sabato 13 luglio 2019

Per "santa Carmen" i neocatecumenali sempre in vena di novena

Premessa: la novena è una devozione privata che consiste nella recitazione di una serie di preghiere e letture devozionali nel corso di nove giorni, creando come una specie di pellegrinaggio che ha come proprio culmine il giorno dedicato alla festa del santo a cui la novena viene indirizzata.

A titolo di esempio, ricordiamo alcune novene:
  • novena ai Santi Sposi, alla Vergine e a San Giuseppe, che inizia il 14 gennaio per culminare il 23 gennaio, in cui ricorre la festa dello Sposalizio di Maria e Giuseppe;
  • novena a San Giovanni Bosco, dal 22 al 31 gennaio, giorno della nascita al cielo del santo (+1888) e sua festa liturgica;
  • novena a San Giuseppe, dal 10 al 19 marzo;
  • novena a San Domenico Savio, dal 27 aprile al 9 marzo (+1857), data in cui lo si ricorda;
  • novena a Santa Bernadette, dal 7 aprile al 16 aprile (+1879), giorno della sua festa liturgica;
  • novena alla Beata Vergine di Fatima, da 4 al 13 maggio, giorno della prima apparizione alle  pastorelle Lúcia dos Santos, Jacinta Marto e a Francisco Marto alla Cova da Iria nel 1917 (il 13 maggio infatti si festeggia la Beata Vergine di Fatima);
  • novena ai Santi Gioacchino ed Anna, dal 17 al 26 luglio, data in cui la Chiesa ricorda i due santi sposi;
  • novena a San Pio da Pietrelcina, con inizio il 14 settembre per completarsi il giorno 23, data della sua nascita al cielo nel 1968 e giorno del calendario a lui dedicato;
  • novena dell'Immacolata, dal 29 novembre al 7 dicembre...
Ricapitolando: nella Chiesa Cattolica la novena è indirizzata ad un santo, alla Madonna, a Nostro Signore Gesù Cristo (ad esempio la novena del Corpus Domini), e si svolge nei nove giorni che precedono la festa liturgica del santo a cui è indirizzata; può essere fatta per una o più particolari intenzioni (può essere fatta per esempio per l'anima di un defunto o dei defunti in Purgatorio o per una conversione o una guarigione o altri benefici spirituali).

Penso che abbiate indovinato il perché di questa ampia premessa su questa pratica devozionale: 
anche quest'anno i neocatecumenali, sulla scia delle dichiarazioni del proprio fondatore Kiko Argüello, organizzano una novena "a" Carmen Harnández (quindi indirizzata a lei, come fosse santa Bernadette, sant'Anna  o la Vergine di Fatima) e "per" Carmen Hernández, non per la salvezza della sua anima ma per la sua canonizzazione, nei nove giorni precedenti al 19 luglio, giorno della sua morte nel 2016, che evidentemente i neocatecumenali considerano già una festa liturgica.

Non sappiamo quali sarebbero le preghiere rivolte alla "santa" affinché induca la Chiesa a convicersi della sua santità, ma sicuramente c'è un mamotreto che circola nelle salette in cui vengono dettate le parole giuste con cui invocare la sospirata canonizzazione e la protezione della santa "di categoria superiore".
Nell'internet se ne trova qualche esempio che definire delirante è dir poco.

Che cosa viene chiesto a "Santa Carmen"?
  1. Di provvedere appunto, come già specificato, alla propria stessa canonizzazione (e questo sarà un miracolo non da poco, per il quale sarà già stato stanziato un budget nelle magre ma “provvidenziali” casse del Cammino)
  2. Di proteggere e diffondere il Cammino e le sue "missioni"
  3. Di guarire malattie, convertire i coniugi e i figli riottosi al cammino
  4. eccetera eccetera



Alcuni commenti di fedeli neocat:
- Carmen, intercedi per la mia salute
- La ricordo una volta, accusava Kiko davanti al Papa Benedetto XVI.
In quanto alla beatificazione nel Dio Trino, non ne dubito neppure un po', il Signore conceda perseveranza nella orazione.
- Così è
- Ti prego di intercedere per la mia salute
- Amen
- Carmen Hernàndez è stata pensata fin dal seno materno da Nostro Signore Gesù Cristo per Evangelizzare il mondo.
Grazie a loro oggi conosciamo il cammino di Salvezza.

Evidentemente la speranza dei big del cammino è che la trapassata Carmen sia diversa dalla Carmen come l'abbiamo tutti conosciuta in vita.
  • La Carmen reale non credeva innanzitutto nelle novene, le considerava pratiche da religiosi naturali;
  • la Carmen reale era una donna isolata, non amava il contatto con le persone, ora la Carmen trapassata dovrebbe gioire nel rapporto con tanti piccoli bisognosi;
  • la Carmen reale non era interessata alle sofferenze altrui, addirittura imponeva ai cosiddetti "catechisti" inviati da Kiko in zone disagiate di non perdere tempo nelle azioni caritative, per occuparsi solo di predicare il Cammino, ed ora invece la Carmen "celeste" dovrebbe occuparsi di aiutare i sofferenti;
  • la Carmen reale non aveva una parola buona per nessuno, ora dovrebbe averla per tutti;
  • la Carmen di questo mondo era interessata solo a ricevere "le regalini" dai propri sudditi e di farne solo ai pastori della Chiesa per ingraziarseli, ora dovrebbe essere generosa verso tutti;
  • la Carmen che abbiamo conosciuto disprezzava i vescovi ed ora dovrebbe sottoporsi al loro giudizio;
  • la Carmen in carne ed ossa prendeva a ceffoni Kiko in ogni occasione e detestava le sue idee su come condurre il Cammino, ora che è trapassata dovrebbe aiutarlo a distruggere definitivamente la creatura nella quale ella aveva creduto di potersi realizzare ed eternare.
L'unica qualità riconosciuta universalmente a Carmen Hernàndez è la parresìa, cioè la libertà di dire ciò che pensava senza rispetto di convenzioni o altro: in realtà questo si traduceva nell'abitudine della "donna escatologica" (definizione di don Pezzi) di criticare tutto e tutti, sempre.
Non risulta che una sola parola buona sia uscita mai da quella bocca.
In quanto a parolacce invece, risulta che ne conoscesse e le usasse frequentemente.

Sarà difficile riuscire a costruire la fama di santità a partire esclusivamente da queste basi.
Per questo è necessario fare la novena all'improbabile santa perché provveda a santificarsi.

E la raccomandazione del Papa risalente all' 11 luglio 2017 che ribadiva la norma già data dalla Congregazione per le cause dei Santi? Che fine ha fatto?
Leggiamola nuovamente:
“Sono proibite nelle chiese le celebrazioni di qualunque genere o i panegirici sui Servi di Dio, la cui santità di vita è tuttora soggetta a legittimo esame. Ma anche fuori della chiesa bisogna astenersi da quegli atti che potrebbero indurre i fedeli a ritenere a torto che l'inchiesta, fatta dal vescovo sulla vita e sulle virtù, sul martirio o sull’offerta della vita del Servo di Dio, comporti la certezza della futura canonizzazione dello stesso Servo di Dio”.
Com'è destino di tutte le raccomandazioni della Chiesa, gli "obbedienti" neocatecumenali ne hanno fatto carta straccia. Come bambini bizzosi, pretendono di ottenere ciò che desiderano, senza rispetto delle regole, senza autocontrollo.
Come gli hanno insegnato ad essere i loro "santi", "umili", "obbedienti" fondatori.



Rassegna di articoli su Carmen e la sua pretesa santità.



I nuovi falsi profeti portano le anime all'inferno:
affresco in una parrocchia della Campania

30 commenti:

  1. È triste che la memoria storica dei fratelli del Cammino sia così corta da non far loro notare quanto l'obbligo di "novene" alla Carmen sia esattamente il contrario di ciò che Carmen predicava...

    RispondiElimina
  2. bello vedervi SCHIUMARE DA 10 ANNI....... sopratutto tripudio......una nullità che non fa un cazzo tutto il giorno...meschino....sicuramente pedofilo...amante del porno visto il suo habit anonimo......
    PS.....ricordati di cancellare la cronologia la prossima volta imbecille......

    ricerche google........xxx video....
    ha ha haaa
    BECCATOOOOOOO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei pietoso... Una ulteriore dimostrazione di che tipo di persone maleducate, malvagie e marce dentro il cammino neocatecumenale ospita.

      Elimina
    2. Ecco a voi la "fede adulta" e ovviamente stasera farà pure la comunione

      Elimina
    3. Guarda che ha essere beccato è stato A P U R O N !!!!!!
      Beccato e affondato!

      Elimina
    4. Carissimi, tutti, al mondo, dobbiamo sapere, e lo vediamo con i nostri occhi, ci sono persone che sono invasate, piene di giudizi verso il prossimo, in quanto si sono presentate davanti a voi con una facciata evangelicha, ma realmente sono indemoniate. Costui ha parlato per opera del demonio, lo spirito impuro è entrato dentro di lui, e gli ha fatto scrivere quelle parole.
      Uomini perversi e empi, che si sono infiltrati in mezzo a noi, pieni di ogni maledizione,pensano che il prossimo sia sottoposto a loro, alla loro vanagloria, ma realmente hanno l'odio dentro, in quanto si vedono che il prossimo non crede alle loro parole, per cui non si sottomette alla loro misera volontà corrotta, malata, e perversa, ovvero decaduta nel peccato. Trovano strano che gli altri non seguano le loro orme, perverse ed empie, per cui usano parole amare, ma sapendo di essere scoperti, ecco che le usano con un fare mistificatorio. Amano derubare il prossimo, usando il Nome Santissimo di Dio, come se Dio fosse ladro e disonesto, invece il Nostro Signore è Giusto e Pieno di ogni Onore, per cui Egli Dona senza misura la Sua Grazia, senza chedere soldi.Solo degli empi potevano far circolare, in giro, l'idea che Dio chiedesse denaro alle sue creature. Dio non ha bisogno del denaro, se avessimo un Dio sottoposto al denaro,o che sottopone al denaro, sarebbe meglio non essere nati. Ma, grazie a Dio, Dio non è così.Egli ci ha creati liberi, liberi, liberi, e nella libertà rispondiamo e ridiamo a Dio ciò che ha donato. Senza costrizioni.
      Costoro, al vedersi che le persone reagiscono, e per cui iniziano a dirgli in faccia ciò che pensano ( si pensavano di essere gli eletti, gli unici, per cui, chiunque parla contro loro è contro Dio, non contro la loro presunzione e arriganza e fallacità)ecco che iniziano a giudicare, giudizi blasfemi, calunnie, ecc, ecc.
      (segue)

      Elimina
    5. Da qui capite cosa c'è sotto a queste persone e al loro ambito.
      Si presentano davanti a voi con sorrisi, con Gesù sulle labbra, ma sotto hanno l'odio e la voglia di sottomettere alla loro volontà il prossimo. Vorrebbero dominare ogni cosa, infatti acusano gli altri di ciò che fanno loro. Un esempio è questo blog. Accusano i moderatori, perchè non pubblicano le loro incursioni velenose, ma realmente i primi a fare proprio così sono loro, sia dentro il loro ambito ( il primo che non fa ciò che dicono loro viene cacciato e calunniato, ovviamente dopo sorrisi con il fine di farsi comprare oggetti, e altro)e sia fuori, dico fuori, perchè vorrebbero mettere a tacere il blog ( il blog è un esempio palese che avete davanti,da qui capite che farebbero così a chiunque, cioè chiunque incontrano per la loro strada)( diffidate degli ipocriti che si presentano davanti a voi con srrisi, e che hanno Gesù sulle labbra) e vorrebbero avanzare sottomettendo tutto e tutti.
      [1] Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano e fu condotto dallo Spirito nel deserto

      [2] dove, per quaranta giorni, fu tentato dal diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni; ma quando furono terminati ebbe fame.

      [3] Allora il diavolo gli disse: "Se tu sei Figlio di Dio, dì a questa pietra che diventi pane".

      [4] Gesù gli rispose: "Sta scritto: Non di solo pane vivrà l'uomo".

      [5] Il diavolo lo condusse in alto e, mostrandogli in un istante tutti i regni della terra, gli disse:

      [6] "Ti darò tutta questa potenza e la gloria di questi regni, perché è stata messa nelle mie mani e io la do a chi voglio.

      [7] Se ti prostri dinanzi a me tutto sarà tuo".

      [8] Gesù gli rispose: "Sta scritto: Solo al Signore Dio tuo ti prostrerai, lui solo adorerai".

      [9] Lo condusse a Gerusalemme, lo pose sul pinnacolo del tempio e gli disse: "Se tu sei Figlio di Dio, buttati giù;

      [10] sta scritto infatti:
      Ai suoi angeli darà ordine per te,
      perché essi ti custodiscano;

      [11] e anche:
      essi ti sosterranno con le mani,
      perché il tuo piede non inciampi in una pietra".

      [12] Gesù gli rispose: "È stato detto: Non tenterai il Signore Dio tuo".

      [13] Dopo aver esaurito ogni specie di tentazione, il diavolo si allontanò da lui per ritornare al tempo fissato.

      (da IPG)

      Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

      Elimina
    6. La legge dello specchio è perfettamente applicabile a questo caso.
      Ciò di cui questo Pasqualone accusa Tripudio appartiene a lui per un motivo concreto, infatti gli argomenti così duramente sputati da questo deprecabile tizio sono le realtà confermate che riguardano il contesto cui appartiene. Il cammino pullula di maniaci accertati, di gente dedita a video avversi e nauseante (genere di rivelazioni eseguite dai camminanti da pulpiti in mezzo alle piazze, durante i giri d' esperienza o ulteriori circostanze neocatecumenali).
      Ma vuoi vedere che questo anonimo è il famoso Pasqualone che mi rivolse delle avances poiché attratto da una mia foto da ragazzina e che Lino denunciò apertamente? Comunque sia la categoria è quella...

      Elimina
    7. Come dice Fides, questo soggetto farà pure la comunione stasera: naturalmente, senza confessarsi, perché tanto non pensa di comunicarsi con Cristo ma con Kiko!
      Esprimo tutta la mia solidarietà a Tripudio e a Rebel, che subiscono attacchi personali: evidentemente ciò che dite colpisce a morte qualche soggettaccio che in cammino viene lasciato prosperare (questo fa capire a quanto poco servano i loro scrutini e i loro interrogatori).

      Elimina
    8. A parte ogni commento sull'autolesionista anonimo, ma certi commenti, offensivi, maleducati e pieni di riferimenti sessuali, non dovrebbe neppure essere pubblicato

      Elimina
    9. (Anonimo15 luglio 2019 07:12)
      Vedete cosa ha detto costui. OK! Invece si deve pubblicare, ovviamente ciò che serve ed è utile, proprio per far vedere a tutti cosa sono queste persone. Il marcio che hanno,l'odio coperto da parole evangeliche, e che davanti a niente si fermano. Non c'è conversione per questo personaggio, sono bollati a fuoco.
      Non so chi sia, parla in anonimo, ma ho capito qual è l'ambito n cui si muove,per cui scrivere quanto scriverò, ha ragione di essere scritto.
      Ascoltate IPG, che è un nulla, ma che vuole condividere il suo pensiero con tutti voi.

      Neanche gli eventi settimanali gli fanno mettere giudizio. Io, al posto vostro, già starei a chiedere pietà. Ma, comunque, ognuno è libero di agire come vuole.
      Vi do un consiglio, così incassate un pò di decime in più, e vi gonfiate a dovere, iniziate ad aprire carrozzerie, vetrerie, e simili. Incasserete, dentro la disgrazia, prospererete.Del resto è il vostro mestiere di sempre, vi siete sempre infilati dentro le disgrazie degli altri, e poi avete prosperato come lupi affamati, tutto condito con falsa bontà. Tant'è che il presente, quello che oggi appare con evidenza certa, smentisce il passato, perchè il passato è passato, il presente è ciò che si dimostra essere.Il presente svela le intenzioni celate nei cuori, sia del passato, e sia di adesso. Prima o poi emerge a galla il tutto.Così vi infilate nel giacimento, e ci mettete le mani dentro.
      Tant'è che fu detto:
      Luca 17,26-37 – In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 26 Come avvenne al tempo di Noè, così sarà nei giorni del Figlio dell'uomo: 27 mangiavano, bevevano, si ammogliavano e si maritavano, fino al giorno in cui Noè entrò nell'arca e venne il diluvio e li fece perire tutti. 28 Come avvenne anche al tempo di Lot: mangiavano, bevevano, compravano, vendevano, piantavano, costruivano; 29 ma nel giorno in cui Lot uscì da Sòdoma piovve fuoco e zolfo dal cielo e li fece perire tutti. 30 Così sarà nel giorno in cui il Figlio dell'uomo si rivelerà. 31 In quel giorno, chi si troverà sulla terrazza, se le sue cose sono in casa, non scenda a prenderle; così chi si troverà nel campo, non torni indietro. 32 Ricordatevi della moglie di Lot. 33 Chi cercherà di salvare la propria vita la perderà, chi invece la perde la salverà. 34 Vi dico: in quella notte due si troveranno in un letto: l'uno verrà preso e l'altro lasciato; 35 due donne staranno a macinare nello stesso luogo: l'una verrà presa e l'altra lasciata». 36 37 Allora i discepoli gli chiesero: «Dove, Signore?». Ed egli disse loro: «Dove sarà il cadavere, là si raduneranno anche gli avvoltoi».

      37 Allora i discepoli gli chiesero: «Dove, Signore?». Ed egli disse loro: «Dove sarà il cadavere, là si raduneranno anche gli avvoltoi».

      37 Allora i discepoli gli chiesero: «Dove, Signore?». Ed egli disse loro: «Dove sarà il cadavere, là si raduneranno anche gli avvoltoi».

      37 Allora i discepoli gli chiesero: «Dove, Signore?». Ed egli disse loro: «Dove sarà il cadavere, là si raduneranno anche gli avvoltoi».

      (da IPG)

      Pace ai figli della Pace. Gesù è la Pace.

      Elimina
  3. "nei nove giorni precedenti al 19 luglio, giorno della sua morte nel 2016, che evidentemente i neocatecumenali considerano già una festa liturgica."

    ...la festa del transito della santa Carmen - Santa/subito - Santa di categoria superiore.

    Una festa in grado di oscurare quella della Madonna del Carmine, il 16 luglio.

    Le due novene si sovrappongono per sei giorni.
    Quale reciteranno i fanatici adoratori della falsa trinità
    Kiko/Carmen/Cammino?
    Quale prediligeranno?

    Ma certo la risposta è scontata!
    Ubi maior, minor cessat.
    (Secondo i loro metri scontati, ovviamente)

    Pax

    RispondiElimina
  4. Uomo Libero!!!13 luglio 2019 12:00

    ANCHE LE MAGLIETTE ADIDAS DI CARMEN DOVREBBERO ESSERE ADORATE COME RELIQUIE...

    RispondiElimina
  5. Stanno oltrepassando ogni limite, è possibile che la chiesa non riesca a bloccarli? Mary uscita dal cammino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo l'autorità della Chiesa non riesce a bloccarli. Ma è perché se un corpo ha le difese immunitarie devastate, allora virus e malattie continueranno a infestarlo sempre di più.

      Una “bastonatura” (così la chiamò Kiko) più forte è stata da parte di Benedetto XVI quando nei primi mesi del suo pontificato nel 2005 comandò che la liturgia del Cammino non deve avere né aggiunte, né omissioni, né "comunione seduti", ecc. La lettera del 1° dicembre 2005 della Congregazione per il Culto Divino mise nero su bianco «le decisioni del Santo Padre» e la lettera divenne poi parte integrante dello Statuto del Cammino del 2008. Risultato: siamo nel 2019 e non è cambiato assolutamente niente. Il Cammino - anche stasera: oggi è sabato - disubbidisce alla Chiesa, calpesta (anche materialmente) il Santissimo Sacramento, incoraggia di fatto la Comunione in stato di peccato mortale, cioè spinge i fratelli letteralmente verso l'inferno.

      Le difese immunitarie della Chiesa sono la predicazione delle verità di fede, la degna celebrazione dei santi sacramenti, la vita monastica contemplativa ("i monasteri sono il parafulmine della Chiesa"), ecc.: ebbene, tutte queste cose in epoca postconciliare sono state drammaticamente ridimensionate, banalizzate, indebolite. Se il tipico parroco celebra "con qualche sbavatura" e il suo vescovo lascia correre, ci sarà sempre qualcuno che utilizza questo fatto come alibi per celebrare anche peggio. Se il tipico parroco fa l'omelia che è un misto tra il riassunto del telegiornale della sera prima e il più becero buonismo politically correct, e il suo vescovo lascia correre, ci sarà sempre qualcuno, magari laico, che si autoinventa "iniziatore" di una "riscoperta", cioè che va predicando scemenze molto peggiori, inducendo i fratelli all'eresia. E se una sacramentina esce dal convento per scacciar via dei fedeli cattolici che recitano il rosario (quando le sacramentine verranno crudelmente perseguitate sarà anche per questo lurido gesto che ha infangato tutta la Chiesa), allora nessuno trova più così strano che le congregazioni religiose sono tutte nettamente in declino (e corruzione e insignificanza) da tanti anni, che pertanto l'equipe dei pretoriani di Kiko può più facilmente colonizzare.

      Il cancro neocatecumenale c'è perché il corpo della Chiesa era già molto indebolito.

      Elimina
  6. Tutta questa storia della beatificazione di carmen è allucinante... Ancora di più lo è sapere che ci sono persone che la pregano... Se mai ci riusciranno vuol dire che hanno pagato bene, molto, molto bene. Ma vorrebbe anche dire che la chiesa è molto più corrotta di quanto ci si immagini... Allora sì ci sarebbe da dire con Dante "... per questo Dio mi faccio turco..."

    RispondiElimina
  7. Piccolo promemoria tecnico per i non addetti alle orazioni.

    Il pregare "per" un'anima significa chiedere a Dio di alleviarne le sofferenze nel Purgatorio. Salvo i grandi santi che hanno avuto il privilegio di passare dalla morte al Paradiso (magari tramite estasi), infatti, coloro che si salvano hanno comunque da scontare una "pena temporale" per "purgare" la propria anima prima di poter accedere al Paradiso. Nostro Signore ne accenna in Mt 5,25: «Mettiti presto d'accordo con il tuo avversario mentre sei per via con lui, perché l'avversario non ti consegni al giudice e il giudice alla guardia e tu venga gettato in prigione». Capite? è un "accordo" per mitigare le colpe, alternativo alla meritata "prigione", che nella "economia della salvezza" consiste in un periodo di purificazione adeguato ai peccati veniali ancora rimasti sulla coscienza (in caso di peccati mortali, infatti, si andrebbe incontro alla morte eterna).

    Questo spiega come mai i cattolici pregano per i defunti (e fanno offrire Messe, ecc.); se un'anima è all'inferno non trarrà beneficio da tali preghiere (ma ne trarrà comunque chi sta pregando). Quando la Chiesa ci assicura che una determinata anima è in Paradiso (cioè la proclama santa), allora non si prega più "per", ma si invoca in intercessione, poiché l'anima in Paradiso, più vicina a Dio, può fare da intermediaria per le nostre umili preghiere (ho visto che in certi casi si induce il popolo a pregare Dio affinché "conceda" alla Chiesa di canonizzare un beato. Mi pare un po' una forzatura pubblicitaria del club di coloro che ne guadagnerebbero (prestigio, affari, o cos'altro).

    Nel caso di Sancarmen Sanhernandez, Eretica di Categoria Superiore, assistiamo invece a una stupida grancassa pubblicitaria intesa a porre la cofondatrice del Cammino sul piedistallo degli "incriticabili". E questo ce lo potevamo aspettare, conoscendo l'arroganza e la superbia degli autonominati "iniziatori" e dei loro seguaci idolatri.

    Ma quello che impressiona (molto, e negativamente) è quel "pregare Carmen", "invocare Carmen". Cioè invocare un'anima infernale. Dopo una vita spesa a massacrare il sacramento dell'Eucarestia e quello dell'ordine sacro, dopo più di mezzo secolo passato a distribuire eresie e divisioni dalla Chiesa, la probabilità che Carmen sia finita all'inferno è piuttosto seria: a furia di allontanarsi da Dio (anche nominandolo mille volte al giorno ci si può allontanare!) si finisce per indurirsi nel peccato, cioè diventare pressoché incapaci di pentirsi. Il Buon Ladrone, che per una vita intera aveva compiuto malvagità, sapeva di essere in errore, tant'è che lo ammette, pentendosene («Noi giustamente, perché riceviamo il giusto per le nostre azioni...»: cfr. Lc 23,41), per poi chiedere al Signore la salvezza. Ma Carmen ce l'aveva o no la possibilità di riconoscere l'errore e pentirsi? La grazia di Dio è imperscrutabile ma l'averla calpestata per una vita intera non è certo di aiuto alla salvezza, bensì di aiuto alla perdizione. Alla grazia si fa spazio compiendo opere buone e pentendosi di quelle cattive, mentre la perdizione si guadagna perseverando nelle opere malvage: e quali opere più malvage ci sono del diffondere eresie, inquinare i sacramenti, indurre i fratelli a diventare idolatri... quante anime neocatecumenali hanno scelto le fiamme dell'inferno a causa del Cammino e di Carmen? E di fronte alla loro storia, quanto "meriterebbe" Carmen di salvarsi? E di fronte a una Carmen all'inferno, quanti fratelli del Cammino sanno che l'invocarla attira pessime infestazioni e influssi? Quanti di questi fratelli ancora viventi stanno mettendo a repentaglio la propria salvezza a causa dei diabolici insegnamenti e comandamenti della Carmen?

    RispondiElimina
  8. Queste alzate d'ingegno non fanno altro che alimentare quello che ormai è arcinoto e non sconfessabile:

    IL CNC CELEBRA IL CULTO DELLA PERSONA, NON QUELLO DI DIO.

    Si agitano tanto, fanno tanto rumore, dichiarano grandezze inesistenti, ma in soldoni, a parte Italia e Spagna nessuno li vuole.

    Non dico delle autorità, eh, dico delle persone: tanti anni, tanto merchandising, tanti legami potenti ma il fatto è che la gente non li vuole, specialmente all'estero extra europeo.

    Questa nuova su Carmen interesserà solo italiani e spagnoli, per il resto del mondo che millantano di avere conquistato o invaso, Carmen è solo un nome, nulla di più.

    Voglio proprio vedere in quanti faranno la novena, a parte i "nostalgici" diretti adoratori di Carmen.

    RispondiElimina
  9. DICE IL PAPA, che dovrebbe comandare più di KIKO:

    “Sono PROIBITE nelle chiese le celebrazioni di qualunque genere o i panegirici sui Servi di Dio, la cui santità di vita è tuttora soggetta a legittimo esame.
    Ma anche FUORI della CHIESA bisogna astenersi da quegli atti che potrebbero indurre i fedeli a ritenere a torto che l'inchiesta, fatta dal vescovo sulla vita e sulle virtù, sul martirio o sull’offerta della vita del Servo di Dio, comporti la certezza della futura canonizzazione dello stesso Servo di Dio”

    E il Cammino che fa? INVENTA per Carmen addirittura una Novena, riservata esclusivamente a chi ha già qualche "titolo" autorizzato dalla Chiesa attestante la propria santità, o a Dio stesso!
    Il Cammino perciò è un'altra chiesa!
    Dice di appartenere alla Chiesa ma nei FATTI non vi appartiene.

    Ricordo che una volta, in tempo di elezioni, un noto esponente di un piccolo partito considerato "moderato", si faceva vedere impegnato nella ricerca dei voti a favore di un altro noto personaggio dello stesso partitino, che si era candidato. Ma, al termine delle elezioni, risultò che nel seggio dove aveva votato il cercatore dei voti, non risultò un solo voto a favore del candidato in questione.
    Segno evidente che, nonostante le promesse di voti fatte a PAROLE, nei FATTI né il cercavoti, né i componenti della sua famiglia, avevano votato il candidato che dicevano che avrebbero votato e fatto votare.
    Così il Cammino: a PAROLE sono nella Chiesa e, anzi, sono "Chiesa", ma nei FATTI spesso sembrano FUORI!

    Mi ricordano il fratello maggiore della parabola evangelica: "Ci vado..." e non andò.

    RispondiElimina
  10. Che stranezza, non me ne capacito affatto.
    In occasione dell' anniversario della dipartita della "santa" delle baracche kiko ha introdotto una pratica mai contemplata nel cammino, piuttosto da lui stesso associata ad una condotta spiritualmente inferma di chi erroneamente (secondo lui) si accosta alla Vergine Maria: la preghiera del Santo Rosario.

    I miei genitori mi educarono alla devozione mariana sin dalla più tenera età. Essi mi insegnarono che il Santo Rosario è un' Arma, un Rifugio, una Certezza; il compendio del Vangelo, una Corona di Rose da offrire alla Vergine Maria.

    Negli anni permase in me l' amore indiscutibile per la Corona della Madonna (anche quando il "destino" mi divise dai miei) nonostante mi ritrovassi immersa in quella realtà avversa suscitata da Carmen e kiko.

    Carmen si contrappose con veemenza al mio Rosario in ogni maniera umanamente avverabile: pressioni fisiche o psicologiche, queste ultime mai attecchite! In un' occasione non lo ritrovai più, in che maniera mi fu sottratto non lo so ma il mio dubbio sostò sulla sua persona.

    Ma debbo anche esprimere che grande è la mia meraviglia e la mia gratitudine al Signore poiché, in un modo o nell' altro, permetteva che arrivassero tra le mie mani quei grani inestimabili.

    Mi ritrovai però a fronteggiare molti antagonisti per mantenere integra la pia formazione che ricevetti in famiglia, poiché essa era recepita come un' ostacolo per il cammino. Davano il sentore di temere che il Rosario, con i suoi benefici, potesse illuminare sulla pericolosità del contesto neocatecumenale, sulle sue menzogne e alterazioni e di conseguenza allontanare la povera anima orante la Vergine da esso. Ritenevano tempo sprecato quello dedicato alla contemplazione dei misteri di nostro Signore, poiché sottraeva attenzione agli impegni della comunità.

    Certamente ognuno è libero di lasciarsi affascinare dal Rosario oppure no, ma Carmen ha fatto ciò che non è lecito, ha impedito ad altri di amarlo.

    In fondo la meditazione dei misteri di Cristo presuppone che si creda che Gesù è il Cristo...a questo punto due domande bisognerebbe porsele.

    RispondiElimina
  11. Ringrazio Valentina Giusti per aver composto in maniera magistrale l' articolo di quest' oggi. Con una sapiente capacità di sintesi ha compreso nelle righe proposte tutta la problematica concernente questa donna (credo fosse una donna), che include non soltanto le sue eretiche gesta ed espressioni dirette, ma anche e soprattutto l' effetto inquinante che tutt' oggi permane nella testa e nella spiritualità degli idolatri neocatecumeni.

    È illogico che si utilizzi proprio il Rosario per rendere omaggio a Carmen, ma la realtà è ben diversa, diciamolo pure. Come di già espresso la novena viene rivolta a Carmen, è lei la "divin" protagonista alla quale il devoto kikiano prega per chiedere soccorso riguardo le proprie necessità. Nove giorni di squilibrio in cui il fanatico si appresta ad inviare messaggi subliminali affinché venga ufficializzata quella santità per loro di già sussistente. È tutto talmente assurdo, malevolo e strategico da scadere nella piaga più diabolica, la superstizione. Ancor di più al pensiero che il cammino non propone ulteriori novene o pratiche mariane.
    kiko ha creato una falsa immagine di Dio e una spiritualità "fai da te" in cui la regola da seguire è quella relativa ai propri bisogni. I suoi bisogni!
    E adesso ha bisogno di sfruttare la novena per i suoi fini meschini!

    RispondiElimina
  12. Al Signore Gesù, Nostro Dio.
    Signore Gesù io ti ringrazio per tutto ciò che fai quotidianamente per me, grazie per la tua difesa contro le Tenebre, grazie per questo giorno, la domenica, perchè ho la grande opportunità di andare salla Santa Messa e di ricevere te. Tu ci ridai la vita ogni volta che assumiamo Te, perchè questo nostro corpo mortale è dilaniato dalle tentazioni degli spiriti impuri e dal peccato che abbiamo dentro di noi. Signore Gesù io ti chiedo di sostenere la mia volontà, fa che non vada nelle mani del mio Nemico, fa che mi ravvedi sempre ogni volta che cado in qualche laccio, fa che io sia sempre sotto di Te. Signore Gesù io ringrazio Tuo Padre, il Padre Nostro, perchè è un Grande Padre, pien di Misericordia e di Amore, Grazie Padre Santo, Signore Gesù, tramite Te ringrazio il Santo Spirito, che ci guida e ci sostiene con il Suo Amore. Signoe Gesù, Trinità, mi inchino eternamente davanti alla Vostra Volontà, accetto ogni cosa Voi facciate, cerco in tutto di conformarmi a Voi.
    Signore Gesù nel Fuoco della Resurrezione mantieni i tuoi figli e li sostieni, nella Notte Santa hai bruciato ogni scoria e ogni passione impura. Signore Gesù vado in giro su questa terra come un assetato ed un affamato, nel ricordo di ciò che hai donato, mi sento come se fossi staccato da tutto e da tutti, e vedo i miei fratelli presi dalle passioni della carne e del mondo. Signore Gesù, tu sai che devo completare questa mia vita quaggiù, per cui devo sostenermi e lavorare, ma tutto ciò,delle volte, è pesante, perchè il ricordo spacca il cuore, e viene da dire sempre: quando finirà!
    (da IPG)
    segue

    RispondiElimina
  13. Delle volte tutto sembra un'agonia ed una croce, vedo la tua Creazione che viene deturpata dal Peccato, scostumatezza, approfittamenti, falsità, calunnie, imposizioni, sopraffazioni. Vedo come il Peccato si traveste da pecora, ed entra tra di noi e fa scempio delle coscienze. E' vero! Siamo peccatori! Ma vedersi che il Peccato prospera e avanza, proprio tra i figli di Dio, cioè in mezzo a coloro i quali si presentano così davanti agli cchi nostri è un grande dolore da sopportare.
    Signore Gesù siamo pieni di ferite, da ogni parte veniamo colpiti, ogni giorno subiamo i colpi, e ne sono molti, ma io ringrazio sempre Te, perchè so che Tu sei con me e sopporti tutto questo calvario.Insieme a me sei Tu, dentro di me, e con me. Avendo Te, con me, riesco a sopportare tutto e tutto passa e tutto cessa, il dolore si dilegua, la rabbia sparisce, per cu ritorna sempre la calma e la pace. Grazie Gesù, seza di Te non saprei proprio cosa fare, e sono sicuro, non sarei riuscito a sopportare tutt questo. Tutta questa forza contraria, forze si sono abbattute su di me, contro di me, ed hanno cercato di abbattermi, di abbattere ciò che hai fatto in me, per cui hanno cercato di rinchiudermi nel buio e nel silenzio. Ma Signore, nessuno può avere la meglio su di Te, perchè tu sei un Padre per tutti noi, per cui sei stato sempre al mio fianco e mi sostenuto, e con Te ho dialogato e mi sono rapportato. Io e Te, Tu che sostieni me.Quando è bello vederti in faccia e sapere che sei lì che non ti stanchi di vegliare su di me. Quando è bello sapere che sei lì, come un guardiano, che non permette al Lupo di oltrepassare il recinto. Quanto è bello sapere che nessuno potrà strapparmi dalle tue mani benedette. Signore Gesù intorno a me sento il lupo che si aggira e si dimena, colpi nel buio, rumori, tentazioni, ringhia e vorrebbe piegarmi a fare ciò che vuole, ma non ha capito che io ho giurato eterna comunione con Te, per cui sarà impossibile che io possa andare verso il mio Nemico. Signore Gesù, so che sono debole, per cui potrei fare cose spiacevoli, ma ti chied odi riprendermi sempre, e di ridarmi la forza per rimettermi nel mio cammino che va verso di Te. Io voglio andare verso di Te, perchè so che è lì la Vita, non in altro sentiero.Solo Tu Signore Gesù. Solo Tu Signore Gesù. Solo Tu Sigore Gesù. Non c'è altro.

    (da IPG)

    Pace ai figli della Pace. Il Signore Gesù è la Pace.

    RispondiElimina
  14. ....carina quella fotina di carmenina ragazzina.... praticamente hanno scovato l'unica foto di quando non era una ARCIGNA MEGERA..... bravi kikos.... finalmente avete fatto una immaginetta..... speriamo che ALMENO STAVOLTA non sia stata ritoccata col fotoshop....

    ...metti invece un PADRE PIO burbero ma santo....non ridanciano ma pensoso... altri tempi.... per stampare i santini non hanno mai avuto bisogno di scovare foto della gioventu'.... una vita di santità non ha bisogno di nascondere gli ultimi 3 quarti dell'esistenza di quella vita....

    la FABBRICA DEI SANTI,si'.... questi credono che mollando abbastanza BUSTARELLE nella congregazione x i santi '''''FANNO SANTA LA CARMEN'''''....bravi furbacchioni furbin furbetti che sapete tutti i trucchetti... prima fate la RECITA ''''oh quanto e' santa oh quanto e' brava oh quanto e' spirituale'''' poi vi INVENTATE QUALCHE GRAZIA RICEVUTA e nel frattempo SOLDI A PIOGGIA a tutti i membri della congregazione (pure agli USCIERI!! prima la '''FATE''' santa e meglio sara' x il cammino!!!).... a furia di minacce MAFIOSE e di BUSTARELLE AUMM AUMM e di RECITE IPOCRITE..... vi credete che alla fine esce ''''SANTA'''' obbligando tutti i cristiani a festeggiarla liturgicamente e a costruire '''CHIESE in suo onore!!!'''

    poi farete lo stesso col PORCO KIKO....dovete pure sbrigarvi.... piu' kiko vive e piu' si scoprono gli altarini.... piu' kiko parla e piu' si scoprono le PORCHERIE del cammino.... voi veramente credete che potete COMPRARE un titolo di santita' sufficiente a cancellare tutte le critiche.... voi veramente vi illudete di nascondere le vostre malefatte dicendo '''''TU CRITICHI UNA SANTA TU CRITICHI UN SANTO''''.... voi veramente credete che i SOLDI e le MINACCE possono costruire la fede e la santita'..... veramente credete che la gente si dimentica della VECCHIA STREGA se mettete la fotina col bel faccino di carmenina ragazzina..... veramente vi credete di girare la pizza a modo vostro.... la SANTITA' NON E' IN VENDITA, fratelli !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie E.P.
      Perfetta immagine della presunta santità di due brutte persone che hanno fondato uno pseudo-religioso cammino di fede verso il nulla...
      LUCA

      Elimina
  15. Uomo Libero!!!14 luglio 2019 10:08

    IL MIRACOLO DI CARMEN: LA SUA ACCONCIATURA, COPIATA DA MOLTITUDINI DI DONNE E RAGAZZE NC..

    RispondiElimina
  16. Novena a Carmen in base a quale data 🤔
    Ho sempre avuto il sospetto che la data reale della morte di Carmen fosse quella dichiarata a giugno, poi smentita (non è morta è solo molto grave), per poter avere il tempo di avere l'autorizzazione e costruire il mausoleo nel seminario kikiano. Cosa vogliamo seppellire la "subito santa" in un normalissimo cimitero.

    Frilù

    RispondiElimina
  17. Francamente anch'io ho dei seri dubbi sulla seconda data della morte. Ricordo benissimo l'annuncio dato il 18 giugno in modo ufficiale e divulgato, poi, misteriosamente, si è "ripresa". Come pure strano è il fatto che il funerale lo hanno fatto solo molto dopo, in agosto.

    RispondiElimina
  18. Far fare la novena a Carmen con la foto di quando era ragazza, per lanciare l immagine di una donna con lo sguardo da Santina.cos'hanno da nascondere i Kikos? Si vergognano di mettere la foto di Carmen degli ultimi anni? Si vergognano.. Si vergognano di Carmen. Mi fa riflettere così proiettati verso la vita eterna eppure così attaccati alle belle figure all immagine da dare agli altri. I Kikos sono del mondo come tutti e anche peggio.

    RispondiElimina
  19. Il cammino è un falso.
    Come falsa e fuorviante è la foto di una Carmen castigata, quasi una monaca penitente e mistica per nulla rispecchiante la vera Hernandez.
    Quella che impazzava senza controllo in tutti i raduni, che Kiko doveva tenere a bada perchè non sbarellasse oltre ogni limite. Sorrideva Kiko e rivolgeva all'uditorio battute per cercare di smorzare in qualche maniera l'impatto delle terribili bordate di Carmen. Ne aveva per tutti, da Kiko stesso agli itineranti anche quelli della prima ora, che a volte denudava in assemblea senza alcun ritegno.
    Ma di cosa parlano i paladini della canonizzazione a tutti i costi?
    Ne aveva per i presbiteri, per Vescovi e Cardinali e nei confronti del Papa non ha mai indietreggiato. Ricordiamo il "la donna taccia" di un G.P.II esasperato all'estremo dalle sue maleducate interruzioni continue.
    Ma di cosa parliamo oggi?
    Chi è quella ragazzetta composta e pia alla Gemma Galgani?
    Ho conosciuto bene Carmen! Dico che sicuro anche quella foto è ritoccata, con una camicetta grigio chiaro, abbottonata fino al collo!
    In ogni caso con gli anni si è andata degradando sempre più. A parte che spendeva e spandeva per i suoi vestiti e i monili con cui si adornava, con pessimo gusto. Nella sua stanza aveva un tavolo pieno di orecchini e trucchi vari. Voleva fare la star. In quanto all'abbigliamento, d'estate cambiava e scambiava camicioni colorati e provenienti da ogni dove, spesso trasparenti. Nella sala azzurra c'è dietro da un lato una grande vetrata, nella "navicella-spaziale/Merkabà" tutto è vetrata, escluso il pannello kikodecorato dietro la presidenza. Carmen dava spettacolo di sè con una noncuranza sconcertante. Kiko le sussurrava qualcosa all'orecchio...cercando di farle comprendere quanto fosse sconveniente a volte oltre i limiti il suo vestire. Lei puntualmente lo mandava a quel paese...

    Pax

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.