.Non ti sei accorto di contraddirti?Riconosci le radici ebraiche del Cristianesimo, sopratutto dell'Eucarestia, ma poi bocci la menorah sulla mensa Eucaristica .Ti pongo una domanda:Pensi che la menorah sia un simbolo pagano o che sia in contrasto o offenda la fede Cattolica o l’Eucarestia? Sai bene che essa era presente sulla mensa dell’ultima cena mentre Gesù istituiva il Sacramento dell’Eucarestia dal momento che il Signore,da buon ebreo,stava celebrando la Pasqua ebraica.Per te la menorah sarebbe uguale,per esempio,ad una statua di Buddha o di un'altra divinità pagana?Ti prego illuminami dal momento che,secondo te,sarei un “ignorante”!suppongo tu sia "colto"!!! Ti ricordo quanto dice in proposito il CCC al n°1096:"Una migliore conoscenza della fede e della vita religiosa del popolo ebraico,quali sono professate e vissute ancora al presente,può aiutare a comprendere meglio certi aspetti della LITURGIA CRISTIANA" Con stupore e sgomento ho letto ciò che dici a proposito di Israele!.Secondo la tua assurda opinione esso sarebbe come Esau' il figlio primogenito di Isacco ,il quale perse la primogenitura vendendola al fratello minore Giacobbe.Ma parli seriamente?Ti rendi conto di quello che dici? Ti riporto il pensiero della Chiesa Cattolica che evidentemente ignori CCC n°839:"La Chiesa popolo di Dio nella Nuova Alleanza, scrutando il suo proprio mistero,scopre il proprio legame con il popolo ebraico,(Nostra Etate).A differenza delle altre religioni non cristiane,la fede ebraica E’GIA RISPOSTA ALLA RIVELAZIONE DI DIO NELL'ANTICA ALLEANZA.E'al popolo ebraico che appartengono "L'adozione a figli,la gloria,le alleanze,le legislazione,il culto,le promesse,i patriarchi;..perchè "i doni e la chiamata di Dio sono irrevocabili(Rm 11,29).Alla luce di quanto riportato trovo grave che un cattolico si esprima nel modo nel quale hai fatto tu.Se pensi realmente ciò che dici posso dire senza ombra di dubbio che sei fuori dalla Chiesa Cattolica !Ti faccio notare che i "simboli cattolici"(come li chiami tu impropriamente) non sono nè una uniforme dietro la quale riconoscersi in modo tribale,nè una bandiera da usare in modo massimalista e fanatico per distinguersi dagli altri.Nessuno si può appropriare della Croce di Cristo neanche la Chiesa. Cristo è morto per tutti gli uomini la sua Croce è il simbolo dell'amore universale di di Dio per l'umanità .I tuoi argomenti sono simili a quelli di alcuni gruppi estremisti,razzisti e nazisti i quali arrivano ad accusare gli ebrei delle cose più ignobili.Ti faccio notare poi che,per quanto riguarda l'uso di candelabri sull'altare della Messa l'Ordinamento Generale del Messale Romano all'art 117 e 297 parla genericamente di candelabri senza dare indicazioni precise pertanto niente autorizza a pensare che si debba escludere l'uso della menorah. Ti sei autonominato giudice del Cammino Neocatecumenale pretendendo di poter dare giudizi su ciò che è cattolico o meno:Ti chiedo chi ti ha autorizzato?Mi chi credi di essere?Lascia giudicare a chi ne ha la competenza e l’autorità.In questo blog hai pubblicato un articolo del Card.Medina Estevez sulle celebrazioni del Cammino Neocatecumenale.In tale articolo egli ci accuserebbe di non inginocchiarci alla consacrazione.Questa accusa sarebbe molto bizzarra e strana dal momento che egli stesso in un intervento della Congregazione per il Culto Divino del 1°luglio 2002(prot.n°1322/02/L)che richiamava L'Ord Mess.Romano (art.162)dichiarava che non è obbligatorio inginocchiarsi durante la consacrazione.
Volevo dire poi che ti devi vergognare non perchè attacchi il Cammino ma perchè attacchi la Chiesa e i tuoi fratelli nella fede.INVITO TUTTI I VERI CATTOLICI CHE SI IMBATTESSERO IN QUESTO SITO (NON CATTOLICO) A DIFFIDARE DEL CONTENUTO DI ESSO.LE NOTIZIE CONTENUTE IN QUESTO SITO SONO DESTITUITE DI FOINDAMENTO FRUTTO DI MENTI ESALTATE E FANATICHE CHE AGISCONO IN MODO ANONIMO QUINDI VILE.ESSI NON SONO CATTOLICI.


Pasquale Troisi

Pasquale Troisi ha detto...

Mi sono dimenticato di dire che ti invito a smetterla di dire bugie NON E' VERO CHE NEL CAMMINO LA MENORAH SOSTITUISCE LA CROCE.LA MENZOGNA E' DIABOLICA VATTI A CONFESSARE.

Pasquale Troisi

Pasquale Troisi ha detto...

DICHIARAZIONE DEI NOVE CARDINALI E 169 VESCOVI PARTECIPANTI ALLA CONVIVENZA NELLA DOMUS GALILEE SUL MONTE DELLE BEATITUDINI

NOI ,NOVE CARDINALI E I 160 VESCOVI DELL’EUROPA SIAMO RIUNITI IN CONVIVEN
ZA NELLA DOMUS GALILAEAE DURANTE L’OTTAVA DI PASQUA PER RIFLETTERE SULLA NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLO STESO LUOGO NEL QUALE GESU’ PROCLAMO’ LE BEATITUDINI E DOVE INVIO’ GLI APOSTOLI PER LA MISSIONE UNIVERSALE.
NOI VESCOVI RICONOSCIAMO CON GRATITUDINE CHE NELLE MOLTE GRAZIE CHE LO SPIRITO SANTO HA CONCESSO ALLA SUA CHIESA NEL NOSTRO TEMPO,IL CAMMINO NEOCATECUMENALE RAPPRESENTA,CON IL SUO ITINERARIO DI FORMAZIONE CRISTIANA,UN CARISMA POTENTE CHE RAFFORZA L’IMPULSO MISSIONARIO CHE NASCE DALLA RIGENERAZIONE BATTESIMALE E CHE DA UNA RISPOSTA ALLA DRAMMATICA SITUAZIONE DELLA SCRISTIANIZZAZIONE DELL’EUROPA.
DICHIARAMO CHE IL FUTURO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE DIPENDERA’ IN GRAN PARTE DALL’AMORE PATERNO CON IL QUALE NOI VESCOVI ACCOGLIEREMO QUESTO CARISMA,ACCOMPAGNEREMO I SEMINARI REDENTORIS MATER E INCORAGGIAMO LE TANTE PREZIOSE FAMIGLIE DELLE COMUNITA’NEOCATECUMENALI,INTEGRANDOLE TUTTAVIA NELLA VITA DELLA CHIESA CHIESA LOCALE